Università telematica: quali sviluppi?

da | Gen 2009 | Università telematica | 393 commenti

 

Nella legge-Gelmini c’è anche la materia delle università telematiche e della loro riduzione. Le università telematiche infatti oltre a rappresentare una moderna e veloce concezione dell’università attraverso la tecnologia, sono ad oggi dibattito aperto tra maggioranza e opposizione, e non solo, per ciò che riguarda il loro sviluppo in Italia.
È stato reso noto infatti che il governo attraverso la nuova legge, intende ridurre il numero delle università telematiche. In realtà quello che si propone di fare il governo, è di proseguire la politica avviata già dal governo Prodi.

Le università telematiche hanno avuto, lo sappiamo, una crescita esponenziale, e hanno dimostrato di attecchire bene con dati che parlano di 13mila iscritti, un numero doppio rispetto all’anno scorso.

Ciò senza dubbio è dovuto ai tanti aspetti innovativi che rendono l’università online un’ottima alternativa a quella classica.

Sarebbe probabilmente un peccato se venisse arrestata la crescita nel nostro paese di questa tipologia di università. Ma per gli sviluppi a breve termine bisognerà vedere come il governo deciderà di muoversi. Intanto, già in sede di esame del disegno di legge n.180, il governo ha accolto un ordine del giorno che lo vede impegnato a proseguire, come detto, sulla linea della riduzione delle università telematiche.

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram
guest
393 Commenti
Vecchi
Nuovi Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Jolly
Jolly
14 anni fa

Vista la facilità a superare gli esami in alcune università telematiche forse è meglio così.

Quanto meno dovrebbero essere molto più regolamentate e assicurare un alto livello di istruzione. Ora non è così.

non sono d'accordo
non sono d'accordo
13 anni fa

ben vengano le università telematiche, sono comode per chi non può andare, perchè magari lavora un una classica e vecchia università fisica edifici a volte fatiscenti che non cambiano aspetto per lo più da quando sono stati creati , dagli anni 30 in giù

Davide
13 anni fa

Jolly, meno chiacchierio più prove, grazie.
Finché la critica si limita alla frase fatta è insensata! 😉

Daniele
Daniele
13 anni fa

Jolly,
frequento un’università telematica da circa un anno, dopo aver lasciato la illustrissima facoltà di Economia dell’universita tor vergata di Roma perché avendo iniziato a lavorare mi veniva negata, da parte di alcuni docenti, anche la possibilità di avere le soluzione delle eserictazioni svolte in aula dagli assistenti e alla mia richiesta di averne copia mi veniva risposto “l’università è per chi frequenta!”. Peccato che la mia facoltà non era e non è a numero chiuso (altra idiozia del mondo italiano) e mi veniva tolto questo diritto solo perché, per un motivo o per un altro, che oltretutto non dovevo a nessun docente, ho iniziato a lavorare durante gli studi. Bè, il lavoro fortunatamente è proseguito bene ed ora la laurea mi aiuterebbe a portare avanti la mia carriera ma mi vedevo negata la possibilità di avere il materiale da quella che da circa 7 anni è al terzo posto in classifica del Censis come migliore delle facoltà italiane. La mia è stata una scelta dura ma costretta dal sistema quella di rivolgermi ad una università telematica e ti assicuro, l’impegno e lo svolgimento dell’esame non è stato meno facile della mia vecchia università pubblica nella quale avevo già sostenuto più della metà degli esami.

marco
marco
13 anni fa

pienamente d’accordo con daniele.
anche io sono reduce da una prima esperienza presso l’università degli studi di pisa e poi causa impegni di lavoro (fortunatamente!!!) sono dovuto passare ad una on line (nel mio caso unimarconi) e devo dire che sono soddisfattissimo sia della qualità che della maodalità in cui avviene la fruizione dei servizi.
non nascondo che al momento dell’iscrizione le perplessità ed i dubbi erano molti, ma come ho già detto ora sono molto felice della scelta.
mi fa molto arrabbiare il giudizio dato così senza alcun fondamento ne esperienza diretta da persone ignoranti (non in termini di conoscenze, ma di pensiero)che sostengono che l’ università telematica è facile e gli esami si possano superare senza troppi sforzi. anche io avevo già dato diversi esami a pisa, ho studiato per completamento di corsi a parma ed a bari e assicuro che il livello di preparazione necessario per sostenere un esame è il solito.
ricordo poi tutti gli scandali di matrice sessuale degli ultimi anni in delle blasonate università dove per passare un esame la preparazione era l’ultima cosa da guardare….qusto per dire che il marcio può essere ovunque non dipende certo dal fatto se una università sia on line o no, dipende dalla qualità delle persone che ci lavorano.
vorrei ricordare per concludere il vantaggio che queste università on line rappresentano per tutte le persone portatrici di handicap con difficoltà di spostamento, o tutti coloro che vivono in posti mal collegti alla città universitaria e non possono permettersi l’appartamento pagato dal papi.

ciao a tutti!!!!
sapere aude

Roberta
Roberta
13 anni fa

Ciao ragazzi, perdonate la mia ignoranza sulla questione, ma prima di una settimana fa non ero a conoscenza della realtà delle università telematiche. Considerando che studio e lavoro conciliare le 2 cose per me sta diventando un impresa impossibile,passare ad un’ università telematica sarebbe per me la soluzione migliore.
Ho solo una domanda: quali sono i rischi? Alcuni amici hanno detto di aver sentito notizie ai tg non molto positive. E’ vero che forse verranno abolite? (no pechè se mi iscrivo e poi mi revocano la laurea posso anche spararmi!!!) Perchè c’è questo tipo di problema dato che è tutto perfettamente legale? Ovviamente potrebbe essere anche che i miei amici non abbiano capito un ca…di cio’ che hanno sentito… 😉
Spero sappiate darmi una mano , perchè a giorni devo prendere una decisione!
Grazie mille!

Vincenzo
Vincenzo
13 anni fa

Ciao Roberta.
Stai tranquilla perchè le univeristà telematiche ormai stanno diventando una solida realtà anche qui in Italia. All’estero già lo sono, basta che ti fai un giro sul web per rendertene conto di persona. Nessuno potrà mai toglierti una laurea già acquisita. Al momento si parla solo di un maggior controllo su alcune università telematiche soprattutto per il fatto che vi sono alcune che pullulano di corsi con pochissimi iscritti. Affidati a quelle più note e vedrai che non avrai spiacevoli sorprese. Io personalmente sono iscritto alla facoltà di Giurisprudenza della Telematica PEGASO ormai da un anno e mi trovo ottimamente. Nessuno ti regala nulla, però studiare è molto più semplice: non hai vincoli di orari per seguire il corso, i docenti ti preparano delle sintesi scritte in formato PDF di ogni lezione che segui online, ci sono i test di autovalutazione che ti permettono di capire se sei in grado o meno di affrontare con serenità i vari esami, il tutor ti segue attentamente ed è sempre pronto ad aiutarti quando più ne hai bisogno, inoltre si forma una vera e propria classe virtuale grazie allo strumento del forum. Gli esami sono in presenza, ma se hai ben seguito il percorso di studi non hai problemi a superarli. Quindi, visto che sei costretta a lavorare e studiare, io mi sento di consigliarti l’università telematica. Ciao e in bocca al lupo.

Davide
13 anni fa

Beh non è proprio così.
Il Governo sta per dare una bella ripassata dopo la quale probabilmente rimarranno la Marconi e poche altre (UniSu, UniTelma, E-Campus, UniNettuno quasi sicuramente, per le altre non do un soldo bucato).
Un piccolo appunto personale: ricordiamoci che le “telematiche” sono università private, riconosciute, che danno lauree con pieno valore legale.
Ricordiamoci anche che tante altre università si stanno rifacendo all’E-learning: Tor Vergata, Bicocca, la Cattolica e molte altre.

Dino
Dino
13 anni fa

Ma una università telematica che costo ha annuale?

Daniele
Daniele
13 anni fa

Ciao Dino,
una telematica mediamente si può aggirare da un minimo di 1900/2000 euro ad un massimo, in alcuni casi, anche di 4000 euro. Io sono iscritto a E-Campus da un anno e pagai 2500 euro. Quest’anno non intenderò rinnovare da loro (e, per la mia esperienza, mi sento vivamente di sconsigliarla) ma so che hanno aumentato a 3000 mi pare, se non 3500.
Per ora sto avviando la procedura di trasferimento alla UniMarconi, il costo mi pare stia sui 2000-2200.

Davide
13 anni fa

E’ tutto scritto sui siti ufficiali.
Ottima scelta Daniele, se sei di giurisprudenza ti aspetto sul mio forum (basta cliccare sul nickname).

mg
mg
13 anni fa

Ciao Daniele,
io sto per sicrivermi ad e-campus…ma prima stavo facendo delle indagini…vorrei un consiglio da te e magari se puoi…spiegarmi come mai non hai più intenzione di proseguire da loro…
L’ UniMarconi è meglio perchè?
ti ringrazio se vorrai rispondermi

Federico
Federico
13 anni fa

Ciao raga,
io sto guardando alla possibilita di iscrivermi alla Open university in Inghilterra ed eventualmente andare a Bristol o a Londra a dare alcuni esami. La decisione la sto maturando in quanto mi sembra che in Italia ci siano ancora troppi dubbi sulla standardizzazione della qualita… e magari in Inghilterra stanno un po piu’ avanti. Poi posso anche studiare in Inglese, che mi aiuta un casino con il lavoro.

Davide
13 anni fa

Federico, non è che ci sono “problemi di standardizzazione della qualità” globalmente: ci sono “telematiche” con un apparato docenti pescato da altre università e università “telematiche” con un loro buon apparato. Dipende da università ad università e addirittura da facoltà a facoltà. Per esempio ho sentito dire che i professori dell’E-campus della facoltà di psicologia sono quasi tutti della Cattolica, quindi la preparazione è ottima, mentre quelli di ingegneria hanno addirittura aperto blog per denunciare la situazione che a detta loro sarebbe insostenibile.
Io “ci andrei piano” con la voglia di iscriversi in un’open university inglese, perché da quello che mi risulta per studiare all’estero bisogna essere qualificati e nella maggior parte dei casi avere almeno un diploma di livello C2 (lo riescono a conseguire solo 500 persone all’anno e corrisponde all’inglese di un madrelingua istruito).
Io sono alla Marconi che è l’unica università ad aver risposto chiaro e tondo alla Gelmini: da noi non si chiude perché siamo in regola.
Come detto prima ci sono università “telematiche” serie e meno serie.

lucio
lucio
13 anni fa

Riguardo alle università telematiche ritengo che esse debbano garantire una valida preparazione nelle varie discipline,altrimenti è bene definirle laurefici e,come tali, da chiudere all’istante.Penso pertanto che debbano esserci seri controlli su di esse e,laddove dovessero presentarsi situazioni poco chiare,revocare il riconoscimento.E’ ovvio che il discorso della qualità didattica e della serietà delle prove di verifica deve valere per tutte le università,telematiche e non,statali e non.Non si può permettere che dalle aule universitarie escano, in non pochi casi, dei veri e propri ciucci col titolo di dottore.Mi auguro che questa riforma si muova in tale senso.

Davide
13 anni fa

Lucio, le “telematiche” sono università come tutte le altre.
Le notizie che stai leggendo in questi giorni scritte da aspiranti giornalisti pubblicisti ventenni forse ti hanno un po’ confuso.
La Gelmini non ha MAI detto che ci si laurea facilmente nelle “telematiche”, mai.
Ha detto che dovranno rispondere a una serie di requisiti fra cui un numero di professori di ruolo e dei concorsi.
Parlando delle concessioni di crediti si è riferita a tutte le università, anche non “telematiche”.
Il resto sono invenzioni giornalistiche da radiazione all’albo.
Mi sono trattenuto dal segnalarle all’ODG perché avevo di meglio da fare.

Federico
Federico
13 anni fa

Ciao Davide, grazie.
Considerando che l’inglese non e’ un problema, potresti suggerirmi una serie di domande che dovrei chiedere alle istituzioni che offrono il servizio telematicamente per identificare le variabili chiave?
Grazie ancora raga 🙂

Davide
13 anni fa

Riciao.
Io direi che i passi sono due.
Prima scrivi all’OU inglese e chiedi quali sono le procedure di immatricolazione e i requisiti.
Se richiedono il C2 o un diploma minore ecco dove ottenerlo:

http://cambridgeesol-centres.org/centres/search.do?source=candidateexam&country=IT&qualification=ALL&=Search

Good luck!

domenico
domenico
13 anni fa

ciao ragazzi, io sono iscritto in lettere all’universita di palermo
e vorrei cambiare, visto il mio nuovo lavoro, scegliendo l’unimarconi.
i dubbi e le paure però sono tante, fra tutti quella di non poter tornare indietro. aspetto la risposta alla valutazione sui crediti…vedremo.
coi cosa mi consigliate?

Davide
13 anni fa

Dipende da cosa intendi per “non poter tornare indietro”.
La Marconi è un’università privata esattamente come le altre.
Studi e ti laurei, se non ti trovi bene cambi ateneo. 😀

domenico
domenico
13 anni fa

mi sn convinto, passo all’unimarconi. spero possa agevolarmi un po…

vincenzo
vincenzo
13 anni fa

L’Università degli Studi Guglielmo Marconi è la migliore in assoluto.

michele
michele
13 anni fa

per quelli che criticano la marconi , sono iscritto al corso di ingegneria industriale , ho sostenuto tra l’altro l’esame di fisica II , in presenza del mio tutor personale che insegna presso una “famosa statale” bene a dir suo (e vi assicuro che era molto critico sulle università telematiche” la complessità dell’esame è simile a quella di qualsiasi ateneo serio pertanto prima di bla..bla..bla.. frequentiamo studiamo e poi se abbiamo le capacità intelletive critichiamo. Grazie

Luca
Luca
13 anni fa

Voglio vivamente consigliare l’iscrizione all’università degli studi Marconi.
Provengo da uni statale dopo 14 esami, ed ho dovuto lasciare perchè lavoratore con famiglia.
Mi sono laureato in ing. industriale nel 2006, ho fatto e superato l’esame di stato per l’iscrizione all’ordine degli ingegneri (in una uni pubblica) ed ora sono iscritto al corso di laurea magistrale in ing. industriale, ove mi mancano 5 esami x finire.
Studiare e studiare ed ancora studiare, e la laurea non è un problema ….

marco
marco
13 anni fa

bravo luca, la penso proprio come te. sono studente dell’ unimarconi a scienze geo topo cartografiche estimative territ. ed edilizie e non c’è molto da dire se non quello che hai detto tu: studiare studiare ed ancora studiare e problemi non ci sono.
con questo vorrei anche scoraggiare tutti coloro che si credono che studiare ad una università telematica sia poco impegnativo e gli esami si passano con pochi sforzi. se pensate questo vi consiglio di risparmiare soldi e tempo e cambiare progetti. le ore di studio per prepararsi bene per affrontare un esame sono assolutamenete le stesse che in tutte le altre università tradizionali.
ciao a tutti
marco

luigi
luigi
13 anni fa

Mi interessa iscrivermi al corso di laurea in ingegneria civile, lavoro e ho famiglia, stavo valutando due università la E. campus e la Marconi ma non mi è chiaro dove si svolgono gli esami con la seconda. Io sono di Brescia dovrei sostenere le prove a Roma?

Davide
13 anni fa

Ciao, con la Marconi faresti gli esami a Milano (scritti) o a Roma (orali), con l’e-Campus li faresti a Novedrate, in provincia di Como.

Paola
13 anni fa

Ciao, sono Paola.
Mi sono laureata nel 2008 presso Unitelma.
E’ stato un percorso molto faticoso per me, visto che lavoro e ho una famiglia da seguire.
Gli esami sono stati molto impegnativi e tante volte mi sono chiesta “Chi me lo ha fatto fare?”.
Ora che tutto è finito sono davvero contenta di avercela fatta!
Le lezioni on line sono ben fatte, i docenti sono preparatissimi.
I voti agli esami non sono regalati… anzi. Devi prepararti, altrimenti non passi. Ed è giusto così!
Sono intervenuta qui per incoraggiare chi, come me, desidera prendere una laurea, ma non può frequentare l’università perché lavora o per altri motivi.
Unitelma è un’ottima università.

simona
simona
13 anni fa

ciao, io sto per iscrivermi alla specialistica in ingegneria energetica e nucleare alla Marconi…purtroppo a lavorare e badare alla famiglia non avevo la possibilità di frequentare. Spero di farcela…

Roberto
Roberto
13 anni fa

Qualcuno frequenta ingegneria presso un’università telematica?
Io vorrei iscrivermi e lasciare il vecchio ordinamento, ma ho molti dubbi.
Gli esami si passano facilmente con il materiale che ti mettono a disposizione? Grazie

sergio
sergio
13 anni fa

per chi ritiene che le univers. Telematiche regalano esami.. Sono stato appena bocciato a esame di ligica giuridica.. Ho fatto piu della meta in univ. Statale.. La telematica mi viene incontro solo perchè concepita per lavoratori…sono iscritto alla unidav… Nn regalano nulla.. Poi oggi le univers. Sono tuttw degli esamifici… Un mio clietne finanziere si è preso pezzo di carta perchè la univ. Statale gli ha riconosciuto un pacco di esami che a dire del fin. Mai sostenuti.. Questo signore il dir. Privato nm sa nemmeno dove si trova… altra cosa apprezzabile della mia telematica è che il prof. Nn ti vende il suo libro da portare come parte aggiuntiva…

Ali
Ali
12 anni fa

Ciao a tutti,
sono un laureato in Legge presso l’universitò statale di firenze, assolutamente pentito della facoltà che qualche anno fa scelsi. Ad oggi lavoro in un azienda di monitoraggio ambientale e mi appassiona cosi tanto il lavoro ce avrei deciso di iscrivermi ad ingengeria civile ed ambientale. Naturalmente visto che lavoro ed ho famiglia la scelta è sicuramente verso una telematica (ho valutato la Marconi e la NEttuno perchè la campus è troppo cara).
QUale delle due mi consigliate?? (marcono o nettuno??)
Credere sinceramente che sia possibile lavorare a tempo pieno, avere moglie e figlio e riuscire anche a studiare???
Non ho fortunatamente bisogno di laurearmi i ntre anni (il lavoro ce l ho ed una laurea pure) ma non vorrei nemmeno metterci 10 anni.
Cosa ne pensate???
Grazie a tutti
A.

Davide
12 anni fa

Questa è la didattica della Nettuno almeno per psicologia (preso da un forum):

Uninettuno: oltre a studiare sui libri e fare gli esami in presenza (cosa comune a tutti gli atenei), per essere ammesso (esatto, solo ammesso) devi:
– visualizzare le videolezioni, e in alcuni esami visualizzarle 2 volte ciascuna
– partecipare, mediamente, a 3 chat per ciascun esame (se capitano in orario di lavoro e non puoi, i tutor potrebbero non ammetterti all’esame)
– partecipare attivamente ai forum: il numero di messaggi viene conteggiato e a volte è previsto anche un voto
-consegnare gli esercizi per ogni esame, che verranno corretti dal tutor: a volte sono tantissimi e davvero impegnativi
Tutto questo ambaradan è solo per l’ammissione all’esame. In compenso, a volte agli esami sono un po’ meno severi rispetto alla Sapienza, ma non sempre, ci sono tutor severissimi.

Quando l’ho letto francamente sono rimasto un po’ scioccato.
Non metto in dubbio la serietà dell’università ma occorre un sacco di tempo per la preparazione.
Con la Marconi attivi l’esame e te lo fai da solo coadiuvato da un tutor compreso nella retta (molti dicono che è inutile, io non ne ho mai usufruito).

barbara
barbara
12 anni fa

ciao a tutti forse sono la “piu’ vecchia” di tutti voi classe 60, improvvisamente l’anno scorso ho ripreso l’università iscrivendomi all’Unimarconi e con solo 4 esami che ho fatto in circa un anno, sto per prendere la laurea breve.
Famiglia, lavoro, memoria non più dei 20 anni ma ce la si può fare.
Non ti regalano nulla anzi, pero’ io ho avuto un’ottima esperienza chiarezza fin dall’inizio, buona piattaforma e-lerning, tutor dell’università che mi hanno aiutato ad esempio in matematica finanziaria dandomi esercizi e poi controllandoli.
Varie volte in questi anni avevo tentato di riprendere iscrivendomi ad un’università tradizionale ma è sempre stato un disastro tra problemi a frequentare, difficoltà a parlare con i docenti e forse un certo imbarazzo a trovarsi in mezzo a persone molto più giovani.
Con l’università telematica questi aspetti sono del tutto spariti e tutti gli aspetti burocratici semplificati.
La consiglio a tutti
un saluto Barbara
Un saluto

Luca
Luca
12 anni fa

Confermo tutto quanto detto da Barbara.
Io mi sono laureato in ingegneria industriale nel 2008 ed ora ho quasi completato la laurea magistrale in ingegneria industriale ad indirizzo nucleare presso l’Università degli studi Gugliemo Marconi ……. che chiaramente consiglio a tutti.
Basta “solo” studiare …… e dare gli esami …… il resto lo fanno loro!!!!!!!!
Luca.

Domenico
Domenico
12 anni fa

Salve a tutti, sto valutando di passare alla Marconi,sono iscritto in ingegneria per l’ambiente e il territorio all’università degli studi di Palermo.Vorrei sapere da chi è iscritto alla Marconi in ingegneria se ci sono dei progetti interdisciplinari come nella mia attuale uni, per fare un esempio progettare struttura oppure strade ecc…

Domenico

Fabio
Fabio
12 anni fa

Salve a tutti. Lavoro e mi vorei iscrivere ad una università telematica, ingegneria informatica. Vorrei scegliere tra unimarconi e uninettuno. Ho visto sul sito della uninettuno il percorso di apprendimento con tutte le verifiche che vengono fatte e mi sono piaciute. Credo che la unimarconi sia simile ma sul sito non è spiegato altrettanto bene il percorso formativo. Qualcuno mi sa consigliare su qual’è la migliore? su vantaggi e svantaggi dell’una e dell’altra? Grazie
Fabio

IDA
IDA
12 anni fa

Cari amici non vi meravigliate ma sono una adulta che lavora ed ha deciso di raggiungere la tanto desiderata laurea. Sono iscritta a lettere moderne alla Unimarconi e mi trovo benissimo. Sarei felice di conoscere qualcuno di voi iscritto alla stessa Facolta’. Attenzione però ho superato gli “anta”. Ciao a tutti

Alessandro
Alessandro
12 anni fa

salve ragazzi, sono un dottore in scienze politiche V.O. e mi sono laureato alla FEDERICO II di Napoli. Avevo intenzionre di iscrivermi alla facoltà di Economia dell’Unitelma perchè avendo quasi 29 anni non posso permettermi di frequentare un’altra università, l’offerta formativa mi sembra buona e la cosa che mi ha colpito è che gli esami sono tutti orali cosa ottima visto che con lo scitto non ci vado molto daccordo…cosa cpotete consigliarmi riguardo questa facoltà?…grazie

Fabio
Fabio
12 anni fa

salve a tutti, volevo chiedere un consiglio a chi è già in unimarconi. Vorrei iscrivermi alla magistrale di ingegneria informatica e visto che lavoro in full time avevo pensato di iscrivermi a tempo parziale, l’unico dubbio mi è sorto leggendo che il tempo massimo per laurearsi è 4 anni, qualcuno sa cosa succederebbe se allo scadere dei 4 anni mi restassero alcune materie da superare? perderei tutti gli esami sostenuti o sarebbe possibile reimmatricolarsi riconoscendo i crediti acquisiti?

Cinzia
Cinzia
12 anni fa

Per Fabio: non succede niente, in quanto ogni anno “doppiato” lo considerano come “continuazione del primo”, per cui:
1° anno tempo parziale = max 36 crediti
1° anno in eccedenza= continuazione del primo
2° anno tempo parziale = max 36 crediti
2° anno in eccedenza= continuazione del secondo…
… e così via
Cinzia

giuseppe
giuseppe
12 anni fa

Rispondo ad Alessandro. Io mi sono laureato ad UNITELMA (triennale) e sto per laurearmi alla specialistica. Non è vero che gli esami sono tutti orali. Statistica ed Economia politica (che ho sostenuto) sono prima scritto e poi orale. So che ci sono altri esami con prova scritta in altri corsi di laurea. I corsi sono seri, ci sono professori di prestigio, l’ambiente è cordiale, ma nessuno regala niente. Ho visto tanti tornare con la coda tra le gambe, convinti che tutto era facile perchè è una Università telematica.
Unitelma, poi, adesso è consorziata con Sapienza e si chiama Unitelma-Sapienza.

antonello
antonello
12 anni fa

salve, Qualcuno di voi ha informazioni da darmi sulla telematica Giustino Fortunato di benevento? So solo che ha una sola facoltà quella di giurisprudenza, quindi è specifica solo per gli studi giuridici. A me meancherebbero 3 esami al conseguimento della laurea presso un Ateneo statale, ho inoltrato la richiesta dei crediti e dovrei sostenere presso la telematica 11 esami circa a fronte dei 3 che mi mancherebbero presso il mio ateneo. Voi che mi consigliate???

walter
walter
12 anni fa

salve a tutti potreste dirmi quale tra queste due telematiche è la migliore e si è dicimo promossi piu facilmente e perchè? tra la e campus e la uninettuno vi ringrazio tanto

Ivano
Ivano
12 anni fa

consiglio a tutti di visitare il sito dell’Universitas Mercatorum.
Università telematica delle Camere di Commercio, Unioncamere, Ist. Guglielmo Tagliacarne. Per ovvie ragioni vi è una sola facoltà, quella di economia.Mi mancano sette esami alla fine e sono soddisfatto del percorso fomativo fatto.
Posso fare un confronto con la statale perchè ho frequentato a suo tempo La Sapienza di Roma con diversi esami alla facoltà di Economia e posso dire serenamente che l’Unimercatorum non è da meno per serietà e livello di preparazione.

Massimiliano
Massimiliano
12 anni fa

Ciao Giuseppe,
sto valutando il passaggio da una facoltà di economia statale a Unitelma, mi mancherebbero 6 materie alla laurea triennale, ho un pò di dubbi sulle facoltà telematiche e credo che siano dubbi comuni all’ingresso, ma considerando il mio lavoro non posso fare altrimenti. Avresti qualche consiglio da potermi dare? magari possiamo scambiarci la mail?
Grazie
Ciao
Massimiliano

Giusi
Giusi
12 anni fa

ciao, ho letto i vostri commenti e mi sono resa conto che mi ero fatta una idea sbagliata..anche io lavoro e mi ritrovo poco tempo per studiare. ma ho ancora molti dubbi per laurearmi mi mancano un po’ di esami e dato che non posso più frenquentare non è molto facile sostenere gli esami.vorrei iscrivermi all’universita’ marconi ma per fare l’iscrizione devo recarmi a roma?ma li convalidano gli esami con quale criterio?grazie
Giusi

Lilly
Lilly
12 anni fa

Ho letto articoli e commenti, spero possiate fare un po’ di chiarezza nei miei molti dubbi.
Ho conseguito, già da alcuni anni, una laurea triennale ed un master universitario presso atenei pubblici.
Adesso vorrei reiscrivermi ad una magistrale che abiliti all’insegnamento, ma non so proprio come scegliere perchè non potrei, in ogni caso, frequentare e non ho molto tempo per le beghe burocratiche, all’ordine del giorno.
Per cosa optare dunque?
Ho paura che le lauree telematiche vengano rese non valide, se cambia qualcosa dal punto di vista ministeriale, è il mio incubo…
Conoscete la Scuola IAD di Tor Vergata? Qualcuno sa dirmi com’è?
Non sono di Roma e sarebbe veramente problematico (economicamente e come tempo sprecato) arrivare ad un esame e trovare scritto che il prof. non c’è o simili…per questo ritenevo una telemetica più adatta alle mie esigenze…
Help me!!!

Davide
12 anni fa

Barbara, la tua esperienza mi suona strana.
Anch’io sono della Marconi e altroché 4 esami per la laurea! 24 per una triennale!

Lilly
Lilly
12 anni fa

@Davide: non so, può darsi che mi sbagli, ma forse Barbara ha ottenuto la convalida di esami dati in precedenza.
I piani di studio “minimi” per appartenere ad una certa classe e il numero di crediti sono ministeriali e quindi identici per tutti gli atenei: 180 cfu per la laurea, 120 per la laurea magistrale.