Studiare all'estero: perché farlo?

Studiare all’estero: perché fare questa esperienza nel mondo?

da | Mag 2022 | Studiare all'estero | 0 commenti

Oggi studiare all’estero è una scelta quanto mai diffusa. Trascorrere un periodo di studi in un altro Paese è un’esperienza che aiuta a superare le proprie paure e ad adattarsi a nuovi ambienti, oltre ad aumentare le proprie competenze da spendere nel mondo del lavoro. Un periodo della propria vita che permette di imparare a cavarsela da soli, ad apprezzare i contesti diversi dal proprio e ovviamente di apprendere una lingua aggiuntiva sicuramente utile per trovare nuove opportunità in giro per il mondo.

Inoltre, un’esperienza del genere può costituire la base della motivazione per trasferirsi un domani in un altro Paese e di intraprendere un determinato percorso umano e di crescita piuttosto che un altro.

Dove si studia meglio all’estero?

L’Europa ospita numerose mete interessanti per chi vuole studiare lontano dalla propria terra d’origine. In generale il vecchio continente ha dal suo il vantaggio di tasse universitarie decisamente abbordabili, che sono molto più consistenti per gli studenti del nuovo continente.

Il Canada è un Paese multiculturale abituato a ricevere studenti da tutto il mondo.

Gli abitanti parlano inglese e molti di essi anche francese, il che lo rende una meta adatta a chi vuole perfezionare la padronanza di entrambe le lingue. Le tasse universitarie sono ragionevoli e la qualità dell’insegnamento non ha niente da invidiare a quella dei vicini Stati Uniti.

In Francia sono presenti tasse universitarie ma sono molto più contenute rispetto a quelle della media europea (184 euro per anno universitario, oltre a eventuali incrementi per specifiche facoltà).

L’Islanda forse non viene in mente a tutti quando si parla di studio all’estero, ma di sicuro ha dalla sua il vantaggio di dovere corrispondere soltanto una tassa di registrazione di 400 euro.

La Germania è molto apprezzata dagli studenti di tutta Europa, anche perché le tasse universitarie sono facilmente sostenibili ed è possibile ricevere borse di studio per sostenersi. Inoltre, non sono presenti tasse universitarie a eccezione di una quota di 150-200 euro per la copertura di spese amministrative (anche se nello stato del Baden-Württember è stato reintrodotto un importo di 1500 euro a semestre per studenti non UE).

In Norvegia lo studio è gratuito per tutti ed è prevista soltanto una commissione per il semestre (300/600 NOK).

Studiare all'estero: un'esperienza da fare

Studiare all’estero: perché è un’esperienza da vivere?

Studiare in un Paese diverso dal proprio è un’esperienza consigliata a tutti coloro che vogliono imparare a cavarsela da soli, per scoprire un ambiente che in genere si conosce soltanto tramite la televisione o per bocca di conoscenti. Un percorso incentrato sulla maturazione dell’indipendenza e sullo sviluppo di preziose competenze spendibili sia nel mondo del lavoro che nella vita privata di tutti i giorni.

Padroneggiare una seconda lingua permette di intraprendere un percorso professionale di maggiore successo presso aziende di livello più avanzato, nonché di ampliare le prospettive lavorative a propria disposizione. Una volta affrontato un periodo di vita in un Paese che non conosci e dove si parla una lingua che devi perfezionare, tutte le altre difficoltà della tua vita precedenti ti sembreranno uno spasso! Acquisirai un’indubbia scioltezza nel comunicare con persone che non conosci e nell’interagire in ambienti lavorativi, oltre a maturare un’apertura mentale che renderà sicuramente la tua vita più ricca e appagante. Potrai scoprire cosa vuoi davvero nella vita avendo toccato con mano cosa c’è oltre alla realtà in cui sei sempre vissuto. In questo modo potrai sviluppare obiettivi di vita più ambiziosi e soddisfacenti e scoprire che cosa vuoi realmente per il tuo futuro.

Studiare all’estero ospiti di una famiglia del posto o presso un istituto linguistico permette di sviluppare realmente le proprie abilità linguistiche, non soltanto quelle basiche da libri di testo, ma anche e soprattutto quelle più articolate che permettono di rispondere a necessità di tutti i giorni. Potrai imparare a chiedere i cocktail più gustosi nei locali irrinunciabili, commentare i tuoi film preferiti con i nuovi conoscenti, commentare le notizie quotidiane, raccontare qualcosa della tua storia, legare più facilmente con le persone del posto, rendere la tua vita ancora più ricca e fantastica!

Una volta intrapresa l’esperienza di studio all’estero potrai stringere legami con persone appartenenti a comunità diverse: potrai migliorare la tua comprensione del mondo, sviluppare curiosità per un mondo che ancora non si conosce coltivare un modo di comportarsi professionale apprezzabile per il mondo del lavoro.

Vivere a contatto con persone che parlano naturalmente un’altra lingua si rivelerà molto più efficace per padroneggiare un altro linguaggio, skill facilmente spendibile sul mercato del lavoro. Che cosa aspetti a provare?

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram

0 commenti