Studiare negli Stati Uniti: manuale di istruzioni - Universita.it
allenati con i nostri test di ammissione e orientamento gratuiti

test di ammissione
facoltà a numero chiuso

test attitudinale universitario
l’area di studio più adatta a te

test orientamento facoltà
facoltà che fa per te

test di inglese
valuta il tuo livello

Studiare negli Stati Uniti: manuale di istruzioni

da | Lug 2022 | Esperienze nel mondo, Studiare all'estero | 0 commenti

Probabilmente, tutti nella vita abbiamo sognato almeno una volta di studiare negli Stati Uniti. Abbiamo forse immaginato di prendere il famosissimo autobus giallo, di avere il nostro armadietto personale e di indossare la divisa che distingueva gli studenti di una scuola da quelli di un’altra. 

Ora, però, torniamo un attimo con i piedi a terra.

In molti sognano di andare a studiare oltreoceano, non solo per vivere il sogno che ci raccontano le serie tv americane, ma anche perché è risaputo che gli Stati Uniti ospitano alcune delle università più prestigiose al mondo

Tuttavia, prima di partire, sarebbe utile sapere tutte le informazioni che riguardano il sistema scolastico americano e le modalità di accesso ad esso. 

Come funziona il sistema scolastico americano

Le High School

Dopo il cosiddetto Nursey School Kindergarten (asilo), l’Elementary School (scuola elementare) e la Middle School (scuola media), all’età di 14/15 anni, gli studenti americani cominceranno a frequentare l’High School, ossia l’equivalente della nostra scuola superiore. Sono considerate tali anche le Prep School o le Boarding School, che sono più precisamente istituti privati che garantiscono anche vitto e alloggio.  

Qui gli studenti seguiranno dei corsi obbligatori e altri a scelta per personalizzare la propria formazione. Inoltre, i ragazzi che sanno già di volere andare all’università possono optare anche per corsi come gli Advanced Placement o gli International Baccalaureateche sono pensati principalmente per chi deve prepararsi per l’ammissione ai college. 

Le scuole superiori americane durano quattro anni e hanno le seguenti dominazioni:

  • primo anno: Freshman Year;
  • secondo anno: Sophomore Year;
  • terzo anno: Junior Year;
  • quarto anno: Senior Year

Undergraduated Studies

Gli Undergraduated Studies corrispondono alle nostre università. Anche in questo caso, gli studenti frequentano i college per quattro anni (gli anni di corso hanno le stesse denominazioni di quelli della High School). Al termine del tanto atteso Senior Year, gli studenti riceveranno il Bachelor’s Degree

Anche i college possono essere pubblici e privati. Questi ultimi, chiaramente, sono più costosi ma anche più prestigiosi. 

In alternativa esistono anche delle scuole di specializzazione che permettono di accedere prima al mondo del lavoro. 

Graduated School

Chi decide di andare avanti con il percorso di studi, frequenterà la Graduated School, che è paragonabile alle scuole di specializzazione. Per accedere a queste scuole bisogna superare un test GRE (Graduate Record Examination). 

Qui si possono scegliere fra diversi tipi di Masters:

  • Arts and Sciences;
  • Business Administration;
  • Education;
  • Fine Arts;
  • Law School;
  • Medical School. 

Doctor of Philosophy

Se non si è stanchi e si vuole ancora proseguire con gli studi, gli studenti americani continueranno frequentando i Doctor of Philosophy, che corrispondo ai nostri dottorati di ricerca. In questo caso, però, in America, si percepirà uno stipendio. Il percorso di norma può durare tre anni, al termine dei quali si presenterà la Dissertationossia la tesi di dottorato. 

Le opportunità per gli studenti italiani

Una volta aver fatto chiarezza sui percorsi di studi statunitensi, possiamo passare in rassegna i programmi di studio messi a disposizione per gli studenti italiani.

Abbiamo 

  • i programmi short-term: sono periodi di studio presso università o scuole superiori della durata non superiore a un anno. In questi programmi sono compresi anche i corsi estivi di inglese;
  • gli undergraduate: sono programmi che comprendono un percorso di studi della durata di quattro anni presso un college o un’università; 
  • i graduate: sono programmi in cui si ha la possibilità di fare un master o un dottorato di ricerca. 

Requisiti di accesso alle università statunitensi  

Una delle difficoltà principali quando si parla di andare a studiare negli Stati Uniti, si sa, è l’ammissione al college. Più l’università che si sceglie di frequentare è prestigiosa, più è difficile accedervi. I requisiti fanno riferimento al percorso di studi precedentemente svolto, alla lettera di referenza e alle attitudini del candidato. Determinati requisiti variano dipendentemente dalle università, quindi si consiglia di visionare i termini di accesso di quelle di proprio interesse. 

In generale, la procedura per partecipare ai programmi short-term è molto più semplice e veloce, mentre, negli altri due casi, la domanda deve essere presentata almeno un anno prima. 

Per l’ammissione, si richiede anche il superamento del TOEFL (Test Of English As Foreign Langage) che è richiesto a tutti gli studenti stranieri.

Inoltre, coloro che seguiranno i corsi undergraduate, dovranno sostenere il SAT, ossia lo Student Aptitude Test. Esso sarebbe un test attitudinale standardizzato che viene richiesto quando si fanno le domande di questo tipo. Mentre, chi farà domanda per i corsi graduate dovrà sostenere il GRE (il Graduate Record Examination). 

Quanto costa studiare in un’università americana

Come si può immaginare, studiare all’estero, soprattutto quando si parla di Stati Uniti o di altri paesi oltreoceano, è molto costoso. Certo, ne vale la pena, ma si deve essere preparati. 

Per quanto riguarda la retta dei college privati americani, essa ammonta a circa 30 mila euro all’anno. La somma si abbassa leggermente se prendiamo in considerazione le università pubbliche, in cui gli studenti che non sono cittadini americani pagano una retta di circa 20 mila euro l’anno. 

Tuttavia, non è escluso che si possa provare a richiedere i financial aid che comprendono prestiti e borse di studio. Molte università degli Stati Uniti mettono a disposizione delle borse di studio sia parziali che totali da destinare agli studenti internazionali. Inoltre, molte università italiane aderiscono a dei programmi di scambio con le università statunitensi. Questi potrebbero essere tutti  vantaggi da approfondire a seconda dell’università che si frequenta o che si deciderà di frequentare

Il visto

Per studiare negli Stati Uniti si ha bisogno di uno specifico visto (visto di studio). Quest’ultimo si identifica con il Visto F, ossia quello destinato agli studenti stranieri che frequenteranno dei corsi di studi in una delle università americane. 

Non è possibile ottenere tale visto online, perciò bisogna recarsi personalmente all’ambasciata o al consolato statunitense. Per questo motivo i tempi sono molto lunghi ed è quindi consigliato richiedere il visto con anticipo, in modo che questo sia pronto al momento della partenza. 

Per fare la richiesta è necessario presentare il SEVIS (Student and Exchange Visitor Information System): un documento rilasciato dopo l’accettazione  a un programma di studi negli Stati Uniti. 

Non è una cosa da tutti i giorni partire, lasciare tutto e tutti e andare a studiare dall’altra parte del mondo. Tuttavia, possiamo dire che questa può essere non solo una delle esperienze più belle della propria vita, ma anche una grande opportunità per il proprio futuro. Le università americane hanno un modo diverso di intendere la didattica e la formazione rispetto a quelle italiane e, spesso, oltre ad essere più qualificate, riescono a preparare e a inserire gli studenti nel mondo del lavoro in modo più efficace e immediato. 

Se non siete ancora convinti, vi lasciamo qui il nostro articolo sul perché scegliere un’università americana, con particolare riferimento a Harvard e Yale

Perciò, che dire? Come sempre, qualsiasi sia il percorso che avete intenzione di intraprendere, i vostri sforzi e i sacrifici saranno ricompensati! 

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments