universita Portogallo

Università all’estero: la febbre del Portogallo

da | Gen 2020 | Studiare all'estero | 0 commenti

Frequentare l’università all’estero. Sia che sia per cercare lavoro successivamente o per fare un’esperienza di crescita personale, sia che sia per anni o solo per alcuni mesi, i numeri mostrano che sempre più studenti scelgono questa strada.

Solo nel 2017 è stato stimato che circa 40mila studenti hanno scelto di iscriversi ad università straniere e in molti casi in destinazioni non anglofone.

Secondo un rapporto sugli italiani nel mondo del 2018 svolta da Fondazione Migrantes, la mobilità italiana è cresciuta del 64,7% dal 2006 al 2018; dato sorprendente è un decremento del 25,2% in Inghilterra e una crescita incredibile per altre destinazioni come il Portogallo, dove gli studenti italiani aumentano del 140% circa, ma anche in Brasile dove si registra una crescita del 32%.

Portogallo: il nuovo trend

Frequentare l’università in Portogallo è il nuovo trend per i giovani universitari.

Ma per quale motivo? La risposta è da ricondursi ad un mix di qualità della vita, delle università, costo e utilità della conoscenza della lingua portoghese.

Il Portogallo ospita alcune delle università più rilevanti e storiche al mondo, tra cui l’Università di Coimbra, storica università fondata nel 1290 e famosa ancora oggi per la facoltà di ingegneria, l’Università di Lisbona e l’Università di Porto.

Inoltre, in linea di massima, il costo della vita (pasti inclusi), è più basso paragonato a moltissime città universitarie italiane. I prezzi per l’affitto di una stanza sono competitivi e le tasse universitarie ragionevoli, mentre la qualità della vita è in linea con gli standard mediterranei ai quali noi italiani siamo abituati.

Cibo, panorami, accoglienza degli abitanti, il clima: gli studenti che scelgono di studiare in Portogallo sono unanimi nel decantare le caratteristiche positive di questo paese.

Per ricapitolare quindi, perché frequentare l’università in Portogallo?

  • il Portogallo ospita alcune tra le migliori università del mondo
  • hai la possibilità di diventare fluente in portoghese
  • il costo della vita è ragionevole
  • il clima è piacevole
  • la popolazione è accogliente
La vista di Lisbona

La vista di Lisbona

Università a Lisbona: requisiti

Tutto molto bello. Partiamo.

Ma da dove partire? Cosa serve per iscriversi all’università in Portogallo?

Niente panico, perché per fortuna iscriversi all’università in Portogallo è relativamente semplice: vengono richiesti il diploma di scuola superiore, il superamento del test d’ingresso e una buona conoscenza della lingua portoghese.

Proprio per quest’ultimo requisito, molti studenti scelgono di trascorrere un periodo di studio preparatorio in Portogallo, studiando la lingua e vivendo una fase di transizione che spesso li aiuta ad “acclimatarsi” con il cambio di vita che stanno intraprendendo.

Ma quanto è difficile il portoghese? È davvero possibile prepararsi ed apprendere la lingua ad un livello tale da affrontare gli studi universitari? E perché fare questo investimento?

Il portoghese: una lingua che apre le strade al futuro

Domandarsi se e come imparare il portoghese prima di fare domanda all’università, è più che legittimo.

Molti studenti che sono ora felici della propria scelta e si sono trasferiti a Porto, Coimbra o Lisbona si sono fatti le stesse domande. E poi hanno scoperto qualcosa di interessante:

  • Una delle lingue più parlate. La lingua portoghese è parlata da circa 260 milioni di persone nel mondo tra Portogallo e Brasile e si prevede che il numero  andrà crescendo nell’arco dei prossimi 20 anni.
  • Futuro lavorativo. Data la grande fetta della popolazione mondiale che parla questa lingua, la conoscenza del portoghese diventerà un vantaggio competitivo notevole sul mercato del lavoro.
  • Un apporto al tuo CV. È una lingua vicina all’italiano e per tanto non troppo difficile da imparare, ma sufficientemente diversa da essere un notevole bagaglio culturale che ti distingua dalla massa.
  • Apre la strada ad altre lingue. Secondo molti studenti, imparare un’altra lingua mediterranea come lo spagnolo o il francese dopo aver imparato il portoghese è più semplice.
  • Uno stile di vita. Vivere in Portogallo è un sogno e parlare la lingua della popolazione locale non può fare altro che avvicinarti a questo magnifico paese.

Portoghese ma non solo.

E se poi vuoi fare un assaggio del sistema universitario portoghese ma non sei sicuro se sei pronto per trasferirti là in pianta stabile per tutto il corso dei tuoi studi, puoi anche fare una prova con pochi mesi o poche settimane.

Durante i programmi Erasmus, la conoscenza della lingua portoghese è preferita, ma spesso non indispensabile per seguire alcuni dei corsi.

In alternativa, puoi scegliere di trascorrere in Portogallo anche solo alcune settimane nei mesi di pausa estiva e ed esplorare una città come Lisbona con una vacanza studio.

Il vantaggio? Scopri se il Portogallo fa per te mentre ne impari la lingua facendo il turista per 2 settimane.

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments