Ammissione-design

Test ammissione design

da | Set 2022 | Ammissione | 0 commenti

Anche se il corso di laurea in design non rientra tra i corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale, molti atenei decidono ogni anno di vincolare l’ammissione a design al superamento di un test di accesso. 

I corsi di laurea in design o disegno industriale (classe L-4), comprendono diverse aree. Rientrano in questa categoria, infatti, il corso di laurea in design della comunicazione, design degli interni, design del prodotto industriale e design della moda

In comune, questi corsi di laurea – oltre a diverse materie – hanno tre verbi preziosi: ideare, progettare e creare.

Se non vedete l’ora di dare forma alla fantasia, scegliere un corso di laurea nell’ambito del design è probabilmente una buona scelta per voi. 

In questo articolo capiremo come funziona l’ammissione ai corsi di laurea di design e come prepararsi al meglio per la prova d’accesso. 

Ammissione design: come funziona? 

Diverse università sul territorio italiano offrono corsi di laurea nell’ambito del design e, ogni anno, ne stabiliscono le modalità di accesso. 

Non trattandosi di corsi di laurea a numero chiuso nazionale, sono le singole università a stabilire le modalità di accesso, gli argomenti di un’eventuale prova di ammissione, le tempistiche, etc. 

In molti casi, l’accesso a design è subordinato al superamento di un test di ingresso, utile a selezionare le aspiranti matricole e a limitare il numero delle iscrizioni. 

Ma come sono strutturati i test di ammissione in design? Quali materie comprendono? Come prepararsi al meglio? 

Scopriamolo insieme.

Test ammissione design

Il test di ammissione a design

Il test d’ammissione a design, normalmente, consiste in una prova scritta e a tempo, composta da domande a risposta multipla tra cui il candidato o la candidata devono individuare l’opzione corretta. 

La prova è suddivisa in aree tematiche. Aree che servono a valutare che le aspiranti matricole abbiano:

  • una buona conoscenza della lingua italiana;
  • una buona capacità di ragionamento logico;
  • la conoscenza della matematica di base, di storia dell’arte dell’architettura e del design e del disegno e rappresentazione.

Non essendo test nazionali, per conoscere le date, gli argomenti della prova, i criteri di valutazione e tante altre informazioni utili, è necessario fare riferimento al bando ufficiale dell’università presso cui si vuole svolgere il test.

Ammissione design come funziona

Le graduatorie 

Le graduatorie che seguono al test di ammissione al corso di laurea in design sono elaborate dalle singole facoltà. 

A differenza di quanto accade per i corsi di laurea ad accesso programmato nazionale, si tratta, infatti, di graduatorie locali e ogni ateneo è libero di definire i criteri per determinare i punteggi e quindi l’ingresso in graduatoria. 

Normalmente, si fa riferimento al test di ingresso, dove:

  • le risposte corrette vengono valutate positivamente;
  • le risposte errate negativamente;
  • e le risposte lasciate in bianco valgono zero punti.

Le aspiranti matricole che riescono a rispondere correttamente al maggior numero di domande riescono quindi a ottenere un buon punteggio in graduatoria e possono procedere con la fase successiva: l’immatricolazione al corso di laurea. 

Le comunicazioni spesso vengono fornite esclusivamente tramite il sito dell’università, per questo, per rimanere aggiornati, è bene monitorarlo spesso.

Come superare il test di ammissione a design

Come superare il test di ammissione a design

Il test di ammissione a design prevede materie che spaziano dalla logica al disegno, alla cultura generale, artistica, matematica e scientifica. 

È un programma abbastanza vasto ma che, tendenzialmente è stato studiato durante gli anni delle superiori. 

Per prepararsi al meglio il consiglio è di ripassare i vari argomenti di matematica e geometria attraverso dei testi al liceo, specialmente se avete seguito il liceo scientifico. 

Anche per quanto riguarda le domande relative alla storia dell’arte e del design, del disegno e della rappresentazione, risultano essere idonei i libri di testo utilizzati negli anni delle superiori, specialmente nei licei artistici. 

Potete affiancare ai libri di testi degli anni passati, dei manuali specifici per la preparazione del test di design. Questi manuali, in genere, hanno una sezione dedicata ai quiz e agli esercizi che possono esservi molto utili per esercitarvi per le domande del test. 

Un altro consiglio che può rivelarsi prezioso è quello di allenarsi con le simulazioni online e lo svolgimento dei test degli anni precedenti. È possibile anche seguire dei corsi di preparazione specifici, con tutor e professori che vi aiuteranno a ripassare o a studiare tutto il programma. 

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments