Home Rubriche Non solo laurea L’Accademia Nazionale di Danza, per un futuro da étoile

L’Accademia Nazionale di Danza, per un futuro da étoile

3

Sognate di diventare ballerini professionisti, insegnanti di danza o coreografi? Se siete diplomati e state meditando sul vostro futuro, l’Accademia nazionale di Danza è l’alternativa all’università che fa per voi. Con sede a Roma, in Largo Arrigo VII n. 5, oltre ai corsi pre-accademici offre trienni di studio e bienni di specializzazione, riconosciuti dal MIUR come Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM), e perciò con lo stesso valore di una laurea – rispettivamente di primo e secondo livello.

Cosa si studia all’Accademia Nazionale di Danza? Gli indirizzi di studio dei corsi trienniali sono due: danza classica, con l’approfondimento di tecniche e pratica scenica, e danza contemporanea, all’interno del quale ogni studente dovrà approfondire almeno due tecniche specifiche. Per il biennio a questi due indirizzi si aggiunge quello in composizione, che prepara a diventare coreografi.

Come si accede all’Accademia Nazionale di Danza? Per potersi iscrivere ai corsi AFAM dell’Accademia Nazionale di Danza è necessario superare un esame di ammissione, che si svolge ogni anno tra febbraio e marzo. Si tratta di una vera e propria audizione, suddivisa in due diverse prove che consistono in:

  • due prove di tecnica della danza classica per l’indirizzo a essa dedicato;
  • una prima prova di tecnica della danza classica (alla sbarra) e tecnica di danza contemporanea (livello intermedio) e una seconda prova di tecnica della danza contemporanea e improvvisazione per i trienni dedicati alla danza contemporanea.

Alla seconda prova si accede solo se si è superata la prima.

Quanto costa studiare all’Accademia Nazionale di Danza? Come le università statali, l’Accademia Nazionale di Danza prevede il pagamento di una retta annuale da versare in due rate. L’importo delle tasse varia in base all’ISEE e sono previste agevolazioni. In particolare, l’esenzione dai contributi di iscrizione del primo anno per chi abbia ottenuto un voto di diploma di almeno 90/100, e degli anni successivi per chi abbia superato l’annualità precedente con una votazione di almeno 28/30. Sul sito dell’Accademia Nazionale di Danza troverete tutte le informazioni al riguardo.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui