Home News Cronaca Scuole di specializzazione mediche, ecco il bando 2018: 6.200 posti in palio....

Scuole di specializzazione mediche, ecco il bando 2018: 6.200 posti in palio. Prova nazionale il 17 luglio

0

Aumentano di quasi 100 unità rispetto all’anno scorso i posti per le scuole di specializzazione mediche. Il MIUR ha, infatti, pubblicato il bando per l’anno accademico 2017-2018, che prevede 6.200 borse di studio per la formazione di medici specialisti. La prova di selezione nazionale – che sarà computerizzata – è fissata per il prossimo 17 luglio. Il ministero ha assicurato che il test di ammissione sarà a prova di truffa. Al momento non è ancora noto il numero di contratti disponibili per ciascuna scuola, poiché non è ancora stato determinato il fabbisogno di specialisti per il triennio 2017-2020.

Scuole di specializzazione mediche 2018: 95 posti in più rispetto al 2017

Nel 2017 i contratti disponibili per le scuole di specializzazione mediche furono 6.105. Quest’anno il numero di borse messe a concorso aumenta di 95 unità, salendo a 6.200. Tale cifra fa riferimento ai soli posti che saranno finanziati con risorse statali. A questi si aggiungeranno quelli finanziati da regioni e altri enti pubblici e privati. L’esatto ammontare delle borse sarà reso noto con un successivo decreto integrativo, che specificherà anche la loro distribuzione tra le varie scuole.

Iscrizioni al concorso per le scuole di specializzazione mediche 2018 dal 25 maggio

Le iscrizioni al concorso per l’ammissione alle scuole di specializzazione mediche si apriranno venerdì 25 maggio e si chiuderanno alle ore 15.00 del 5 giugno. All’interno di tale finestra temporale chi vorrà partecipare alla selezione dovrà completare la procedura sul portale UniversItaly.  L’iscrizione si perfezionerà col pagamento del bollettino, che dovrà avvenire entro una settimana dopo la pubblicazione del decreto che indicherà la suddivisione dei contratti tra le varie scuole. Le scadenze sono le medesime anche per i candidati che concorreranno per i contratti aggiuntivi regionali o per quelli finanziati da altri enti.

Prova unica su tutto il territorio nazionale, da svolgere in 3 ore e mezza

La prova, fissata per il 17 luglio prossimo, si svolgerà in modalità informatica, in contemporanea in tutte le sedi autorizzate. Come avviene ormai dal 2014, la prova sarà unica su tutto il territorio nazionale. L’esame consiste in un questionario contenente 140 quesiti a risposta multipla, con cinque possibili opzioni di risposta, da completare entro il tempo massimo di 3 ore e 30 minuti. Le domande saranno relative ad argomenti caratterizzanti il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e argomenti legati ai settori scientifico disciplinari di riferimento delle diverse tipologie di scuola.

I computer che saranno messi a disposizione di candidati non saranno connessi a Internet. Per lo svolgimento della prova si potrà usare solo il mouse. Il concorso di ammissione alle scuole di specializzazione mediche 2o18, inoltre, prevede una procedura di autenticazione che dovrebbe scongiurare qualunque rischio di truffa.

Valutazione e punteggi

Il punteggio massimo che potrà essere conseguito nella prova è pari a 140 punti. Per la formazione della graduatoria di ammissione alle scuole di specializzazione mediche 2018, tuttavia, il punteggio potrà salire fino a quota 147 punti. Alla valutazione ottenuta nel test, infatti, si potranno sommare fino a 7 punti relativi ai titoli. Il voto di laurea varrà da 0 a 2 punti aggiuntivi, il curriculum 3 punti e un massimo di altri 2 punti sarà riservato a ulteriori titoli eventualmente conseguiti dal candidato.

Clicca qui per leggere il bando del MIUR

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui