Home News Tecnologia Il lato “verde” dello IUAV e di altri atenei italiani

Il lato “verde” dello IUAV e di altri atenei italiani

0

Fotovoltaico

Buone notizie sul fronte risparmio energetico da parte degli atenei italiani. La Cofathec infatti, società che offre servizi energetici integrati, per i prossimi sette anni si occuperà di ristrutturare e ammodernare i servizi energetici dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia (IUAV) e di altri atenei italiani.

In particolare la società si impegnerà nella fornitura, istallazione e manutenzione del servizio idrico, energetico e del riscaldamento, oltre alla ristrutturazione e alla manutenzione di altri dodici edifici appartenenti allo IUAV.

Gli interventi della società energetica all’interno dell’Ateneo, andranno ad ottimizzare i consumi di energia elettrica, favorendo un significativo risparmio: circa il 40%, pari ad un risparmio annuo di circa 40 mila euro.

Il risparmio così ottenuto verrà riutilizzato, ovvero reinvestito attraverso l’attuazione di progetti di isolamento termico e attraverso l’istallazione di moduli fotovoltaici.

La società che si è aggiudicata la gara d’appalto per gestire i servizi energetici degli edifici che costituiscono l’Ateneo veneziano, si occupa anche di altri Atenei, tra cui quello di Teramo, l’Università di Bari, di Cagliari, Catanzaro e Siena.

Ti interessa fare carriera e trovare subito lavoro?

I metodi tradizionali sono ormai superati e devi sempre stare al passo del mercato per ottenere il lavoro che meriti.

Cosa ti serve per fare una carriera da urlo e trovare subito lavoro? Luca te lo racconta in questo breve webinar.

Queste sono solo 3 strategie innovative di cui si discuterà:

  • Strategia #1 - Come identificare il percorso giusto e non sprecare tempo
  • Strategia #2 - Come fregare l´ATS e indicizzare il tuo profilo per attrarre le aziende
  • Strategia #3 - Come usare il networking per trovare lavoro e sviluppare la tua carriera

Prenota il tuo posto al FREE WEBINAR LIVE prima che finiscano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui