60 borse studio Banca d'Italia

La Banca d’Italia ha indetto un concorso a 60 borse di studio da destinare ai laureati in economia e commercio; economia e finanza, statistica, matematica, fisica, giurisprudenza, scienze politiche, scienze internazionali e diplomatiche. In particolare le borse sono finalizzate all’assunzione in esperimento di: 25 Coadiutori con orientamento nelle discipline economico-aziendali per l’alimentazione delle strutture dell’Amministrazione Centrale, 8 Coadiutori con orientamento nelle discipline statistiche ovvero nelle discipline matematico finanziarie, 15 Coadiutori con orientamento nelle discipline economico-aziendali da destinare all’attività di vigilanza bancaria e finanziaria presso le Filiali della Banca d’Italia, 12 Coadiutori con orientamento nelle discipline economiche o giuridiche per l’alimentazione della funzione di vigilanza ispettiva centrale su intermediari bancari e finanziari.

Le borse di studio comportano la frequenza, obbligatoria e con profitto, di un corso sulle funzioni, sulle attività e sull’organizzazione della Banca d’Italia. L’importo lordo settimanale delle borse è di 900,00 euro per i partecipanti residenti fuori della provincia di svolgimento del corso e in 350,00 euro per quelli residenti in tale provincia.

Come e quando presentare la domanda

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 18:00 del 30 maggio 2011, utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul sito della Banca d’Italia.

Le prove d’esame

Le prove d’esame consistono in una prova scritta e in una prova orale sulle materie indicate nei programmi allegati al bando di concorso e si svolgono a Roma. La prova scritta prevede lo svolgimento di due elaborati. Le tracce proposte dalla Commissione possono assumere la forma di quesiti collegati tra loro che possono avere per oggetto anche l’esame di un caso pratico. La prova orale consiste in un colloquio su tutte le materie indicate nei rispettivi programmi allegati al bando di concorso e in una conversazione in lingua inglese. Inoltre possono formare oggetto di colloquio l’argomento della tesi di laurea e le esperienze professionali maturate.

Prossime comunicazioni

La Banca d’Italia organizza test preselettivi per i quali sia pervenuto un numero di domande di partecipazione superiore alle 1.500 unità. Ai candidati ammessi viene data notizia del calendario e del luogo di effettuazione del test tramite avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4a Serie speciale (Concorsi ed Esami) di uno dei martedì o venerdì del mese di giugno 2011. Con le stesse modalità e gli stessi tempi viene data notizia del calendario e del luogo di effettuazione della prova scritta per il caso in cui non venga effettuato il test preselettivo. Tutte le informazioni sono disponibili anche sul sito internet della Banca d’Italia (sezione concorsi).

Bando di concorso.