test per le professioni sanitarie 2018

Dopo una pausa di qualche giorno, oggi sono ricominciati gli appuntamenti con le prove di selezione per i corsi di laurea a numero programmato a livello nazionale. Questa volta a confrontarsi con il temuto questionario sono stati i candidati del test per le Professioni sanitarie 2018.

La prova si è svolta a partire dalle ore 11.00 in contemporanea in tutte le sedi autorizzate, ma ciascun ateneo ha preparato un proprio questionario. Il test per le Professioni sanitarie 2018 selezionerà le matricole per l’anno 2018-2019 dei corsi di laurea triennale delle classi L/STN 1, L/STN 2, L/STN 3 e L/STN 4.

Test per le Professioni sanitarie 2018, i posti disponibili sono quasi 25mila

A prendere parte al test per le Professioni sanitarie 2018 è stato un vero e proprio esercito di aspiranti. La prova, infatti, è tra quelle di maggior richiamo, essendo relativa a oltre 20 corsi di laurea. I posti da assegnare quest’anno sono in tutto 24.783, suddivisi tra le Professioni sanitarie infermieristica e ostetrica, quelle tecniche, quelle della riabilitazione e quelle della prevenzione.

Nel dettaglio, il test per le Professioni sanitarie 2018 selezionerà un numero di matricole così suddiviso:

  • Infermieristica: 14.758;
  • Ostetricia: 792;
  • Infermieristica pediatrica: 159;
  • Podologia: 115;
  • Fisioterapia: 2045;
  • Logopedia: 756;
  • Ortottica e assistenza oftalmologica: 222;
  • Terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva: 337;
  • Tecnica della riabilitazione psichiatrica: 354;
  • Terapia occupazionale: 200;
  • Educazione professionale: 674;
  • Tecniche audiometriche: 60;
  • Tecniche di laboratorio biomedico: 762;
  • Tecnica di radiologia per immagini e radioterapia: 736;
  • Tecniche di neurofisiopatologia: 120;
  • Tecniche ortopediche: 162;
  • Tecniche audioprotesiche: 304;
  • Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare: 173;
  • Igiene dentale: 659;
  • Dietistica: 344;
  • Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro: 679;
  • Assistenza sanitaria: 372

Anche oggi i candidati hanno avuto a disposizione 100 minuti per rispondere a un questionario da 60 domande a risposta multipla. A differenza di quanto accaduto per le prove svolte nei giorni precedenti, tuttavia, il test per le Professioni sanitarie 2018 non prevede un punteggio minimo per l’idoneità. Chiunque abbia superato lo zero, dunque, potrà concorrere a uno dei posti.

Domani tocca a Medicina in inglese

Dopo il test per le Professioni sanitarie 2018, domani toccherà alle selezioni per i corsi di laurea in Medicina con didattica esclusivamente in lingua inglese. Il giorno successivo, invece, toccherà a Scienze della Formazione primaria. La fase dei test d’ammissione 2018 si concluderà il prossimo 26 ottobre con le selezioni per i corsi di laurea magistrale delle Professioni sanitarie.

Esercitati per i test d’ammissione con le simulazioni gratuite di Universita.it