Classifica Censis 2015 dei mega atenei: Bologna in vetta
allenati con i nostri test di ammissione e orientamento gratuiti

test di ammissione
facoltà a numero chiuso

test attitudinale universitario
l’area di studio più adatta a te

test orientamento facoltà
facoltà che fa per te

test di inglese
valuta il tuo livello

Classifica Censis 2015 dei mega atenei: Bologna è nuovamente in vetta

da | Ago 2015 | News | 0 commenti

La prima della classe è sempre l’Università di Bologna, che si conferma al vertice anche nella classifica Censis 2015 dei mega atenei. L’Alma Mater guida questa speciale categoria – che raggruppa le università con oltre 40mila iscritti – da ormai alcun anni e questa volta si merita il primo posto grazie a un punteggio medio pari a 95 (-2,8 rispetto al 2014), brillando particolarmente sul piano dei contenuti web (105). Ottima la valutazione riportata anche dalle borse (101), dall’internazionalizzazione (99) e dalle strutture (90), mentre il punto debole sono i servizi (80).

Anche sugli altri due gradini del podio della classifica Censis 2015 dei mega atenei ci sono due conferme. Al secondo posto c’è nuovamente l’Università di Padova, che ottiene 89,2 punti (-3,4 rispetto all’anno scorso), riportando punteggi compresi tra 81 e 89 in ciascuno degli indicatori, tranne quello dei contenuti web, in cui spicca un ottimo 102. In terza posizione troviamo l’Università di Firenze con 88,8 di media (-1,6), anch’essa con fiore all’occhiello i contenuti web (99).

 

La quarta della classifica Censis 2015 dei mega atenei è Pisa (85,6), che precede Palermo (84,8), in risalita di ben tre posizioni rispetto all’anno scorso. Sono due, invece, le posizioni perse da Torino (82,2), quest’anno solo sesta. Un posto in meno rispetto al 2014 per Bari, settima con 81 punti. In discesa di una posizione anche La Sapienza, i cui 80,2 punti valgono solo l’ottava posizione nella graduatoria.

La classifica Censis 2015 dei mega atenei riserva poche sorprese anche in coda, con il terzetto finale che resta immutato. La terzultima è di nuovo la Statale di Milano (78,4), la penultima è l’Università di Catania che riporta una media di 75 e l’ultima – come accaduto già nel 2013 e nel 2014 – è la “Federico II” di Napoli, cui sono stati assegnati solo 72 punti di media, frutto soprattutto delle carenze nelle borse e nell’internazionalizzazione.

Rispetto ai singoli indicatori, l’ateneo con i migliori servizi è sempre Pisa (96), Bologna eccelle per borse (101) internazionalizzazione (99) e strutture (90), mentre sul fronte del web vince Torino (106).

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments