Home Orientamento Laurea Laurea in Interpretariato e Traduzione

Laurea in Interpretariato e Traduzione

La laurea in Interpretariato e Traduzione mira a formare laureati che possiedono una ottima conoscenza di almeno due lingue straniere. Gli idiomi conosciuti possono essere sia comunitari sia extracomunitari, questi ultimi sempre più richiesti grazie alle crescenti transazioni commerciali con i mercati esteri.

Conseguire una laurea in Interpretariato e Traduzione significa acquisire le competenze necessarie per poter compiere traduzioni di livello avanzato, sia scritte che orali in simultanea. Le professioni più richieste sono proprio le figure del traduttore simultaneo da impiegare in conferenze e incontri internazionali.

Sicuro di superare la prova ammissione? Prova subito il test di ammissione

 

Percorsi di studio e requisiti d’accesso

Generalmente l’accesso al corso di Laurea in Interpretariato e Traduzione è a numero chiuso, con posti abbastanza limitati. Per accedere al corso di laurea occorre possedere già buone competenze di traduzione di almeno una lingua straniera. I percorsi di studio del corso di Laurea in Interpretariato e Traduzione prevedono oltre allo studio della lingua anche studi sulla civiltà e la letteratura del Paese di riferimento. Al fine di far acquisire le competenze necessarie per sostenere traduzioni molto dettagliate vengono predilette le attività laboratoriali. Lo studente che intraprende la laurea in Interpretariato e Traduzione oltre a dover conoscere termini tecnici e specifici deve saper destreggiarsi con l’utilizzo di frasi idiomatiche e forme del parlato tipiche. Strumenti di supporto sono i mezzi di registrazione necssari durante le traduzioni simultanee in conferenze. Il perfezionamento delle lingue avviene grazie a programmi di scambio e tirocini all’estero.

Prospettive di lavoro

Gli sbocchi lavorativi per chi consegue una laurea in Interpretariato e Traduzione sono numerosi. Il mondo globalizzato richiede la necessità di poter comunicare in modo efficace con imprese di varia nazionalità e sono proprio tali attività commerciali necessitare di un laureato in Interpretariato e Traduzione. Chi consegue la laurea in Interpretariato e Traduzione può svolgere attività professionali nei settori dell’editoria, della cultura, in imprese e attività commerciali. Altre prospettive di lavoro sono rappresentate dagli uffici diplomatici e consolati, così come da imprese del turismo e in ambito congressuale.

Dove conseguire la laurea in Interpretariato e Traduzione

Le facoltà che propongono il corso di laurea in Interpretariato e Traduzione più rinomate in Italia sono Venezia (sede distaccata di Treviso), Milano e Roma. Gli accessi al corso di laurea in Interpretariato e Traduzione sono solitamente limitati, è quindi necessario consultare per tempo i siti degli atenei per accertarsi sul funzionamento delle prove d’accesso e le date.

Ecco nel dettaglio dove prendere una laurea in Interpretariato e Traduzione:

Sei in grado di rispondere?

Prova il test di ammissione di lingue e metti alla prova le tue abilità, oppure vai all'elenco dei test di ammissione gratuiti.

17 Commenti

  1. Buongiorno. Sono MADRE LINGUA Castellano (spagnolo) sono Argentina. Vorrei il titulo di Traduttore e interprete in Spagnolo (x l Italia) e fare anche quello d’Italiano per poter lavorare al estero un domani… qualcuno sa dirmi a quale mi devo inscrivere possibilmente statale.

  2. Ciao a tutti io vorrei studiare interpretariato e traduzione e subito mi è saltata all’occhio l’università UNINT di roma,pero essendo Di ischia molti mi hanno conisigliato quella di napoli,l’orientale,dicendo che a livello di bravura stanno lì.Vorrei un consiglio da voi.cosa ne pensate?

  3. Ciao ragazzi chi saprebbe dirmi le differenze (se ce ne sono) tra la facoltà di Forlì e quella di Modena?

  4. Ciao.
    Qualcuno sa dirmi qualcosa riguardo l’università di mediazione linguistica ad Ancona?
    So che è privata, ma vorrei sapere la sua validità dal punto di vista europeo e se è abbastanza seria.
    Grazie.

  5. La UNINT è un ateneo privato riconosciuto dal MIUR, pertanto rilascia lauree che hanno la stessa validità di quelle conseguite presso le università statali.

  6. @SOFIA

    Dimostri le sue critiche riguardo la veridicità informativa di questo Sito e riguardo l’Università IULM di Milano. Fino ad allora, criticamente parlando, il suo sembra più un parlare per dispetto o per sentito dire in realtà. Non me ne voglia, il mio non vuole essere un pretesto bensì un consiglio, dato che ci tiene all’obiettività.

  7. X CLAUDIA
    io stò cercando lo stesso di te quindi se sai qualcosa ti prego di farmi sapere. La mia email è andicar@iol.ir.
    Saluti da Trieste.
    Carlos

  8. Vorrei sapere se è possibile seguire online i corsi per la Laurea in Interpretariato e Traduzione. Grazie.

  9. Sofia e Chicca, Vi ringrazio tantissimo per i vostri commenti. Stavo proprio per andar a prendere informazioni alla IULM e ormai mi avete riosposto voi ai miei dubbi. Io vorrei fare qualche corso di interpretazione Inglese Italiano ma solo per passione o curiosità visto che ho iniziato uno gratis online Inglese-Spagnolo all’università di Valencia ma se devo pagare un sacco di soldi lascio perdere. Saluti e grazie. Carlos

  10. Naturalmente nel mio commento mi riferisco unicamente alla SSLMIT di Forlì, non ad altre facoltà dell’ateneo bolognese.

  11. Mah, Università private a parte, da ex studente che ha speso tanti soldi comunque grazie alle tasse esose, mi sento in tutta franchezza di dire la mia: a Bologna la formazione è davvero scadente e l’ambiente pessimo. Non vale i soldi, nè la fama. In Italia non siamo mai stati bravi ad insegnare le lingue. Se potete, andate direttamente all’estero. Ma ripeto, è la mia personale esperienza.

  12. Ma vi hanno pagato per scrivere queste str***te? Perché non siete obbiettivi. Le piu’ famose per quanto riguarda l’interpretariato sono quelle di Trieste e Bologna. Tutti sanno che lo IULM è un’università privata che richiede tanti soldi per farti passare gli esami senza il minimo sforzo e guarda caso non è nella lista tra le università che consiglia il parlamento europeo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui