Home News Cronaca Nasce il Comitato “Casa dello studente Parte civile”

Nasce il Comitato “Casa dello studente Parte civile”

9

L’inchiesta in corso per stabilire se esistono dei responsabili nel crollo della Casa dello studente dell’Aquila, da vita al Comitato “Casa dello studente Parte civile“. All’interno dell’inchiesta infatti gli studenti universitari si sono costituiti parte civile, e il Comitato nato da poco è infatti costituito da circa 80 studenti della Casa dello Studente dell’Aquila.

Il Comitato è promosso da un parente stretto di una delle vittime del crollo dell’edificio in seguito al terremoto. Il Comitato ha presentato un dettagliato esposto alla procura della Repubblica dell’Aquila che conduce l’inchiesta sulle eventuali responsabilità nei crolli, per denunciare che non sono mai stati presi in considerazione gli allarmi sulla stabilità del palazzo lanciati dai giovani che vi abitavano.

Infatti qualche giorno prima del terremoto, gli studenti, avevano chiesto l’intervento dell’Adsu, per un controllo sull’edificio.

Sempre a proposito delle responsabilità presunte, e comunque da accertare attraverso l’inchiesta che è partita, ieri il Rettore dell’Università dell’Aquila Ferdinando Di Iorio, è intervenuto a Radio Anch’io in diretta da L’Aquila, per spiegare che:

Grazie a una scelta fatta 30 anni fa e mai rivista, le residenze non c’entrano nulla con le Università.

Di fatto quindi l’Università de L’Aquila non ha nessuna competenza con la Casa dello Studente.

Il Rettore ha anche comunicato che a Coppito, sono riprese le lezioni di zoologia sotto una tenda.

9 Commenti

  1. ciao a tutti,
    sono una parente di uno dei ragazzi stranieri morti nel crollo della casa dello studente. sto cercando di contattare qualcuno del comitato dei famigliari per conto dei genitori..se potete aiutarmi ad avere un contatto vi sarei veramente grata! alice

  2. esprimo la mia solidarietà con il comitato. ho visto l’inchiesta di presa diretta fatta da Riccardo Iacona. vorrei avere un contatto mail di qualcuno che è parte attiva nel comitato. grazie

  3. Sono il papà di due studenti universitari fuori sede,nonostante il mio stato occupazionale (in mobilità), desidero dare un piccolo contributo economico al comitato affinchè possano emergere eventuali responsabilità per il crollo inspiegabile della casa dello studente dove hanno perso la vita tanti studenti Universitari. A questo proposito desidero sapere il mezzo più sicuro affinchè questo mio piccolo contributo arrivi al posto giusto ed a sostegno del comitato dei familiari vittime della casa dello studente terremoto Abruzzo.

  4. La mia prima idea è stata quella di costituire un comitato allargato per costituirsi parte civile nell’accertamento dei responsabili costruttori sie della casa dello studente che delle altre abitazioni crollate.
    Parlando con altre persone ho accolto anche la loro disponibilità.
    Vogliamo essere a fianco del comitato Casa dello studente parte civile.
    Siamo in tanti, per favore fateci partecipare.
    Non è più possibile sopportare la mancanza di assunzione di responsabilità dei costruttori e controllori tecnici.
    Non possiamo immolare i nostri figli alla immoralità di costruttori senza scrupoli, avidi solo di facile denaro.
    Non possiamo sopportare più l’inefficienza dei tecnici controllori dei favori pubblici.
    spero di avere notizie Claudia

  5. tutta la mia vicinanza e solidarietà agli studenti e ai loro genitori. Vorrei aiutare in qualche modo il comitato. C’è un indirizzo mail a cui rivolgersi?
    Grazie gianna

  6. Anch’io sto cercando recapiti e contatti ma non riesco in nessun modo.
    Qualcuno per favore può aiutarci?
    Grazie!

  7. vorrei anche io dei riferimenti telefonici per favore o un indirizzo mail.
    grazie paola

  8. salve, vorrei avere maggiori info sul comitato, e magari un riferimento per contatti. ho dei progetti da proporre. grazie mille, resto in attesa.
    eugenio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui