top-10-università-di-medicina-italia-2022

Migliori università di medicina in Italia nel 2022

da | Ago 2022 | Facoltà | 0 commenti

Voler diventare medico e, quindi, studiare medicina, è uno dei percorsi più lunghi e impegnativi che uno studente può intraprendere. Inevitabilmente, la scelta di questa facoltà è profondamente segnata da una forte passione verso il mondo della scienza e della biologia, del corpo umano in tutte le sue forme.

Tuttavia, a volte solo la passione non basta per essere un buon medico. Effettivamente, un’eccellente preparazione e molta esperienza sul campo sono fondamentali.

Ecco perché è importante, per la propria carriera, anche scegliere l’università adatta. Vediamo insieme quali sono le migliori università di medicina in Italia del 2022.

Top 10: migliori università di medicina

Secondo il nostro fedelissimo QS World University Rankings, le migliori università italiane di medicina sul panorama mondiale nel 2022 sono le seguenti.

  1. Università di Milano La Statale (81° posto nel mondo);
  2. Alma Mater Studiorum di Bologna (89° posto nel mondo);
  3. La Sapienza di Roma (104° posto nel mondo);
  4. Università degli Studi di Padova (128° posto nel mondo);
  5. Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (<150);
  6. Università di Milano Bicocca (<200);
  7. Università di Pisa (<200);
  8. Università degli Studi di Torino (<200);
  9. Università degli Studi di Napoli Federico II (<250);
  10. Università degli Studi di Roma Tor Vergata (<250).

Sfuggono per un pelo alla classifica la San Raffaele di Milano e l’Università di Pavia.

Per conoscere il punteggio complessivo di ognuna di queste università secondo il nostro Super Ranking, potete cliccare su ognuna di esse e scoprire qual è la migliore secondo univerista.it!

La Statale di Milano

L’Università degli Studi di Milano La Statale si classifica al primo posto per quanto riguarda gli studi di medicina in Italia. Non c’è da sorprendersi se solo guardiamo alla reputazione generale dell’ateneo e alla qualità dei suoi corsi. Per quanto riguarda l’area di Medicina e Chirurgia, La Statale offre 37 corsi di laurea in ambito biomedico e sanitario. Questi ultimi spaziano dagli argomenti più tradizionali fino ad arrivare alla medicina molecolare e alla genomica.

L’ateneo in questione dà l’opportunità di specializzarsi nel campo anche attraverso corsi interamente in inglese come quelli di Biomedical omics e Medical biotechnology and Molecular Medicine.

In più, La Statale di Milano permette ai propri studenti di perfezionare i propri studi in ambito medico anche grazie alle sue 58 scuole di specializzazione, i 6 corsi di dottorato e un grande numero di Master e Corsi di Perfezionamento.

In generale, le opinioni sulla facoltà di Medicina della Statale sono eccellenti. Questo è confermato dai report di AlmaLaurea che assicurano che il 59% dei laureati nei corsi magistrali a ciclo unico della Statale trovano un’occupazione a un anno dalla laurea. In questo contesto, c’è da tenere in considerazione che molti studenti che frequentano questi corsi, dopo un anno dalla laurea stanno ancora proseguendo i propri studi. Inoltre, per il 98,4% dei casi, la laurea magistrale a ciclo unico conseguita all’Università degli Studi di Milano si traduce come molto efficace nei lavori svolti.

Alma Mater di Bologna

Inevitabilmente presente in tutte le top 10 delle università italiane, l’Università degli Studi di Bologna si classifica al secondo posto tra gli atenei migliori per la facoltà di medicina.

Il corso di studi in Medicina e Chirurgia può essere frequentato, oltre che nel campus di Bologna (dove è possibile svolgere il corso anche in inglese), anche nei campus di Forlì e di Ravenna.

Le opinioni per la facoltà di medicina nell’università di Bologna sono del tutto eccellenti. Il 91,1% degli studenti si dichiarano del tutto soddisfatti del loro percorso di studi.

Per quanto riguarda il tasso di occupazione, dopo il conseguimento della laurea in Medicina a Bologna, il 47.1% degli studenti lavora. Anche in questo caso, però, c’è da tenere a mente che il 48,9% dei laureati non lavora ma non cerca neanche lavora. Una percentuale molto alta se pensiamo al solo 4% che non lavora e sta attualmente cercando lavoro (dati aggiornati al 2021).

La Sapienza di Roma

L’Università degli Studi di Roma La Sapienza si trova al terzo posto della classifica delle migliori università di medicina in Italia del 2022 su base mondiale.

Anche qui, i corsi in questo ambito sono moltissimi e spaziano da temi più tradizionali fino ad arrivare a quelli più innovativi e tecnologici. Infatti, la Sapienza offre un corso di studi chiamato proprio Medicina e Chirurgia HT. Questo riguarda un settore innovativo degli studi medici che impiega l’utilizzo delle tecnologie digitali. Tali tecnologie avanzate sono applicate sia per la diagnosi precoce, sia per la cura di gravi patologie in pazienti a rischio.

La Sapienza mette a disposizione dei suoi studenti un corpo docenti di altissimo profilo professionale che non si priverà di trasmettere ai giovani tutta la passione e l’esperienza per questa scienza.

Per quanto riguarda il tasso di occupazione, possiamo dire che La Sapienza rientra tra i primi 100 posti nel QS Graduate Employability Ranking. In questa classifica risulta essere 93° per numero di studenti che trovano lavoro dopo la laurea. A livello italiano, invece, è la prima per quanto riguarda il grado di successo dei laureati.

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments