Home News Classifica università UniMoRE batte Trieste e i politecnici nella classifica Censis per l’area di...

UniMoRE batte Trieste e i politecnici nella classifica Censis per l’area di Ingegneria 2016

0

L’Università di Modena e Reggio Emilia rimane la migliore per la formazione degli aspiranti ingegneri. A confermare il primato dell’ateneo emiliano è la classifica Censis per l’area di Ingegneria 2016, che lo vede raggiungere un punteggio medio pari a 103,5. Il secondo posto questa volta spetta a Trieste, che compie un importante balzo in avanti, migliorando anche la propria media di ben 10 punti e ottenendo un ottimo 102,5. Appaiati con 99,5 punti, completano il podio della graduatoria relativa ai corsi di laurea triennale appartenenti alle classi di Ingegneria Civile e Ambientale (L-7), Ingegneria dell’Informazione (L-8) e Ingegneria Industriale (L-9) il Politecnico di Torino e quello di Milano. I due rivali storici stavolta si trovano a condividere il terzo posto con il PoliTo che ha mantenuto la posizione di dodici mesi fa e il PoliMi che ha decisamente migliorato il proprio piazzamento.

 

La quarta posizione della classifica Censis per l’area di Ingegneria 2016 appartiene all’Università di Ferrara, che conferma il risultato dell’anno scorso – anche se il punteggio si lima un po’ al ribasso, passando da 101,5 a 99 – e a quella di Parma, che ha ottenuto la medesima media. Dietro il duo c’è un’altra coppia, quella formata da PaviaTrento (96), che precede Siena (95), le università di Brescia e Bologna (appaiate con 94 punti), Perugia (93,5), Udine (93), l’Università Politecnica delle Marche (92,5) e Genova (90,5).

Il centro della classifica Censis per l’area di Ingegneria 2016 vede Salerno (90), PadovaCatanzaro (entrambe con 89 punti), Roma Tre (88,5) e l’Università della Basilicata (88), mentre nella seconda parte della graduatoria si sono piazzate Roma “Tor Vergata” (87,5), Cagliari (87), l’Università della Calabria a pari merito con “La Sapienza” di Roma (85,5), Bergamo (84,5), Palermo (84), Catania (83) e le coppie Università del SalentoPolitecnico di Bari (entrambi con 82,5) e CassinoL’Aquila (tutt’e due con 80). Un gradino più in basso si trova l’Università del Sannio (79,5), che precede Pisa (79), Firenze (78,5), l’Università dell’Insubria (77,5) e l’accoppiata “Federico II” di NapoliReggio Calabria (76).

Le ultime tre posizioni della classifica Censis per l’area di Ingegneria 2016 sono occupate dalle stesse università dell’anno passato, con l’Università di Messina (72), che stavolta è terzultima davanti all’Università di Napoli “Parthenope” (71,5), che precede un’altra napoletana: la Seconda Università di Napoli, ancora ultima con un punteggio (67) ulteriormente calato rispetto a dodici mesi fa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui