risultati test di ammissione a medicina 2013

L’attesa è quasi finita. Oggi – lunedì 23 Settembre – i candidati che hanno sostenuto il test di ammissione a Medicina e Odontoiatria 2013 potranno conoscere i risultati della prova. Gli esiti saranno pubblicati sul sito del MIUR dedicato all’accesso ai corsi a numero programmato, all’indirizzo http://accessoprogrammato.miur.it/2013/index.html. Per sapere effettivamente se si è stati ammessi oppure no, bisognerà però attendere il 30 Settembre, data fissata per la pubblicazione della graduatoria nazionale.

Presumibilmente i risultati del test di ammissione a Medicina 2013 saranno online a partire dalla mattinata, proprio come è già accaduto per quelli di Veterinaria (pubblicati lo scorso 17 Settembre). Effettuando il login all’area riservata con le credenziali assegnate, ciascun candidato potrà conoscere il punteggio ottenuto e visualizzare le risposte esatte e quelle errate fornite. Si ricorda che il punteggio di ciascun candidato dipenderà esclusivamente dalla prova svolta il 9 Settembre, essendo stato abolito nel frattempo il ‘bonus maturità’, e potrà essere pari al massimo a 90 punti.

In attesa dei risultati ufficiali del test di ammissione a Medicina 2013, tuttavia, i candidati si saranno già fatti un’idea della propria performance grazie alla pubblicazione da parte del MIUR del questionario e delle risposte esatte, scaricabili qui. La divulgazione degli esiti del test di ammissione, comunque, non sarà sufficiente a determinare chi, tra gli oltre 84mila studenti che hanno sostenuto la prova, riuscirà a conquistare effettivamente la possibilità di immatricolarsi.

Per farlo, infatti, si dovrà conoscere la graduatoria nazionale, che – salvo imprevisti – dovrebbe arrivare lunedì prossimo (30 Settembre). Nel complesso i posti in palio sono 10.157 per i corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e 984 per quelli in Odontoiatria e protesi dentaria. Con la pubblicazione della graduatoria del test di ammissione a Medicina 2013, i candidati scopriranno se risultano ‘assegnati’ alla sede preferita o ‘prenotati’ in una di quelle indicate come opzioni alternative. Da quel momento avranno dei limiti di tempo prestabiliti per effettuare le procedure di immatricolazione, pena la decadenza.