Home Lavoro Esami di abilitazione Professione consulente del lavoro: l’esame per diventarlo

Professione consulente del lavoro: l’esame per diventarlo

Per accedere alla professione di consulente del lavoro, dopo aver svolto un praticantato di due anni, è necessario superare un esame di consulente del lavoro.

La legge 46/07 ha modificato i titoli necessari per accedere all’esame di consulente del lavoro. Mentre prima non era necessaria la laurea, oggi possono sostenere l’esame, soltanto coloro che siano in possesso di una laurea di primo livello (triennale) o laurea magistrale (specialistica) riconducibile agli insegnamenti delle facoltà di giurisprudenza, economia, scienze politiche, ovvero il diploma universitario o la laurea triennale in consulenza del lavoro, o la laurea a ciclo unico in giurisprudenza, in scienze economiche e commerciali o in scienze politiche nonché i titoli equipollenti conseguiti in ambito comunitario.

 

Tuttavia, coloro che non sono in possesso della laurea, ma che alla data in cui è entrata in vigore la legge (12 aprile 2007) avevano già ottenuto il certificato di compiuta pratica, erano iscritti al registro dei praticanti o avevano presentato domanda di iscrizione al registro, potranno sostenere l’esame di consulente del lavoro fino al 31 dicembre 2013.

L’esame di consulente del lavoro, che può essere svolto esclusivamente nella Regione (o Provincia Autonoma) di residenza anagrafica, consiste in due prove scritte e una prova orale.

Prove scritte

Le prove scritte sono due e consistono nello svolgimento di un tema sul diritto del lavoro e sulla legislazione sociale e di una prova teorico – pratica sul diritto tributario, scelti dalla Commissione. Nel corso dell’esame di consulente del lavoro, i candidati potranno consultare testi di legge non commentati e dizionari e avranno a disposizione sette ore per svolgere le prive scritte.

Prova orale

La prova orale dell’esame di consulente del lavoro verte sulle seguenti materie e gruppi di materie:

  • diritto del lavoro;
  • legislazione sociale;
  • diritto tributario;
  • elementi di diritto privato, pubblico e penale;
  • nozioni generali sulla ragioneria, con particolare riguardo alla rilevazione del costo del lavoro ed alla formazione del bilancio.

Valutazione

Ciascun commissario può assegnare un massimo di 10 punti per ogni prova scritta e per ogni materia o gruppo di materie della prova orale. La somma dei punti assegnati al candidato divisa per il numero dei componenti l’intera commissione costituisce il punto per ciascuna prova scritta e per ciascuna materia o gruppo di materie della prova orale. Sono ammessi alla prova orale dell’esame di consulente del lavoro i candidati che abbiano conseguito almeno sei decimi in ciascuna prova scritta.

Il punteggio minimo per superare l’esame di consulente del lavoro è di almeno sei decimi in ciascuna materia o gruppo di materie della prova orale.

25 Commenti

  1. salve,vorrei sapere entro quanto tempo dall’esame di stato ci si può iscrivere all’albo dei consulenti del lavoro. mi sono abilitata a febbraio 2016.grazie

  2. informazioni per la preparazione all’esame di stato per consulente del lavoro
    ringrazio

  3. Salve, sono cittadina italiane residente in UK da 10 anni. Holaurea dintre anni in Managemt e Master in HR &consultancy. Vorrei iscrivermi all esame ma non ho la residenza anagrafica in italia. Come posso fare?
    Cordiali Saluti

  4. Salve, sono laureata in giurisprudenza e in possesso del titolo di avvocato, con conseguente regolare iscrizione all’albo degli avvocati. Volevo sapere se il periodo di pratica forense e/o il titolo di avvocato eventualmente mi esonerano dallo svolgimento della pratica prevista per accedere all’esame di consulente del lavoro.
    In attesa di ricevere risposta, porgo vive cordialità.

  5. Salve non ditemi che è troppo tardi ma vorrei iscrivere ad un corso di laurea.
    Sono disoccupata 47 anni e ho un diploma di ragioneria.
    sono invalida al 67 %.
    Vorrei frequentare un corso per trovare lavoro.
    Saluti

  6. salve, volevo sapere dato che sono diplomato , non avendo sostenuto l’esame di abilitazione per consulente del lavoro prima della normativa del 2007 ma in possesso da prima dei 2 anni di praticantato posso ancora sostenere l’esame pur nn avendo una laurea triennale ?? Sono molto perplesso in merito

  7. Salve a tutti, volevo sapere se c’è un termine di scadenza per iscriversi al l’albo dopo il superamento dell’esame per l’abilitazione (vecchio ordinamento), in quanto nel 2007/2008 ho superato con successo l’esame di stato, ho ricevuto l’attestato di abilitazione ottobre 2008, dopo di che ho dovuto intraprendere una diversa attività e non mi sono iscritta. Oggi mi piacerebbe intraprendere la professione, mi domando se posso iscrivermi ancora all’albo dei Consulenti del Lavoro di Bari e a come devo procedere.
    Ringrazio in anticipo.

  8. Salve sono laureato in Scienze Politiche, tempo fa, dal 2007 al 2010, ho svolto il tirocino triennale presso un dott.Commercialista con iscrizione al registro dei praticanti dott. Commercialista. Per esigenze lavorative non ho fatto alcun esame di abilitazione. Chiedo se ho i requisiti per poter sostenere l’esame come Consulente del lavoro

  9. Salve, dopo aver conseguito una laurea in giurisprudenza ho frequentato i due anni di praticantato presso uno studio LEGALE. Ora, questi due anni valgono anche ai fini dell’abilitazione all’albo dei consulenti del lavoro o devo comunque frequentare altri due anni presso uno studio di consulenza del lavoro? Grazie!

  10. Buongiorno, sono una studentessa di SGIPA curriculum in Consulente del Lavoro, dovrei laurearmi alla fine del 2015. Ho preso visione delle varie modifiche apportate in merito alla nostra professione, quindi mi chiedo : una volta conseguita la Laurea, devo obbligatoriamente esercitare 2 anni di praticantato e poi sostenere l’Esame di Stato nella mia Provincia di Residenza? Nonostante non volessi praticare la professione in modo autonomo bensì essere impiegata in uno studio, in un’azienda o altro????
    Aspetto Vostre risposte, Grazie
    Cordiali Saluti

  11. salve sono laureata specialistica in scienze della comunicazione classe di laurea 59S posso iscrivermi al praticandato come consulente del lavoro e dopo la pratica accedere all’esame di stato abilitante? la mia laurea me lo consente? e’ equipollente a scienze politiche. grazie 1000!

  12. SONO LAUREATO IN ECONOMIA E COMMERCIO E HO GIA’ SVOLTO I TRE ANNI DI TIROCINIO COME DOTT. COMMERCIALISTA.
    QUESTI TRE ANNI DI TIROCINIO MI ESONERANO DAL TIROCINIO PER CONSULENTE DEL LAVORO O DEVO FARLO COMUNQUE PER INTERO PER I DUE ANNI?
    Nel corso del Tirocinio svolto ho inoltre svolto molto lavoro inerente al settore paghe come è documentato dal libretto del Tirocinio.

    Ringrazio

  13. Salve. Il prossimo anno saró al terzo anno di universitá triennale in economia. É possibile fare il praticandato mentre finisco l’universitá, per poi laurearmi e fare l’esame di stato?? Grazie mille

  14. Salve a tutti, volevo sapere se c’è un termine di scadenza per iscriversi al l’albo dopo il superamento dell’esame per l’abilitazione, in quanto nel 2009 ho superato con successo l’esame di stato dopo di che ho dovuto intraprendere una diversa attività oggi mi piacerebbe intraprendere la professione, mi domando se posso iscrivermi all’albo.
    Ringrazio in anticipo

  15. Buongiorno a tutti, volevo sapere se ci sono dei costi per fare l’esame di stato, ovviamente post-praticantato, e se si a quanto ammontano.
    Grazie per la Vostra attenzione.

  16. SALVE POSSIEDO DIPLOMA DI RAGIONERIA E REQUISITO DI PRATICANTATO .VORREI SAPERE QUANDO POSSO DARE ESAME PER ISCRIZIONE ALBO COSULENTI LAVORO

  17. salve, possiedo un diploma di ragioniera conseguito nell’anno 84-85 e da luglio 2006 a luglio 2008 ho svolto il praticantato come consulente del lavoro con regolare iscrizione nel registro dei praticanti.
    Volevo sapere se posso iscrivermi, in base alla legge del 21.04.2007, per gli esami di stato che se non erro prevede una scadenza del 31.12.2013 per i non laureati .
    grazie
    28.10.2012

  18. SONO UN LAUREATO IN ECONOMIA,
    HO SVOLTO I TRE ANNI DI TIROCINIO COME DOTT. COMMERCIALISTA.

    QUESTI TRE ANNI DI TIROCINIO MI ESONERANO DAL TIROCIO PER CONSULENTE DEL LAVORO ?

    SALUTI
    12/11/2011

  19. Salve,
    sono abilitato consulente del lavoro, non iscritto all’albo, volevo sapere se è vero che iscrivendomi al corso di laurea triennale in scienze politiche, essendo abilitato gli esami sono in numero inferiore?
    grazie

  20. Salve,
    sono un laureato in giurisprudenza che ha deciso di intraprendere la professione e quindi vuole iniziare il praticantato obbligatorio nella provincia di Prato.
    Mi è stato riferito che non mi conviene iniziare il pratiantato adesso (ottobre) poichè pagherei un’annualità in più all’ordine dei consulenti del lavoro…
    Potete spiegarmi meglio il motivo e consigliarmi un periodo in cui iniziare il praticantato?
    Ringrazio anticipatamente

  21. Il corso che gestiscono gli ordini non hanno questi costi tanto alti, e se seguiti con attenzione hanno anche una loro utilità

  22. Peccato che per questi corsi, di poche ore e per la metà sviluppati su un cd, vogliono 3000 euro. Sono una lobby, ma un giorno ci sarà una giustizia divina…

  23. QUASI TUTTE LE PROVINCE ITALIANE, ORAMAI, HANNO SVILUPPATO UN PERCORSO DI FORMAZIONE PRATICANTI ISTITUITO PRESSO GLI ORDINI PROVINCIALI O ANCHE IN COLLABORAZIONE UNIVERSITA’ DEGLI STUDI – FACOLTA’ DI GIURISPRUDENZA.
    SI INFORMI PRESSO L’ORDINE PROVINCIALE ALLA QUALE APPARTIENE.

  24. Volevo sapere se ci sono dei corsi in preparazione all’esame di stato di consulente del lavoro.

    Attendo un Vostro cortese riscontro.

    Nel ringraziarVi prego gradire i migliori saluti.

    Katia Tedeschi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui