Home Orientamento Laurea Laurea in Scienze della nutrizione

Laurea in Scienze della nutrizione

Il Corso di Laurea in Scienze della Nutrizione ha lo scopo principale di formare professionalità che possano operare nei laboratori di ricerca e di controllo sulla qualità degli alimenti, nel settore nutrizionale e/o agro-alimentare.

Le facoltà che offrono questo tipo di percorso formativo  sono quelle di Farmacia (es. Urbino), quelle specifiche di Scienze della Nutrizione (es. Milano e Cosenza) o anche Medicina e Chirurgia (come accade al campus bio-medico di Roma). Di norma i corsi di Laurea in Scienze delle Nutrizione sono a numero programmato e prevedono dunque dei test d’ammissione in linea con i regolamenti della Facoltà di appartenenza.

Sicuro di superare la prova ammissione? Prova subito il test di ammissione

Le materie di base, condivise a livello nazionale, sono senza dubbio quelle del ramo scientifico e bio-medico. Si studieranno pertanto: Chimica organica, Biologia Animale, Anatomia, Biochimica. Ampio spazio è riservato alle materie caratterizzanti quali Chimica degli Alimenti e dei Prodotti Dietetici, Igiene, Culture alimentari dal mondo e Fisiologia della nutrizione. l curriculum del Corso di Laurea in Scienze della nutrizione prevede una formazione teorico-pratica costituita da lezioni frontali, esercitazioni e attività laboratoriali da svolgersi presso le strutture dell’Ateneo.

Il laureato in questo campo avrà un’ottima conoscenza degli stadi del processo nutrizionale umano per poter intervenire su di esso sapientemente, padroneggiando altresì le nozioni fondamentali sulla composizione e il controllo degli alimenti sotto il profilo chimico e microbiologico.

Pertanto le esercitazioni pratiche risultano fondamentali per gli studenti di Scienze della nutrizione al fine di predisporre adeguati regimi dietetici, analizzare le materie prime e controllare i processi produttivi degli alimenti.

Quasi sempre la frequenza dei corsi è obbligatoria ed è previsto un tirocinio curriculare da svolgere nell’ultimo anno di corso presso i laboratori universitari (laddove presenti), presso enti convenzionati o industrie farmaceutiche.

Gli sbocchi professionali in questo ambito sono molteplici: chi si laurea in Scienze della nutrizione potrà trovare immediatamente impiego come libero professionista, consulente e ricercatore nel settore farmaceutico, nutrizionale e agro-alimentare, ma anche presso centri di educazione alimentare o in strutture ed enti che prevedano al loro interno il settore di tutela della nutrizione e della salute.

Questi corsi forniscono inoltre la preparazione ottimale per affrontare un’eventuale percorso di Laurea Magistrale in cui specializzare ed approfondire la propria professionalità.
Anche in questo caso l’offerta formativa è piuttosto ricca: a Firenze e Perugia troviamo il Corso di Laurea “Scienze della Nutrizione Umana”, a Milano si può studiare “Qualità e sicurezza dell’alimentazione umana” e molti altri ancora in tutti gli Atenei italiani.

Ecco nel dettaglio dove prendere una laurea in Scienze della nutrizione:

Sei in grado di rispondere?

Prova il test di ammissione di area scientifica e metti alla prova le tue abilità, oppure vai all'elenco dei test di ammissione gratuiti.

36 Commenti

  1. Ciao sono maria vittoriaria rea vorrei fare università di scienze alimentazione mi piace fare il medico nutrizionista. Maria

  2. Buon giorno. Sono interessata alla triennale in scienze della nutrizione. Ma pare che a Bologna non ci sia. C’è però Laurea in
    Dietistica (abilitante alla professione sanitaria di dietista)
    È la stessa cosa? Ha gli stessi sbocchi? O quali sono le differenze?
    Grazie per il chiarimento

  3. Salve sono una studentessa universitaria in scienze della nutrizione inizio 3 anno .. volevo un informazione al riguardo. Non sono propensa ad una specialica, che sbocchi lavorativi possa avere con una triennale?

  4. Salve,sono all’ultimo anno di liceo classico e ho intenzione di intraprendere la facoltà di scienze della nutrizione umana per conseguire una laurea triennale e poi ovviamente proseguire con una specialistica per poter diventate nutrizionista,qualcuno saprebbe indicarmi in quali città posso trovare la facoltà di “scienze della nutrizione umana ” ??

  5. Salve,sono all’ultimo anno di liceo classico e ho intenzione di intraprendere la facoltà di scienze della nutrizione umana per conseguire una laurea triennale e poi ovviamente proseguire con una specialistica per poter diventate nutrizionista,qualcuno saperle indicarmi in quali città posso trovare la facoltà di “scienze della nutrizione umana ” ??

  6. Salve a tutti, desideravo avere dei chiarimenti. Vorrei intraprendere gli studi in scienze dell’alimentazione, o meglio vorrei diventare una nutrizionista e volevo sapere se ciò è possibile laureandosi in scienze motorie (triennale) e poi conseguire la specialistica il scienze dell’alimentazioni. Ho cercato sul web ma ho trovato voci contrastanti, chi dice si chi dice no.. volevo sapere con certezza se si può accedere perchè mi piacerebbe moltissimo dato che non ho intenzione di entrare in medicina,agraria o biologia. Grazie in anticipo

  7. Sono una ragazza alle prese con l’ultimo anno di liceo scientifico
    Ho scoperto di amare la nutrizione dopo aver studiato a suola chimica organica e i problemi legati ai disturbi alimentari.
    Finito il liceo vorrei intraprendere questa strada ma vorrei comprendere le possibilità che ci sono (università migliori e posti disponibili) inoltre quali lauree triennali e magistrali si possono seguire.
    Differenza tra dietista dietologo nutrizionista
    Grazie in anticipo

  8. Sono all’ultimo anno di alberghiero, e in avessi ultimi anni ho notato che “scienze degli alimenti” mi appassionava e interessava moltissimo.. ora vorrei continuare gli studi, sempre su questo ramo, ma sinceramente non ci sto capendo nulla, io vorrei semplicemente poter dare consigli sulla salute, e su come mangiare correttamente. Mi piacerebbe anche lavorare nelle palestre ecc come consulente, ma non riesco a capire la “strada” che dovrei intraprendere. Aspetto qualche risposta. Grazie mille

  9. ciao a tutti vorrei un info
    sn laureata in sc.motorie triennale e vorrei entrare in sc. della nutrizione
    devo fare sempre i test d’ingresso opp c’è qualche agevolazione?!?!
    spero in qualche aiuto
    grazie

  10. sono in quinta albergiero e durante questi anni scolastici ho studiato alimentazione e me ne sono appassionata. Nel web c’è molta confusione su quale sia il corso esatto per diventare dietologa o nutrizionista, qualcuno potrebbe darmi una dritta?

  11. Selena, l’unico modo sicuro che hai per far cio’ chevorresti e’, laurea in medicina, ed entrare dopo in specializzazione diabetologo, e affini.. altri modi mn ne hai,…le altre lauree ,sono tutti specchietti per le allodole, a meni che tu nn voglia aprire un centro privato, dove alla fine il titolo serve a poco, in quanto attivita’ di tua proprieta’. Puoi far cio’ che vuoi…il biologo nutrizionista che sono bravi e competenti, fa’ diete, ma nn puo’ mettere bocca, su problemi come diabete, obesita’, anoressia, ecc….quindi fa’ quello che I personal trainer nelle palestre fanno da anni, I nutrizionisti, nn possono fare un ca…se nn docenze in scuole private, I dietologi, sono un ramo di medicina, che forse dovrebbero lavorare nelle mense ospedaliere.arisaliti…

  12. Ma quante fesserie, prima di essere nutrizionisti, bisogna essere biologi, poi arrivera’, l’agronomo che dira’ prima di essere biologi e dire di conoscere le piante, bisogna essere agronomi., poi prima di essere agronomi bisogna essere….la verita’ ., che di sicuro nutrizionisti , biologi, agronomi, ecc., siamo tutti senza un lavoro che ci meriti….il sistema nn e’ corretto, nn le persone, ai nuovi ragazzi, che vogliono andare all’universita’, fate cio’ che serve alla societa’, e nn cio’ che pensate vi possa piacere…saluti

  13. sono una diplomanda (liceo scientifico),amo le materie scientifiche ma ho una predilezione assoluta per il campo della nutrizione umana. Sogno di poter lavorare come dietista o nutrizionista per aiutare le persone a comprendere che la nostra salute è nelle nostre mani. Qualcuno che abbia competenza in questo settore può aiutarmi a comprendere la differenza tra le professioni di dietista, dietologo e nutrizionista e in che modo conseguire titoli di studio richiesti per esercitare tali professioni? Grazie mille (=

  14. Salve a tutti,
    non so se potete rispondere alla mia domanda.
    Sto conseguendo la triennale in Scienze Gastronomiche.
    Posso iscrivermi alla specialistica di Scienze della Nutrizione? o Qualità e sicurezza dell’alimentazione umana?
    Vi ringrazio anticipatamente

  15. Federica.. Non conosco i crediti formativi della tua laurea.. Ma posso dirti che io son iscrtto alla SANU di Perugia e vengo da Scienze Naturali.. Nell’iscrizione a Perugia ci son dei requisiti: tot crediti CFU in determinati ambiti e il voto di laurea.. Se rientri nei requisiti sei ammesso.. Devi fare un confronto dei crediti.. La SANU di Perugia in seguito al conseguimento del titolo di laurea prepara per l’esame di stato come biologo di tipo A, ovvero tra le altre cose diventi anche Biologo Nutrizionista.

  16. Buonasera volevo sapere se con la laurea nella classe l26 nella facoltà di agraria e successiva specializzazione in scienze della nutrizione umana previo esame di stato posso diventare biologa nutrizionista. Aiutatemi perfavore!

  17. Sono del primo anno di farmacia e ho deciso di fare questa facoltà proprio perché avevo letto che era possibile in un futuro prossimo esercitare la professione di nutrizionista, post specializzazione. Ovviamente l’ho preferita a biologia perché un farmacista è più preparato e già con una possibilità di lavoro in mano. Ergo, cosa faccio adesso? Prossimo anno passo al secondo anno di biologia, mi laureo e poi mi specializzo? Inoltre avevo letto di una specialistica di due anni nominata scienze dell’alimentazione e nutrizione umana…. AIUTATEMI!

  18. Il Tecnologo Alimentare Esperto in Nutrizione, può fare Consulenza Alimentare anche in campo nutrizionale, attraverso:
    1) Educazione Alimentare
    2) Suggerimenti di Integratori alimentari e nutraceutici (perchè sono per legge alimenti)
    3) pianificazione alimentare in base alle esigenze del consumaatore
    4) occuparsi della Ristorazione collettiva in mense pubbliche, ospedaliere, private e qualsivoglia tipo di mensa e/o ristorazione … quindi anche all’interno di una famiglia o di un singolo individuo.
    5) Controllo Qualità degli alimenti: è la qualità si compone di qualità nutrizionale, qualità sensoriale e qualità igienico-sanitaria
    6) formula prodotti alimentari funzionali e per prodotto alimentare si intende anche un pasto destinato per esempio ad un diabetico che deve avere un Indice glicemico basso, oppure pianifica un pasto o piano alimentare “senza allergeni” rivolto al consumatore Intollerante.
    Insomma il tecnologo alimentare è una figura professionale incentrata totalmente nel campo dell’alimentazione, della nutrizione e dell’industria agro-alimentare.

  19. Buonasera a tutti,
    vorrei semplicemente avere un parere, considerando che ci sono diverse università che permettono di conseguire la laurea magistrale in nutrizione.
    Per esperienze vostre personali o per sola conoscenza, qual’è la migliore università?
    Grazie in anticipo

  20. ciao ho un dubbio… mi sono appena laureato in scienze della nutrizione e vorrei partecipare ai concorsi di specializzazione. in tutti i bandi letti non ritrovo il mio titolo,ma facendo ricerche ho scoperto che vi è un’equipollenza tra Scienze della nutrizione e scienze biologiche il che mi permeterebbe di accedere a tutti i bandi. Voi ne sapete qualcosa?? Vorrei rassicurarmi.

  21. Prima di decidere cosa fare da grandi bisogna informarsi circa la professione cui si può accedere giuridicamente parlando … nelle leggi che regolamentano leprofessioni in Italia non c’è confusione se la scelta della carriera accademica viene fatta ensando alla professione che si vorrà e potrà svolgere. Il biologo ed il medico possono occuparsi in autonomia giuridica di nutrizione umana per la salute anche sui patologici (e questo lo si sa già quando si è studenti in biologia e medicina), i dietisti solo su prescrizione medica e collaborando strettamente con i medici (anche questo gli studenti dietisti devono saperlo) … i farmacisti, tecnologi, chimici et altri svolgono altra professione e non sono giuridicamente tutori della salute nutrizionale degli individui e delle comunità indi possono pure stdiare mille volte di nutrizione e anche prendersi la specializzazione in scienza dell’alimentazione (per chimici e farmacisti è possibile) ma non si potrà mai arrivare a svolgere la professione riservata ad medici e biologi … quindi è inutile piangersi a dosso o criticare il percorso di studi di altri ma ammettere eventualmente diaver sbagliato il proprio percorso se non porta a svolgere una professione desiderata come quella del medico o del biologo (nutrizionisti)

  22. specialista intendo specializzazione post lauream della durata di 4 anni……………questa è l’Italia! Ma veramente meglio emigrare……

  23. rispondo a Rita (post del 2012)…………per fare i nutrizionisti bisogna essere biologi????studiate il metabolismo va bene ok…………..perchè allora per fare i nutrizionisti nn si può essere pure farmacisti, che studiamo metabolismo, chimica degli alimenti, scienze dell’alimentazione, ecc……………io sono farmacista specialista in scienze dell’alimentazione e siccome la mia laurea non mi abilita alla professione di nutrizionista non sono un bel niente nella carta, ma di fatto ne so più di mille biologi “nutrizionisti” con la laurea triennale, che conoscono piante e animali, ma di nutrizione non ne sanno parlare……

  24. Mi piacerebbe intraprendere qto tipo di percorso universitario, io sono a Torino, ma non riesco a capire dove indirizzarmi dato che esiste la triennale di dietistica ma ha un accesso che è uno sbarramento di 40 posti circa x una miriade di iscritti! Qualcuno sa dirmi che cosa potrei fare di equipollente nella mia città?..Ho guardato anche la triennale di agraria “scienze e tecnologia dell’ alimento” ma nn ha, a parer mio, nulla a che vedere con la fisiologia della nutrizione e l’ aspetto eventuale dietistico. T.

  25. @ rosacanina: io sono un dietista che poi ha fatto la laurea in scienze della nutrizione umana. quindi sono un biologo nutrizionista. Laurea inutile se non per il titolo, che da un po’ più di luce e poco altro. se non avessi studiato la materia della nutrizione alla triennale di dietistica non saprei dove mettere le mani con i pazienti.in 2 anni di “specializzazione” di nutrizione abbiamo fatto quasi nulla e mai un tirocinio con un paziente, é scandaloso! Ma tu lo sai che le fatture da nutrizionista non sono scaricabili come spese sanitarie dal paziente, mentre quelle di un dietista si? e sai perchè? perchè il dietista fa capo al Ministero della Salute (dove io lavoro) e il biologo nutrizionista a quello di GRAZIA E GIUSTIZIA! Chiedi al tuo commercialista. è tutto sbagliato!

  26. Anche io sono una studentessa liceale che cerca la sua strada e sono interessata a diventare dietologa o nutrizionista. Quale consigliate? Volevo sapere se possibile quali università intraprendere e la loro qualità anche dal punto di vista docenti. Inoltre vorrei sapere quanto risultano impegnative queste università, se é compreso il tirocinio e se tutti gli anni. Il test di dietistica ho letto che seleziona 15candidati!! e molto difficile? Grazie mille per le informazioni che spero mi darete, il web purtroppo è molto dispersivo.

  27. Hello , I am Morteza Kazemi from Iran , I have bachelor of Food science from public university , I am 26 years old and I am male , now I am looking for study master of Nutrition in Italy , can you help me to find a good university for my Master in Nutrition ?
    If you can help please feel free and send me Email.
    this is my Email : Morteza.Kazemi2003@gmail.com
    I am waiting for you helpful Emails 🙂
    kind regards
    Morteza 🙂 ♥♥

  28. carissima Rosacanina, il dietista per tre anni studia in modo approfondito tutto ciò che riguarda l’alimentazione umana e la nutrizione,tre anni di esami, 180 cfu, tre anni di tirocinio nei reparti di diabetologia, nutrizione clinica ecc ecc.. a biologia quanti esami fate di nutrizione? Due? Eh già, però sei biologa quindi tutto puoi e tutto sai 🙂 e vabbè. Ti contatterò quando devo prendere due pliche 🙂 ciao bella

  29. Per HCRP : ti consiglio di seguire la mia strada ovvero la facoltà di dietistica. Molto ben strutturata, INTENSA ma ripaga: a 1 mese dalla laurea sono stata assunta presso un centro medico. Allo stesso modo ci è possibile accedere ai concorsi indetti dagli ospedali, cosa che è permessa solo a noi dietisti e non a biologi. Ognuno coltiva la propria passione e ci sono biologi nutrizionisti molto bravi, ma confrontando il percorso formativo non posso che appoggiare dietistica. Se poi vuoi proseguire per avere un titolo aggiuntivo ti puoi iscrivere alle lauree magistrali SNU o a SANU. Per ROSACANINA: non so tu ma io in genere mi relaziono con persone, nella mia attivita’ non ho mai curato piante e animali…

  30. scusate io non sono semplicemente una maturanda di un liceo scientifico e il mio prossimo step sarà la carriera universitaria. sono molto combattuta per la scelta e non ho alcuna certezza ma l’unica cosa che so e a cui mi aggrappo è la mia infinita passione per il campo alimentare e per la nutrizione umana,già da ora leggo molte cose in merito e sogno di diventare una nutrizionista. non voglio optare per la medicina,troppo lunga e totalizzante, ma su internet non riesco nemmeno a comprendere bene quali e quanti sono i modi per diventare ciò che voglio. qualcuno competente in materia,laureato in questo campo potrebbe spiegarmi con grande chiarezza le strade da percorrere per arrivare al mio obiettivo?inoltre il mondo del lavoro,in Sicilia,offre qualche barlume di opportunità a un laureato in questo settore con competenze in ambito alimentare,ma che non sia un medico-dietologo?

  31. Sono una BIOLOGA, laureata in Biologia Clinica. Se per esercitare la professione di Nutrizionista bisogna essere BIOLOGI, un motivo c’è e questo non è, caro Franco e Cara Marisol, stabilito solo da leggi inutili di un’Italia che deve svecchiarsi o dal fatto che in biologia si studi la Botanica e la Zoologia ma da una ragione molto più semplice ed elementare: IN BIOLOGIA SI STUDIA BIOLOGIA, lo studio del metabolismo in tutte le salse per tutti gli organismi viventi esistenti sulla scala evolutiva, per questo chi è veramente BIOLOGO è già Nutrizionista. Questi possono sembrare ovviamente dei dettagli a chi non ha minimamente idea di cosa sia la vera BIOLOGIA. Il punto è che l’Albo dei biologi, in questa Italia non meritocratica, funziona eattamente come una prostituta: pur di rubare soldi ha aperto le sue porte praticamente a tutti tranne che ai laureati in Giurisprudenza, Ingegneria, Lettere, ed Economia. … Caro FRANCO, purtroppo è questo il problema della nostra Italia: la completa assenza di meritocrazia. Con questo non voglio dire che chi non è laureato in biologia non meriti o meriti meno ma sicuramente sarà più meritevole nel campo per cui ha tanto studiato… non pretendano questi di fare i BIOLOGI solo perchè i loro corsi di laurea prevedevano qualche materiuccia attinente alla biologia…fortunatamente la selezione si fa da se… si spera!

  32. “poi mi guardo intorno e vedo una marea di biologi che, senza offesa per nessuno, svolgono professioni molto specifiche e mirate in settori di cui forse hanno solo vagamente sentito parlare!!!!” Scusami se mi permetto, ma in Biologia dopo la laurea triennale esistono i corsi d specializzazione (tra cui quello in nutrizinista che dura dai 3 ai 4 anni) che a volte sono più lunghi della laura stessa e quindi trovo azzardato e ingiusto dire che i biologi lavorano in professioni specifiche di cui sanno vagamente di cosa parlano perché anni di specializzazioni e master credo ti diano una buosa base no?

  33. “Prima che nutrizionisti bisogna essere biologi. I laureati degli altri corsi di laurea possono dire di conoscere piante e animali? Eh sì…. forse c’è molta confusione!!!”… scusami tanto ROSACANINA, ma se è stato istituito un corso di laurea in Scienze della Nutrizione, perchè mai asserisci che bisogna avere prima una laurea in biologia? Le leggi già non aiutano l’Italia a svecchiarsi (codeste stronzate esistono, infatti, ormai, solamente nel nostro Paese), questo è poco ma sicuro, se poi ci si mettono anche le persone con i paraocchi allora, credimi, non ci resta che emigrare davvero!!!

  34. Penso che di confusione ce ne sia e parecchia!!!!! io sono laureata in SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI vecchio ordinamento ho un MASTER post laurea in materia di nutrizione etò evolutiva MA ho tutte le porte chiuse in merito a concorsi pubblici poichè le facoltà univeristarie crescono e sbocciano corsi di laurea ogni anno ma le leggi restano quelle di 50 anni fà dove le uniche facoltà erano biologia, matematica, chimica e fisica! poi mi guardo intorno e vedo una marea di biologi che, senza offesa per nessuno, svolgono professioni molto specifiche e mirate in settori di cui forse hanno solo vagamente sentito parlare!!!! ora mi chiedo perchè esiste il biologo nutrizionista o meglio perchè la nutrizione è “riservata” , come molte altre cose, solo a questa classe?? i laureati di altri corsi..quali altri cosrsi.. e se chiedi a noi di STA se conosciamo piante e animali bhè si, conosciamo la chimica organica, analitica, chimica fisica, biochimica,nutrizione, microbiologia.. chi fa tesi sperimentali in laboratorio di chimica utilizza strumenti come Gascromatografo, hplc, elisa, spettrometro, assorbimento atomico, ecc ecc ma guarda caso a noi non è permesso di fare domanda per entrare nei RIS o neille ASL. Ehè si di confusione ce n’è parecchia, il mio non è uno sfogo contro i biologi o i chimici , dico solo che le equipollenze delle lauree dovrebbero essere rivalutate ed esaminate da persone che hanno una minima idea delle materie studiate nei cosri di laurea!!!!

  35. Sono una biologa e mi appresto a intraprendere la libera professione come nutrizionista. Mi sorprende che, dopo tutte le battaglie tra medici e biologi nutrizionisti, ora si cerchi di fare “selezione” appellandosi ai curriculum universitari al fine di verificare se ci sia o meno un percorso formativo in ambito nutrizionale. Come ho già detto sono una biologa e aggiungo: dott.ssa in Scienze Biologiche (laurea magistrale). L’art. 3 al quale l’ONB fa riferimento quando rivendica il diritto dei biologi a esercitare come nutrizionisti risale al 1967, anno in cui come corso di laurea esisteva solo Scienze Biologiche e non Scienze della Nutrizione e varie….. Prima che nutrizionisti bisogna essere biologi. I laureati degli altri corsi di laurea possono dire di conoscere piante e animali? Eh sì…. forse c’è molta confusione!!! Io prima che nutrizionista mi ritengo un vero biologo, a 360 gradi. E poi, non sarebbe forse giusto che corsi di laurea in Nutrizione, master, ecc… fossero attivati in tutta Italia anzichè essere esclusivi di regioni privilegiate? Penso ai costi, alla lontananza dai propri cari e così via. Non bisogna pensare solo a se stessi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui