Scuole di specializzazione per le professioni legali

da | Ott 2022 | Non solo laurea | 0 commenti

Non si finisce mai di imparare e di accrescere le proprie competenze, è il caso delle Scuole di specializzazione per le professioni legali.

Le Scuole di specializzazione sono corsi universitari ‘post lauream’ che hanno lo scopo di formare specialisti. Al termine  del percorso formativo viene rilasciato il Diploma di specializzazione nel settore prescelto. Ci sono scuole di specializzazione per diversi settori disciplinari:

  • sanitario,
  • medico chirurgico,
  • professioni legali,
  • ingegneristico.

In questo articolo andremo ad affrontare la tematiche relativa alle Scuole di specializzazione per le professioni legali, focalizzandoci sui requisiti di ammissione, materie di studio e le diverse scuole in Italia.

Accesso e studio alle Scuole di specializzazione per le professioni legali

Iniziamo dal primo punto. Per essere ammessi alle Scuole di specializzazione per le professioni legali è necessario superare un pubblico concorso annuale. Questo test si svolge a livello locale presso gli Atenei. La partecipazione al test deve svolgersi dopo il conseguimento della Laurea in Giurisprudenza. Attenzione però a non confondere l’ammissione al queste scuole con l‘ammissione al Corso di laurea. Ovviamente sono due test differenti che si fanno in due momenti diversi della preparazione universitaria. L’ammissione al Corso di Laurea in Giurisprudenza presso gli Atenei statali prevede il TOLC-SU, mentre le università telematiche hanno l’accesso libero anche per i corsi di laurea in Scienze Giuridiche e Giurisprudenza.

Alle scuole di specializzazione si accede dopo la Laurea Magistrale con l’obiettivo formativo di sviluppare negli studenti l’insieme di attitudini e di competenze caratterizzanti la professionalità dei magistrati ordinari, degli avvocati e dei notai e del loro inserimento professionale.

Il piano formativo prevede un totale di 500 ore di lezioni, per un totale di 2 anni.

Il bando di concorso delle scuole viene emanato con un decreto del Miur di concerto con il Ministero della Giustizia, previa programmazione dei posti a livello nazionale. Le Scuole sono disciplinate dal D.I. 21/12/1999 n. 537 e successive modificazioni.

Quali scuole in Italia?

Le scuole di Scuole di specializzazione in ambito giuridico non mancano in Italia. Se ne contano oltre 45 sparse nella Penisola. Qui la lista completa degli Atenei che hanno una Scuola di Specializzazione.

Non dimentichiamoci dell’importanza di leggere i Bandi di partecipazione che ogni singolo Ateneo pubblica. All’interno dei bandi ci sono informazioni importanti e precisa che qualora venissero tralasciate si rischia di non accedere al test. Nei bandi si trovano ad esempio la modulistica da presentare per il concorso, le marche da bollo, l’orario di chiusura del bando e informazioni varie sui requisiti di accesso.

Anche per quanto riguarda i costi non c’è un discorso univoco per tutte ma ogni Ateneo decide la quota annuale della scuola.

Ad ogni modo, la scuola di specializzazione resta una tappa dall’importanza imprescindibile senza la quale non si potrebbe avere accesso alle professioni giuridiche.

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments