Home Rubriche Università telematica Università telematica: quali sviluppi?

Università telematica: quali sviluppi?

391

 

Nella legge-Gelmini c’è anche la materia delle università telematiche e della loro riduzione. Le università telematiche infatti oltre a rappresentare una moderna e veloce concezione dell’università attraverso la tecnologia, sono ad oggi dibattito aperto tra maggioranza e opposizione, e non solo, per ciò che riguarda il loro sviluppo in Italia.
È stato reso noto infatti che il governo attraverso la nuova legge, intende ridurre il numero delle università telematiche. In realtà quello che si propone di fare il governo, è di proseguire la politica avviata già dal governo Prodi.

Le università telematiche hanno avuto, lo sappiamo, una crescita esponenziale, e hanno dimostrato di attecchire bene con dati che parlano di 13mila iscritti, un numero doppio rispetto all’anno scorso.

Ciò senza dubbio è dovuto ai tanti aspetti innovativi che rendono l’università online un’ottima alternativa a quella classica.

Sarebbe probabilmente un peccato se venisse arrestata la crescita nel nostro paese di questa tipologia di università. Ma per gli sviluppi a breve termine bisognerà vedere come il governo deciderà di muoversi. Intanto, già in sede di esame del disegno di legge n.180, il governo ha accolto un ordine del giorno che lo vede impegnato a proseguire, come detto, sulla linea della riduzione delle università telematiche.

Ti interessa fare carriera e trovare subito lavoro?

I metodi tradizionali sono ormai superati e devi sempre stare al passo del mercato per ottenere il lavoro che meriti.

Cosa ti serve per fare una carriera da urlo e trovare subito lavoro? Luca te lo racconta in questo breve webinar.

Queste sono solo 3 strategie innovative di cui si discuterà:

  • Strategia #1 - Come identificare il percorso giusto e non sprecare tempo
  • Strategia #2 - Come fregare l´ATS e indicizzare il tuo profilo per attrarre le aziende
  • Strategia #3 - Come usare il networking per trovare lavoro e sviluppare la tua carriera

Prenota il tuo posto al FREE WEBINAR LIVE prima che finiscano.

391 Commenti

  1. Ciao a tutti, vorrei iscrivermi alla San Raffaele indirizzo moda/design. Siccome lavoro vorrei capire se il tempo che ho a disposizione è sufficiente per preparare gli esami. Un esame da 10 cfu quanto tempo serve? Grazie

  2. Sono una madre in apprensione per il proprio figlio. Studia giurisprudenza in una pubblica università al centro nord, dopo un travagliato trasferimento dal sud, era partito positivamente, fin quando per un esame propedeutico non superato per parecchie volte, nonostante le frequenze, tutoraggi, tra l’altro,gli scritti superati. Ora sta valutando il trasferimento presso una telematica, con cui ha già avuto dei contatti per la valutazione degli esami superati (tutti). Ma a me rimane il dubbio per il suo futuro: agli esami di abilitazione forense e per il praticantato avrà problemi per il suo titolo di studio? O nel caso che superi un bel gruzzolo di esami e ritornare presso una pubblica per laurearsi può farlo o è peggio?grazie per la risposta

    • Mi fa sapere se ha avuto delle risposte riguardanti questa domanda ? Vorrei capire se fosse possibile passare a una università telematica di giurisprudenza e se ha realmente validità per l’esame forense

      • Ciao Giuliano! Le università telematiche riconosciute dal MIUR rilasciano un titolo che ha lo stesso valore legale di quello che si ottiene con con le università tradizionali. Nel tuo caso quindi, sarebbe valido per accedere all’esame di stato da avvocato. Volendo puoi passare a un’università telematica, richiedi informazioni direttamente all’università che ti interessa riguardo agli esami che ti verrebbero riconosciuti. In bocca al lupo!

  3. frequento la facoltà di psicologia ad uninettuno, a chi dice che si passino in fretta gli esami consiglio di venire qui e dare antropologia, media bocciati a sessione 52% così magari vi passa la voglia di scrivere le solite critiche da italiano medio che boccia tutto ciò che non conosce.

    unica pecca , la segreteria, se c’è un problema burocratico, quelli di scienze della comunicazione molto disponibili, quelli di psicologia pena totale, non rispondono mai a mail o telefono, è lo stesso, mi viene la gastrite ogni volta.

  4. Daniele, se vuoi valutare lo spessore di Uninettuno iscriviti gratuitamente ai MOOC sempre di Uninettuno!! L’iscrizione al corso di laurea presso Uninettuno ti anticipo che non è una passeggiata.Frequenza obbligatoria tracciata, partecipazione a forum e aule virtuali e esercizi obbligatori per l’ammissione all’esame.

  5. Ciao a tutti, siamo al 16 febbraio 2018. Ho 43 appena tra un po’, ciononostante un forte interesse per riprendere gli studi per un ambito che mi è sempre fortemente piaciuto, avendo fatto per anni attivita’ di volontariato e partecipato a seminari per la cura dei minori. Vorrei che qualcuno mi condividesse la sua esperienza relativamente la triennale in “discipline psicosociali” della UniNettuno (Discipline Psicosociali (L-24)). Ho l’opportunità di utilizzare addirittura una convenzione che l’azienda – per la quale attualmente lavoro in settore delle telecomunicazioni – ha stipulato con UNINettuno. Vi sarei molto grato. Non cerco conforto o spinta per iscrivermi, ma semplicemente la condivisione di esperienze di cui fare tesoro.
    Grazie a tutti e cari Saluti

  6. Salve, probabilmente mi iscriverò al corso di laurea in Scienze Politiche L36 alla Guglielmo Marconi, incoraggiata dalla possibilità di potere usufruire on line di tutti i servizi didattici necessari, essendo impegnata in un’attività lavorativa che copre l’intera
    giornata. C’è qualcuno che di recente si è iscritto alla Marconi?

  7. Scusami ma perchè non recuperare informazioni rispetto il corso di ingegneria con modalità teledidattica su polimi.it ? Ci sono molte altre telematiche che offrono il corso di studi a cui desideri iscriverti… poi decidi!

  8. Ciao ragazzi.
    Io vorrei iscrivermi all’uni ecampus per il corso di Ing. Civile. premetto che sono già laureata in Ing. Informatica ( presso uniPd), e loro mi assicurano che non ci siano problemi e che sia semplice seguire le lezioni. Paralno di slide e non di un docente che spieghi.
    Voi cosa ne pensate? Secondo voi è una cosa fattibile o una bufala….sono 3900€ l anno

  9. Salve vorrei iscrivermi a Scienze dell’educazione alla Pegaso e vorrei sapere da qualcuno che già la frequenta come si trova, se gli sbocchi lavorativi ci sono. .grazieeee

  10. Ciao ragazzi! io vorrei frequentare il corso di ingegneria gestionale in una telematica. mi sapete consigliare la migliore? avevo iniziato in un’ uni pubblica ma mi ci sono trovata davvero male! prof menefreghisti, strutture fatiscenti e 0 dispense.. poi la lontananza da casa era insostenibile! ho visto molti siti ma non so quali siano validi e quali no, un consiglio?

  11. Anni fa ho conseguito il Diploma universitario (la vecchia triennale) in Ing. Elettronica presso UniPi, un ateneo che ha una buona credibilità. Anni dopo presso un altro Ateneo, ho dato una rinfrescata al mio titolo, con l’aggiunta di altri esami e la tesi così conseguendo la laurea triennale.
    Adesso dopo anni, e lavorando a tempo pieno (molto pieno), mi sono iscritto alla LM di Ing Informatica di Uninettuno. Secondo me il corso è ben articolato e le lezioni chiare ed esaustive.
    Vi garantisco che i voti non vengono regalati, o venduti…in base a quanto dimostri di aver fatto tua la materia vieni giudicato. Per chi non lo sapesse, gli esami sono dal vivo.
    Avevo sempre desiderato continuare, e la laurea on line mi da questa possibilità, sia per la possibilità di seguire i corsi secondo il mio tempo a disposizione, sia per la capillarità delle sedi di esame.
    Detto questo, la mia idea è che se un neo diplomato deve iscriversi all’università (se ne ha le possibilità) è meglio che lo faccia ad un Ateneo “standard”, in quanto formarsi non è solo studiare, ma anche condividere con i colleghi chiacchiere, idee, dubbi.

  12. Marco ciao io sono iscritto alla san raffaele 3 ANNO di roma ottimI prof ottima didattica e ottima segreteria gli esami li superi solo se studi e credimi non regalano nulla CONSIGLIATISSIMA

  13. Ciao ragazzi,
    io ad ottobre farò il passaggio alla telematica per motivazioni lavorative. Volevo sapere se qualcuno di voi ha avuto poi la necessità di ripassare dalla telematica alla pubblica e quindi se vi hanno convalidato tutte le materie, date alla telematica, senza problemi ed esami vari aggiuntivi

  14. Buongiorno a tutti,

    qualcuno ha esperienza con l’uni telematica San raffaele roma? Non riesco a trovare un granchè..il ocrso in sciende dell’alimentazione è molto interessante. Help!!!

  15. Salve a tutti, uscita dal tecnico commerciale 2 anni fa, non ho voluto intraprendere l’universita pubblica, mi sono messa subito a lavorare presso uno studio di consulenza. Adesso vorrei riprendere gli studi e stavo pensando alla facoltà di economia dell’Unimarconi. Gli unici dubbi sono: ha la stessa valenza di una laurea pubblica? Vale per un eventuale concorso pubblico? Prepara bene per l’esame di abilitazione? Davanti un eventuale datore di lavoro, verrei scartata in quanto esistono i pregiudizi? Qualcuno ha avuto esperienza con l’Unimarconi nella facoltà di economia? GRAZIE A TUTTI

  16. Salve a tutti, dopo la laurea “statale” in economia e commercio e lavorando nella P.A. ho scelto di specializzarmi in diritto amministrativo e scienza dell’amministrazione ancora presso una università “statale”, non soddisfatto sto seriamente valutando la possibilità di iscrivermi alla Unimarconi per il Master II liv. in Scienze della P.A., qualcuno ne ha esperienza? Vorrei informazioni direttamente da chi l’ha sperimentata. GRAZIE.

  17. Gaetano e Fabio un consiglio, pinco permettendo, che ci vuole a scegliere? scusate, guardate la piu’ solida, la piu affidabile, e se non siete convinti guardate le classifiche ufficiali internazionali, a livello telematico, mi pare non ci sia storia…in Italia, la Marconi, io prima di scegliere mi sono ampiamente documentato, mi pare non ci siano dubbi, Saluti

  18. ps aggiornamento dell’U raking la Marconi risulta al 16 posto su 46 atenei Italiani! e i dati sono internazionali, i parametri di osservazione rigidissimi, risulta almeno dieci posizioni sopra la sapienza..ergo..della serie, a livello estero cosa possono guardare per valutare un laureato?? Italiano, senza tuttele palle, la fuffa, i preconcetti Italici?

  19. ciao a tutti, stavo valutando la possibilità di trasferirmi al corso di scienze dell’economia aziendale della Unitelma-Sapienza, qualcuno può darmi qualche info su questa università?

  20. Fabio, a Te la scelta… metti in conto il “Kiulo a capanna “che devi farti… saluti.

    Gaetano non conosco la Unipegaso ma in ogni caso la musica non cambia… “Kiulo a capanna”!

  21. Salve, ho intenzione di iscrivermi ad Economia dell’università Pegaso. Potreste darmi opinioni a riguardo? Ho visto seminari, interviste al presidente del CdA e quant’altro, e mi sembra molto seria. C’è qualcuno che si è laureato alla stessa o è in corso d’opera? Informazioni sull’evoluzione della Pegaso negli ultimi anni, conviene o meno?

  22. ps comunque i discorsi stanno a zero guardatevi la classifica U – multirank severissima classifica degli Atenei europei e vedrete che la Marconi(classificata tra le universita’ ROMANE insieme a Sapienza, Tor v e Roma tre) e’ tra le prime 31 Italiane..unica on line tra l’altro..tr. queste 31 mancano molte Universita’ statali..

  23. Vorrei inserirmi nel dibattito, conoscendo bene l’ambiente universitario statale, per molti cd ” certificati” statali la “serieta’” di un ateneo e’ dato da prove di “resistenza” fisica a VUOTO aspettando i professori(dopo che si e’ fatti mezza citta’) per esami o lezioni..ritrovarsi con il “portaborse” del professore al suo posto che fa la “lezione” dopo che magari ti eri iscritto a certi corsi proprio per quel docente, a non aver materiale “fisico” dello stesso, ma alla fine contare solo sui libri da lui richiesti, facilita’ di esami? avrebbe la stessa facilita’ di passare ad una online la bonazza di turno scollata che occhieggia al professore marpione(e sono quasi tutti) o il solito figlio, nipote, parente che passa gli esami come un treno? ps ai colloqui di lavoro non dovrebbero chiedere a quale universita’ ti sei laureato..ma se avevi padri, zii o fratelli o madri professori..e tra i laureati alle statali ce ne stanno a bizzeffe..LA SERIETA’ DELLE STATALII!! conosco intere famiglie di medici, ingegneri, avvocati laureati..per “discendenza” da ateneo..la serieta’ delle statali..poi da che cosa e’ data dallo spaccacre scientificamente gli zibidei agli studenti? con scarsa professionalita’ non rispondere ai 10 numeri di telefono della segreteria..e anon saper usare la mail come le scimmie? parliamo della classica disorganizzazione statale, poi scusate guardate come sono posizionate le statali in Ue o nel mondo..i “grandi” atenei..ma se in europa andate che so con la Marconi scommettiamo che siete messi meglio che con La Sapienza? ps e poi?? scuate se non siete alle telematiche mica siete tutti alla cattolica alla luis alla Sapienza a Tor Vergata..scusate..Camerino, piuttosto che Enna, o Urbino o Cagliari piuttosto che Canicati..valgono piu’ della Marconi o di Uninettuno?? non credo proprio

  24. Ciao a tutti,
    sono di Torino e stavo seriamente prendendo in considerazione di iscrivermi a Psicologia presso Uninettuno.
    Tra di voi c’è qualcuno iscritto a questa facoltà telematica che ha già sostenuto qlc esame? Mi piacerebbe ricevere delle opinioni a riguardo.
    Grazie mille.

  25. Grazie Pinco, a questo punto valutero’ in base ai crediti che mi convalideranno, alle sedi dover poter svolgere gli esami e ovviamente alla retta…
    Incrocio le dita!!!!!!!

  26. Ciao a tutti,
    ho passato ore a leggere tutti i post e ringrazio tutti per le opinioni e le proprie esperienze, importantissime per una come me che dopo aver lasciato l’università (ero giovane e avevo altro per la testa.. purtroppo) da adulta vorrebbe conseguire finalmente l’agognato titolo anche per il piacere di studiare!!! Ho un lavoro che mi soddisfa, in un ruolo piuttosto importante ma mi piacerebbe affiancarlo ad un titolo e ovviamente maggiori conoscenze. Il lavoro e la famiglia non mi permettono di frequentare un’uni “classica” quindi punterei ad una telematica con indirizzo economico. Seguendo i vostri commenti opterei per la guglielmo marconi o la mercatorum.. qualcuno che mi dia qualche dritta rispetto alla propria esperienza?? Grazie mille a tutti!!

  27. Salve a tutti, anche io voglio dire la mia sulle uni telematiche.
    Ho frequentato l’UNI a l’Aquila ottima ma gli impegni lavorativi non mi hanno dato modo di proseguire , quindi mi sono rivolto alle varie uni telematiche, e per chi dovesse iniziare questa scelta, posso dirvi, che per me e sottolineo per me quella più vicina al lavoratore/studente e per i costi credo i più bassi , che come cortesia, l’UNI Pegaso è quella più indicata.
    Ripeto senza nulla togliere alle altre.
    I docenti poi , insegnano anche alla Bocconi , Sapienza e altre uni di prestigio, creando corsi/video davvero di interessanti, senza tralasciare nulla al caso, tanto da avere una preparazione del tutto elevata e approfondita nei particolari.
    Quindi voto 10 su 10 per tutto.
    Aggiungo anche
    che per la sede distaccata di Foggia, dove sono iscritto, la cortesia, la preparazione è davvero eccellente, anzi hanno studiato a fondo la mia carriera universitaria interrotta per il lavoro creandomi la strada migliore sia dal punto di vista economico che di sviluppo per un percorso serio e veloce. UN Grazie alla sede di Foggia.
    La consiglio a tutti.

  28. Ciao a tutti. Vorrei fare la laurea in lingue telematicamente (ho 30 anni) ed ero indecisa tra iscrivermi nella Ecampus oppure la Guglielmo Marconi (entrambe con sede a Roma). Mi sapreste consigliare?? La differenza è sostanzialmente nel prezzo, la Ecampus costa 3.900 e la Marconi 2.750 (se non sbaglio). Quale scegliereste?? Vorrei formarmi correttamente e non mi piacerebbe che il nome dell’università fosse un “problema” dopo per trovare lavoro…Grazie!

  29. Elina, nessun problema per il tirocinio… trovi strutture che sono disposte a tenerti un anno e poi si fa la convenzione tra Uni e struttura ospitante.La USGM ha un elenco di strutture che sono disposte ad accettare tirocinanti ma ripeto puoi cercare una struttura tu in completa autonomia purchè abbia i requisisti imposti da USGM poi chiedi la convenzione.

    L’esame di stato è un terno al lotto: bocciano i telematici ma anche i tradizionali e le % di promossi e bocciati cambiano da regione a regione di anno in anno e non c’è una regola precisa si va a KIULO… per il lavoro lasciamo stare … neppure con tre lauree trovi qualcosa… e in ogni caso ad un’ azienda interessano le tue capacità non da quale Università arrivi… poi E-Learning ormai è diffuso ovunque ogni Ateno pubblico utilizza per qualche corso tale modalità…

  30. Grazie Pinco per la risposta,ma è chiaro che si debba studiare…la mia domanda era un’ altra cerco di essere più chiara chiedendo direttamente a te che hai conseguito la laurea. Come ti sei trovato a livello di preparazione? e una volta terminati i cinque anni hai svolto il tirocinio e poi l esame di stato? Hai avuto problemi poi nel mondo del lavoro,sei stato vittima di pregiudizi In quanto laureato in un’ università telematica? scusa le troppe domande ma volevo entrare più nello specifico cioè se tu, che già hai avuto l’ esperienza, ritieni che questa sia una facoltà che si possa fare in questa modalità, se ti dà le stesse opportunità di un’ università tradizionale. Grazie

  31. Ti rispondo in una parola: devi studiare se vuoi superare gli esami poi tutto il resto è … noia! Studiare è obbligatorio e con la telematica sei agevolato nelle procedure amministrative e hai un tutor pronto a rispondere alle tue domande via mail e/o telefono. Ma non dimenticare: lo studio è necessario e sono seri… non severi ma seri si! Io ho conseguito la magistrale in psicologia alla USGM è non è stata una passeggiata ma non ho nulla da criticare a questa grande, importante e organizzata Università.

  32. Ciao a tutti,dopo un percorso universitario piuttosto travagliato(iscritta a beni culturali alla statale di Milano e a sette esami dalla laurea trasferita al corso di infermieristica sempre in Statale a Milano) forse forse sono riuscita a capire in che direzione andare. Ho deciso per il corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche all’ UNIMARCONI; nella prevalutazione mi hanno riconosciuto 6 esami per un totale di 36 cfu. C è qualcuno qui iscritto o già laureato in questa università a questo corso di laurea? Vorrei sapere come si trova o si è trovato se poi al termine del percorso è riuscito a integrarsi nel mondo del lavoro, e soprattutto se questo è un corso di laurea che si può affrontare per via telematica o è meglio in un’ università tradizionale.
    Grazie a chi mi risponderà.
    Un saluto a tutti!

  33. Qualcuno studia alla Uninettuno dall’estero? Sul sito si parla di possibilità di sostenere esami presso ambasciate ma non riesco ad ottenere info utili.

    Grazie

  34. UNIMARCONI e UNINETTUNO, TI ASSENTERAI SOLO PER SOSTENERE GLI ESAMI NELLA SEDE DELLA TUA REGIONE E/O A ROMA SEDE CENTRALE. CONTATTA LE SEGRETERIE E CHIEDI INFO A LORO.

  35. Ho letto con interesse le informazioni su Università telematiche. Avrei necessità di conoscere il Vostro parere sulla scelta che vorrei accingermi a fare. Intanto vorrei iscrivermi a Scienze tecniche psicologiche, avete una Università telematica da consigliarmi io abito a Parma. Lavorando riuscirò a seguire tutto il corso Magistrali compreso? Dovrò assentarmi spesso dal lavoro? Grazie!!!!

  36. Ciao a tutti! sto cercando qualcuno che sia iscritto alla San Raffele di Milano o Roma per avere informazioni utili ma non riesco a trovare nessuno!potete aiutarmi?

  37. ps un ultima cosa, ma in fondo..”telematica” cosa significa? gli esami si danno in sede, la tesi pure, “telematica” solo perche’ non ci si deve ammazzare a perdere tempo dietro dei professori..che fanno i preziosi? solo perche’ senza tante “pippe” hai la lezione subito o il materiale COME DOVREBBE ESSERE?? ma secondo alcuni l’universita’ oltre che studiare dovrebbe essere un’idiota prova di resistenza ad andare in aule strapiene e lontane dall’abitazione, o tirare con le pinze dai docenti le informazioni?? tutto qui?

  38. Salve, sto anche io per passare(dopo tanti anni in standbay) dalla sapienza alla Marconi, per esperienza devo dire, che la cialtroneria, la sciatteria, lo squallore, la baronia, la non professionalita’ che si trovano negli atenei a tutti i livelli (salvo qualche eccezzione) pubblici, nelle private non si trova minimamente, ma ci siete mai andati alla Sapienza?? un’altra cosa, cosa si dovrebbe dire dei molti laureati nelle cd “pubbliche” figli di docenti? in un colloquio di lavoro, dovrei storcere non uno ma due nasi..”si e’ laureato a pisa..? bene, ha qualche genitore docente? e dove insegna?” questa sarebbe la domanda delle domande..certo purtroppo il resto e’ solo “nomea” e “tradizione” ma se uno dovesse dire che si e’ laureato a “camerino” o a canicati..non sarebbe lo stesso? diciamo la verita’ tolte la,SAAPIENZAA, il politecnico, tor vergata, pisa…oppure tutte quelle 10 piu’ importanti, le altre rispetto alla che so Marconi o Nettuno..cosa conterebbero?

  39. @VERONICA: Ciao Veronica, ho lo stessa identica tua situazione. Mi sto informando in questi giorni tra Unicusano e ECampus. Mi hanno detto in fase di colloquio di orientamento che possiamo completare la laurea in sc. dell’educazione (se hai un tot suff di crediti dal 2/3 anno), e poi passare alla specialistica in psicologia (biennio).
    Io sono di Caltanissetta. La unicusano ha la sede distaccata qui, la Ecampus a Messina e forse pure a Palermo e la Unimarconi non lo so.

  40. Salve ragazzi, in questi giorni mi sto informando per scegliere l’uni telematica dopo un’interruzione alla pubblica in Scienze della Formazione. Vorrei finire gli ultimi esami per poi passare alla specialistica in Psicologia. La Unicusano, Ecampus o UniMarconi?
    Grazie

  41. Unimarconi, Uninettuno, Unicusano e poi le altre in ogni caso anche la più scadente delle telematiche ti chiede anzi ti obbliga a studiare. Il tempo dei regali è finito da molto tempo….

  42. Buon Pomeriggio,
    vorrei iscrivermi ad una università telematica.
    Sono indeciso tra la Unicusano e la Unimarconi, secondo voi qual’è la migliore?
    Grazie
    Buon fine settimana

  43. Buongiorno a tutti.

    Qualcuno mi potrebbe dare la propria opinione (ben venga chi l’ha fraquentata) sull’università telematica Unimercatorum?
    Credo sia molto valida, ma mi piacerebbe avere delle conferme e opioni terze.

    Grazie

  44. Ciao a tutti sono Veronica..ho 22anni e frequento la triennale in scienze dell educazione..purtroppo o x fortuna da un annetto ho aperto un bar CN mia sorella e SN molto impegnata e non riesco più a conciliare entrambe le cose’se poi aggiungiamo che durante un esame mi viene risp o lavora o studia signorina( pero il libro di testo scritto da fluidi 80eurolvuole)..parliamoci chiaro misn rotta..adesso avevo deciso di cambiar totalmente indirizzo rendendominconto che ciò che mi appassiona da sempre è la psicologia..evolevoinformazioni riguardo il corso il aura in scienze e tecniche psicologiche o alla marconio alla e-campus…qualcuno può aiutamiiii…grazie in anticipo per le risposte..un Bacone dapalermoo

  45. Salve a tutti!
    Stavo pensando ad iscrivermi alla triennale ad una università telematica per mancanza di tempo,ma in seguito mi piacerebbe frequentare la specialistica in una statale.La laurea conseguita in una telematica viene riconosciuta?Ovviamente,una laurea adeguata alla specialistica che si sta per intraprendere.

  46. Buonasera a tutti.
    Sto valutando l’ipotesi di iscrivermi ad un’università telematica. Unimarconi o Niccolò Cusano?
    Grazie a tutti.

  47. Laura, domanda pertinente ma da formulare alla segreteria della Tua Università.

    Dipende dai regolamenti interni alle facoltà forse si forse no… è la tua segreteria della facoltà che frequenti , a numero chiuso, che ti deve dare chiare risposte.

  48. Ciao!sono iscritta alla triennale di scienze motorie, volevo sapere se decido di passare alla università telematica e poi volessi tornare indietro sarebbe possibile anche se l’università precedente era a numero chiuso?e tutti gli esami che ho dato precedentemente vengono riconosciuti poi alla telematica?Grazie!!

  49. Ciao a tutti! c’ è qualcuno di voi iscritto all’ università San Raffaele telematica di Milano?
    Io vorrei iscrivermi alla laurea triennale in scienze dell’ alimentazione! mi sapete dare consigli e quant’ altro? Grazie mille!

  50. Ciao ragazzi qualcuno di voi conosce l’università link campus.. al momento studio economia a trieste ma per vari motivi devo tornare alla mia città nativa e quindi cambiare università. all’inizio ero più orientata a scrivermi alla nicolò cusano (telematica) solo che molti mi hanno sconsigliato questa scelta perchè dicono che come laurea non conta molto soprattutto se non hai un genitore o parete in quel ramo. Comunque se qualcuno conosce la Link Campus mi da qualche informazione!
    Grazie

  51. Io ho frequentato e dato esami ( più di 20 ) alla facoltà di ingegneria di un ottimo ateneo statale. sono stato assunto da una grossa azienda al terzo anno di ingegneria e ho smesso di studiare…sono passati 5anni ed ora ho deciso di completare gli studi presso una telematica, Uninettuno, Unimarconi e Unipegaso mi riconoscono ognuno circa 100 CFU. Sono molto indeciso tra Unimarconi e Unipegaso perché l’ultima ha pochi forum o studenti che raccontano le proprie impressioni, mentre Unimarconi in base a ricerche da me condotte è assolutamente una ottima Università, valutata anche dalla agenzia europea U-Multirank, il fatto che siano telematiche non vuol dire nulla : Una delle più prestigiose universitá americane Georgia Tech (livello MIT), offre ora master in modalità telematico. La Unimarconi mi iscriverebbe al 2 anno con Analisi Matematica III e Meccanica Razionale da dare, mentre in Base al programma di Pegaso che mi iscriverebbe al 3 anno eviterei questi due mattoni. C’è qualcuno che può darmi qualche info su Ing Civile della Unimarconi o di Pegaso? Grazie mille.

  52. Cari GM e A,
    È il terzo articolo che leggo e guarda caso nelle discussioni trovo sempre lo stesso vostro commento, prima GM e poi A. Quindi o è un caso (anzi 3) oppure siete la stessa persona a cui piace gettare fango dietro un nick.

    saluti

  53. so di studenti di ingegneria presso uni tradizionali che seguono le lezioni sempre di ingegneria sul canale satellitare di uninettuno e/o sul II canale rai registrandole di notte per comprendere meglio e ripassare… le uni telematiche in ingegneria: uninettuno, polimi, unimarconi,unicusano,uniecampus;parla con le segreterie, osserva i piani di studio valuta la versatilità di ogni corso il costo e il MAZZO che dovrai farti…

  54. Buongiorno a tutti
    volevo, se possibile, un consiglio:
    io sono un lavoratore a tempo pieno e sto pensando seriamente di iscrivermi ad una università telematica così da conciliare lavoro/studio. Volevo iscrivermi alla Facoltà di Ingegneria e non saprei proprio quale università scegliere. Voi avete qualche università da consigliarmi? avete riscontrato problematiche nello tudiare in via “telematica” e nel dare esami??

  55. Ciao A, la Guglielmo Marconi ha ricercatori al Fermi labs di Chigago e al Cern di GInevra.
    Scrivi il tuo numero di matricola e soprattutto rivolgiti all’associazione degli studenti della Università Guglielmo Marconi ASUM chiedendo di pubblicare la Tua esperienza.

    Poi, se mi permetti, chiedi alle Aziende d’ essere messo alla prova a zero euro prima di segarti alla selezione a fronte della Tua Laurea.

    Bravissimo per la massima votazione!

  56. Io 110 e lode alla Marconi, Ingegneria. Non so i colleghi delle statali, ma qui il mio titolo quando lo presento ai possibili datori di lavoro storcono il naso o lo fanno quelli delle risorse umane, che sono pure più severi. Sarà pregiudizio. Però insomma che mi sono laureato a fare? Non so adesso i colleghi statali ma per me il titolo adesso mi ha dato niente.

    (Anzi di uno lo so, stesso punteggio, chiamato dalla Fincantieri ad un mese dalla laurea, adesso dopo 3 anni prende 2800 al mese).

  57. GM, continua a sfidare ma sii oggettivo nelle indagini: se nessuno risponde significa che nessun Marconiano ha trovato lavoro? Quanti Ingegneri laureati in Università tradizionali hanno trovato un impiego adeguato oltre a Te ? Quanti Ingegneri laureati alla Marconi hanno trovato un lavoro adeguato ? In quanto tempo hanno trovato lavoro i Marconiani vs i laureati Tradizionali ? Hai valutato le possibili variabili dipendenti della Tua supposta ricerca ? C’è più pregiudizio o oggettività nella Tua domanda?

    Questo e’ un blog dedicato alle Università Telematiche e io rispondo sebbene sia laureato in Psicologia…

  58. Serve a trovare lavoro? Lavoro adeguato? Io sono un neo ingegnere di Roma, ingegneria industriale e SFIDO in particolare i laureati delle telematiche (in particolare quelli della Marconi) a dire se hanno trovato lavoro. Secondo me no.

    Prendiamo tutti quelli laureati da novembre in ingegneria industriale, io non mi sono laureato con il massimo (106) eppure ho trovato relativamente subito impiego.

    Voi marconiani? Prendiamo quelli da 105 in su….Fatemi sapere, solo ingegneri prego, di altre professioni non mi pronuncio che non le conosco

  59. Buongiorno, mi sono iscritto ad un corso della pegaso intitolato polizia locale e sicurezza urbana, per superarlo bisogna passare n.5 esami per un totale di 60 crediti equivalenti al primo anno di giurisprudenza, alla Pegaso ti permettono superato questo corso, di accedere al secondo anno, secondo voi gli stessi crediti verrebbero riconosciuti da altre universita online ?

  60. Ciao Oscar, Unitelma, Unidav, Unicusano, Uninettuno, ECampus,Pegaso,Unifortunato e infine , ma non meno importante, la Unimarconi.

    In ogni caso, in nessuna di queste Università credo ti regaleranno qualcosa… io sceglierei in relazione alla vicinanza, presenza di tutor dedicati, retta annuale, convenzioni e/o sconti… e tutto ciò che può allietarti il percorso di studio che ti anticipo non sarà una passeggiata ma se tieni dura arrivi di certo al traguardo. In bocca al lupo.

  61. ciao,
    non sono più giovane ma vorrei iscrivermi a Giur in una telematica in quanto lavoro e guardando un po in giro nei vari forum mi sembra che la Marconi sia una delle più gettonate ,chi mi può dare consiglio ed eventualmente il percorso da intraprendere.
    grazie

  62. Vito, il riconoscimento può avvenire a Milano ma lo stesso esame conseguito in telematica/altra università tradizionale, può non essere riconosciuto a Catania… mi spiego? Il riconoscimento è soggetto al parere insindacabile dell’ Università a cui ti rivolgi giustappunto per il riconoscimento.
    L’Università a cui chiedi il riconoscimento valuta i contenuti del programma svolto nel corso dell’esame sostenuto altrove (telematica o tradizionale), l’ SSD di appartanenza e la congruità dei crediti maturati.

    Chiedi alle segreterie didattiche.
    Saluti.

  63. salve a tutti, sono laureato da qualche settimana con laurea in Economia e Commercio e vorrei informazioni riguardanti i corsi singoli delle università telematiche. dovrei aggiungere un esame singolo che mi permetta di accedere ad una determinata specialistica in modo che possa colmare i crediti mancanti e che possa rispondere ai requisiti d’accesso del corso di laurea. la mia domanda era : questo esame mi verrà riconosciuto ? oppure butto tempo e denaro ? grazie mille

  64. Caro Navigante, la telematica non ha alcun bisogno di pagare nessuno… i soldi che guadagna, tanti e nel futuro ancora di più, sono tutti guadagnati e ben amministrati…
    Qui nessuno prende soldi.Io monitoro questo blog così come frequento altri blog dedicati alla Telematica proprio per contrastare gli inetti partecipanti che denigrano e sviliscono un’ Istituzione democratica e efficiente che diffonde sapere e cultura…

    Saluti

  65. Vinz, per i laboratori posso solo illustrarti quelli che ho frequentato nel mio percorso magistrale in Psicologia ovvero l’ illustrazione nello specifico, stile documentario televisivo, di un vero caso clinico seguito da analitiche considerazioni nonché esemplificazioni di tecniche di conduzione di colloquio e molto altro ovviamente… intercalando nel corso del laboratorio verifiche in itinere per osservare il livello di apprendimento. Il laboratorio non dà voto ma idoneità/non idoneità che non partecipa alla media . Nel tuo caso specifico non so ma una mail alla segreteria di facoltà ti chiarirà ogni dubbio.
    Il tirocinio l’ho svolto in struttura disposta ad accogliermi dopo essersi convenzionata con l’USGM.

    Infine per coloro che sono lì pronti ad affermare che i laboratori vanno frequentati e quindi l’Università Telematica è un inganno e regala le lauree, si sappia che molte Università pubbliche permettono agli studenti lavoratori impossibilitati a frequentare i laboratori di sostenere esami orali/scritti accessori in luogo dei laboratori.
    Ciao

  66. Accidenti…non sono riuscito a reperire molte informazioni utili in questo forum riguardo il corso in scienze e tecnologie agrarie! cmq sono uno studente\lavoratore (come molti di voi frequentanti unitelematiche) attualmente sono una ‘matricola’ a scienze e tecnologie agrarie alla Politecnica delle Marche. Ovviamente non posso frequentare, lavorando dalle 8 di mattina alle 19, ma avendo voglia di studiare a 30 anni mi sono detto:”ok, forse ce la posso fare!”. Purtroppo facendo un mestiere che in alcuni mesi dell’anno riesce a farmi “ballare” anche 15 ore al giorno, l’impresa si è rivelata impossibile, e in un periodo come questo dove tanta gente è a spasso senza lavoro, è ovvio che non posso rinunciarvi con tanta leggerezza. Scoraggiamento e depressione mi hanno invaso finchè non ho scoperto recentissimamente che alla Marconi esiste un corso di laurea on line che credo sia proprio la risposta alle mie preghiere. Questo infatti mi permetterebbe di gestire lavoro e studio nel modo migliore. Le mie prime impressioni sono ottime, il corso sembra molto serio, anzi, a dir la verità il piano di studi sembra avere una connotazione molto più scientifica rispetto a quello a cui sono iscritto attualmente (ad es. analisi mat. 2 e biofisica non ci sono), quindi sto pensando seriamente di trasferirmi. Ho ancora delle perplessità però, non ho capito bene ad esempio come funzionano i laboratori, il sito dice che sono virtuali, ma come si fa ad usare un microscopio virtualmente? e un laboratorio di chimica? (strumenti indispensabili per un possibile agronomo). E i tirocini formativi? come funzionano? forse sto facendo delle domande sciocche e l’unico modo di trovare risposte sarà quello di contattare la segreteria, cosa che farò, ma mi sarebbe di incoraggiamento qualche commento di voi iscritti alla UniMarconi. grazie

  67. Salve a tutti, sono una laureata in scienze motorie L33, sono 2 anni che rifletto se prendere la specialistica oppure no.
    Sto pensando di iscrivermi presso PEGASO alla specialistica management dello sport invece che all’università statale.
    Qualcuno la conosce? ci si può fidare? dove va svolto il tirocinio? Grazie.

  68. Sono sempre io, ho scritto scrittirce ma volevo dire SCRITTRICE (sarà l’emozione del nuovo anno a confondermi o è perchè frequento le telematiche??? AHaHAHAHAh

  69. Ho dimenticato di firmarmi, sono Laura, scrittirce di fama mondiale nonchè frequentatrice felice delle telematiche (W la Marconi) Baci e ciao

  70. AUGURI A TUTTI VOI CHE LEGGETE QUESTE RIGHE..A te, caro Navigante Anonimo un AUGURIO SPECIALE: sviluppare la capacità, di difficile diffusione ai nostri tormentati giorni, di NON generalizzare. Riporto le tue “illuminanti” e misurate parole “Le telematiche sono una vergogna e andrebbero chiuse” Da come racconti tu hai fatto esperienza con la E.Campus…
    Spiegaci quindi, se ti va e se non ti disturba troppo, in nome di quale processo logico estendi a tutte le altre telematiche ciò che hai esperito là…Forse allargare un po’ la visuale e capire che ciò che ciascuno di noi sperimenta NON è la totalità dello scibile ti permetterebbe di elasticizzare i neuroni (e allargare il cuore, sempre utile a un Navigante come te “E ai naviganti intenerisce il core” Dante, VIII canto dell’Inferno)

  71. Io ho una laurea conseguito nella Uni Pubblica e nella telematica mi hanno riconosciuto meno di quanto altre Università pubbliche mi avrebbero riconosciuto a fronte di iscrizione per II laurea…

    Ho frequentato la prima laurea in una Uni Pubblica e gli esami avvenivano nello studio del Prof. a porte ora chiuse talvolta aperte ma NESSUNO entrava mai.

    La discussione della tesi nella Pubblica è avvenuta a porte chiuse con tanto di riprese video ma nessuno può impedire di entrare poiché l’esame è pubblico ma la buona creanza suggerisce di astenersi dall’entrare se le porte sono chiuse… immagina se le persone entrassero e uscissero liberamente nel corso della dissertazione della tesi: non sarebbe IRRISPETTOSO per lo studente e i loro familiari?
    Ho dato esami alla Università di Torino ove avvenivano in aule quali CINEMA con un nutrito numero di studenti che stazionava a pochi metri della cattedra e sono scappato per la sgradevolezza e perché disgustato dall’ambiente universitario … le telematiche rappresentano la democraticità del sapere dislocando la cultura in ogni luogo… e mi fermo qui per non infuocare la solita polemica che non porta a nulla…

  72. IO ho conseguito una laurea triennale in materie giuridiche alla e-campus. Ero già laureato in economia presso università statale ma era mia intenzione conseguire la laurea in giurisprudenza. Mi hanno convinto , i venditori della e-campus ad iscrivermi dicendomi che mi avrebbero riconosciuto gli esami qualora avessi deciso di iscrivermi per la quinquennale presso una università statale. L’esperienza presso la e-campus è stata particolarmente degradante. Si tratta di una fabbrica di lauree a pagamento. Il massimo della vergognal’ho provato il giorno dell’esame di laurea. Una squallida cerimonia condotta a porte chiuse con accesso ai soli parenti del laureando. In pratica chiudevano la porta e di fatto scoraggiavano l’ingresso. Una vergogna fatta per nascondere al pubblico la bassissima qualità dei laureati e-campus . Io ho provato una profonda vergogna nei confronti dei miei familiari che avevo invitato ad assistere- Successivamente mi sono iscritto a giurisprudenza presso università statale, non mi è stato riconosciuto alcun esame sostenuto presso la e-campus. Ho dovuto rifare tutti gli esami, ma adesso ho finito e devo solo sostenere l’esame di laurea. Ho perso un bel pò di tempo ma ho riacquistato il rispetto di me stesso. Le telematiche sono una vegogna andrebbero chiuse

  73. Infatti non capisco come faccia a fare il tirocinio chi lavora…chiede aspettativa? Tu come stai facendo? Io lavoro part-time e questo forse può aiutarmi ma come dici tu c’è sempre la vita “altra” da vivere, studio a parte…Vabbè che per me è assolutamente fuori luogo pensarci ora ma penso che la legge sul tirocinio dovrebbe essere modificata, almeno per i lavoratori
    A risentirci, Laura

  74. Ciao Laura, è l’anno universitario più strong che io abbia mai affrontato… 1000 ore di tirocinio sono una salita irta di ostacoli che si sovrappongono agli impegni della famiglia, lavoro e vita sociale… a Marzo 2014 termino se non mi distruggo prima…
    Mi è arrivata la mail dall’Università in cui vi è l’ invito a ritirare la pergamena un anno esatto dopo aver discusso la tesi… Bravissima per il superamento degli OFA ora vola in verso il traguardo di fine studi…

  75. Ciao carissimo Pinco/Stud, sono contenta di sentirti…Come no, frequento, anzi frequentissimo visto che mi sono iscritta finalmente alla Laurea Magistrale…Non si può spiegare la soddisfazione di avere superato tutti e 5 questi esami OFA e di essere entrata “nel vivo” della facoltà..Bellissima, mi piace, mi entusiasma. Psicometria è andata, con 22 come voto ma pace e amen, l’importante era liberarmene 🙂 Certo è un impegno, anche economico, ma ne vale la pena. Mi ricordo sempre di te, scrivimi qualcosa su come ti sta andando il tirocinio, un abbraccione, Laura

  76. Ciao Laura, frequenti sempre questo forum? Come procedono i tuoi esami? Dai fatti viva e raccontami la vita da universitaria… ti aspetto.
    Passato vero l’esame di psicometria?
    A presto, Pinco/Stud

  77. Ciao Tiziana, ti sei iscritta ad un corso di laurea o ad un master?
    A prescindere da ciò, ti consiglio di chiamare subito in segreteria.
    L’anno scorso io mi iscrissi al master in “Diritto e processo tributario” e dopo 20 giorni che attendevo inutilmente le credenziali per l’accesso mi decisi a telefonare e scoprii che continuavano a spedirmele ad un indirizzo mail sbagliato, nonostante io avessi comunicato loro quello corretto.
    Quindi parlaci subito di persona per evitare disguidi e perdite di tempo.

  78. Ciao qualcuno può darmi consigli in merito alla unipegaso? Mi sono appena iscritta ma non ho ancora ricevuto l accesso alla piattaforma.

  79. Till consiglio vivamente di iscriverti mi manca un esame alla fine purtroppo sono due anni fuori corso conciliare studio e lavoro non è semplice! Ma l’unimercatorum a livello di organizzazione segreteria corpo docente è ottima, alcuni esami sono stati molto ostici ma i tutor sono sempre li a consigliarti ed ad aiutarti, la SERIETA’ della facoltà essendo vicina al sistema camerale è una garanzia.
    Lo spirito di sacrificio deve essere la prima cosa più di qualche esame l’ho ripetuto anche diverse volte il rigore di alcuni docenti è alto ,ma ne sono felice in quanto la qualità del il titolo che mi appresto a raggiungere sarà sicuramente di ottimo livello e paragonabile ad altri percorsi “tradizionali”.
    Non pensarci troppo sbrigati ed inizia a studiare :-))

  80. Buongiorno,
    cerco info su Universitas Mercatorum. Vorrei iscrivermi, ma i dubbu non mancano.
    Naturalmente prima di scrivere qui, ho letto quintali di documenti e parlato direttamente con loro, ma non trovo testimonianze “spassionate”….Le piu importanti!

    Grazie a tutti.

    Buon lavoro/studio

  81. Ciao Francesco, anch’io sono interessato ad un Master dell’Unitelma… In questi giorni sto avendo uno scambio di email con il personale della segreteria e mi sto facendo un’idea abbastanza positiva… Spero di avere le ultime risposte entro questa settimana in modo da iscrivermi nella prossima… Non ho l’informazione sui CFU da te richiesta, ma ti invito comunque a contattarli segreteriastudenti@unitelma.it, per altre info http://www.unitelma.it/studiare. Mi hanno risposto sempre cordialmente nel giro di 24 ore.
    Mi piacerebbe comunque avere il parere di qualcuno che ha frequentato il MASTER di II livello in Organizzazione, Management, innovazione nelle PP.AA. Grazie a chiunque potrà fornirmele.

  82. Ciao, che cosa ne pensate dei Master promossi dall’Unitelma Sapienza?
    E soprattutto, i cfu verrebbero poi riconosciuti dalle Università Statali non telematiche?
    Aspetto notizie.

    Francesco

  83. Confronto pubblica, pregressi, e telematica ,e-campus attuale, posso dire che:
    ASPETTO AMMINISTRATIVO: nelle telematiche Non Esistono Le Infinite code agli sportelli, ecc…tipiche della pubblica di anni fà(ora non so…), la parte amministrativa /burocratica te la dimentichi…
    TRATTAMENTO: nelle telematiche sei Anche un CLIENTE e non un “misero” contribuente come nella pubblica…; Mai nessuno dovrebbe Mai sentirsi dire ” abbiamo studenti lavoratori ma lavoratori studenti no….” se i personaggi della pubblica sono questi allora Io in qualità di studente Non mi iscrivo più e in qualità di Utente se posso TI FACCIO CHIUDERE…Devono togliervi i Finanziamenti Pubblici…
    DOCENTI:ottimi, preparati e di livello con curriculum di tutto rispetto; anche nelle pubbliche ci sono docenti preparatissimi ma qualcuno dovrebbe spiegarmi /ci come mai in molti atenei pubblici italiani le omonimie di cognomi superano il 50-60% !?!?
    PREPARAZIONE: la trasmissione dei contenuti e le difficoltà del corso non si misurano con la percentuale di chi arriva alla laurea, bocciati ecc…; quanti di noi alla pubblica hanno dovuto fare “I conti” con “ELEMENTI” che per delirio e per Fine a Se Stesso ti facevano penare per superare l’esame pur essendo preparatissimo….”Politecnico di Torino: anni or sono Docente ,credo di Meccanica , faceva e formulava domande anche in Tedesco….^_^.
    ESTERO: le università migliori sono private …negli USA la pubblica è un “lazzaretto”….solo da noi la pubblica viene enfatizzata….
    Personale: studiavo tanto allora e studio ancor più ora….per mè non è cambiato nulla….quindi.

  84. Ciao Laura, no il tirocinio lo termino a Marzo 2014. E particolarmente impegnativo !
    Rispetto lo studio… praticamente tutto ciò che si è già studiato nei piani studio nonché i casi clinici con l’ausilio del DSM IV oltre all’ impostazione della progettualità in area psicologica .

    25 € a lezione è la tariffa standard… pagavo anch’io la stessa cifra ma è servito.
    Saluti Bernuolliani !!!

  85. Ciao Pinco/Stud, anche per me è un piacere ritrovarti…Allora forse dovrei prendere lezoni anch’io di psicometria….. Qui a Milano c’è un ragazzo laureato in statistica, che ho già contattato ma è un po’ caruccio (25 euro l’ora) e per questo non sono ancora andata. Adesso provo da sola, poi al massimo andrò a settembre (l’esame è a fine settembre) Mi accontento anche di un voto basso, basta passare..
    E tu hai già finito anche il tirocinio? Com’è stata come esperienza, o sei ancora in ballo? Cosa c’è da studiare per l’esame di stato? Anche se per me è lontanissimo, un miraggio praticamente, mi incuriosisce sapere che tipo di esame è….N! abbracci anche a te, buono studio, Laura

  86. Ciao Laura, sono contento di leggerti… ricordo anch’io PSICOMETRIA ma nel triennio in altra Università pubblica… fui bocciato tre volte sino al punto di convincermi a prendere ripetizioni a Milano, zona Politecnico, da un ottimo Insegnante e alla fine tra una scopiazzata e un esercizio riuscito passai l’esame.
    Ah, dimenticavo, la calcolatrice con 440 funzioni nella Università Pubblica durante l”esame era permessa !! Ora studio come un pazzo per l’EdS !!

    N! Abbracci Binomiali!!

  87. Ciao a tutti, ciao Pinco/Stud, come stai? Come procede la vita post-laurea?
    Scusa il prolungato silenzio ma ho avuto un paio di mesi che definire complicati è dire poco…
    In più ci si è messo pure lo studio della stramaledetta (Dio mi perdoni) psicometria, della quale tuttora non capisco un c—o (se qualche spia della Marconi legge sto scherzando, naturalmente) Ricapitolando: avevo 5 esami OFA per l’accesso alla Magistrale in Psicologia Clinica (scrivo per chi non conosce la mia storia) , in 3 di questi ho preso 30, in uno 30 e lode…Non dico questo per “tirarmela” ma per fare capire quanta e quale è la mia passione per questo studio…Poi è comparso l’ultimo, il più orrendo esame della mia vita, quello di PSICOMETRIA…Praticamente un esame di matematica e io NON sopporto la matematica, mi hanno perfino rimandato in questa odiosa materia!!! Ho scritto due volte alla Docente, che tra l’altro è molto in gamba perchè ce la mette tutta per rendere più interessante la materia, ma il succo non cambia: E’ UNA MATERIA INDIGESTA….Ogni modo, se qualcuno ha dato questo esame alla Marconi mi dia qualche consiglio, idea, mi spieghi cosa chiedono perchè so per certo che qui a Milano, in altre Università, non ci sono problemi da risolvere ma solo domande a risposta multipla..Alla Marconi (tra parentesi Università serissima e proprio con la U maiuscola, e si vede anche da queste cose) l’esame di psicometria prevede la soluzione di problemi :-(….Aiuto!!!! Qualcuno mi getti un salvagente, grazie!!!!
    Scusate lo sfogo ma ODIO LA PSICOMETRIA, in caso non l’aveste ancora capito..
    Un grande ciao a tutti e per te un abbraccio, caro Pinco/Stud…Grazie per l’interessamento che mi ha fatto molto piacere, riportandomi indietro nel tempo, ai primi mesi della Marconi (sono in fase nostalgica questa sera)

  88. @Fabio. Non sono iscritto ad unipegaso ma un mio amico si’ e mi ha detto che è anch’essa un’ottima università, e poi nell’ultimo periodo anche la unipegaso ha fatto un enorme passo avanti.Alla Cusano non c’é scienze pedagogiche ma solo scienze della formazione (c’é invece psicologia, ingegneria, giurisprudenza, economia, scienze politiche).

    Aggiungo che tutte le università telematiche perché sono ”osservate speciali” stanno garantendo elevati livelli didattici a differenza delle statali dove le raccomandazioni la fanno da padrona.

  89. se volete altre notizie visitate l’aggiornatissima pagina facebook ufficiale della unicusano ”Università Unicusano” oppure c’è un gruppo facebook creato da studenti cusaniani come me e il gruppo si chiama ”Studenti Unicusano fifa da esami”. E altra cosa che dimenticavo…si possono seguire le lezioni sia online sia presso il campus a roma in via don carlo gnocchi 3 e gli esami si possono sostenere sia oralia a roma sia scritti presso le sedi decentrate e la Cusano ha una sede decentrata in tutte le province italiane (alcune anche all’estero). E’l’ateneo italiano sia telematico che tradizionale con piu’ sedi decentrate (chiamate anche laerning point), circa 100. Ciao.

  90. Io invece studio all’Università degli Studi Niccolò Cusano – Unicusano di Roma è posso dirvi che è un’università eccellente e oramai si è fatta un nome. La didattica è di altissima qualità e allo stato attuale è l’ateneo ”piu’ completo” perchè ha un maestoso e bellissimo campus circondato da un bel parco verde(vi sono nel campus palestre, mensa, campi sportivi , foresteria), poi ha una casa editrice universitaria la ”Edizioni Edicusano”, ha un quotidiano online affermato ”Le Novae”, una radio di successo ”Radio Manà Manà” e al vertice del centro di ricerca situato nel campus vi è la ”Fondazione Niccolò Cusano”per la ricerca medico-scientifica. Il livello dell’ateneo, che è sia telematico sia in presenza è altissimo ed infatti l’anno accademico 2012/2013 è stato inaugurato dal presidente della corte Costituzionale Franco Gallo. Io la consiglio a tutti.

  91. Salve. Qualcuno ha notizie di unipegaso? Ci sono pareri discordanti online…in particolare mi interessa scienze pedagogiche.

  92. Ciao Ale, intanto complimenti per il tuo desiderio d’iscrizione. Scrivi a Uninettuno, sfoglia programmi e informazioni rispetto il piano studi e contatta il tutor. Segui già ora le lezioni sul canale satellitare… potresti essere così fortunato da trovare il corso che ti interessa nei prossimi giorni… io sono dell’idea che il rapporto che contraiamo con lo studio sia molto individuale nonché ritagliato su misura da noi per noi … standard di altri potrebbero non calzare il tuo abito mentale…
    Non ho frequentato a Uninettuno.

  93. Salve, sono in procinto di iscrivemi all’ Università UNINETTUNO FACOLTA’ INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE. Vorrei però avere delle informazioni a riguardo da parte di chi la sta già frequentando. Come sono gli esami? Facili, difficile? Leggendo l’ultimo commento di Marco riguardo la difficoltà (e quasi impossibilità) di sostenere il primo esame di algebra per la scarsità di materiale e preparazione fornita mi sono venuti moti dubbi. Sia chiaro non voglio che mi venga regalato nulla, ma non voglio neanche trovarmi nella situazione di dover arrangiarmi fra lezioni private e quant’altro causa scarsità di preparazione, slide, videolezioni dell’ Università stessa. Grazie a chi mi risponderà.

  94. Marco, ma non si capisce nulla per la complessità oggettiva della materia o per le difficoltà soggettive rispetto la materia ?
    Tempo fa lessi di un compagno iscritto alla tradizionale di Ingegneria che ripassava le materie seguendo le videolezioni di Uninettuno ovvero non capiva nulla alla tradizionale e attraverso le videolezioni si preparava a fondo per sostenere l’esame .
    Dov’è la verità?
    Potrebbe essere un’idea iscriversi a un corso singolo e assaggiare la didattica o meglio accendere il televisore al canale 812 di Sky e registrare la lezione gratuitamente su videocassetta per poi rivederla 10, 100, 1000 volte di seguito. Si può frequentare una lezione alla Università tradizionale
    tante volte quante si vuole all’ora a noi più confacente e interagire con il Tutor per chiarire argomenti poco chiari?

  95. NON ISCRIVETEVI ALLA UNINETTUNO FACOLTA’ D’INGEGNERIA INFORMATICA, A CALCOLO E ALGEBRA LINEARE NON SI CAPISCE UN CXXXO.SI BUTTANO SOLO I PRIMI 1000 EURO.

  96. Il piano studi è quello pubblicato sul portale della USGM e gli esami del 1 anno sono propedeutici al 2 anno e così via… non puoi sostenere gli esami del 2 anno se prima non hai terminato il 1 anno mentre nell’annualità ossia l’ordine degli appelli dell’anno di corso lo scegli tu.
    Certo che puoi passare da una Telematica a una pubblica ma se la pubblica richiede il test di ingresso allora è molto probabile che l’ Uni pubblica ti obblighi a sostenerlo per avere accesso alla facoltà ma non tutte le Uni pubbliche italiane hanno il test di ingresso… il riconoscimento degli esami sostenuti è a discrezione della Università in cui entri e valutano il SSD e numero di crediti che deve collimare al loro ordinamento ai loro piani studi altrimenti è possibile che non ti riconoscano l’esame ma questo vale anche da Uni pubblica ad altra Uni pubblica . Rispetto all’essere seguiti è bene che Tu sappi che l’Università non è la scuola superiore e anche le Telematiche ti offrono servizi ma non ti coccolano ogni giorno… hai un tutor per ogni materia a cui chiedere spiegazioni e ulteriori informazioni ma poi devi studiare e agli esami i Prof. ti aspettano preparata altrimenti, anche se con un bel sorriso, ti bocciano!

  97. Ciao Findu, sul forum dell’ottimo sito sito OPsonline.it trovi una cartella dedicata alle “telematiche” e in particolare alla Marconi, puoi farti un’idea da lì.
    In generale tutti gli esami dell’anno precedente sono propedeutici a quello successivo e il riconoscimento degli esami da “telematica” a statale dipende dai regolamenti e dalle consuetudini degli atenei, ne abbiamo discusso più sopra.
    Che io sappia tutte le “telematiche” dovrebbero avere dei tutor, comunque la Marconi ne ha uno assegnato a materia contattabile tramite pannello di controllo o via telefono più un Centro di Consulenza Motivazionale.
    Per il resto solito consiglio: telefonare in segreteria o andare in sede.
    Sembra tutto caotico ma dopo il primo esame cominci a ingranare.

  98. ciao ragazzi sono una ragazza che sta valutando l’idea di iscriversi all’università Marconi indirizzo psicologia!qualcuno ha qualche consiglio da darmi?volevo sapere se gli esami si devono per forza sostenere di anno in anno o sono a scelta!se si può passare da un università telematica ad una pubblica poi?e soprattutto se si è seguiti e non lasciati a sè stessi come nelle pubbliche!grazie

  99. … confermo il fervore in tutte le Telematiche: anche Uninettuno ha avviato le pratiche per istituire corsi di laurea magistrale in psicologia, Ingegneria e altro… Aggiungo inoltre che sfogliando il portale http://www.universitaly.it è possibile conoscere in modo esatto tutte le università che erogano corsi in teledidattica sia pubbliche che private.

  100. Mi sono dimenticato di scrivere che sui concorsi c’è poco da dire: dopo la laurea “telematica” si viene ammessi.
    Il problema è un altro: non ci sono più concorsi! 😀
    Comunque tanti giuristi “telematici” puntano a diventare avvocati: alcuni dei miei ex colleghi lavorano in studi legali e sono già iscritti al registro dei praticanti con l’esame di Stato “in canna”. 🙂
    Tutto senza intoppi o “nasi storti”. 😉

  101. Ciao Miriam, aggiungo poco rispetto a quello che ha postato Pinco.
    Secondo me è un momento storico paerticolarmente caotico.
    Come ha fatto notare Andrew nel quart’ultimo post tante “telematiche” si stanno ingrandendo nel numero dei corsi di laurea (UniPegaso, e-Campus e UniCusano) mentre la Marconi sembrerebbe intenzionata a diventare tradizionale mantenendo la didattica telematica entro il 2015 (sono voci, tuttavia…).
    Sono tutte e due scelte lecite e interessanti, ma non scordiamoci che le “telematiche” sono nate solo nel 2004/2005, un po’ difficile dirti con precisione eventuali risposte di datori di lavoro.
    Non scordiamoci anche che i primi “telematici” sono stati lavoratori: presumo che prima di avere esempi di “telematici” nel mondo del lavoro disposti a dire com’è andata dovrà passare ancora un po’.
    Discorso a margine: ormai la linea fra “telematiche” e “tradizionali” si sta davvero assottigliando: per esempio in questo ultimo periodo la statale di Padova ha messo a disposizione online un intero corso in scienze per la formazione dell’infanzia e della preadolescenza (su Google trovi l’intero sito dedicato), ma gli esempi ormai si sprecano.
    Riassumendo…

    – Le “telematiche” sono giovani e in continua evoluzione. Ci riserveranno delle grosse sorprese in futuro: alcune si distaccheranno dal mondo “telematico” pur mantenendo la didattica (anche) online, altre punteranno molto sull’essere “telematiche”.

    – I primi studenti “telematici” sono stati lavoratori fin dalla partenza, difficile trovare testimonianze di lavoro post-“telematica” in questi anni. Tocca aspettare.

    – Ormai anche le statali organizzano corsi online, quindi quando si sceglie la propria università più che puntare a una “telematica” “buona” rispetto a una “scarsa” bisogna puntare alla qualità.
    Io sono laureato in scienze giuridiche alla Marconi e sto facendo la quinquennale (la specialistica è stata tolta, lunga storia) e mi sto trovando più che bene.

  102. Miriam, i datori di lavoro sono perfettibili in quanto esseri umani e non è escluso che abbiano pregiudizi rispetto la laurea telematica ma credo che alcuni di loro sappiano che in moltissime Università tradizionali la frequenza è facoltativa!
    Il laureato deve dimostrare che sa e che è professionista erudito non sbandierare la pergamena per far leggere da quale istituzione universitaria si proviene.Pregiudizi ci saranno sempre ma non può bastare il pregiudizio a fermare un individuo che vuole emanciparsi culturalmente… ogni studente di Telematica che raggiunge l’agognata laurea “bagna il naso” a colui che denigra la didattica a distanza e gli fa inghiottire un boccone amaro. Andiamo avanti quindi e enfatizziamo la didattica a distanza. Buono Studio e non permettere a nessuno di impedirti di progredire culturalmente perché colui che in tale modo si comporta è un incivile primitivo.
    Sono laureato in psicologia alla USGM e non ho avuto alcun problema a trovare tutor e ente disposto ad accogliermi quale tirocinante.

  103. ciao a tutti, ieri mi sono letta tutta la discussione sull’uni telematica in generale. Ho considerato molto valide le vostre argomentazioni ed opinioni.

    Vorrei farvi una domanda: io credo che il livello di preparazione cambi da soggetto a soggetto, a prescindere da quale università si frequenti. Però ho notato in giro che ci sono molte persone che non la pensano così, e che fanno l’equazione telematica=tutto facile. Ok, finché sono altri studenti a pensarlo, mi interessa fino a un certo punto. Ma il mio dubbio rimane sul lavoro. Non è che i datori di lavoro a priori escludano, pregiudichino un laureato alla telematica, senza prendere neanche in considerazione l’idea che questa persona sia veramente valida e abbia competenze?
    Mi piacerebbe avere opinioni a riguardo, meglio se esperienze di colloqui di lavoro, prove, tirocini, concorsi ecc. dopo questa laurea.

    Grazie 🙂

  104. Il Rettore della Marconi ha già tranquillizzato gli studenti con un avviso pubblicato sul sito, io mi preoccuperei per le altre telematiche che non hanno rilasciato dichiarazioni e, anzi, vogliono ampliare la scelta didattica.

  105. Scusami, quante Università hai visto chiudere nel nostro paese ?
    Il ministro Profumo ora non c’è più e siamo in Italia…
    Non chiuderà mai… tutt’altro … si amplierà e diffonderà maggiormente.
    A Capalbio, in Toscana, sta costruendo un campus enorme…
    Buono Studio…
    Poi, scusami, nel caso chiudesse (non credo accada mai) puoi sempre tornare alla Sapienza e/o a altre Università italiane… non bruci la tua carriera con un passaggio

  106. Salve a tutti sono un “anziano” studente di ingegneria lavoratore ho letto tutte le recensioni positive sulla Unimarconi e sono molto propenso al passaggio dalla Sapienza.
    Sono preoccupato dalla possibilità di chiusura della stessa a causa del decreto di Profumo che prevede un notevole incremento dei docenti.
    Qualcuno ha notizie in merito
    Grazie

  107. La Cattolica è un’università pubblica non statale italiana al 100% ed è anche la più grande privata d’Europa, ogni tanto ci vado (sede di Milano) perché la mia ragazza studia lì, davvero bellissima, anche se si piccano di avere un campus che non hanno. 😀
    Credo che le lauree pontificie siano riconosciute in Italia, ma con tutta la scelta che c’è “qui”… 🙂
    La Marconi? La più grande università privata “laica” d’Italia senza dubbio: supera di quasi due volte il numero degli studenti della Bocconi e ha anche più facoltà (dipartimenti).

  108. Ma poi la Rebaudengo è carissima, uno sproposito, mi ero informata anche lì…Anche se è Pontificia è comunque legalmente riconosciuta, è un po’ come la Cattolica, per intenderci. Poi ognuno, giustamente, sceglie l’orientamento che crede, anche se penso che il più delle volte siano i motivi prettamente pratici – più che ideologici – a portarci a scegliere un’ università piuttosto che un’altra: costi, obblighi di frequenza, vicinanza alla sede di esame, ecc.. Purchè la “comodità” (chiamiamola così) non vada a scapito della qualità. Io, dopo due o tre mesi di ricerche e confronti, ho scelto la Marconi perchè mi è piaciuto molto il piano di studi, l’organizzazione e il costo, accessibile seppur con qualche sacrificio. Ah, dimenticavo, sono Laura di Milano e sono iscritta a Psicologia…. Ciao a tutti:)))

  109. Sì, insomma… in quel caso lascerebbe l’opzione “telematiche” per avere una laurea “pontificia”… un po’ incasinata come cosa. 😀

  110. Non dimentichiamo Vita e Salute e Cattolica che hanno rette stile montepremi del superenalotto… mi chiedo quale principio sottenda alla quota di rata universitaria:

    – Competenza dei docenti ?
    – Servizi offerti agli studenti all’Ateneo ?
    – Opportunità di lavoro ?
    – Servizio di tutoraggio ?
    – Obiettivo di creare ambienti elitari ?
    – Una laurea riescono ad ottenerla un po’ tutti… una laurea alla LUISS la ottengono in pochissimi ?
    Mah… come sempre la “verità sta nel mezzo” e la USGM ha rette abbordabili da famiglie e lavoratori e offre qualità nel servizio didattico…

  111. Solo per completezza riguardo il post di Laura: Marconi intorno ai 2.400 € più 45 € a esame se fatto in una sede esterna, e-Campus 3.900 più pernottamenti durante i seminari e gli esami.
    La Marconi ha tutoraggio gratuito, non so per quanto riguarda l’e-Campus.
    In entrambi i casi sono delle spese non indifferenti, teniamo però presente che private come la LIUC costano 5.000 €, mentre per la Bocconi e la LUISS si dovrebbero toccare 8.000/10.000 €, non so se mi spiego.

  112. Ciao Dada,
    mi sembra che l’università del CEPU, la E.CAMPUS, permetta di sostenere esami (di persona) anche di sabato o di sera. E’ solo un po’ cara, intorno ai 4 o 5 mila euro annui, Io mi ero informata per Psicologia, prima di conoscere la Marconi, e mi era sembrata seria e ben organizzata. Solo troppo cara, almeno per le mi tasche. Prova a verificare se ciò che ti ho detto è vero, magari ricordo male 🙂 Magari poi fammi sapere su queste pagine, l’info potrebbe essere utile ad altri! Ciao, Laura

  113. Ciao Dada, l'”ateneo” che sostiene di fare esami online ovviamente non è un’università riconosciuta dal MIUR, anzi, non è nemmeno un’università.
    Sul web girano tanti falsi atenei, ma questo in particolare andrebbe segnalato alle autorità competenti.

  114. Grazie x la info chiedevo perche’ io ne avrei trovata una che dice di fare gli esami on line che per me sarebbero perfetti ma appunto nn mi capacitavo del come poiche’ pur essendo a risp multipla e a tempo io potrei copiare …

    Infatti la vedo dura trovare un ateneo che mi permetta di fare esami la sera tardi o il sabato … ma se qualcuno conosce p.f. mi avvisi grazie!

  115. Dada, non esistono Università che permettono di sostenere esami di profitto on line.
    Nessuna Università lo permette.
    Scusami per la battuta… non è mica il “club di topolino” l’Università Telematica !
    Gli esami in TUTTE le Università si svolgono in presenza ovvero ai lati di una scrivania, specularmente, ci sei Tu e il Professore che ti esamina.
    Appelli il Sabato la vedo dura ma puoi cercare tra i vari atenei italiani.

  116. Buongiorno a tutti,
    Non ho fatto a tempo a leggere tt i post quindi mi scuso se ci fosse gia questa risposta:
    Qualcuno sa indicarmi una facolta con esami on line oppure con esami al sabato? Nei giorni lavorativi, o chiedere permessi sarebbe per me impossibile

    Grazie a tutti

  117. Ciao Ely, di scienze della formazione quale corso di laurea intendi seguire… psicologia? Se fosse così oltre alla Marconi, validissima Università, esplora anche http://www.unipd.it di Padova ove hanno attivato una triennale in scienze e tecniche psicologiche in modalità teledidattica.
    Tienici informati…, se vuoi :-)))

  118. ciao a tutti mi siete stati di grandissimo aiuto e di esempio sono una mamma con un figlio adolescente,ho voglia di iscrivermi ad una facolta’ telematica e la unimarconi mi sta molto attirando,mi piacerebbe scienze della formazione….complimenti davvero siete determinati e tosti e leggendo x informarmi ho capito che si tratta di facolta’ impegnative e di realta’ consolidate all estero xche ormai rappresentano il futuro….l’italia come al solito ci mette una vita ad adeguarsi….continuero’ a leggervi e a raccogliere preziose informazioni e mi dispiace solo che qui si inseriscano pure i criticoni ……in q.sto caso si tratta di critica sterile…complimenti davvero a stud pinco!!!!!concordo in pieno…..

  119. Salve a tutti, qualcuno sa dirmi qualcosa sull’Università UNIDAV di Chieti?
    Vorrei iscrivermi al corso di laurea in Economia a Management dei servizi sanitari. Qualcuno ha esperienze dirette (esami, lezioni, difficoltà) di questa telematica?
    Grazie.

  120. Bello, mi è piaciuta questa riflessione…Forse dovevi fare filosofia, caro Stud-Pinco, anzichè psicologica…Ma puoi sempre iscriverti ad una seconda laurea specialistica, orami chi ti ferma più? Eppoi chi si ferma è perduto! Io condivido quello che dici e mi piace la carica di idealità che ci metti dentro. Ammirevole, soprattutto da parte di uno come te che ormai è laureato e non ha più quesiti da porre ho dubbi da chiarire, a parte quelli socioculturali/politici di cui parli, che hanno un grosso spessore e che non sempre trovano consensi, visto il grado di anestesia totale, nel senso di totalità della società dormiente…Bravo, continua così, io ti ammiro sempre :))) Laura

  121. Questa mattina ho un pensiero che risuona nella mia mente : perché non paragonare l’Università Telematica alla rivoluzione culturale esercitata dalla invenzione di Gutenberg? Dislocare il sapere in ogni luogo affinché chiunque lo possa apprendere è una nuova rivoluzione culturale che l’Università Telematica sta compiendo e in futuro le iniziative telematiche aumenteranno esponenzialmente coinvolgendo altri ordini di studio e grado.
    Ovviamente, poiché lo studio e il relativo conseguimento di un titolo, sono oggetto di discrimine sociale le resistenze si innalzano e ne discendono aspre critiche che mortificano la metodica didattica oltre che lo studente. Indicatore di grandi aspettative l’innalzamento delle resistenze…

  122. Ciao a Tutti e Ciao Vincenzo, ciò che hai scritto lo condivido al 100% sai, anch’io sono nella tua medesima situazione: triennio in uni pubblica e biennio lm51 terminato alla USGM… nessuna differenza rispetto la serietà e il carico di studio… anzi alla USGM ho potuto seguire le lezioni e interagire con docenti e tutor in modo immediato e semplice. Non rimpiango la mia triennale pubblica ma oggi se dovessi ricominciare inizierei dal triennio alla USGM.

    Rispetto l’esame di stato (l’esame di laurea non è esame di stato?) hai ragione : è un ostacolo all’inserimento nel mondo del lavoro ma nessun governo in Italia è mai riuscito a eliminarlo dal percorso accademico né la sinistra né la destra tantomeno il governo tecnico che pur riconoscendo l’esame di stato e gli oggettivi e inspiegabili ostacoli al suo superamento fonte di arretratezza professionale e impedimento al rapido inserimento nel mondo del lavoro è mai riuscito a modificarlo. Poi ci incantano parlando di libertà, liberismo e meritocrazia… dai Vincenzo … sto riflettendo se proporre una bella tassa, in relazione al reddito di appartenenza, democratica, a tutti i candidati che non superano l’esame di stato… cosa ne pensi?

  123. Ho concluso il primo anno alla Marconi classe lm51 ed ora sono fermo ai box aspettando il 26.gennaio prossimo per cominciare il secondo anno. Io ho fatto la triennale a Firenze università statale. Mi sono trovato benissimo sia per lo studio sia per gli esami anche se non ho mai frequentato l’università. Alla Marconi mi sto trovando molto bene sia per l’efficienza dell’università sia per il piacere degli esami posti nel piano di studio. Ho fatto tutti esami orali a Roma e devo dire che le interrogazioni sono simili a quelle delle altre università statali. Ti danno quanto meriti. Inoltre mi sembra scontato che se uno vuole studiare è perchè cio’ gli piace e non va a speculare un 18 che significa avere appena guardato il libro. Quello che studi è un tuo patrimonio, il voto lascia il tempo che trova. Forse dico questo perchè ho 57 anni magari se avessi fatto l’università da giovane avrei visto la cosa diversamente, credo. La cosa che ritengo sbagliata è l’esame di stato. Paradossale! Cioe’ tutti i 40 esami dei 5 anni vengono rimessi in discussione da una commissione su tre temi, uno dei quali “IL PROGETTO” non è studiato in nessuna università. Io proporrei che dopo il tirocinio annuale ci si possa scrivere all’albo pagando anche tutte le gabelle previste. Ma trovo assurdo l’esame è paradossale e forse anche contro il principio del lavoro stesso. Bisogna abolire questo articolo della costituzione scritto magari con giusto spirito ma che ora è ad appannaggio di una schiera di Baroni e accademici che decidono, spesso senza neanche correggere i compiti, chi deve lavorare e chi no. Nel 2012 mi sembra alquanto medievale. ciao a tutti.

  124. … che dire… le puntualizzazioni precise, chirurgiche dell’ormai Famoso Davide, che amministra anche Forum dedicati ai Marconiani, gratificano tutti gli studenti di Università Telematiche.
    Buono Studio a Tutti.

  125. Ci tenevo a dire una cosa su un ragionamento del buon Pinco che non deve essere vista come una critica (anche perché quando scrive è un piacere leggerlo), è solo una constatazione fatta a onor del vero: la Marconi ha 7.579 utenti nel forum non ufficiale generale e 1.157 in quello sempre non ufficiale di giurisprudenza (numeri del dicembre 2012) La presenza dei “telematici” c’è eccome soprattutto su Facebook, basta cercare bene su Google. Logicamente è difficile trovare informazioni sulla “San Raffaele – Roma” perché dovrebbe avere pochi immatricolati (nel 2008 il Corriere parlava di circa 100 iscritti).

  126. Caro Pincostud che effetto fa avere finito tutto? Penso sia una gran bella emozione, il traguardo sognato…Complimenti, sei stato in gamba, non è propriamente una passeggiata…
    Ho visto quel sito di cui parli però mi sembra non ci siano proposte inerenti la Psicologia, o sbaglio?
    Certo che è una grande idea, la cultura per tutti, senza costi…Fantastico!
    Allora un grande in bocca al lupo e poi fammi sapere com’è andata…mi piace l’abbraccio cosmico, io invece te lo mando paleolitico, visto il mio livello iniziale nello studio della Psicologia :))) Bacibaci Laura

  127. Ciao Laura, tra pochi giorni sarò proclamato e avrò terminato gli studi universitari per iniziare subito a preparami per l’esame di stato che avverrà fra 6/12 mesi… avrai sentito parlare della nuova iniziativa di E-learning https://www.coursera.org che raggruppa molte Università Usa e alcune Europee per la diffusione del sapere… a tutti e a costo zero… ha già quasi 2 milioni di iscritti per ora le lezioni sono in lingua inglese ma presto aumenteranno le lezioni tradotte in più lingue … abbracci cosmici Laura Simpatica

  128. Lo sapevo che eri tu Pinco/Stud 🙂 grazie per la risposta, però mi spiace tu non sappia dirmi di più..E’ vero, me l’avevi detto che stavi facendo la Magistrale..Io invece devo dare 3 esami OFA per passare alla Magistrale…Sei simpatico anche tu, mi dici che il cuore non c’entra e forse neanche il femore… pensa che mi ero messa a studiarlo :)))…E’ che mi sembra un bel mattone tutto il resto, ma forse sono solo fobie…Tu stai bene? Come procede la tesi? Io mi sono rassegnata a dare gli esami a Milano (ti ricordi tutta la diatriba con la segreteria?) Martedì ho sostenuto quello di psicologia generale, era la mia prima volta in via Cavalcanti e mi è piaciuto molto…Avevi ragione tu, come sempre…Dai scrivimi qualcosa di te, ovviamente senza sbilanciarti se no ci spiano (AH AH AH) Baci, Laura

  129. Ciao Laura simpatica, ho frequentato solo la magistrale alla USGM e nel piano studi di LM51 tale esame non è presente.
    Così ad intuito io investirei molto sul SNC/SNP anatomia e fisiologia perché credo che il cuore e la fisiologia della circolazione poco interessino a un futuro psicologo.

    Buono Studio.

  130. Ciao, sono Laura, era un po’ che non scrivevo ma sono stata molto presa…Volevo sapere da qualcuno com’è l’esame di PSICOBIOLOGIA E PSICOLOGIA FISIOLOGICA alla Marconi (facoltà di Psicologia, naturalmente), perchè mi sembra un elenco di argomenti un po’ pesantuccio…Qual è poi il “taglio” effettivo richiesto? Cioè: l’aspetto neurologico/fisiologico è sfumato o marcato? Io lo darò a Milano, quindi scritto, ma al di là di quello che c’ è scritto nel programma volevo una dritta dai veterani, magari da te Stud, che se non ricordo male avevi già dato tutti gli esami ed eri in stesura tesi :))) Bacix a tutti, Laura

  131. Ciao Erika, se è riconosciuta da Miur non hai null’altro da conoscere. Studia tanto e bene in modo tale da dimostrare che nessuno ti ha regalato nulla .
    Gli studenti delle Università Telematiche appaiono meno su forum e blog e altro per il minor numero di iscritti rispetto gli studenti delle Uni tradizionali nonché per la tipologia di studente: giovane, non lavoratore altro… con molto tempo per divagare su Internet…
    Tutto qui.
    Il “silenzio” è un valore aggiunto, esclusivo, della Università Telematica non un gap!.
    Laureati presto!

  132. Buona sera a tutti, mi chiamo erica lavoro da quasi 2 anni, ho deciso di ricominciare a studiare ma utilizzando l’università telematica (che reputo una grande anzi grandiosa idea). Io vorrei studiare Design Industriale… e ho 2 scelte o l’e-campus (troppo costosa) o la San Raffaele. Quest’ultima risulta essere a mio avviso un’università fantasma… so solo che è riconosciuta dal MIUR…non riesco a trovare ne opinioni positive ne negative… per questo vi chiedo conoscete unitelematica SAN RAFFAELE?? grazie

  133. Ciao a tutti sono indeciso se iscrivermi all’unidav di Chieti FACOLTÀ DI SCIENZE MANAGERIALI
    · Economia e management dei servizi sanitari. Se qualcuno conosce o addirittura frequenta questo corso di Laurea per favore contattatemi

  134. master post lauream: ho conosciuto la Marconi quattro anni fa,volendo fare dei Master.
    Essendomi laureata a Firenze sono rimasta ben impressionata dalla qualità del materiale che mi hanno mandato,i test in itinere corretti puntualmente,nessuna perdita di tempo in burocrazia e correttezza all’esame.
    Avendo anche una laurea lasciata,per così dire, a metà in lettere moderne,pensavo di terminarla alla Marconi,perchè lavorando non mi posso più permettere di battere le mattinate in giro per Firenze aspettando i comodi dei vari professori.qualcuno è iscritto a lettere e mi sa dire qualcosa?

  135. Per Ire:
    secondo me devi valutare questi 4 fattori:
    – costo
    – piano di studi (quale ti è più consono e ti piace di più?)
    – organizzazione didattica: la Uninettuno prevede, a parte gli esami, prove e verifiche in itinere (non presenti alla Marconi) che possono essere un fattore positivo se si ha bisogno di guida/aiuto costante mentre possono costituire rallentamento o intralcio se si è più autonomi
    – le sedi di esame (non da sottovalutare: avere una sede comoda e vicina a casa è fondamentale!)Sperando di esserti stata utile ti saluto e ti auguro buona scelta, Laura 🙂

  136. Ciao Ire, se cerchi il mio commento del 23 agosto trovi la risposta: non esiste nessuna “telematica” migliore, esiste l’università pù adatta a te.
    Ad ogni modo, scusa se ti giro la domanda: cosa ti porta in un articolo del 2009 a chiedere in un commento che università è migliore fra la Marconi e l’UniNettuno?
    E’ una cosa che mi incuriosisce molto perché qualsiasi risposta che potresti sentire dagli studenti sarebbe di parte, non credi?

  137. Ciao a tutti! ho un grandissimo dubbio sulla scelta!
    Ingegneria Civile a UniMARCONI o UniNettunooo??
    hanno 2 piani di studi diversi… quale e’ migliore??
    grazie

  138. Ciao a tutti,
    come Alessia anch’io vorrei informazioni sulla ‘Pegaso?,in particolare vorrei sapere di come viene vista nel mondo del lavoro e se una volta laureata alla Pegaso si possono seguire master o altro in università statali..insomma se ci sono dei pregiudizi ,discriminazioni o limiti..un’ultima cosa,un laureato telematico può diventare docente o assistente in una università statale?grazie

  139. Per il praticantato vogliono schiavi, non gliene frega niente della laurea. 😀
    Per maggiori info ti invito a guardare la fan page su Facebook “Il praticante avvocato disperato”. 😀
    Scusa se sono molto diretto ma ho una sorella che è diventata avvocato proprio l’anno scorso e conosco abbastanza bene l’iter. 😉
    Comunque per leggere le discussioni precedenti basta che “vai in su”.

  140. Non ho potuto leggere i post di tre anni ma mi pare che la questione sia ancora attuale. Anche io passoa giurisprudenza, mi mancano 8 esami alla statale. Tu non hai timore che per fare praticandato ti facciano un po’ di paranoie?

  141. Che io sappia solo in quelle della Marconi… attendo eventuali smentite di studenti da altri atenei.
    Sul pregiududizio basta leggere i post di questa pagina, ne stiamo parlando da 3 anni, lol.

  142. Ciao a tutti! Anche io vorrei iscrivermi ad una telematica ( unitema o marconi.. sono ancora in fase di valutazione ). Io trovo molto utile l’esistenza di queste università e quello che mi sconforta è il pregiudizio che si ha nei loro confronti. Quindi mi chiedo: ( scusate se la domanda può sembrare superficiale ) in quali pergamene è stata tolta la dicitura “telematica” che tanto terrorizza? 🙂

  143. I biglietti a prezzo bassissimo li ho acquistati sempre sul portale di trenitalia e/o ferrovie dello stato con un larghissimo anticipo rispetto la partenza… non sempre li ho trovati a 9 euro ma sempre ad un prezzo molto inferiore del prezzo ordinario.
    Partivo all’alba e tornavo la sera… per nulla faticoso!

  144. Va bene, siete simpatici e Roma è bellissima, un po’ lontanuccia ma forse vale la pena..Pinco, dov’è li hai trovati i biglietti Frecciarossa a 9 euro? E tu Davide parli di “sede secondaria”, in che senso deve restare una? Io avrei voluto Sestri come sede secondaria, ma mi è stata negata…Mi sarebbe bastata quella, non volevo fare il giro d’Italia, credetemi…..Cioè, volevo “giostrarmi” tra Milano (dove ho la residenza) e Sestri (dove, tra l’altro, mia mamma ha una casa, non proprio a Sestri ma un paese lì vicino) così come voi vi siete giostrati tra Roma e Milano..Come funziona allora? Forse Roma è super partes? Allora è forse vero il detto “A ROMA, QUANNO PIOVE, C’E’ STANNO CERTI GOCCIOLONI”??? Vabbè dai, se verrò a Roma, temporali e fidanzate permettendo, mi ospiterete voi, non è vero? Bacix, vostra Laura :)))

  145. Ho avuto e sto avendo delle esperienze pressoché identiche a quelle di Pinco, tanto che per me Milano e Roma sono diventate la mia seconda e la mia terza città. ^_^
    Laura, secondo me il controllo su di te prima o poi doveva capitare… è già successo a molti altri nostri colleghi: la sede secondaria è una e deve rimanere stabile, se qualcuno ha “sgarrato” non succede niente, ma la segreteria prima o poi pone rimedio.
    Ti sarai beccata un controllo periodico.

    P.S. In risposta agli altri: questo non è un forum, magari lo fosse! Sono post di un blog in risposta a un articolo. Ciao. ^_^

  146. Ciao Laura, ormai è sera e il rancore, qualora l’avessi accumulato, l’avrai di certo scaricato… sai anch’io mi sono “giostrato” tra le sedi ma elaborando il piano appelli considerando Milano e Roma che dalla nostra città raggiungi in meno di 3 ore… ci sono solo 20 minuti di metrò e camminata a piedi per arrivare da Roma Termini alla USGM e poi il Prof/Tutor se avvertito in tempo ti giustifica il ritardo… io mi sono trovato benissimo e poi trascorrere un giorno a Roma è fantastico anzi di più… quasi mi spiace aver terminato gli appelli… da Milano a Roma mi organizzavo con un largo anticipo infatti chiedevo alla segreteria esami la data degli appelli in sede (conoscevo la data quasi un mese prima dell’appello) e acquistavo il biglietto del Frecciarossa a costo bassissimo in promozione (a volte anche a 9 euro) e partivo con un entusiasmo che, mi ripeto, mi dispiace non provarlo piu’… mi sa che mi iscrivo a qualche altro corso di laurea alla USGM… mi mancheranno le giornate trascorse a Roma città bellissima… vabbè fortunati voi che siete ancora frequentanti… Ciao Laura ti leggo sempre con attenzione e trascorri giornate di studio indimenticabili alla USGM magari a Roma ;-))

  147. Ciao a tutti, seguo da tempo con interesse questo forum.
    Mi sono deciso adesso a scrivere nella speranza che qualcuno sappia darmi qualche informazione.
    Avrei intenzione di iscrivermi ad un master di II livello della Unipegaso, per la precisione quello in “Diritto e processo tributario”.
    Qualcuno ha notizie di prima mano (magari avendo già frequentato) sui master organizzati dalla suddetta università?
    Un saluto e grazie in anticipo a chi mi vorrà rispondere.

    Max

  148. Cari ragazzi, sapete che avevate ragione? Cioè: avevo ragione io e avevate ragione anche voi…come è possibile? Mah, grandi misteri aleggiano intorno a questo strabiliante forum… Stamattina devo indossare elmo e spada per intraprendere una bella battaglia in segreteria perchè, come qualcuno di voi in passato ipotizzava (e io lo giudicavo un filino ansioso) questi messaggi vengono “scrutati” dalle alte sfere (!!!!) e subito, nonostante io abbia già sostenuto il primo esame a Sestri, adesso mi viene negata la possibilità di sostenere anche questo secondo esame a Sestri. Solo che, giorni fa, in segreteria/ufficio prenotazione esami, mi è stato detto che spostarmi da Milano a Sestri era fattibilissimo e quindi io ho chiesto il giorno di permesso al lavoro!!! Che bei pasticcini (!!) Non mi dà fastidio dare l’esame a Milano, lo dò dove mi pertocca e pace/amen (grazie Pinco per la fiducia che riponi in me, eres muy gentil) ma è il trovarmi le carte girate in tavola che mi dà fastidio: se una cosa si può fare si fa, se non è permessa non si fa, e le regole devono essere esplicitate subito e con la massima chiarezza, se no ci si incasina tutti, vi pare? E non sono certo io il tipo che va a chiedere particolari agevolazioni/facilitazioni di qualsivoglia sorta!!! Cioè, credetemi, mai nessuno, nelle varie telefonate/mail che ho fatto, mi ha tirato fuori la storia che dovevo fare l’esame solo a Milano. Tra l’altro questa possibilità di giostrarsi con date e sedi è stato uno (se non il principale) dei motivi che mi ha portato a iscrivermi alla Marconi, come già ho scritto nel post precedente. Ok, dai, mi armerò di santa pazienza e andrò a capire cosa diavolo è successo…però: questo forum deve essere mooooolto letto e analizzato (psicoanalizzato?) Besitos y buenas dias, Laura (ciao Pinco, come stai?)

  149. Ripeto a scanso di equivoci che non c’è niente di scorretto nel comportamento di Laura, però è stata fortunata: di solito la segreteria appena vede un cambio di sede fa dei controlli.
    Io piuttosto darei un consiglio diverso: i crediti sono 60 all’anno e bisogna “spalmarli” lungo 12 mesi… più che cambi di sede a destra e a manca concentratevi sui crediti e sulla tempistica. 😉

  150. Non vorrei apparire quale rompiscatole … i post di Laura li considero tutti molto gradevoli e particolarmente obiettivi… sono peraltro attento alla mia Università… forse il sistema di Virtual Campus non ostacola l’iscrizione ma successivamente qualcosa succede… Laura è molto in gamba e l’esame lo supera in ogni caso…

    bye bye

  151. Pinco, i tuoi dubbi sono legittimi, in quanto ciò che ha fatto Laura non è la consuetudine (beninteso: niente di illecito).
    Di solito quando si sceglie una sede esterna dev’essere quella fino alla laurea a meno di ua richiesta formale di cambio.
    Diciamo che Laura ha avuto un pizzico di fortuna, ecco.
    Francamente io non l’avrei pubblicato in internet in bella vista… cooomunque… ^_^

  152. Scusate, sono anch’io un Marconiano… spiegatemi bene il discorso degli esami nelle sedi decentrate: io ho la residenza a Milano e posso sostenere l’appello a Sestri Levante senza autorizzazione da parte della segreteria che in passato voleva avere spiegazioni circostanziate sul perché del cambio sede ossia dalla propria sede regionale ad altra sede regionale… Ora tutto è libero e a discrezione dello studente? Urca che svolta epocale da parte di USGM… mi spiegate bene il discorso per favore?

  153. Ciao Marco,
    ho letto solo ora il tuo post e provo a risponderti, mi sento di farlo perchè mi trovo nelle tue stesse condizioni, lavoro a tempo pieno e ho poco tempo per lo studio, però mi sto trovando bene con la Unimarconi perchè posso ascoltare le lezioni in tutti i ritagli di tempo. Per gli esami ci sono molte sedi esterne quindi puoi organizzati come preferisci, non tanto nel senso di quanti esami dare (chi lavora non ha questo problema) ma in quale momento strtegico dare l’esame, anche valutando se in quel periodo ti danno o meno il giorno di permesso, in base al carico di lavoro. Io per esempio volevo darne uno a settembre, qui a Milano (dove vivo) la data era il 24, ma poi ho visto che lo stesso esame si può dare a Sestri Levante, l’8 ottobre, e per me questi 15 giorni in più di studio sono fondamentali, quindi mi sono iscritta lì…Avere molte sessioni ravvicinate permette questo, cioè giostrarsi con le sedi vicine, anticipando o posticipando l’esame lungo un arco di circa 15-20 giorni. Poi non c’è nessun test di ammissione (un’insulsaggine del sistema italiano – visti i criteri con cui i candidati vengono esaminati – che serve solo ad alimentare il business!) e ti puoi iscrivere in qualsiasi momento dell’anno, inoltre hai un tutor al quale puoi rivolgerti, una volta iscritto, per ogni domanda in merito alla materia di studio…E’ vero che puoi sempre chiedere tutto questo alla segreteria ma sentirlo dire da una persona nella tua situazione è più facilitante, secondo me; anch’io infatti quando mi sono iscritta avevo molti dubbi e forse anche un normale livello di inquietudine/ansia ma il confronto con gli altri su questa pagina mi ha molto aiutato…quindi: forza e coraggio e in bocca al lupo! Laura 🙂

  154. Salve,
    sto pensando di iscrivermi alla UNITELMA Sapienza.Ho iniziato a lavorare e purtroppo non riesco a terminare la magistrale ad Economia della Sapienza.Cosa ne pensate di questa mia scelta?
    Mi mancano pochi esami, sono tosti e mi trasferirei alla UNITELMA per poter concludere il mio percorso di studio.
    Avete indicazioni,consigli su questa uni telematica?
    CIAUZ

  155. Ciao Davide,
    grazie molte per la risposta, hai ragione, forse è meglio sentire la segreteria.
    Riguardo il limite dei 60 cfu annui ti dico sinceramente che non sarebbe un mio problema, lavorando molto (di solito torno a casa alle 20) dubito che possa avvicinarmi a questa soglia, la cosa positiva è che ne sono cosciente 🙂
    Buona giornata

  156. Ciao Marco, beh, io ho due miei ex colleghi marconiani laureati nella L-33 (per l’appunto scienze economiche) e sono abbastanza soddisfatti, però non ti so dire come si sono trovati specificatamente per quanto concerne le materie… so che voi economisti cercate spesso dei corsi “specializzati”… chi li cerca più “matematici”, chi più di contabilità, chi di gestione d’impresa, ecc… è un mondo che davvero non conosco e non saprei cosa dirti a riguardo. Quello che so, guardando il piano studi, è che sicuramente si tratta di un corso interessante con anche un po’ di diritto che male non fa (privato, commerciale, bancario…).
    Per il resto noi siamo studenti e certe cose le conosciamo, ma non possiamo sostituire la segreteria delle università… anche perché potremmo darti delle informazioni sbagliate e/o parziali. La Marconi per esempio ha un “ufficio informazioni & accoglienza” nato apposta per casi come il tuo, basta cercarlo su Google.
    Comunque, anche per cortesia, provo a risponderti su quello che so: l’A.A. parte dalla tua iscrizione, gli appelli sono ogni due mesi sia a Roma sia nelle sedi esterne (che sono facilmente reperibili sempre tramite Google, non c’è solo Milano), gli esami sono orali a Roma e scritti nelle sedi esterne.
    Tieni presente che alla Marconi come in tutte le altre università non si possono superare i 60 crediti all’anno, quindi che gli appelli siano frequenti è abbastanza relativo… devi essere bravo tu a “spalmarli” in base ai crediti lungo l’anno.
    Per il resto lo so che sembra un mondo nuovo su cui è meglio informarsi, ma non puoi ottenere info corrette al 100% scrivendo nei commenti di un blog,.. vai in sede o telefona, è meglio. 😉

  157. Ciao,
    è la prima volta che scrivo perchè sto valutando di iscrivermi all’Università.
    Premetto che sono un lavoratore dipendente a t.i. (zona Torino) e posso dire che professionalmente le cose stanno andando molto bene, ma per soddisfazione personale vorrei completare il mio percorso formativo.
    Sto valuntando 2 Università:
    1) Universitas Mercatorum: per via di una convenzione che avrei tramite l’azienda
    2) UniMarconi: per via che in tanti ne parlano bene 🙂

    L’indirizzo prescelto è il “Corso di Laurea in Scienze Economiche”.

    Avrei alcune domande riguardo l’UniMarconi, alcune hanno già ricevuto risposta nei precedenti post, ma non penso di aver capito correttamente:
    1. Quando è previsto l’inizio dell’Anno Accademico? In qualunque periodo dell’anno?
    2. C’è un test di ammissione?
    3. Dove si tengono gli esami (scritti ed orali)? Mi pare di aver capito che scritti c’è la sede a Milano, mentre per l’orale solo a Roma (e non mi sarebbe comodo)
    4. Con quale frequenza sono presenti appelli d’esame? Mi pare di aver capito ogni 2 mesi fuori sede centrale (Roma)
    5. Cosa si intende con iscrizione a tempo parziale? (versamento delle tasse pari al 50% del costo), c’è un limite di CFU?
    6. C’è qualcuno che ha seguito questo piano di studi? Cosa ne pensa nel complesso?

    Grazie mille per ogni indicazione, sarà sicuramente utile 😉
    Buona giorata a tutti.
    Marco

  158. Ciao Caterina, ha ragione Pinco (che nome originale!!!?) devi chiedere conferma alla Unimarconi per quanto riguarda il tirocinio. Io quando mi sono laureata in Scienze dell’educazione (in Bicocca a Milano) lavoravo e non ho fatto neppure un’ora di tirocinio..Però per essere totalmente esonerata dal tirocinio ho dovuto scegliere il piano di studi (e relativo indirizzo) più simile al lavoro che svolgevo. A quanto mi risulta infatti se si lavora in ambito educativo il tirocinio non si fa, purchè il tipo di lavoro sia affine al tirocinio proposto dalla facoltà. Così dovrebbe essere a prescindere che sia università telematica o meno. Quindi, secondo me, NON dovrai fare il tirocinio, ogni modo la conferma dell’Università è la cosa migliore…Ciao, Laura:)))

  159. Scusa Caterina, ma richieste così importanti devi formularle alla USGM direttamente; solo la USGM ha l’autorevolezza di darti risposte di univoca interpretazione e autentiche. E’ nel Tuo interesse ovviamente!

    Concorsi pubblici certamente tirocinio post laurea mi sa che lo devi frequentare in ogni caso anche se lavori in ambito materno/infantile.
    Chiedi a USGM. Ciao

  160. Ciao, è la prima volta che partecipo a questo forum..!!Sto pensando seriamente di iscrivermi alla unimarconi in scienze dell’educazione, sono diplomata magistrale e attualmente lavoro come educatrice di nido in una cooperativa della mia città. Conseguendo la laurea in scienze dell’educazione mi è garantita la possibilità di poter fare i concorsi pubblici?????????Inoltre non poco importante ho letto che il tirocinio dura un anno post laurea, io che lavoro già in questo ambito posso sfruttare questo a mio favore???

  161. Sempre bello leggerti Davide, la persuasione è un processo lungo e faticoso e forse è anche per questo motivo che si differenzia dalla manipolazione della realtà attività quest’ ultima inficiata dal difetto, a parer mio ovviamente…, nel caso dell’E-learning l’opera di erudizione e volta alla persuasione deve iniziare dalle realtà storiche per permettere la costruzione evolutiva del processo che ad oggi ha portato a costituire l’Università Telematica. La genialità di veicolare il sapere sui media disponibili oggi è segno delle grandi capacità intellettive dell’uomo nonché della grande dimostrazione del desiderio di diffondere il sapere quale medicina per migliorare l’individuo e il contesto sociale che lo circonda… si diceva un tempo che il maestro era professione scelta per “vocazione” e quando le cose sono fatte sia con il cuore che con la mente… riescono meglio e sortiscono maggior successi… quando si parla di istruzione si deve essere cauti e riflessivi perché individui maggiormente consapevoli possono far evolvere il contesto ma possono anche rappresentare fenomeni di turbolenza/stravolgimento sociale e qui si apre un capitolo grande quanto un universo nell’universo e di fronte a questa immensità/incapacità di cogliere le reali potenzialità della diffusione del sapere l’individuo ovvia con aspre critiche e comportamenti denigratori… ti abbraccio 🙂

  162. Perfetto Pinco, aggiungo solo un altro esempio: l’Open University cinese nel 2004 aveva 850.000 studenti (cifra che ho preso da un sito-osservatorio sulle “telematiche” di tutto il mondo). Va bene, si parla pur sempre di Cina, però sarebbe interessante sapere quanti nel mondo si rifanno a questa didattica. Per quanto riguarda le università “per corrispondenza” del passato cerco di non nominarle troppo perché sul web basta una parola e si fa una gran confusione: ci crederesti se ti dicessi che ci sono ancora persone che credono che facciamo esami online? Beh, ci sono… e parlare di laurea “per corrispondenza” da quel punto di vista non è il massimo. Parere mio, beninteso. 😀

  163. Ciao Davide, non dimentichiamo dal novero dei paesi estimatori dell’E-learning l’Australia e già da tempi memorabili le Open University via corrispondenza tradizionale cartacea in di UK e URSS.

    Si nel nostro paese la modalità E-learning fa tremare lo scranno a molti baronati… e hai ragione a parlare di adeguamento alle direttive Europee da parte delle nostre tradizionali … anzi osservavo in questi giorni che tutte le Uni italiane tradizionali hanno dato il via ad attività riconducibili
    all’ E-learning ora offrendo dispense e materiale vario di studio esempio slides, ora attivando uno/due corsi con la presenza di video e mp3… insomma in ogni ateneo ” a spizzichi e bocconi” sono presenti momenti in cui la telematica e il computer mediano e modulano l’insegnamento… E-learning = meno strutture da mantenere, meno personale da mantenere maggiore diffusione del sapere meno corpo docenti e più risparmio, meno trasferte dei giovani studenti nei grandi capoluoghi regionali, Lazio, Piemonte, Lombardia con esborso da parte della famiglia di soldi per affitti da paura e mantenimento del pargolo a distanza… no non credo che molto presto le Uni Telematiche acquisteranno il prestigio cui le si deve tributare… ciao…

  164. Mi premeva di chiudere la discussione, almeno dal mio punto di vista. 😉
    Le “telematiche” sono nate da una risoluzione sull’e-learning dell’UE emanata il 13 luglio 2001 in cui si incoraggiavano gli stati membri a esprimere nuovi metodi e approcci di apprendimento. Per farvi degli esempi, se l’educazione a distanza non fosse stata introdotta in paesi come l’India, la Malesia, il Brasile, l’Indonesia e la Cina, l’accesso all’istruzione sarebbe stato negato a milioni di cittadini: in India il 24% degli studenti universitari ha scelto le università “telematiche”.
    Questo naturalmente sui media nostrani non viene detto, perché ne conseguirebbe il crollo totale delle statali e forse anche di alcune private “importanti”.
    Non sono le “telematiche” a dover “rincorrere” le altre università, semmai è il contrario, perché se gli atenei italiani non seguiranno la modernizzazione e le direttive europee finiranno molto male.

  165. Caro David quello che ti dice Pinco è vero, io anche lavoro a tempo indeterminato e mi criticavano i colleghi invidiosi che facevo l’università Marconi e sapevano che prendevo i permessi per gli esami. Ora sto concludendo la tesi e l’ufficio risorse umane mi ha proposto un lavoro piu’ qualificato grazie proprio alla laurea perchè ho migliorato la mia preparazione professionale e lo hanno visto nei risultati lavorativi … una soddisfazione che non potete immaginare e mi rende orgogliosa dei sacrifici fatti. Spero la mia esperienza dimostri che non conta il nome università o il tipo telematica o meno, ma studiare per migliorare se stessi senza lodarsi.Costanza e risultati sono quelli che contano. Ciao!

  166. Ciao David, il posto di lavoro a tempo indeterminato tienilo stretto perché nessuno te lo può portare via.Bravo!
    Rispetto il giudizio del prossimo… devi essere forte caratterialmente e mostrare “spina dorsale”! perché c’è dualismo ovunque e in ogni livello lavorativo e sociale… anche tra miliardari ci si critica in modo sprezzante perché alcuni risparmiano sul personale di servizio e non fa di certo “signori ricchi” risparmiare… hai mai pensato che qualcuno potrebbe criticarti alla prima bocciatura ad un esame sostenuto in Università tradizionale con un bel “… David è stato bocciato… non ha le basi per superare gli esami… non ha le risorse per superare gli esami” ecc. ecc… sono sicuro di individui che non dormono la notte per costruire un repertorio denigratore da riversare su qualche avversario… Ora, se il tuo lavoro e i tuoi incarichi lavorativi te lo permettono, non dire che frequenti nessuna Università e se ti vedono a spasso con i libri di testo dì pure che ti piace studiare quale autodidatta ma il giorno che ti laurei organizza un Happy Party e invita tutti e divulga i Tuoi successi al mondo intero perché senza portare via niente a nessuno hai raggiunto un ambizioso traguardo.
    Rispetto ai datori di lavoro ne conoscevo uno (se è vero) che cestinava i curriculum, a priori, che riportavano voti massimi conseguiti a scuola superiore/università (all’epoca non esistevano le Uni Telematiche) quasi fosse irritato dai giovani brillanti promossi a pieni voti… Il vero problema è che le Uni Telematiche fanno paura e dalla paura discende la resistenza ad apprezzarle… Studia se puoi ed emancipati culturalmente perché nel corso della vita intera non incontrerai solo c.o.g.l.i.o.n.i ma anche uomini e donne con una testa sulle spalle che sapranno valorizzare i Tuoi impegni.

    Ci sono lauree che si conseguono senza frequentare un solo giorno proprio nelle Uni Tradizionali…

  167. Rieccomi, allora io vorrei iscrivermi ad una telematica in particolare la Universitas Mercatorum,ma quello che mi scoraggia a farlo è cosa ne pensa realmente la gente in giro (ignorante sul vero valore della laurea telematica), nel senso che se mi domandano che università frequento e dove ho preso la laurea o mi tocca spiegare loro tutta la storia della telematica oppure faccio finta di non averla proprio presa. Io ho già un lavoro (part time indeterminato) e quindi per come vanno le cose adesso me lo tengo stretto, però se un futuro mi si ripresentasse l’opportunità per un nuovo lavoro e sul curriculum ho logicamente scritto che ho frequentato una università telematica chi mi fa il colloquio non si mette a ridere?Scusate se vi pongo la questione così ma ho talmente letto in giro in internet più opinioni negative che positive sulle lauree telematiche

  168. Quoto l’ottimo Pinco, noi non possiamo sostituire la segreteria… se lo facessimo potremmo darti informazioni sbagliate o parziali.
    Buona fortuna!

  169. Le sedi sono decentrate e sul portale della USGM sono elencate le città in cui sono presenti : Milano, Roma, Napoli, in Puglia, Calabria, Sicilia, eccetera. La preparazione è offerta da videolezioni, tutor contattabile via telefono e mail , slides che riassumono i concetti e i libri di testo che sono presenti nel programma. Si studia anche alla Marconi !
    Nessun seminario prima dell’esame. A richiesta di un congruo numero di studenti attivano il corso anche in modalità frontale ma a Roma.
    Per info sicure e dettagliate chiama la Marconi .
    Ciao.

    PS: a Roma gli esami sono Orali/scritti e nelle sedi decentrate solo scritti. Chiama la USGM così hai tutte le info corrette.

  170. Grazie Davide, vedo che sei sempre il primo a rispondere, bravo!
    E’ vero che nessuno mi dirà se meglio Uninettuno o Unimarconi.
    Mi piacerebbe leggere il parere di qualcuno della Uninettuno, ma non ne ho trovati.
    Quindi resto fiduciosamente in attesa di altre testimonianze.
    Intanto chiedo: alla Marconi, dove si sostengono gli esami, solo a Roma?
    Inoltre, alla Uniecampus, la preparazione avviene utilizzando una piattaforma informatica sulla quale vengono messe a disposizione delle slides preparate dai docenti. I libri sono d’approfondimento, nel senso che il materiale è completo e quindi puoi concentrarti esclusivamente su di esse. Inoltre è possibile partecipare ai seminari precedenti l’esame oppure contattare il docente.
    In Marconi funziona nello stesso modo?
    Grazie di nuovo
    Gionni

  171. Meglio la Marconi o l’UniNettuno?
    Sapessi quante volte l’ho sentita, Gionni. 😀
    Sono le uniche due “telematiche” che hanno ricevuto il parere positivo del CNVSU e come sempre dico che la scelta di un’università è come la scelta di un operatore telefonico: a ognuno il suo in base alle proprie esigenze e alla propria vita.
    Meglio la Vodafone o la TIM? 😉
    Ti devi informare presso le segreterie e in loco e poi farai le varie comparazioni.
    Nessuno ti dirà mai quale delle due è meglio e chi lo farà sarà prezzolato, solo tu puoi saperlo. 😀

  172. Ciao, sono studente Uniecampus da poco più di un anno.
    Confermo che gli esami si superano se hai studiato, come ovunque.

    Problema: Uniecampus costa troppo e ho deciso di trasferirimi presso un’altra telematica. Facoltà di scienze economiche L-33: meglio Unimarconi oppure Uninettuno?
    Se qualcuno può darmi informazioni, grazie in anticipo.
    Gionni

  173. Salve a tutti! Chiedo ai più informati sull’argomento (tipo Davide…ah ahaha) se conoscono l’UNiCUSANO, io vorrei partecipare ad un master, qualcuno di voi sa come funziona? Ho già scaricato il bando per l’ammissione, per caso la conoscete? Ho visto che è stata poco nominata in questo forum…grazie!

  174. Proseguo affermando che la dicitura telematica non deve affatto far paura perché già da molti anni esistono i corsi di laurea teledidattici, attivati proprio nelle Università pubbliche che poi rilasciano/hanno rilasciato titoli ovvero pergamene identiche ai corsi tradizionali.

    Se avete tempo visitate il portale della Uninettuno ove l’insegnamento telematico è condotto da Professori Ordinari delle più Blasonate Università pubbliche italiane…

  175. Ciao “quasi-omonimo”. 😀
    Diciamo che bisogna essere dei drittoni e sapersi “vendere” (naturalmente in senso potivo) bene.
    Alcune università “telematiche” hanno già tolto la dicitura “telematica” dai nomi ai loghi e ai diplomi di laurea.
    Aggiungo che alcune hanno introdotto la didattica blended, ossia mista (da una parte online e con materiale scaricabile e dall’altra in presenza… da noi le lezioni in presenza vengono fatte in un’altra sede rispetto alla sede d’esame centrale, per esempio).
    La questione sulla laurea “online” è stata montata da alcuni giornalisti faziosi, probabilmente tirocinanti pubblicisti, prezzolati o ignoranti che non controllano mai le fonti né si interessano dell’argomento su cui fanno articoli (ne so qualcosa, avendo lavorato nel settore giornalistico per anni).
    Se controlli fra i commenti a questo post trovi la mia risposta al tuo quesito, ad ogni modo io dico sempre di essermi laureato alla Marconi, una privata (pubblica non statale) di Roma, dato verissimo e inconfutabile.
    Quindi esiste la questione sul valore delle “telematiche”? Beh, la risposta è no, avendo alcune di loro addirittura tolto la dicitura dal nome.
    Sono private… pubbliche non statali come la LUISS, la Cattolica e la Bocconi.
    Semmai possiamo discutere sulla differenza statali-private e in quel caso… apriti cielo! 😀

  176. Volevo chiedervi una cosa. Premetto che secondo me dopo un’accurata valutazione la laurea telematica sarebbe l’ideale in quanto lavoro e non avrei l’opportunità di seguire le lezioni ne anche in modalità part time in una universtà tradizionale statale. La mia perplessità riguarda il valore della laurea telematica (Non intendo quella legale in quanto sappiamo tutti che ne ha)che le aziende attribuiscono ovvero preferirebbero assumere me con una laurea in modalità online o un’altra persona proveniente da una università tradizionale?Penso che in giro non siano bene viste queste lauree e ogni volta dovremo dare sempre spiegazione di che cos’è una laure telematica a chi ci chiede dove ci siamo laureati .

  177. Raffy, se è vero che personaggi noti conseguono la laurea in Albania è verosimile pensare che ovunque in Italia sia difficile e complesso conseguire una laurea.
    Frequenta un esame singolo così comprendi in prima persona come funziona l’Università… che mi risulta sia molto seria.

  178. ciao non ho molta voglia di studiare…qualcuno mi sa’ dire qual’e’ il livello di difficolta’ della facolta’ telematica di legge giustino fortunato?grazie a tutti

  179. Per Stud: non te la prendere se ti hanno messo il cappello, questo è un forum così, un po’ imprevedibile, pazzerello forse ma è per questo che mi piace. Pensa: io non sono ancora entrata nel forum della Marconi, non so perchè ma mi attira meno…Ognuno qui racconta di sè, di come sta vivendo l’avventura dell’uni telematica. Noi siamo della Marconi e stiamo rafforzando molto, con la nostra partecipazione, l’immagine stessa di questa bella Università…Poi ci sono i delatori un po’ rompiscatole ma sono un po’ come il prezzemolo, animano con le loro pseudo-critiche, credono di distruggere e invece ci stimolano a dare il meglio…Io penso che tutto questo sia affascinante così, anche il mistero che aleggia su queste pagine… dire solo quello che si vuole, sapendo che tutti ci leggono e seguono..E’ un po’ come essere in vetrina ma ridendo e scherzando magari ci rendiamo utili a chi ci legge, a chi si incuriosisce e vuole scoprire qualcosa di più di queste Uni. Non ho nulla contro altri tipi di “contatto” ma qui funziona così…si scrive solo ciò che si vuole rendere visibile, non sei d’accordo? Magari trovando le parole per “tradurre” ciò che è invece più personale! Un saluto a te e a tutti gli altri Amici che seguono questi post..Non pensiate che stiamo monopolizzando il forum, a volte con qualcuno si lega un po’ di più, così, senza conoscersi, ma io non ho dimenticato nessuno! Bacix a te caro Stud – che resti comunque moooolto simpatico e un po’ preferito :))) ma anche agli altri, da Laura (nel forum dai primi di marzo) AMEN

  180. Laura, per favore trova il modo giusto perché io posso comunicare con Te al di fuori di questa pagina…
    No non sono affatto io… non come sia successo ma è questo sistema che ci ospita che mi ha attribuito la “faccia” … non ho mai avuto un cappello e ho i capelli cortissimi quasi a zero per praticità…non calvizie!
    Se avessi una mail un qualcosa.. che so un colombo viaggiatore ti scriverei del mio tirocinio…

    A presto simpaticissima LAURA.

  181. Ma sei tu quel tipo col cappello o è un travestimento per mantenere l’anonimato? Ogni modo da uno psicologo così ci andrei volentieri, per farmi raddrizzare le stortezze della vita…sempre meglio che incappare in quei dottoroni sapientoni con occhiali, aria grigia e impassibile…Se sei proprio tu potresti aprire un agriturismo a carattere socio-psicologico, ci hai pensato? Hai un’aria molto country e i clienti (pazienti) potrebbero venire da te unendo l’utile (salute psichica) al dilettevole (un giro a cavallo?)
    E poi ispiri simpatia :)))
    Dove pensi di fare il tirocinio?
    Fammi sape, bacix, Laura

  182. Grandeeeee, sei sempre molto simpatica nei post… ora sotto con il prossimo esame! Io attendo il via dal Relatore e poi stampo e rilego… non ti nascondo che sto iniziando a studiacchiare per l’EdS. A Presto Simpaticissima Laura.

  183. Ciao Stud, si tutto a posto, grazie, finalmente ho scoperto il voto…Volevo rifiutare perchè non c’era la lode (!!!) ma poi mi sono rassegnata… di questi tempi, con la crisi.. che cosa ci vuoi fare: anche un misero trenta può fare comodo :)))
    Tu come procedi con la tesi? Fammi sape, bacix, Laura

  184. … comunque occhio al borsello, perché da quello che si legge in internet un corso di laurea ti verrebbe a costare 7500 € + 500€ tra retta e iscrizione.
    Le “telematiche” vanno dai 2400 ai 3000 e passa, vedi tu…
    Non discuto sulla qualità che comunque dev’essere ottima e non voglio iniziare flame. ^_^

  185. La Link non è una “telematica”, ma a quanto pare ha una modalità blended, ossia mista in aula-via PC (ce l’ha fatto capire lo studente/segretario/quello che era).
    Ti conviene telefonare direttamente a loro o chiedere info a degli studenti… dal mio punto di vista non è MAI una scelta sbagliata tornare a studiare. 😉

  186. ciao a tutti,
    scrivo per chiedere se qualcuno di voi ha delle notizie riguardanti la link university di malta.
    ho problemi a laurearmi in una pubblica e vorrei fare questo trasferimento. sinceramente sono un po titubante. vorrei sapere cosa ne pensate della preparazione che offre. E poi soprattutto, vorrei sapere come sarà il dopo-studi, nel senso, avrò una laurea valida? grazie

  187. OK grazie, vedrò di armarmi di pazienza.
    Ogni modo preferisco scrivere che parlare quindi mi sta bene l’esame fuori sede (poi magari quando vedrò il voto cambierò idea)
    Anch’ io ho frequentato la triennale in Bicocca, che è Statale, e mi sono trovata bene, anche se lavorando è meglio la Marconi, poi preferisco ascoltare le lezioni nei momenti più impensati piuttosto che in quelli rigidamente prestabiliti :)))
    Comunque sono contenta di questa scelta anche se a volte mi capita di litigare col pc perchè sul più bello si blocca la lezione (GRRR che rabbia!!!) Non ho tanto il pallino dell’informatica…però è tanto comodo stare seduti sul divano ad ascoltare la Prof…
    ….a risentirci, bacix, Laura

  188. Normali tempi di attesa! Anche 20/30 giorni lavorativi talvolta.Poi come d’incanto arriva la mail e la richiesta di accettazione/rifiuto voto … o peggio ma credo non sia il Tuo caso!
    Nella mia città ho la sede d’esame a 1,5 km da casa mia… volendo ci arrivo a piedi ma a fronte di voti particolarmente medio bassi negli scritti ho preferito prendere il treno e sostenerli oralmente con il/la Prof. titolare del corso.
    A Roma per una buona % di esami ho riscosso voti gratificanti ma ho anche raccolto voti bassi e qualche “lavata di testa” da parte del Docente ma in ogni caso ho trascorso sempre una gradevole giornata a Roma Capitale.
    Mi risulta che gli scritti siano penalizzanti rispetto gli orali… Ciao Laura e Buono Studio. La triennale l’ho frequentata in una pubblica.

  189. Un nome che è tutto un programma….Se non sbaglio è uscito dalla fossa senza graffio…E tu stai arrivando al traguardo: complimenti!
    Una domanda: ma per sapere gli esiti degli esami (fuori sede) ci vuole sempre così tanto tempo? Io sto aspettando dal 25 giugno (il mio primo esame) e mi sembra un secolo.
    E’ normale? Spero di no!
    Bacix, Laura :)))

  190. Laura leggerti fa sorgere il buon umore…la tua simpatia ha infranto le mie resistenze…
    …era nella fossa con i leoni e con uno “Psy” mi trovi nel forum delle uni telematiche di opsonline…
    Psicologia. A novembre se la relatrice mi dà l’ok mi laureo in LM51.

  191. Sei molto simpatico….lo dico sul serio, grazie per la tua risposta gentile…
    Però mi sembra eccessiva la tua prudenza: cosa ti può succedere se scrivi SOLO IL NOME?
    A meno che non sia un nome specialissimo, non so tipo Annibale, Adalberto, o stranezze del genere…Se così fosse potresti farci qualche piccolo “ritocchino” non credi? Allora: Adalberto potrebbe diventare Alberto, Astolfo potrebbe diventare Adolfo (mmhh…nome di brutta memoria però) e Ugolino trasformarsi nel più casereccio Ugo, che non dà nessun fastidio, anche se è un po’ bruttarello..Vabbè, vedi tu… anche l’anonimato ha un suo fascino :)))
    P.S. Studio Psicologia e tu cosa studi? Laura

  192. Ciao Laura dai gradevoli post frizzanti, si avrei voglia di dire il mio nome e comunicare in modo più agevole ma il blog non ha zone “franche” per parlarsi in “chiaro”. Il Tuo è un bel nome, veramente… :-))
    Scherzavo anch’io quando parlavo di Orazio e la mia preparazione non è per nulla eccezionale oggi ma lo sarà in futuro :-)))
    Cosa studi alla Marconi?

  193. Ciao Stud,
    chissà qual è il tuo nome, superpreparatissimo studente anonimo….Comunque complimenti!!! Nessuno vuole bagnarti il naso, non preoccuparti, se sei in gamba buon per te..
    Ah, dimenticavo, mio nonno si chiamava Orazio, il mio ex no, mi spiace.. Ma diceva lo stesso “nel dubbio astieniti”… (!!!!, non ti arrabbiare, sto scherzando, d’altra parte il fatto che lo dicesse Orazio non impedisce ad altri di dirlo, non credi? E il mio ex forse era un po’ come te, molto erudito, forse troppo, per quello ci siamo lasciati)
    BAcix, Laura

  194. Ciao 70Mark, il panorama studentesco sta cambiando: oggi sono molto più numerosi gli studenti che si iscrivono alla Università e la Telematica rappresenta un bel risparmio a chi deve affrontare un canone d’affitto e lo spostamento di regione ma per il momento la Telematica e per persone adulte con famiglia e lavoro quotidiano e la formazione non la offre l’università ma la costanza e l’impegno dello studente…
    Rispetto la pubblicità hai ragione: non è per nulla edificante subire il bombardamento di banner e altro al fine di promuovere una telematica ben nota al pubblico che poi boccia tanto quanto le altre e ti senti preso per il “Kiulo” … la Marconi (non sono neppure io un inviato segreto!) non spende un centesimo in pubblicità e offre tutto ciò che promette nel contratto di iscrizione e non regala nulla.
    Le Università pubbliche sono feudo di baronati e nicchie di potere; le Università Telematiche sono Aziende che desiderano fatturare in primo luogo e alcune di queste, sono proprio poche, credono anche nella diffusione democratica del sapere e quest’ultime sono proprio temute dalle tradizionali.
    Buono Studio.

    Ah, dimenticavo… il ragazzo belloccio e palestrato è ritratto in ogni università: pubblica e privata!
    Prova a pensare se ti proponessero un secchione con le lenti degli occhiali spesse due cm, con una leggera cifo-scoliosi e il viso deturpato da un viso acneico e smagrito… il classico Yu Jeean di Grease per intenderci… Ciao di nuovo

  195. Ciao STUD
    Mi pare che tutto ciò che riguardi psy-net sia identico agli altri corsi di psicologia (dell’uni di Padova) “tradizionali”, dalle date degli esami, procedure di iscrizione, esame di accesso,… e tasse universitarie (non ho guardato ma da qualche parte sul sito ci sarà) tranne appunto che per le lezioni.
    Di magistrali telematiche in psicologia direi solo Unimarconi.
    Non c’è dubbio che la formazione a distanza sia ancora giovane e per questo “discriminata” da chi deve aggrapparsi alle certezze “pubbliche e statalistiche” fatte di tradizioni per alcuni versi piacevolmente caratteristiche e per altre tristemente repellenti.
    Penso che tra 5-10 anni l’opinione “pubblica” sulle telematiche migliorerà, anche perchè leggendo diverse interviste fatte a docenti e ad altre figure delle statali pubbliche, cronologicamente sta succedendo questo:
    1 – quando non era ancora stata introdotta la formazione a distanza presso le uni “tradizionali”, le telematiche erano considerate inferiori perchè tale formazione non era ritenuta (dalle tradizionali) assolutamente equiparabile a quella in presenza, inoltre le telematiche riconoscevano troppi crediti formativi legati alle competenze professionali e avevano in organico pochi docenti di ruolo, ….
    2 – poi….le tradizionali hanno scoperto che non è vero che la formazione a distanza sia inferiore a quella in presenza (specie se quest’ultima è svolta in condizioni -bestiali-)…. quindi hanno iniziato (e stanno continuando) a erogare dei corsi di studi telematici,… per cui gli son rimasti i troppi crediti formativi e i pochi docenti di ruolo ..
    3 – poi la Legge ha stabilito il tetto di 12 CFU per tutti …. per cui gli son rimasti i pochi docenti di ruolo…
    ……………..
    nel frattempo altre Leggi hanno prescritto (mi pare a partire dal 2013 o 2014) che nelle Uni tradizionali le iscrizioni, la gestione degli esami (iscrizione, voti, ecc.) e altre “robe” del genere dovranno avvenire per via telematica…..
    Il mondo si sta muovendo verso la telematica sull’onda (anzi sulle onde) del nostro caro Guglielmo Marconi (non sono un inviato segreto della Marconi eh)… 🙂
    Basterebbe una forma di promozione/auto promozione delle telematiche un po’ più seria o al limite anche assente… non mi compare il banner dell’ Università di Bologna o della Bocconi in continuazione, quando visito siti o apro la mail (immagino succeda anche a voi e quindi che si capisca di quale uni telematica stia parlando)…. e poi togliete quelle foto di ragazzotti bellocci, lampadati e sorridenti con la corona d’alloro in testa e la laurea in mano, dalla home page del forum studenti della unimarconi…. e magari si potrebbe togliere qualche corso di alta formazione sugli infissi e i fiori di Bach… e invitare invece qualche critico / qualche giornalista per mostrargli come è organizzata l’uni e come si svolgono gli esami e i corsi di studio… (scusate il piccolo sfogo/proposta finale)
    Saluti

  196. 70MARK, credevo di sapere tutto sull’e-learning in Italia e invece mi hai “bagnato il naso” con Padova e
    PSY-NET. Il futuro è certo per le telematiche altrimenti le pubbliche non investirebbero un centesimo.
    Non ho trovato la retta annuale per Padova… di magistrale telematiche ancora nulla vero?
    Grazie ancora.

  197. Anzi, ora D.L. n° 5 del 09 febbraio 2012

    … era interessante anche il corso on-line “psy-net” dell’Università di Padova ma viste le demo delle lezioni (di pessima qualità) e la strutturazione degli appelli/procedure burocratiche ecc. caratteristiche della statale pubblica,… diventa una sorta di via di mezzo che “non sa di nulla”… meglio una telematica nata come tale…

    Ciao

  198. Ciao, è bene dire che il test di ingresso lo si deve sostenere anche in caso di trasferimento ossia l’università accettante se prevede il test di ingresso ti impone di sostenerlo anche se chiedi l’iscrizione al II o al III anno. Invece, parlo per la magistrale in psicologia, l’ingresso nella LM51 nella stragrande maggioranza delle Università italiane è in base alla graduatoria e ai posti disponibili: chi ha ottenuto un voto di laurea migliore ed è piu’ giovane viene posto in testa alla graduatoria che di solito è di 120 studenti ci sono atri parametri di ingresso per altre Uni pubbliche alla Magistrale ma il test di ingresso per accedere alla magistrale in psicologia non è per nulla diffuso e mi sembra anche corretto dal momento che c’è il test per essere ammessi alla triennale.
    Saluti

    PS: non era Orazio che soleva dire: nel dubbio astieniti?
    Ciao

  199. Caro 70Mark, hai posto delle domande difficili, oppure sono semplici ma appaiono complicatissime…Sarò io che sono offuscata avendo PROPRIO OGGI DATO IL MIO PRIMO ESAME UNIMARCONI? Può essere, ma secondo me non c’è la ricetta che chiedi. L’incertezza fa parte della vita, dipende dall’elasticità con cui puoi gestirla e dall’elasticità con cui le segreterie non telematiche cui – sempre ipoteticamente – potresti rivolgerti, accoglieranno o meno la tua domanda di trasferimento…Secondo me però – ma è solo un parere personale – iscriversi ad una telematica con l’idea di passare poi alla “non telematica” non ha molto senso…A meno che non sia un escamotage per non fare il test d’ingresso. Se così fosse (ma non sto dicendo sia il tuo caso sto solo facendo un ragionamento logico) non converrebbe neppure iscriversi alla telematica, perchè di fondo ci sarebbe un vizio, quello di considerare piu valida la non-telematica e di “usare” la telematica solo per comodità, senza apprezzarne gli indubbi vantaggi. Questo “non riconoscimento” delle qualità intrinseche alla Telematica, indebolirebbe la scelta, portandola su un piano di comodo, e non permetterebbe certo di iniziare gli studi con energia e convinzione…Ma ripeto, è solo un parere personale…Poi, è chiaro, uno si interroga e dice: – e se cambiassi idea? – e questo è legittimo, ma allora, finchè non c’è sicurezza è meglio non iscriversi da nessuna parte. Nel dubbio astieniti, diceva il mio ex, tanti anni fa, quando mi vedeva incerta nell’impegno di coppia… e non aveva tutti i torti..Bacix, Laura

  200. Quindi tornando alle domande di Mark70, è impossibile rispondere ai tuoi quesiti.
    Due anni or sono ho chiesto alla Cattolica se accettavano il mio trasferimento da telematica a loro… risposta: “venga pure noi non poniamo ostacoli agli studenti delle telematiche”.
    Il valore delle lauree, che in Italia non sarà mai abolito, non implica nessun problema a noi delle telematiche. Ti assicuro che nessuna Università Telematica chiuderà mai nel nostro paese e anche se dovesse accadere i titoli rilasciati varranno per tutta la vita. (la mia scuola superiore ha interrotto il corso di studi che mi ha rilasciato la maturità ma il mio diploma vale sempre!!). Ogni trasferimento da telematica/tradizionale e viceversa viene analizzato a 360 gradi dalle segreterie di facoltà rispetto la congruenze di SSD/peso crediti/programma svolto ove reperibile. Scusate ma telematica non vuol dire solo università privata… molte università pubbliche hanno istituito corsi di laurea on line : Politecnico Milano, Università di Udine, Università di Urbino, Università di Macerata ma sono solo alcune delle uni pubbliche che hanno attivato la didattica on line Federico II ad esempio Trieste con LaSt Lavoratori Studenti, Unimib della Bicocca a Milano … Ciao.
    PS: è la terza volta che invio ciò che leggete speriamo nessuno cancelli…

  201. Chiedi L’impossibile.
    Due anni fa ho chiesto alla Cattolica se mi accettavano il trasferimento dalla mia Telematica risposta:”venga pure che non poniamo ostacoli agli studenti che provengono dalla telematica”.
    L’annullamento del valore delle lauree, che in Italia non avrà mai luogo, non pone problemi a noi della telematica.
    Ti assicuro, non ho la sfera di cristallo, ma sono certo che in Italia nessuna Università Telematica chiuderà mai.
    Il valore della laurea è lo stesso… se chiedi il trasferimento da telematica a pubblica sia verso il tuo ordine di studi sia verso un diverso ordine di studi l’università accettante valuta a 360 gradi i piani studi / il peso dei crediti / la tipologia dell’esame / il programma della materia ove reperibile.

    Ciao

  202. Salve
    Ho letto con interesse -tutti- i post
    Sono in procinto di iscrivermi a “una telematica” e sono ancora indeciso tra due…. (uninettuno e unimarconi)

    Due interrogativi letti in questo forum mi hanno lasciato perplesso:
    1- la possibilità di passare dalla telematica alla statale (non lo farei, ma dà più certezza e sicurezza il fatto di poterlo eventualmente fare….Just in case….)
    2- Cosa potrebbe comportare l’annullamento della validità legale della laurea per le lauree telematiche.

    per il primo punto ho semplicemente dato un’occhiata ai regolamenti vari di una statale ….. per quanto riguarda i requisiti di accesso alla magistrale cita quanto segue (riguardo alla facoltà di psicologia):

    Requisiti di accesso e verifica delle conoscenze/preparazione
    a) Laurea nella classe 34/L24, oppure
    b) Possesso di almeno 88 CFU nei SSD M-PSI oppure
    c) altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.
    In tutti i casi è richiesta la verifica dell’adeguatezza della personale preparazione mediante prova scritta e/o orale secondo modalità definite dal bando di ammissione

    … bene…. se la laurea conseguita presso la telematica è ufficialmente riconosciuta (e lo è) direi che si rientra a pieno titolo nel punto a).

    Inoltre in uno dei regolamenti, relativamente al riconoscimento dei CFU viene citato quanto segue:

    Il Regolamento didattico del corso di studio, per i corsi di diversa classe ovvero nel caso di
    studenti provenienti da università telematiche, fissa criteri di riconoscimento perseguendo le
    finalità della mobilità degli studenti.

    … poi bisognerebbe capire quali siano i criteri (bisognerebbe entrare nel labirintico mondo dei siti internet delle uni statali)… ma almeno i criteri ci sono (cioè non studieremmo per niente, da questo punto di vista)….

    per la mia seconda perplessità chiedo gentilmente se qualcuno può delucidarmi o darmi il riferimento legislativo…. (anche sul “progetto” di eliminare alcune uni telematiche come ho letto in alcuni commenti….)

    Grazie in anticipo per eventuali risposte

    Mark

  203. L’istituzione Universitaria è paragonabile a una sacca di potere vero o falso? I vari Professori Ordinari, sottoposti o altre figure apicali quale il Rettore/Senato accademico e altri esercitano il loro potere con delibere, decreti, finanziamenti, nomine… altro…vero o falso? Quante ore all’anno insegna un Professore in una università? Per il restante tempo cosa fa il Professore? Fa Ricerca? Corregge i compiti e/o presiede agli esami? Non credo guardi il soffitto… vero o falso? Propongo una legge: che si paghi la tassa universitaria a discrezione del contribuente ovvero se utilizzi l’Università allora paghi la tassa altrimenti il contribuente si astiene dal versamento della tassa.Facciamo mantenere l’Università da chi la frequenta e/o da chi l’utilizza.In fondo il bollo auto lo paga chi possiede l’automobile quindi perché non estendere questo concetto anche alla Università che costa un patrimonio ai contribuenti e per contro non tutti i contribuenti usufruiscono dei benefici della Istituzione Universitaria vero o falso?. Certo chi utilizza l’Università e ha un reddito basso paga poche tasse altrimenti si favorisce la casta.
    Ma non è così come sopra ho scritto: le tasse le paghiamo tutti e solo pochi riescono a usufruire dei benefici della istituzione Universitaria. Ma lo studio è aperto a tutti o mi sbaglio? Lo studio deve essere disponibili per tutti i cittadini di uno stato civile,democratico e progredito vero o falso? Lo studio ti rende libero ed emancipato e ti permette di costruire un futuro migliore non solo per te vero o falso? Lo studio ti permette di progredire quale individuo senziente e professionista della classe dirigente… vero o falso?

    Allora ditemi quale modello di Università centra gli intenti che sopra ho descritto: l’Università Telematica o l’Università Tradizionale?
    Fa paura il nuovo modello di didattica orizzontale fruibile da TUTTI, NESSUNO ESCLUSO, difficilmente controllabile dai poteri tradizionali che non significa il “6 politico” demagogico e fine a se stessi; significa permettere a TUTTI, NESSUNO ESCLUSO, di emanciparsi culturalmente ottenendo un certificato dii studio valido in tutto il mondo e spendibile nel mercato del lavoro che seleziona i professionisti seri dai ciarlatani… vero o falso?
    Vado a studiare.
    Ciao

  204. Ciao, non sono Davide ma Laura1 e penso che Davide sia d’accordo con me nel consigliarti la MARCONI…Lui tra l’altro sta studiando giurisprudenza se non ricordo male…Io invece sono iscritta a PSICOLOGIA e mi sto trovando molto bene. A breve darò il mio primo esame e devo dire che i corsi on-line mi stanno aiutando a capire la materia, molto più in profondità di quando, per la prima laurea NON on-line, studiavo solo sui libri. E’ tutta un’altra cosa….Poi la Marconi mi sembra quella meglio organizzata…Ogni modo invito gli altri studenti a consigliare Laura 2, ad esprimersi, così i pareri molteplici chiariranno meglio il quadro!!!
    In bocca al lupo, e vinca il migliore, anzi; LA MIGLIORE FRA LE UNI TELEMATICHE
    Baci di buonanotte, vista l’ora :)))) Laura1

  205. Ciao Laura, ascolta… per onestà intellettuale non posso consigliarti una o l’altra università perché se lo facessi sarei considerato l'”uomo spot” del post. 🙂
    Il mio unico intento nato il 20 agosto del 2009 (data del mio primo messaggio qui) era di difendere il nostro metodo di studio, non sono qui per fare pubblicità, inoltre avrai visto anche tu il casino che è successo con lo studente o segretario della Link qualche discussione più in alto.
    Sono tutte e due ottime “telematiche”, ti consiglio caldamente di informarti il loco piuttosto che su un post di un blog.

  206. salve a tutti, ho bisogno di un consiglio urgente mi devo iscrivere entro luglio (giurisprudenza) ma non so scegliere tra unitelma o marconi, mi sembrano entrambe ottime ma non so fare una scelta da sola..Dall’alto della vostra esperienza che mi dite? Mi rivolgo soprattutto a Davide. Grazie infinite. Laura 2

  207. Ho frequentato l’università statale e devo dire che non ho mai avuto tempo a sufficienza per studiare al passo con le lezioni… Chi ha seguito materie come analisi, fisica o meccanica razionale sa benissimo che questo significa ascoltare il prof senza capire quello che sta dicendo. Praticamente una perdita di tempo e denaro!
    Ora sono passato alle università telematiche on line. Studio a casa e seguo con occhio critico le lezioni…

  208. Io non credo che il problema sia l’università ma lo studente. Chi vuole veramente studiare ed imparare puo’ farlo sia alla statale che alla privata. Personalemte ho svolto la triennale a Firenze senza mai seguire una lezione,compravo i libri di testo li studiavo tutti e poi andavo agli esami. In un anno (quattro sessioni) sono riuscito a dare 10 esami con voti dal 19 al 30. Ora il 2 maggio darò i primi due esami classe lm51 unimarconi. Ho studiato tre mesi sia coi libri (mi trovo meglio) che con le slides poi vi farò sapere. Tutto a memoria non si puo’ ricordare ma negli esami orali contano parecchio le espressione dei concetti assimilati e il modo come tu li esponi (proprietà di linguaggio) e le correlazioni che sai fare con altri studiosi o altre teorie. Ciao

  209. Ciao ragazzi, vorrei laurearmi in scienze motorie all’universita telematica, mi potete consigliare una? San Rafaelle cosa ne pensate? grazie

  210. salve a tutti! a settembre, sperando di superare il test, vorrei iscrivermi all’università tor vergata di roma, che adotta la piattaforma scuola IaD…vorrei delle info a riguardo. come si svolgono le lezioni telematiche? sul loro sito, nella sezione costi, ho trovato la seguente info :
    Contributo annuale d’iscrizione da versare una volta l’anno per ogni anno di corso. Per l’a.a. 2011-12 è pari a € 433,00.
    L’importo di detto contributo può variare annualmente.
    Spese fruizione a distanza pari a € 500,00 da versare all’atto dell’immatricolazione, più € 25,00 per ciascun CFU sostenuto, per un totale pari a € 5.000,00 (costo onnicomprensivo per tutta la durata del corso).
    qualcuno può aiutarmi a capire?
    grazie mille

  211. Salve studenti telematici (e non) Volevo dirvi che sto finendo di preparare il mio primo esame alla Marconi e il corso che mi hanno spedito (slides e audio) è davvero molto interessante. Mi piace perchè posso seguire tranquillamente le lezioni da casa, o in viaggio (faccio la pendolare tutti i giorni Milano-Varese) e riesco ad assimilare molto meglio rispetto a quando ho preparato la prima laurea, non telematica. Premetto che ho già studiato i due testi in programma (uno di 500 pagine l’altro di 350 pagine) ma non pensavo fosse così importante avere anche il materiale extra (audio e dispense)….Invece è fantastico..Soprattutto perchè io non ho mai potuto frequentare, se non sporadicamente (anche quando studiavo per la prima laurea ho sempre lavorato) e quindi dovevo accontentarmi dei testi…Ma così è tutto molto più bello, è come avere un’insegnante a domicilio..Ascolti l’audio lezione, poi interrompi se hai altro da fare, riprendi, ecc..Se non capisci qualcosa torni indietro oppure puoi chiedere delucidazioni al tutor…INSOMMA CONSIGLIO A TUTTI LA LAUREA TELEMATICA, DAVVERO LA STRADA DEL FUTURO!!! Bacix, Laura

  212. E’ una notizia abbastanza datata.
    Per quanto riguarda noi della Marconi, la nostra università non ha mai preso soldi pubblici. Per quanto concerne le altre non saprei, ma non credo dipendano interamente da quelli. 😉
    Infatti se farai un po’ di ricerche sulla tua UniSU scoprirai che è un ramo di… 😉

  213. Niente fondi alle università telematiche
    Duro colpo per le università telematiche, che a distanza rilasciano lauree e pure dottorati. La bozza del decreto sulle semplificazioni (articolo 56 lettera e) stabilisce che vengono escluse «tutte le università telematiche dalla ripartizione di una quota dei contributi di cui alla legge sulle università non statali legalmente riconosciute». In particolare si tratta dei fondi per il merito, soldi che alle telematiche potevano arrivare grazie ad una norma introdotta dalla riforma Gelmini, ribattezzata «emendamento Cepu». Un’altra novità importante riguarda i ricercatori di tutte le università: ai ricercatori a tempo indeterminato non potranno più essere affidati «compito di tutorato e didattica integrativa». Dovranno fare ricerca, mentre fino ad oggi erano spesso utilizzati per alleggerire il carico di lavoro dei professori. Dopo le polemiche sui concorsi blitz, i bandi per i posti da ricercatore dovranno essere pubblicati in «Gazzetta Ufficiale».
    CHE CONSEGUENZA AVREMO, NOI DELLA TELEMATICA???????
    GRAZIE.

  214. Salve ragazzi, io studio all’unisu. Gli esami frontali sono a Roma, nei poli si svolgono solo gli scritti.
    Si studia molto, e i docenti sono molti preparati. In scienze politiche ci sono prof. che insegnano anche alla luiss. La preside è una persona molto preparata sulla “geografia politica”, ed ha ricoperto un ruolo istituzionale nel governo Berlusconi per la politica estera. Piccoli esempi, per dirvi che le telematiche sono serie. Mi preoccupa, comunque, quello che vuole fare Monti. Togliere il valore legale alle lauree. Ma in questo modo che fine faranno le telematiche?
    In bocca la llupo a tutti.

  215. Bè parlando di università telematica le video e le audio-lezioni le davo per scontate.. i libri ce li avevo già dall’università pubblica per cui mi riferivo al servizio che da in più una telematica.. Vorrei tanto confrontarmi verbalmente e sulla materia, con un rosicone! 😉 In ogni caso, a prescindere dalla provenienza che sia da un ateneo pubblico o da uno privato, auguro a tutti tanta forza e buona volontà per studiare.. Baciotti ^_^

  216. Brava Rita, hai fatto un gran post, ma i detrattori che troveranno m…a dovunque ci saranno sempre, quindi è inutile farsi il sangue marcio e rispondere a tutti: sono polemiche che riguardano qualsiasi privata, Bocconi, LUISS e Cattolica comprese.
    Per esempio un detrattore che leggerà “materiale sia approfondito che slides, con moltissime pagine!” dirà “Ah, ma allora studiate sulle slide!” e aggiungerà qualche risatina di rito che fa sempre scena.
    No: si studia sui libri, si ripassa sulle slide (che quindi sono di completamento) e ci sono video e/o audiolezioni.
    Troveranno sempre il modo per sparlare di noi, ma sarà invidia bella e buona.
    Che i rosiconi rosichino! 😉

  217. Salve a tutti.. Intervengo contro chiunque pensi che le università telematiche siano facili e che ti regalino i titoli.. Io personalmente sono iscritta da poco in Scienze dei Servizi giuridici alla Unimarconi, e due giorni fà ho sostenuto il primo esame scritto nella sede distaccata di Cagliari.. Posso garantire che le domande non erano semplici e che io sono rimasta un mese intero seduta su una sedia a studiare giorno e notte. In aula erano rigidissimi, niente telefonini, niente appunti o sbirciatine e niente chiacchiere.. La materia da preparare era ampia e bella tosta, materiale sia approfondito che slides, con moltissime pagine! Riconosco e apprezzo la Unimarconi per la sua serietà e professionalità, orgogliosissima di poter mostrare un giorno il mio sapere, studiato e memorizzato a dovere, e non visto di sfuggita, copiato e dimenticato!
    Auguri a tutti quelli che si impegnano per dimostrare che ce la si può fare, studiando con la stessa mole e nella stessa maniera di un ateneo pubblico!

  218. Ciao a tutti!
    Per Luca: hai fatto bene a pensare ad una università telematica, per chi viaggia e lavora è l’ideale. Penso che alla Uninettuno sia come alla Marconi, e cioè che le sedi di esame possano essere scelte di volta in volta, in base alle necessità…E’ uno dei vantaggi delle telematiche!
    Comunque non è per campanilismo che ti dico di dare un’ occhiata anche alle proposte della Marconi. Ho infatti letto da qualche parte che la Uninettuno è un po’ complicata, nel senso che ci sono procedure non sempre snelle…Io oggi mi sono iscritta al primo esame della Marconi e quindi sono un po’ di parte…Ma che ci posso fare? Anch’io dovevo scegliere, qualche mese fa, e prima di farlo ho fatto tutti i miei confronti, dai quali è uscita vittoriosa l’Università Guglielmo Marconi, secondo me la migliore 🙂 Laura

  219. Rispondo a Sole autocitandomi. 😀

    […] le pubbliche tendono a spernacchiare le persone quando provano a rientrare dalle pubbliche non statali (private) “telematiche”. […] Ho comunque scritto che “tendono a spernacchiare”… dovresti informarti presso le varie università statali finché trovi quella giusta.

    Riguardo l’università a ognuno la sua… io posso rispondere precisamente solo per la mia. 😀

  220. Ciao ragazzi,
    anche io causa lavoro e impossibilità di frequentare un’università “classica”, sto valutando l’idea di un’iscrizione a uninettuno.
    Il mio dubbio riguarda le sedi d’esame, il tutto si svolge nelle classiche università con altri studenti “statali” o si tratta di luoghi specifici?
    Una volta scelta la sede degli esami, bisogna mantenere sempre quella o è possibile cambiarla in base alle proprie esigenze?
    Attualmente sono in sicilia, ma per lavoro mi è capitato di dover cambiare città e regione per lunghi periodi, questo è uno dei motivi principali per cui fino adesso per me è stato impossibile tentare di prendere un laurea.

  221. Ciao ragazzi! Finalmente un forum attivo in questo senso! Tutti i forum di questi argomenti che ho visitato sono forum fantasma…!Volevo chiedervi se qualcuno ne sa qualcosa della Uni Telematica San Raffaele con Sede a Roma e Milano (ex UNITEL )…è valida? Qualcuno ha qualche info in merito?

    Punterei su quella perchè è l’unico modo per me di lavorare e nel frattempo fare il corso di laurea che più mi piace…scienze motorie…!A differenza degli altri corsi qui ti devi assicurare di farti il periodo di pratica presso la sede..
    Inoltre volevo chiedervi…come stanno messi con gli stage o i tirocini? Visto che per scienze motorie sono previsti nelle Lauree statali per il secondo e terzo anno…Si convenzionano in qualche modo? Come funziona?
    Scusate ignoranza…

    Poi Davide volevo un’ulteriore Delucidazione…tu dici che non accetterebbero il trasferimento da telematica a una statale…ma è un no categorico?lo dai per certo?

    Grazie a tutti in anticipo!

  222. LOL, io prendo il guaranà equo-solidale: economico e dà molta stamina, consigliatissimo. 😉
    Comunque io sapevo di due esami al massimo nelle sedi esterne.
    In ogni caso per tornare a ciò che ha chiesto Sissy io penso che dipenda tanto da quanto l’università fa per i suoi studenti: l’altro ieri sono stato in Cattolica a Milano perché la mia ragazza studia lì e ho visto che organizzano incontri con la L’Oréal, per fare un esempio.
    Da questo punto di vista poche “telematiche” si stanno muovendo.
    Che io sappia solo la Marconi e l’e-Campus hanno un ufficio di job & placement.

  223. No problem, ho trovato la soluzione di darli a Casarza Ligure, una località vicino a dove vado al mare….Così unisco l’utile al dilettevole…Però mando lo stesso una mail, per sentire un po’ se hanno intenzione di incrementare a Milano, basterebbe fare una sessione a maggio (perchè si salta da marzo a giugno) e/o una a luglio…Visto che è tutto bene organizzato (alla Marconi) è un peccato lasciare così tanti “buchi” per gli esami..E’ vero che puoi darne 2 o anche 3 nella stessa sessione, ma memorizzare un esame per volta è meglio (a meno di non fare uso di…ginseng super concentrato!!!!) ciao! Laura :)))

  224. E’ che mi sono confuso per il numero di esami.
    Infatti nelle sedi esterne c’è un appello ogni due mesi ma si possono portare due materie. ^_^
    Quindi stringi stringi il risultato era uguale.

  225. Per Davide: sono contenta di sapere che la psicologia piace anche agli avvocati, è un buon segno!!! Purtroppo però ho scoperto che a Milano gli esami NON si tengono tutti i mesi. Avrei preferito avessi ragione tu…Ho chiamato al numero che m’ha dato la segreteria, ho chiesto le date delle sessioni e mi hanno detto che gli esami di marzo si svolgono in questi giorni, poi si passa a giugno, poi più niente fino a settembre (forse quando studiavi tu a Milano, c’erano più sessioni) A Roma invece gli esami si possono dare anche a luglio, per me sarebbe l’ideale perchè lavoro in una scuola e a luglio sono molto più libera, ma darli a Roma è veramente troppo dispendioso quindi mi sa che darò un paio di esami a giugno e altri due a settembre…Ogni modo grazie per le dritte che mi hai dato, ti farò sapere. Sono ancora in una fase esplorativa perchè devo dare 5 esami OFA e solo dopo potrò iscrivermi alla specialistica. Penso (spero) di farcela entro la fine di questo anno (ad iscrivermi, non a finiere!!! Se no dicono che la telematica è troppo facile..). Comunque sto pensando di inviare una mail alla segreteria della Marconi, per chiedere se c’è in programma un incremento delle sessioni di esame qui a Milano. Pensi possa essere utile? Io ci provo……..Ciaociao da Laura :)))))))))

  226. Laura, se studi psicologia e ti interessa avere contatti coi tuoi colleghi di facoltà dimmelo che in qualche modo te li faccio avere.
    Hanno anche loro una nutrità comunità su un forum (io faccio parte dei giuristi marconiani), però è un po’ nascosta perché richiede l’abilitazione.
    Tra le altre ho preso la prima laurea (triennale) facendo scritti a Milano, diciamo che col tempo sono diventato un habitué di via Cavalcanti. 😀
    Personalmente adoro la psicologia: ho fatto la tesi con il professore di criminologia, quindi puoi immaginare quanto la apprezzi; dovessi cimentarmi in un secondo corso di laurea non avrei dubbi. 😀

    Per Sissi: sono domande che si fanno in tanti, però io vorrei che ci concentrassimo sulla dicitura “telematica” che è stata trasformata dai media in “facile”. “Telematica” sta a indicare il metodo didattico che è fatto di audio e videolezioni e dispense/slide che facilitano il lavoro.
    Logicamente bisogna studiare sui libri, però per alcuni (sicuramente per me) risulta più comodo.
    Ti faccio un esempio: a un certo punto mi sono trovato davanti una materia come diritto processuale penale… dal libro capivo poco e su qualsiasi testo studiassi non riuscivo a memorizzare.
    La mia università metteva a disposizione oltre al materiale 15 audiolezioni e già dalle prime 3 mi si è aperto un nuovo mondo.
    Queste “dritte” da parte del professore che ha spiegato la materia in modo semplice e soprattutto accessibile non le avrei certo avute se fossi stato iscritto in un’università non “telematica”.
    Risultato finale: 26 con tanta fatica ma anche col piccolo aiuto “telematico”.
    Riguardo la validità della laurea mi sono già espresso in qualche post precedente… non ho esperienza a riguardo, però in Italia ogni ateneo riconosciuto dal MIUR è un’istituzione.
    Finché non tolgono il valore legale della laurea (simil-progetto anticostituzionale che non sarà mai attuato e se verrà attuato non diventerà mai legge) una di queste presa alla Marconi, all’UniSU e all’UniNettuno (e così via) varrà legalmente come una presa in Cattolica, alla Bocconi o alla Sapienza (e così via).
    E’ logico che un datore di lavoro attento si porrà delle domande, ma non credo che fra qualche anno questi problemi (se ci sono) ci saranno (ancora?): ormai le “telematiche” vanno dal 3000 ai 15000 iscritti a seconda dell’ateneo (eccetto quelle più piccole), non potranno di certo ignorarci.

  227. Hai perfettamente ragione Davide, non è il paese dei balocchi. Io sto studiando un bel tomo di “psicologia di comunità” e sono circa 515 pagine. Poi avrò un secondo testo e dopo potrò (se tutto va bene) sostenere il mio primo esame qui a Milano… Non è assolutamente il paese dei balocchi, è una Università (la Marconi) in cui il tempo si dedica allo studio e NON (come in altre università) alle complicazioni burocratiche (segreterie, code, appelli radi, ecc) Il tempo è prezioso, soprattutto per chi lavora, per chi ha famiglia, per chi ha bisogno di riqualificarsi a livello professionale e non è più un ragazzino di primo pelo…..O per chi, semplicemente, non ama perdere tempo (e noi milanesei in questo siamo abbastanza esperti!!)
    Ma penso che ormai tutto questo si sia capito, se avete letto questo interessante forum. Ciao a tutti, keep in touch, Laura

  228. ciao a tutti, io sono a nove esami dalla laurea magistrale in giurisprudenza e sono molto in crisi per alcuni esami che sicuramente mi faranno perdere molto tempo,avevo pensato di aggirare il problema iscrivendomi ad una universita telematica per impiegarci meno tempo(se all’uni statale ci impiego almeno 2 aa pe 9 esami vorrei farccela in almeno 1 anno a quella telematica) ho 2 dubbI:ci impiegherò davvero meno tempo e soprattutto non è che per via di una laurea telematica avrò difficoltà ad inserirmi nel campo del lavoro???

  229. Piccola correzione: alla Marconi gli esami sono tutti i mesi nelle sedi esterne (scritti), invece a Roma (orali) dipende da materia a materia, di solito sono un mese sì e uno no.
    Teniamo presente però (altrimenti chi ci legge pensa che sia il mondo dei balocchi :D) che non si possono superare i 60 crediti annuali.
    Non ci si può laureare in un anno. 😀
    Inoltre anche non ci fosse questa regola presente in tutti gli atenei vorrei veder fare velocemente materie come penale, civile, i processuali, tributario, fallimentare… 😀

  230. PER TITTI: i Corsi di cui parli mi risultano molto buoni, soprattutto quello per dirigenti scolastici, che volevo fare anch’io ma che poi ho scartato perchè abito a Milano e sarebbe un casino venire a Roma per gli esami….Se tu abiti a Roma (o dintorni) penso sia una bella scelta. E’ vero, costano, ma ho calcolato che è più o meno la stessa cifra della Marconi. In effetti, se vuoi fare Scienze pedagogiche, ci sarebbe anche la Laurea Specialistica della Marconi ma – forse – l’Università di Tor Vergata è più rinomata, almeno così dicono (senza nulla togliere alla Marconi, che è comunque più giovane)….Devi anche valutare l’elasticità nelle prassi di iscrizione agli esami e il numero di sessioni all’anno, perchè questo è un fattore importante per chi lavora o comunque ha poco tempo da perdere. Allla Marconi, per esempio, gli esami si tengono un mese sì e un mese no e ci si può iscrivere in qualsiasi momento, tutto questo facilita molto gli studi.
    Fammi sapere, in bocca al lupo! Laura :))))))))))

  231. A Rosy: si parlava sul passaggio dalle “telematiche” alle statali che spesso viene rifiutato dalle seconde (e da lì le mie osservazioni su questo comportamento illegale e anticostituzionale).
    Tu hai chiesto “Non c’è nessuno che ha fatto un polverone?” e io ho risposto “Sì, conosco alcuni che si sono mossi contro l’UniVr, per esempio”, altri come me stanno bene come stanno, più chiaro adesso? 🙂
    Concordo col Laura quando ti dice di chiedere direttamente alle varie segreterie delle statali.
    Per il resto concedetemi qualche osservazione personale: io non mi sento molto “telematico”: ho conosciuto di persona (intendo faccia a faccia con tanto di “high five” :D) tanti colleghi con cui spesso c’è stata una collaborazione tale da farci passare alcuni esami (scambio di idee, di domande e di appunti), ho fatto e farò anche esami orali con tanto di professori e assistenti, infine la mia discussione di laurea (la triennale) si è svolta in un’ampia sala con commissione, toga e tocco.
    La mia esperienza è stata praticamente uguale a quella di qualsiasi universitario… se si toglie la didattica “a casa”.
    Questo magari può essere un po’ off topic, però mi sentivo di scriverlo, perché in internet c’è gente che pensa davvero che le nostre lauree si conseguano per corrispondenza, una volta addirittura ho letto la domanda “Come fate a fare esami a casa?”, non so se mi spiego… 😀

    Per quanto riguarda tutte le altre richieste io inviterei tutti a chiedere direttamente alle varie segreterie e di informarsi in loco.

  232. Ciao Amici Telematici, trovo molto interessante e utile restare in contatto tramite questo forum..
    Ancora grazie a te Davide per i consigli che dai a noi tutti….
    Per le altre cose che dite non so se può valere la mia esperienza. Io ho preso la prima laurea (triennale in Scienze dell’educazione) in Bicocca, a Milano. In realtà non costa 2000 euro, cioè può costare anche di più se chi si iscrive è ricco, mentre nel mio caso di studentessa lavoratrice appartenente alla fascia di reddito più bassa (facevo e faccio l’educatrice che, come saprete, è pagata peggio di una colf) la retta annua era sui 1100 euro (parliamo dei primi anni 2000, perchè mi sono iscritta nel 1998 e laureata nel 2005). Dopo la laurea volevo iscrivermi alla specialistica in Psicologia ma nelle statali è davvero impossibile perchè: c’è numero chiuso (circa 150 posti all’anno riservati per lo più a coloro che hanno già fatto lì la triennale) e c’è frequenza obbligatoria. Inoltre si possono recuperare i crediti formativi mancanti con un iter molto lungo (massimo due esami all’anno). Tutto questo impedisce di fatto l’accesso ai lavoratori…Comunque capisco i tuoi dubbi Rosy: le telematiche sono molto giovani e mancano dati certi sulla collocazione dei laureati. Affidandosi ad una Università seria come la Marconi (dalle ricerche che ho fatto sembra essere la migliore) ci possono essere maggiori garanzie, nel senso che se mai dovessero decidere di ridurre le telematiche, la Marconi resterebbe, in quanto in vetta alle classifiche di qualità. Io almeno la vedo così, non penso infatti che si possa arrivare a decidere la chiusura totale delle telematiche visto che il futuro dell’educazione, a quanto pare, sarà on-line….
    Per quanto riguarda la possibilità di poter passare dalla triennale telematica alla specialistica non telematica, potresti provare a contattare direttamente l’Ateneo (uno qualsiasi, tanto per fare una prova) e presentare il caso, come se già ti trovassi nella situazione di dover trasferire tuo figlio. Senti cosa ti dicono e poni la stessa domanda ad un altra Università statale, e così via, in modo da capire cosa succederà dopo la laurea di tuo figlio. Io farei così… tieni presente che ogni università ha un ufficio segreteria al quale puoi anche inviare una mail, senza dover telefonare o andare là a chiedere.
    Sperando di esserti stata utile ti saluto con simpatia, Laura

  233. Ciao Davie.
    Che significa che alcune persone si sono fatte riconoscere la laurea telematica in statale?
    Il problema secondo me non è l’università privata, perche se domani mio figlio si presentasse in un posto di lavoro con una laurea della Luiss, penso venga visto in un modo diverso se si presentasse con una laurea telematica (ugualmente privata). Purtroppo oggi è ancora la parola “Telematica” che stona.
    E’ sbagliato, lo so. Io vedo quanto mio figlio studia e quanto materiale ha per studiare. Sicuramente di più di una statale.
    Però sai fare tanti sacrifici sia da parte dei genitori che dei ragazzi, e poi trovarsi in mano un pugno di mosche, bhe non è piacevole.
    Ma se non ho interpretato male, per te questa è una seconda laurea?

  234. Ciao,
    qualcuno ha provato / sta frequentando la scuola IAD di tor vergata, per la precisione scienze pedagogiche e può darmi un feedback?
    Sono un bel pò di soldini e prima di iscrivermi vorrei qualche rassicurazione.
    Grazie!

  235. Salve,
    sono iscritta a due corsi OFA presso l’università Marconi, vorrei accedere alla specialistica in lettere…..qualcuno ha esperienza in merito? vorrei insegnare e ogni volta che faccio una domanda del genere in segreteria mi rispondono in modo vago. Mi chiedo non dovrebbe essere la segreteria a definire un piano di studi che ti consenta di accedere al percorso per l’insegnamento?
    Grazie per chi potrà aiutarmi.
    Barbara

  236. Ciao Rosy, bentrovata.
    Conosco persone che si sono mosse contro l’UniVr in questo senso (riconoscimento laurea “telematica” in una “statale”), altre come me stanno bene nella loro privata e dopo la triennale finiranno lì la magistrale.
    Secondo me comunque è da sfatare parzialmente la diceria “private-costose”: alcune lo sono e si arriva fino a 6000-8000 euro di retta, ma altre si avvicinano ad alcune statali.
    Per esempio che io sappia la Bicocca costa 2000 euro di retta.
    Non ti so dire se si hanno problemi o meno nel mondo del lavoro perché io sto studiando per diventare avvocato e al momento non ho avuto esperienze.
    Giornalisticamente parlando (sono giornalista) ho notato che dopo la triennale ho ricevuto qualche proposta in più di lavoro, ma stiamo parlando di retribuzioni ad articolo, niente di che.
    Quando qualcuno mi chiede dove studio dico sempre il nome della mia università e aggiungo “una privata di Roma”, obiettivamente fa molto più effetto che dire “a Cassino”, per fare un esempio.

  237. Sono sempre Rosy. Pensavo che il primo sms non si fosse salvato e quindi l’ho riscritto.
    Purtroppo non sono molto brava con l’informatica!!!!!!!!

  238. Grazie per avermi risposto.
    Certo 1500 banane in meno sono tante!!!
    Cmq se anche riuscissi a fare questo sacrificio, la mia enorme paura è che se poi questa laurea telematica non viene riconosciuta nel mondo del lavoro? Sono seriamente PREOCCUPATA.
    Io non sono addentrata in questo campo, però tra quello che sento e leggo certamente non mi tranquillizza.
    Ma se quello che fanno è illegale, possibile che non ci sia stato nessuno che abbia alzato un polverone?!?
    Chi si è laureato (o conosce qualcuno) in una università telematica? Si hanno problemi nel mondo del lavoro?
    Perdonate tutte queste domande, ma non so proprio a chi rivolgermi.
    Un’ultima domanda: se ci si laurea telematicamente, la specialistica si può prendere in una università statale?
    Grazie a tutti

  239. Confermo sul fatto che i video sono poco pesanti, ma anche lo fossero basta mettere in pausa e farli caricare e poi ripigiare il tasto “play” (in ogni caso a oggi non mi è mai successo).
    Ad ogni modo sono scaricabili, quindi se si procede col download tu capisci che la connessione è ininfluente per la fruizione del materiale.
    Ciao. 😀

  240. Ciao Laura, ciao Davide.
    Certo risparmiare 1500 banane (come dice Davide) non è poco.
    Però la mia paura è che, se anche riuscissi a fare tutto il sacrificio possibile per continuare a sostenere l’università telematica, questa laurea poi in un futuro non venisse riconosciuta?
    Io non sono molto addentrata nel campo, quindi mi basu su ciò che sento.
    C’è qualcuno che si è già laureato con una università telematica e mi può dire se ha trovato difficoltà nel mondo del lavoro?
    Un’altra domanda: ma se si prende una laurea telematicamente, la specialistica si può fare in una università pubblica? Anche in questo caso tendono a Spernacchiare o ti devono obbligatoriamente accogliere???
    Perdonatemi se vi faccio tutte queste domande, ma sono veramente molto, molto preoccupata!!!

  241. Grazie Davide per la rispsta, che in parte mi rassicura. In effetti avevo chiamato ma – immagino per diversità di vedute NON per disorganizzazione (la Marconi mi sembra molto organizzata e seria) mi sono state date due risposte differenti. La prima volta mi è stato detto (da un segreterio, penso) di stare tranquilla, che la chiavetta va bene ecc. mentre una seconda volta, quando ho richiamato per chiedere altre cose e ho provato a rifare la stessa domanda, mi hanno passato un tecnico (non so se di informatica o cosa) che mi ha detto che è meglio comuque passare all’ ADSL (!!!!) Boh….Per questo poi ho girato la domanda qui al forum, per sapere da voi studenti “Marconiani” qual è la “verità” (!!!!)…Infatti penso che la cosa migliore sia sempre la verifica sul campo, indipendentemente dalla preparazione o buona volontà dell’operatore che risponde….Soprattutto in “questo” campo, dove non c’è una ricetta ma si deve provare e verificare…Ogni modo già quello che hai detto (e cioè che le lezioni sono “leggere” a differenza del video di presentazione) mi è stato molto utile…Comunque, se qualcuno con la chiavetta legge queste righe e vuole rispondermi è MOOOOLTO ben accetto :)))) Bacibaci, Laura

  242. Ciao Rosy, anche a me dispiace molto.
    La risposta purtroppo è… no: le pubbliche tendono a spernacchiare le persone quando provano a rientrare dalle pubbliche non statali (private) “telematiche”.
    Naturalmente ciò che fanno è illegale e anticostituzionale, ma piuttosto che aprire una trafila legale con le varie università ti conviene passare dalle 3900 banane dell’e-Campus alle 2400 della Marconi o dell’UniSU, credo che per l’UniTelma il prezzo salga un po’, mentre non conosco la retta dell’UniNettuno, dell’UniPegaso e dell’UniDav.
    Ho comunque scritto che “tendono a spernacchiare”… dovresti informarti presso le varie università statali finché trovi quella giusta.

    Per Laura: ho una linea ADSL Alice di Telecom e i video funzionano perfettamente.
    Tieni presente che lezioni non sono un megavideo di presentazione… sono piuttosto leggere.
    Comunque per queste cose è sempre meglio telefonare in segreteria… c’è un “ufficio informazioni & accoglienza” apposta. 😉

  243. Ciao a tutti, sono sempre Laura e avrei una domanda da porre agli STUDENTI DELLA MARCONI…Sono in procinto di iscrivermi e quindi non ho ancora accesso alla piattaforma di studio ma ho avuto difficoltà a vedere il video di presentazione, perchè sia l’immagine che l’audio erano spezzettati, come se il mio pc non fosse in grado di raccogliere bene il segnale. Ho provato varie volte e ho riscontrato sempre questi problemi. Ho chiesto a mio cognato (esperto di informatica) e mi ha detto che, FORSE, dipende dal fatto che navigo con chiavetta (nello specifico Wind) e non con rete fissa ADSL. Ha aggiunto che potrei avere problemi anche una volta iscritta, perchè la chiavetta non capta bene il segnale e a volte certi documenti (audio e video) non si riescono a prendere… Dato che io non me ne intendo per nulla ma non ho intenzione di abbonarmi all’ADSL (ho appena comprato questa chiavetta che trovo pratica e molto economica) volevo sapere se c’è qualche ISCRITTO ALLA MARCONI CHE UTILIZZA SENZA PROBLEMI LA CHIAVETTA…Vi ringrazio in anticipo, buono studio a tutti!!!! Laura

  244. Ciao Rosy, mi spiace per la tua situazione un po’ difficile….Non sono molto esperta ma mi sembra di avere capito che le Università Statali riconoscano i crediti delle telematiche (con opportune modifiche in base al piano di studi) mentre le private (tipo Cattolica o Bocconi) storcano un po’ il naso….Qundi vai tranquilla, tuo figlio non dovrebbe avere grandi problemi! Ogni modo vedrai che Davide – forse il più esperto di noi tutti – ti risponderà al più presto e mi sembra molto preparato…Un grande in bocca al lupo!!!! Laura

  245. Sono una mamma e mio figlio frequenta l’università telematica e-campus, ma purtroppo per problemi economici non possiamo più sostenere questa spesa.
    Qualcuno mi sa dire se dall’università telematica si può passare all’università statale? Tutti gli esami che ha sostenuto, gli verranno riconosciuti?
    Vi prego datemi notizie.
    Grazie

  246. Vittorio hai detto bene, i tempi sono cambiati e non ci sono piu’ i favoritismi come prima perchè la riforma ha cambiato le regole per le università telematiche.
    Provare per credere …

  247. sono iscritto da 3 anni alla Unimarconi; Università molto seria dove se non studi non passi. molto ben organizzati e disponibili

  248. Per Laura: ciao e auguri anche a te, sono certo che avrai delle belle esperienze. 🙂
    Non credo che arriveranno sermoni: ormai il massimo di crediti lavorativi riconoscibili è 12 e alcune università “telematiche” sono perfettamente in regola.

    Per Pulcino: capisco che la cosa ti faccia arrabbiare, ma io terrei fuori dal discorso la politica, che a sentir parlare di comunisti nel 2012 mi vengono i brividi… 😉

  249. Sono sempre io, Laura… E chiedo scusa ai Soloni Professoroni che sono sempre pronti a puntare il dito sulla presunta ignoranza degli studenti telematici. Anticipo eventuali “sermoni” di codesti sapientoni dichiarando che, nella fretta di scrivere la mia precedente mail, ho dimenticato di porre un apostrofo (prima di “Università”). Santo Cielo, lo so, è un gravissimo errore, ma causato dalla fretta, dall’entusiasmo di scrivere, credetemi. D’altro canto non sono ancora iscritta alle telematiche quindi non si può imputare loro codesta mia distrazione!!!
    Ri-ciao, Laura

  250. Ciao a tutti, mi è piaciuto molto leggere tutti questi messaggi. Io sto per iscrivermi alla Marconi. Ho già una laurea triennale in Scienze dell’educazione, conseguita nel 2005, ma poi non sono riuscita a raggiungere il traguardo della Magistrale perchè per chi lavora è davvero difficile continuare a studiare. In questi primi contatti con la Marconi ho trovato cortesia ed “elasticità mentale”, che non si trovano nelle statali o nelle private tipo Cattolica. Per spiegarmi meglio: io desidero studiare Psicologia, ma sembra impossibile farlo da studenti lavoratori, perchè c’è obbligo di frequenza e non si può accedere alla Magistrale senza una Laurea di base in psicologia. Gli esami singoli per completare i crediti NON sono quasi mai permessi, oppure se ne possono dare solo due all’anno….Alla Marconi invece mi hanno riconosciuto molti esami e con soli 5 potrò iscrivermi alla mia amata Psicologia Clinica…..L’apparato burocratico e baronale delle Università (statali e non) è rigido e risponde a logiche di potere, che invece restano fuori da un Università come la Marconi. Penso che dipenda anche dal fatto che il “medium telematico” è, per sua natura e per motivi storico-culturali, più flessibile e più democratico.
    In bocca al lupo a tutti, Laura :)))))

  251. tuttì questi che criticano le universitá telematiche sono dei nullafacenti , comunisti e convinti che lo stato paga per il loro mantenimento. Ma andate a lavorare. Io sono iscritto alla unimarconi e lavoro! Sacrifici enormi ma si va avantì. Voi invece che fate? Serâtìne e festini? Noi neanche il fine settimana possiamo svagarcì, non permettetevi mai più di parlare male delle uni telematiche e di tutto quello che gira attorno àd esse

  252. Saremmo spassosi quanto vuoi, ma se una persona viene a uccellarmi dopo che mi sono studiato quasi a memoria libri come il Torrente e il Mandrioli mi viene il latte alle ginocchia! ^_^

    P.S. Mi sa che lo staff di Universita.it ha cancellato il mio messaggio precedente, perché non lo vedo più.
    Comunque invitavo alla calma: un conto è parlare un altro è trolleggiare per il gusto di prendere in giro.

  253. Ahaha quindi voi vi siete iscritti alle telematiche perché volete fare dei SACRIFICI…

    Le alternative sono due:
    – o pensate che chi legge sia un idiota
    – oppure credete di trovarvi sul palco dello Zelig

    In entrambi i casi, siete spassosi!!

    Basta andare qualche schermata più su per leggere cose del tipo:
    “scusate qual è più facile tra la telematica Pippo e la telematica Caio?”
    “Devo laurearmi in ingegneria astro-fisico-nucleare ma non ho molto tempo a disposizione, secondo voi la Marconi va bene?”
    ROTFL

  254. Condivido con Davide per la non corretta pubblicità dell’università come “facile e pochi esami”, i tempi sono cambiati e oggi si studia come le altre università, con niente di regalato e nel rispetto di chi studia impegnandosi e anche facendo dei sacrifici

  255. Aggiungo: non ho mai scritto che la Link è una “telematica”. 😀
    Ad ogni modo il termine “telematico” è solo un modo di descrivere le pubbliche non statali che si rifanno maggiormente alla didattica on line o blended (mista), quindi mica sarebbe stata un’offesa. 😉

  256. Per “Scusa Davide, ma che dici??”, ridi quanto vuoi, ma le informazioni del periodo in cui ho fatto quel post erano quelle, riportarte anche sul sito ufficiale (ho anche “perso” un’ora a leggerle per cercare di essere il più preciso possibile), se poi la vicenda delle videolezioni è cambiata sarà mica colpa mia? 😀
    E’ assolutamente vero che la Link è riconosciuta, su questo non ci piove.
    Per quanto riguarda il post di Pasquale lo devo smentire a meno che non sia entrato alla Marconi molto tempo fa o a meno che i crediti riconosciuti siano per provenienza da un’altra università: prima si potevano riconoscere al massimo 60 crediti lavorativi, ora solo 12 (quindi al massimo un esame di una magistrale).
    Io mi sono laureato in scienze giuridiche dopo 24 esami, altroché 5. 😀
    Professori alla mano sì, ma altrettanto severi in sede d’esame.

  257. Ragazzi io sto concludendo la laurea triennale di giurisprudenza alla Marconi e venivo dalla Sapienza, Vi assicuro che la qualità di studio è la stessa ma l’organizzazione è migliore e permette meglio di gestire i tempi con lavoro e famiglia.
    Ma attenzione non è piu’ facile, inoltre stanno diventando ancora piu’ severi per dimostrare la loro serietà come ateneo.
    L’università è ottima e la consiglio veramente a tutti e anche ai molto giovani

  258. grazie a una convenzione col mio ordine professionale mi sono potuto laureare alla Marconi con 2 esami + tesina!! sfruttate le convenzioni, la Marconi va da dio!!

  259. Se siete interessati alle università telematiche anch’io vi consiglio la Marconi, è ottima! Ho preso la laurea triennale in ingegneria con 5 esami, ed è tutto filato liscio: domande facili, professori alla mano, nessun intoppo burocratico. Devo dire che quando mi sono iscritto non avrei mai immaginato che l’università fosse stata così facile. Insomma, si va “a botta sicura”. Per altre info chiedete pure.

  260. “Se abiti nel Lazio è assolutamente inutile rifarsi a un’università maltese anche se ha una sede nella capitale”

    Innanzitutto è ITALIANA, leggi anche su Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Link_Campus_University
    ma la sua storia è legata all’antico ateneo di Malta, e più in generale al prestigioso sistema universitario anglosassone del Commonwealth. Infatti l’università di Malta appartiene allo stesso consorzio di Oxford, Cambridge, Eton ecc. e il presidente è proprio la Regina d’Inghilterra.
    E poi scusa ma questi tuoi giudizi su cosa sia utile e inutile mi fanno un po’ ridere… La tua università è “utile” e le altre no? Alla faccia dell’imparzialità…

    A proposito, è falsissimo anche quello che dici dopo… L’ateneo non è telematico ma le lezioni per chi segue a distanza non sono affatto in diretta, e quindi ognuno può guardarsele quando vuole.

  261. ciao a tutti ! io vorrei iscrivermi all’unidav per il corso di economia e management dei servizi sanitari, mi potete dare qualche consiglio e qualche info sugli esami, se sono scritti o orali, la difficoltà, la durata ecc…??
    grazie

  262. Ciao a tutti,
    vorrei sapere se qualcuno sa darmi consigli in quanto vorrei iscrivermi alla Marconi per il corso di laurea Scienze e Tecniche psicologiche a Milano. E’ seria?
    Ho già una laurea in legge alla Statale di Milano e volevo avere maggiori informazioni….grazie per l’aiuto.

  263. ciao ragazzi, sono carico come una molla! oggi mi sono “immatricolato” alla Marconi… ho 34 anni 2 bimbi. faccio il greenkeeper professionale e il mio sogno sarebbe finalmente: Dottore in scienze e tecnologie Agrarie!! starebbe proprio bene sul citofono…….. scherzi a parte, dopo le dovute ricerche credo di essermi imbattuto in un’organizzazione seria ed affidabile con personale preparato e disponibile, in un edificio al centro di Roma degno di una sede Universitaria.

  264. Ciao Nevio, nome romano, noto.
    Se abiti nel Lazio è assolutamente inutile rifarsi a un’università maltese anche se ha una sede nella capitale, io punterei alla Marconi, all’UniTelma o all’UniSU in base alle tue preferenze (se possibile visita sempre le sedi principali -ossia quelle romane-, solo lì ci si può fare un’idea reale sulla serietà e sulla didattica).
    Oltretutto leggendo dal sito della Link noto che il loro “campus virtuale” è solamente un collegamento video live e quindi in diretta alle varie lezioni, copiaincollo dal loro sito: “Il Open Campus della Link Campus University permette a molti studenti di vedere le lezioni svolte in Facoltà direttamente da casa, accorciando le distanze e rendendo più efficiente lo studio di qualsiasi materia”; le “telematiche” invece registrano le lezioni e te le puoi ascoltare dove e soprattutto quando vuoi.
    Trovi info sull’UniNettuno leggendo i post sopra, ricordati che non ha quinquennali/magistrali ma solo triennali.
    Per Lucio: esatto, gli esami nelle sedi esterne sono fatti davanti a una commissione… scritti. Vengono spediti a Roma e corretti nel giro di 20 giorni.
    Dopo quel periodo viene recapitata una mail col voto e si accede alla piattaforma per accettare o rifiutare il voto.

  265. Ciao Ragazzi per impegni o lavorativi anche io mi sono deciso di iscrivermi ad Università telematica.
    Argomentandomi un poco mi pare di aver capito che le migliori siano UNINETTUNO E LA UNIMARCONI…
    Qualcuno mi sa dare informazioni a riguardo anche sulla prima?

    Un’altra domanda:
    sono venuto a conoscenza anche dell’OPEN CAMPUS della LINK CAMPUS UNIVERSITY ( università internazionale di Malta )… avete informazioni a riguardo?

    Grazie a tutti.

    Saluti.

  266. salve a tutti,
    volevo chiedere a chi e’ iscritto alle varie univerista’ telematiche.
    Cosa significa sostenere esami scritti nelle vari sedi di codeste universita’ ,sparse in italia ? che gli esami si fanno sottoforma di test scritti e basta ?senza farli orali?

  267. Ciao Michele, grazie del “coerente, fiero e pulito”, non me l’aveva mai detto nessuno. 😀
    Devo dire che ormai di informazioni ne sono state pubblicate a iosa, quindi come avrai notato la mia presenza qui a lungo andare è via via scomparsa, sono ripassato per puro caso, tramite il contatore del “mio” forum.
    Mi laureo a novembre/dicembre in scienze giuridiche, curricolo “sicurezza e ordine pubblico” (classe 31, è un corso che non c’è più ormai).
    Volevo farti un po’ di domande su quel master, mi daresti un tuo contatto mail? Grazie mille, spero che tu mi legga.

  268. ciao a tutti, anche io sto pensando di iscrivermi ad una università telematica, ho sentito parlare bene della unimarconi, vorrei fare una magistrale in lettere ma non ho ben capito 2 cose, se queste lauree sono abilitanti all’insegnamento e se gli esami devo sostenerli in sede centrale a Roma o posso farli in qualsiasi altra sede magari più vicina alla mia città, Qualcuno sa rispondermi??? grazie

  269. io sono molto indecisa tra la Marconi e la Unidav per il corso di giurisprudenza. ho scelto queste 2 principalmente per i costi più contenuti.Ho una veneranda età e spero che ciò mi consenta una vecchiaia più tranquilla, con un lavoro migliore.Congratulazioni a tutti quelli che ce l’hanno fatta e a chi li critica chiedo solo il rispetto per persone dignitose ma a cui la vita ha dato poche possibilità.non tutti nascono baroni e non tutti hanno genitori da spremere come limoni,quindi almeno il rispetto è dovuto! Ed oltre al rispetto, anche un maggior merito x la doppia fatica (nel caso delle donne con famiglia come me, tripla)!Spero di farcela! ringrazio anticipatamente se qualcuno saprà consigliarmi quale tra le 2 da me valutate sia la migliore

  270. ciao a tutti ragazzi!
    io ho 34 anni, sono un medico, e dopo la specializzazione adesso sono a metà circa di un fantastico master in scienze criminologiche alla Marconi… Il metodo didattico è assolutamente efficace, non solo non ha nulla da invidiare a quello tradizionale, ma credo che un sistema analogo dovrebbe essere adottato in tutte le università… e poi qui non ci sono i Baroni!! 😉

    ho letto tutto questo forum e mi è venuta voglia di lasciare un commento… alcune delle persone che hanno scritto all’inizio ormai saranno laureate, così forse Davide, che mi è parsa un po’ l’anima di questa lunga e pluriennale disquisizione, coerente, fiero e pulito..
    per Davide, e per tutti quanti, ragazzi, IN BOCCA AL LUPO!!!

    Michele

  271. Sn un dip pubblico ed ho visto che ci sn forti agevolazioni per l’iescrizione ad Unitelma ma nn so quant’è la tassa di iscrizione, dovrei fare una valutazione anche economica per nn togliere nulla ai mie figli. Qualcuno mi può dare questa informazione?
    Grazie

  272. Salve ragazzi vorrei delle opinioni sull’università Guglielmo Marconi, in particolare sul corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica -nucleare e Ing. Industriale.Quale dei due corsi è migliore?????
    Mi sono laureata (laurea triennale in Ingegneria Energetica) presso un altro Ateneo, ho iniziato il Corso di laurea magistrale, ma attualmente lavoro ed è praticamente impossibile seguire i corsi; vorrei effettuare un trasferimento presso l’univ. G.Marconi. Il materiale didattico che viene inviato cosa comprende? è chiaro e sufficiente per la preparazione degli esami?Mediamente si riesce a preparare un esame al mese? Se è possibile vi chiedo gentilmente un consiglio in quanto dovrei presentare quanto prima la domanda di trasferimento. Grazie

  273. aiutooooooooooo…. ingegneria civile alla e-campus o alla marconi?
    ho letto giudizi negativi sulla e-campus e positivi sulla marconi… mi devo fidareeee????

  274. una critica alle telematiche espressa in modo “egregio”. Grazie a te, Antonella per il tuo commento del 19 settembre 2010 alle 08:58
    eccolo, preso con il copia e incolla.

    “Secondo me andavano deppenate tutti i corsi on line..per il rispetto di chi veramente a rotto la sedia studiando per laurearsi… troppo facile cosìì..Si perde pure la voglia di studdiare seriamente..esame e quando ti siedi e ti fanno le domande e tu sè sai rispondi altrim torni a casa..e che comunque sei in grado di affrontare il professore.”

    Non c’è che dire, sintassi ordinata e chiara, correttezza grammaticale ineccepibile (accenti messi dove non vanno e “h” latitanti), ortografia da guinness.
    Se il tuo rompere la sedia alla statale porta a questo … ben vengano le telematiche!

  275. domani mi iscrivo a UNIDAV, Economia e management sistemi sanitari. Mi hanno riconosciuto 50 crediti. Mi hanno detto che iscrivendomi adesso posso già sostenere esami a settembre. Ci provo…

  276. scusate ragazzi….ma queste universita’ telematiche adatte per lavoratori fanno gli esami in giorni ed orari particolari per i lavoratori???nn so per esempio il sabato??

  277. E’ molto triste come la stampa e coloro che non frequentino le università telematiche amino sparare a zero contro queste.

    Io sono iscritto ad e-Campus ed ho trovato organizzazione e serietà nel modo di lavorare in questa università. Ho una precedente esperienza di studio presso un’importante università statale italiana e posso affermare che all’università e-Campus non regalano proprio nulla.

    Fa proprio rabbia l’atteggiamento della gente (loro sì che sono ignoranti!) quando parlano, a vanvera (per sentito dire), delle università telematiche come dei “laurefici”. Niente di più falso.

  278. Ho 47 anni, mi accingo ad iscrivemi all’Unimarconi in economia,mi hanno riconosciuto 54 crediti e ho mille dubbi:tempo limitato da dedicare allo studio causa attivita’ lavorativa e memoria e attenzione non certo dei venti anni.Ho letto l’esperienza di Barbara sono contenta per lei,solo che le sue materie sono solo quattro le mie sarebbere 18.Trovo conforto da parte di qualcuno?

  279. Un’università è come un operatore telefonico: a ognuno il suo in base alle esigenze che si hanno.
    Io sono di parte e non do questo tipo di consigli in campo neutro, però vi basta cercare su Google, troverete tutto.

  280. mi date un consiglio?? sono siciliano e mi sono iscritto a parma in ecnomia perchè tutti mi parlano male di palermo,però ora non voglio più stare a parma e cercavo un uni privata a palermo ma non ne trovo,ci sono solo queste telematiche..tra ecampus e la marconi qual’è la migliore?? che mi consigliate? grazie a chiunque risponde

  281. LASCIATE PERDERE QUESTE UNIVESITà HANNO POCA CREDIBILITà!!! PIù CHE UNA LAUREA è UN ATTESTATO DI FREQUENZA…. CHI SCEGLIE QUESTE LAUREE LO Fà SOLO PER ATTACCARE UN PEZZO DI CARTA AD UNA PARETE!!!

  282. Francesco, il problema è che sulle “telematiche” di on line esistono solo i tutor e parte del materiale che è integrativo e che di certo non sostituisce i libri.
    Almeno per quanto riguarda noi della Marconi.
    C’è una grande ignoranza attorno all’argomento, alcune persone pensano addirittura che facciamo esami on line. 😀
    D’accordissimo sulle leggi severe che purtroppo non sono ancora arrivate.
    Riguardo gli esami regalati ormai possono essere al massimo 60 e comunque è un problema che riguarda tantissime università (ti invito a vedere la faccenda Parthenope-Uil su Google).

  283. Bisogna vedere la reputazione che queste università hanno attualmente..forse questo è il problemma principale che le riguarda e che mi preoccupa. Nell’affrontare un’udienza importante dove c’è in palio una importante mole di denaro vi affidereste ad un avvocato laureato on line? Vi affidereste, per un progetto strutturale della vostra casa, ad un ingegnere laureato online? Probabilmente in molti casi sono preparati al pari livello di un laureato tradizionale, forse l’avvocato laureato alla migliore università telematica, la marconi, sarà più preparato di un laureato alla peggiore università tradizionale ma c’è il problema della cattiva pubblicità da parte dei media verso le lauree telematiche. In effetti i media hanno pure ragione in quanto è certo che molte università telematiche convalidavano tot esami “gratuitamente” per il solo fatto che gli studenti avevano esperienze lavorative. Forse non ci sono state leggi fatte ber bene che regolassero e portassero alla formazione di universtà telematiche serie, quindi dico che è importante che queste università vengano regolate da leggi severe al fine di non creare forti pregiudizi che renderebbero anche la miglior laurea telematica solo un pezzo di carta.

  284. Per Angelo: dato che sono interessato anch’io ad immatricolarmi alla Telma (alla magistrale in giurisprudenza), desideravo sapere: se tutte le materie del corso sono corredate da video lezioni e/o mp3 scaricabili, se vi sono delle slide e se il materiale messo a disposizione è recente o comunque aggiornato; se dovessi immatricolarmi alla fine di ottobre, potrei sostenere un esame tra febbraio e marzo (ammesso di farcela a prepararlo) o dovrei aspettare comunque gli appelli di maggio, giugno o luglio per via della didattica annuale?; se sostieni gli esami a Roma, come giudichi l’università dal vivo, che impressioni ti ha dato?; cosa ne pensi dell’accordo con la Sapienza e cosa pensi che accadrà fattivamente agli studenti iscritti o prossimo a farlo? Venia per le tante domande, ma l’ansia di sapere prima di fare il grande passo è grande. Saluti.

  285. Mi chiamo Angelo, e posso dirvi che c’è molta disinformazione ed ignoranza..alcune facoltà telematiche sono di qualità..io è due anni che sono iscritto all’UNITELMA..e posso dire, che nn regalano niente, studio come un pazzo xdarmi tutti gli esami altrochè…

    ps. se posso dare un consiglio sulle facoltà telematiche migliori sono:

    UNITELMA, UNIMARCONI, UNINETTUNO

  286. Antonella, informati! 😉 Anche noi studenti “telematici” portiamo le nostre chiappine di fronte al professore. Non lasciatevi influenzare dai media e pensate con la vostra testa! Cercate, informatevi e crescete come persone indipendenti! 😀

  287. Secondo me andavano deppenate tutti i corsi on line..per il rispetto di chi veramente a rotto la sedia studiando per laurearsi… troppo facile cosìì..Si perde pure la voglia di studdiare seriamente..esame e quando ti siedi e ti fanno le domande e tu sè sai rispondi altrim torni a casa..e che comunque sei in grado di affrontare il professore.

  288. Per Alex: dipende da università a università.
    Per esempio la Cattolica di Piacenza riconosce alcuni esami, la Cattolica di Milano nemmeno uno.
    Sono informazioni che ho racimolato da persone che si vogliono trasferire.
    Io la mia “telematica” me la tengo stretta e invito a non pensare di fare i “furboni” scappando all’ultimo momento prima della laurea, non serve, si perde tempo ed è inutile. 😉
    Per Fabio: tante domande un po’ fuori luogo, basta leggere in giro.

  289. Ciao!!!
    Avrei una domanda da porre ai più esperti…
    Ma è anche possibile il passaggio dall’ università telematica all’ università tradizionale con il relativo riconoscimento dei crediti?

  290. ciao,
    abito a Roma e sto valutndo di iscrivermi ad una Telematica perchè lavoro!
    Potreste consigliarmi a quale università rivolgermi?
    non ho pretese di regali ma, indicazioni/agevolazioni nello studio mirato..
    poi come funzionano le telematiche? le lezioni e gli esami si sostengono davvero online?
    grazie a tutti
    Fabio

  291. Daniele, per come la vedio io la polemica è spesso voluta dalle stesse “telematiche”.
    Dopo la riforma Gelmini tantissime si fonderanno o chiuderanno, di conseguenza quelle “sane” hanno tutto l’interesse a non reagire.
    Questo ovviamente IMHO.

  292. Ragazzi, io sto frequentando la e campus di novedrate,ho quasi finito il primo anno e con discreto successo… gli esami non te li regalano di certo, magari c’e un attenzione maggiore a certi studenti che pure sia chiaro hanno studiato ecc… spesso assisto anche a delle bocciaturte in sede d’esame. a me studiare piace e molto ho 41 anni suonati eppure mi e’ tornata una gran voglia anche se a discapito della mia attivita imprenditoriale…( ma con i tempi che corrono…sarei disposto ad investirci anche del tempo pieno..)…una cosa mi sta facendo molto male e mi rattrista anche da noi ci sono studenti seri preparati ed appassionati ma la stampa sta facendo una crociata pregiudizievole nei confronti delle telematiche che poptreebbe portare a ritenerle un pezzo di carta compratro. si dice e sembra a ragione che determinate universita’ non supereranno e non superano determinati requisiti minimi oggetto delle commissioni di indagine universitaria… eppure si continua ad andare avanti…! che schifo! l’italia e’ proprio il paese dei cachi cio che all estero viene fatto seriamewnte in italia e’ sempre oggetto di bisness… di qualcosa di losco ecc….. sono molto confuso e non escludo di passare ad una tradizionale se solo sara possibile.Sono rattristato e schifato .Chi ben opera in queste universita’…dovrebbe farsi sentire e ad alta voce, la polemica e’ aperta e c’e il rischio che alcune vengano chiuse.! ore e ore a studiare come altri e forse anche di piu… stessi testi stessi programmi… per sentire addosso qiuesto pregiudizio. daniele…….

  293. Ciao!!sto valutando di fare gli ultimi 9 esami della triennali in ing.edile in una scuola telematica in ing civile quale mi consigliate e perchè?Grazie

  294. Diciamo che vorrei aprirmi la strada all’insegnamento, cosa che la triennale e il master non mi consentono.
    Sto facendo valutare i crediti che già ho per capire che tipo di riconoscimento (e se…) potrei ottenere. In base a quello e alla disponibilità/velocità delle segreterie, oltre che alla qualità che però è impossibile valutare ex ante (si dice così in linguaggio giuridico???), cercherò di decidere.
    Non è semplice ricominciare a studiare, anche se ho terminato da pochi anni, e la cosa principale, non vivendo a Roma, è che non voglio perdere tempo e finire gli studi nei tempi corretti.

  295. Ti ho consigliato di controllare prima i concorsi perché la legislazione cambia.
    Una mia amica ha preso una laurea triennale in scienze della formazione ma dopo aver cambiato normative hanno impedito di insegnare solo con quella in alcuni istituti e ha dovuto prendere un’altra triennale (un casino, non chiedermi altro a riguardo perché ci ho capito pochissimo).
    Mi raccomando: punta sempre al top (lauree quinquennali o triennali con la possibilità di passare alla biennale senza riconoscimenti per una quinquennale).
    Beh la Marconi è attualmente la “telematica” numero 1, ma ci sono altre università, dipende dagli studi che vuoi fare e che tipo di laurea ti serve.
    Io sono un marconiano soddisfatto, non ho alcuna recriminazione da fare al mio ateneo.

  296. @ Davide: ti ringrazio per la risposta.
    Le uniche telematiche che ho preso in considerazione sono state la Marconi e la Nettuno. La seconda, purtroppo, non mi pare abbia attivato Lauree Magistrali e quindi il campo si restringe.
    Farò un giro (attento) sul sito della Guglielmo Marconi e farò le mie valutazioni, di certo posso dire, per aver avuto un primo contatto, che le segreterie didattiche sono estremamente cortesi e competenti. Senz’altro è un buon biglietto da visita.

  297. Lilly, ho letto il tuo post ieri e avrei voluto risponderti, ma io di scienze dell’educazione e della formazione non so niente.
    Credo che tu debba partire non tanto dall’università che puoi scegliere ma dai concorsi che vuoi fare.
    Guardati bene i requisiti richiesti e poi scegli in base a quelli.
    Le lauree “telematiche” per i concorsi valgono esattamente come quelle “standard”: Marconi, e-Campus, UniuSU, ecc… sono università riconosciute dal MIUR, bisogna solo diffidare delle “libere università” che si rifanno ad atenei esteri per poi puntare al riconoscimento del titolo in Italia.
    Le “telematiche” non sono nient’altro che private a livello legale (e ripeto: a livello legale) esattamente come la Cattolica, la LIUC o la Lumsa, ma con una didattica diversa (on line per l’appunto).
    Riguardo i posti dove fare gli esami la Marconi ha 10 sedi sparse per l’Italia (sono scritti nelle sedi esterne e orali a Roma), l’e-Campus 3, l’UniSU non ne ho la più pallida idea ma ne ha, l’UniNettuno anche.
    La cosa che un po’ secca è che alcune “telematiche” si chiudono a riccio e mantengono il più stretto riserbo su tutti i loro progetti.
    Da lì la critica a tutte di alcune testate (nessuna esclusa, anche se alcune di loro fanno tutto alla luce del sole).

  298. @ Davide: se puoi, mi daresti un parere su quello che ho scritto nel messaggio del 27 giugno?
    Mi sembri informato.
    Per quanto mi riguarda, non ne faccio una crociata, vorrei solo avere le idee chiare e in questo momento, anche forse per una certa attitudine ad un atteggiamento prevenuto che certa stampa ha assunto, non le ho…

  299. @Davide: non so, può darsi che mi sbagli, ma forse Barbara ha ottenuto la convalida di esami dati in precedenza.
    I piani di studio “minimi” per appartenere ad una certa classe e il numero di crediti sono ministeriali e quindi identici per tutti gli atenei: 180 cfu per la laurea, 120 per la laurea magistrale.

  300. Ho letto articoli e commenti, spero possiate fare un po’ di chiarezza nei miei molti dubbi.
    Ho conseguito, già da alcuni anni, una laurea triennale ed un master universitario presso atenei pubblici.
    Adesso vorrei reiscrivermi ad una magistrale che abiliti all’insegnamento, ma non so proprio come scegliere perchè non potrei, in ogni caso, frequentare e non ho molto tempo per le beghe burocratiche, all’ordine del giorno.
    Per cosa optare dunque?
    Ho paura che le lauree telematiche vengano rese non valide, se cambia qualcosa dal punto di vista ministeriale, è il mio incubo…
    Conoscete la Scuola IAD di Tor Vergata? Qualcuno sa dirmi com’è?
    Non sono di Roma e sarebbe veramente problematico (economicamente e come tempo sprecato) arrivare ad un esame e trovare scritto che il prof. non c’è o simili…per questo ritenevo una telemetica più adatta alle mie esigenze…
    Help me!!!

  301. ciao, ho letto i vostri commenti e mi sono resa conto che mi ero fatta una idea sbagliata..anche io lavoro e mi ritrovo poco tempo per studiare. ma ho ancora molti dubbi per laurearmi mi mancano un po’ di esami e dato che non posso più frenquentare non è molto facile sostenere gli esami.vorrei iscrivermi all’universita’ marconi ma per fare l’iscrizione devo recarmi a roma?ma li convalidano gli esami con quale criterio?grazie
    Giusi

  302. Ciao Giuseppe,
    sto valutando il passaggio da una facoltà di economia statale a Unitelma, mi mancherebbero 6 materie alla laurea triennale, ho un pò di dubbi sulle facoltà telematiche e credo che siano dubbi comuni all’ingresso, ma considerando il mio lavoro non posso fare altrimenti. Avresti qualche consiglio da potermi dare? magari possiamo scambiarci la mail?
    Grazie
    Ciao
    Massimiliano

  303. consiglio a tutti di visitare il sito dell’Universitas Mercatorum.
    Università telematica delle Camere di Commercio, Unioncamere, Ist. Guglielmo Tagliacarne. Per ovvie ragioni vi è una sola facoltà, quella di economia.Mi mancano sette esami alla fine e sono soddisfatto del percorso fomativo fatto.
    Posso fare un confronto con la statale perchè ho frequentato a suo tempo La Sapienza di Roma con diversi esami alla facoltà di Economia e posso dire serenamente che l’Unimercatorum non è da meno per serietà e livello di preparazione.

  304. salve a tutti potreste dirmi quale tra queste due telematiche è la migliore e si è dicimo promossi piu facilmente e perchè? tra la e campus e la uninettuno vi ringrazio tanto

  305. salve, Qualcuno di voi ha informazioni da darmi sulla telematica Giustino Fortunato di benevento? So solo che ha una sola facoltà quella di giurisprudenza, quindi è specifica solo per gli studi giuridici. A me meancherebbero 3 esami al conseguimento della laurea presso un Ateneo statale, ho inoltrato la richiesta dei crediti e dovrei sostenere presso la telematica 11 esami circa a fronte dei 3 che mi mancherebbero presso il mio ateneo. Voi che mi consigliate???

  306. Rispondo ad Alessandro. Io mi sono laureato ad UNITELMA (triennale) e sto per laurearmi alla specialistica. Non è vero che gli esami sono tutti orali. Statistica ed Economia politica (che ho sostenuto) sono prima scritto e poi orale. So che ci sono altri esami con prova scritta in altri corsi di laurea. I corsi sono seri, ci sono professori di prestigio, l’ambiente è cordiale, ma nessuno regala niente. Ho visto tanti tornare con la coda tra le gambe, convinti che tutto era facile perchè è una Università telematica.
    Unitelma, poi, adesso è consorziata con Sapienza e si chiama Unitelma-Sapienza.

  307. Per Fabio: non succede niente, in quanto ogni anno “doppiato” lo considerano come “continuazione del primo”, per cui:
    1° anno tempo parziale = max 36 crediti
    1° anno in eccedenza= continuazione del primo
    2° anno tempo parziale = max 36 crediti
    2° anno in eccedenza= continuazione del secondo…
    … e così via
    Cinzia

  308. salve a tutti, volevo chiedere un consiglio a chi è già in unimarconi. Vorrei iscrivermi alla magistrale di ingegneria informatica e visto che lavoro in full time avevo pensato di iscrivermi a tempo parziale, l’unico dubbio mi è sorto leggendo che il tempo massimo per laurearsi è 4 anni, qualcuno sa cosa succederebbe se allo scadere dei 4 anni mi restassero alcune materie da superare? perderei tutti gli esami sostenuti o sarebbe possibile reimmatricolarsi riconoscendo i crediti acquisiti?

  309. salve ragazzi, sono un dottore in scienze politiche V.O. e mi sono laureato alla FEDERICO II di Napoli. Avevo intenzionre di iscrivermi alla facoltà di Economia dell’Unitelma perchè avendo quasi 29 anni non posso permettermi di frequentare un’altra università, l’offerta formativa mi sembra buona e la cosa che mi ha colpito è che gli esami sono tutti orali cosa ottima visto che con lo scitto non ci vado molto daccordo…cosa cpotete consigliarmi riguardo questa facoltà?…grazie

  310. Cari amici non vi meravigliate ma sono una adulta che lavora ed ha deciso di raggiungere la tanto desiderata laurea. Sono iscritta a lettere moderne alla Unimarconi e mi trovo benissimo. Sarei felice di conoscere qualcuno di voi iscritto alla stessa Facolta’. Attenzione però ho superato gli “anta”. Ciao a tutti

  311. Salve a tutti. Lavoro e mi vorei iscrivere ad una università telematica, ingegneria informatica. Vorrei scegliere tra unimarconi e uninettuno. Ho visto sul sito della uninettuno il percorso di apprendimento con tutte le verifiche che vengono fatte e mi sono piaciute. Credo che la unimarconi sia simile ma sul sito non è spiegato altrettanto bene il percorso formativo. Qualcuno mi sa consigliare su qual’è la migliore? su vantaggi e svantaggi dell’una e dell’altra? Grazie
    Fabio

  312. Salve a tutti, sto valutando di passare alla Marconi,sono iscritto in ingegneria per l’ambiente e il territorio all’università degli studi di Palermo.Vorrei sapere da chi è iscritto alla Marconi in ingegneria se ci sono dei progetti interdisciplinari come nella mia attuale uni, per fare un esempio progettare struttura oppure strade ecc…

    Domenico

  313. Confermo tutto quanto detto da Barbara.
    Io mi sono laureato in ingegneria industriale nel 2008 ed ora ho quasi completato la laurea magistrale in ingegneria industriale ad indirizzo nucleare presso l’Università degli studi Gugliemo Marconi ……. che chiaramente consiglio a tutti.
    Basta “solo” studiare …… e dare gli esami …… il resto lo fanno loro!!!!!!!!
    Luca.

  314. ciao a tutti forse sono la “piu’ vecchia” di tutti voi classe 60, improvvisamente l’anno scorso ho ripreso l’università iscrivendomi all’Unimarconi e con solo 4 esami che ho fatto in circa un anno, sto per prendere la laurea breve.
    Famiglia, lavoro, memoria non più dei 20 anni ma ce la si può fare.
    Non ti regalano nulla anzi, pero’ io ho avuto un’ottima esperienza chiarezza fin dall’inizio, buona piattaforma e-lerning, tutor dell’università che mi hanno aiutato ad esempio in matematica finanziaria dandomi esercizi e poi controllandoli.
    Varie volte in questi anni avevo tentato di riprendere iscrivendomi ad un’università tradizionale ma è sempre stato un disastro tra problemi a frequentare, difficoltà a parlare con i docenti e forse un certo imbarazzo a trovarsi in mezzo a persone molto più giovani.
    Con l’università telematica questi aspetti sono del tutto spariti e tutti gli aspetti burocratici semplificati.
    La consiglio a tutti
    un saluto Barbara
    Un saluto

  315. Questa è la didattica della Nettuno almeno per psicologia (preso da un forum):

    Uninettuno: oltre a studiare sui libri e fare gli esami in presenza (cosa comune a tutti gli atenei), per essere ammesso (esatto, solo ammesso) devi:
    – visualizzare le videolezioni, e in alcuni esami visualizzarle 2 volte ciascuna
    – partecipare, mediamente, a 3 chat per ciascun esame (se capitano in orario di lavoro e non puoi, i tutor potrebbero non ammetterti all’esame)
    – partecipare attivamente ai forum: il numero di messaggi viene conteggiato e a volte è previsto anche un voto
    -consegnare gli esercizi per ogni esame, che verranno corretti dal tutor: a volte sono tantissimi e davvero impegnativi
    Tutto questo ambaradan è solo per l’ammissione all’esame. In compenso, a volte agli esami sono un po’ meno severi rispetto alla Sapienza, ma non sempre, ci sono tutor severissimi.

    Quando l’ho letto francamente sono rimasto un po’ scioccato.
    Non metto in dubbio la serietà dell’università ma occorre un sacco di tempo per la preparazione.
    Con la Marconi attivi l’esame e te lo fai da solo coadiuvato da un tutor compreso nella retta (molti dicono che è inutile, io non ne ho mai usufruito).

  316. Ciao a tutti,
    sono un laureato in Legge presso l’universitò statale di firenze, assolutamente pentito della facoltà che qualche anno fa scelsi. Ad oggi lavoro in un azienda di monitoraggio ambientale e mi appassiona cosi tanto il lavoro ce avrei deciso di iscrivermi ad ingengeria civile ed ambientale. Naturalmente visto che lavoro ed ho famiglia la scelta è sicuramente verso una telematica (ho valutato la Marconi e la NEttuno perchè la campus è troppo cara).
    QUale delle due mi consigliate?? (marcono o nettuno??)
    Credere sinceramente che sia possibile lavorare a tempo pieno, avere moglie e figlio e riuscire anche a studiare???
    Non ho fortunatamente bisogno di laurearmi i ntre anni (il lavoro ce l ho ed una laurea pure) ma non vorrei nemmeno metterci 10 anni.
    Cosa ne pensate???
    Grazie a tutti
    A.

  317. per chi ritiene che le univers. Telematiche regalano esami.. Sono stato appena bocciato a esame di ligica giuridica.. Ho fatto piu della meta in univ. Statale.. La telematica mi viene incontro solo perchè concepita per lavoratori…sono iscritto alla unidav… Nn regalano nulla.. Poi oggi le univers. Sono tuttw degli esamifici… Un mio clietne finanziere si è preso pezzo di carta perchè la univ. Statale gli ha riconosciuto un pacco di esami che a dire del fin. Mai sostenuti.. Questo signore il dir. Privato nm sa nemmeno dove si trova… altra cosa apprezzabile della mia telematica è che il prof. Nn ti vende il suo libro da portare come parte aggiuntiva…

  318. Qualcuno frequenta ingegneria presso un’università telematica?
    Io vorrei iscrivermi e lasciare il vecchio ordinamento, ma ho molti dubbi.
    Gli esami si passano facilmente con il materiale che ti mettono a disposizione? Grazie

  319. ciao, io sto per iscrivermi alla specialistica in ingegneria energetica e nucleare alla Marconi…purtroppo a lavorare e badare alla famiglia non avevo la possibilità di frequentare. Spero di farcela…

  320. Ciao, sono Paola.
    Mi sono laureata nel 2008 presso Unitelma.
    E’ stato un percorso molto faticoso per me, visto che lavoro e ho una famiglia da seguire.
    Gli esami sono stati molto impegnativi e tante volte mi sono chiesta “Chi me lo ha fatto fare?”.
    Ora che tutto è finito sono davvero contenta di avercela fatta!
    Le lezioni on line sono ben fatte, i docenti sono preparatissimi.
    I voti agli esami non sono regalati… anzi. Devi prepararti, altrimenti non passi. Ed è giusto così!
    Sono intervenuta qui per incoraggiare chi, come me, desidera prendere una laurea, ma non può frequentare l’università perché lavora o per altri motivi.
    Unitelma è un’ottima università.

  321. Mi interessa iscrivermi al corso di laurea in ingegneria civile, lavoro e ho famiglia, stavo valutando due università la E. campus e la Marconi ma non mi è chiaro dove si svolgono gli esami con la seconda. Io sono di Brescia dovrei sostenere le prove a Roma?

  322. bravo luca, la penso proprio come te. sono studente dell’ unimarconi a scienze geo topo cartografiche estimative territ. ed edilizie e non c’è molto da dire se non quello che hai detto tu: studiare studiare ed ancora studiare e problemi non ci sono.
    con questo vorrei anche scoraggiare tutti coloro che si credono che studiare ad una università telematica sia poco impegnativo e gli esami si passano con pochi sforzi. se pensate questo vi consiglio di risparmiare soldi e tempo e cambiare progetti. le ore di studio per prepararsi bene per affrontare un esame sono assolutamenete le stesse che in tutte le altre università tradizionali.
    ciao a tutti
    marco

  323. Voglio vivamente consigliare l’iscrizione all’università degli studi Marconi.
    Provengo da uni statale dopo 14 esami, ed ho dovuto lasciare perchè lavoratore con famiglia.
    Mi sono laureato in ing. industriale nel 2006, ho fatto e superato l’esame di stato per l’iscrizione all’ordine degli ingegneri (in una uni pubblica) ed ora sono iscritto al corso di laurea magistrale in ing. industriale, ove mi mancano 5 esami x finire.
    Studiare e studiare ed ancora studiare, e la laurea non è un problema ….

  324. per quelli che criticano la marconi , sono iscritto al corso di ingegneria industriale , ho sostenuto tra l’altro l’esame di fisica II , in presenza del mio tutor personale che insegna presso una “famosa statale” bene a dir suo (e vi assicuro che era molto critico sulle università telematiche” la complessità dell’esame è simile a quella di qualsiasi ateneo serio pertanto prima di bla..bla..bla.. frequentiamo studiamo e poi se abbiamo le capacità intelletive critichiamo. Grazie

  325. Dipende da cosa intendi per “non poter tornare indietro”.
    La Marconi è un’università privata esattamente come le altre.
    Studi e ti laurei, se non ti trovi bene cambi ateneo. 😀

  326. ciao ragazzi, io sono iscritto in lettere all’universita di palermo
    e vorrei cambiare, visto il mio nuovo lavoro, scegliendo l’unimarconi.
    i dubbi e le paure però sono tante, fra tutti quella di non poter tornare indietro. aspetto la risposta alla valutazione sui crediti…vedremo.
    coi cosa mi consigliate?

  327. Ciao Davide, grazie.
    Considerando che l’inglese non e’ un problema, potresti suggerirmi una serie di domande che dovrei chiedere alle istituzioni che offrono il servizio telematicamente per identificare le variabili chiave?
    Grazie ancora raga 🙂

  328. Lucio, le “telematiche” sono università come tutte le altre.
    Le notizie che stai leggendo in questi giorni scritte da aspiranti giornalisti pubblicisti ventenni forse ti hanno un po’ confuso.
    La Gelmini non ha MAI detto che ci si laurea facilmente nelle “telematiche”, mai.
    Ha detto che dovranno rispondere a una serie di requisiti fra cui un numero di professori di ruolo e dei concorsi.
    Parlando delle concessioni di crediti si è riferita a tutte le università, anche non “telematiche”.
    Il resto sono invenzioni giornalistiche da radiazione all’albo.
    Mi sono trattenuto dal segnalarle all’ODG perché avevo di meglio da fare.

  329. Riguardo alle università telematiche ritengo che esse debbano garantire una valida preparazione nelle varie discipline,altrimenti è bene definirle laurefici e,come tali, da chiudere all’istante.Penso pertanto che debbano esserci seri controlli su di esse e,laddove dovessero presentarsi situazioni poco chiare,revocare il riconoscimento.E’ ovvio che il discorso della qualità didattica e della serietà delle prove di verifica deve valere per tutte le università,telematiche e non,statali e non.Non si può permettere che dalle aule universitarie escano, in non pochi casi, dei veri e propri ciucci col titolo di dottore.Mi auguro che questa riforma si muova in tale senso.

  330. Federico, non è che ci sono “problemi di standardizzazione della qualità” globalmente: ci sono “telematiche” con un apparato docenti pescato da altre università e università “telematiche” con un loro buon apparato. Dipende da università ad università e addirittura da facoltà a facoltà. Per esempio ho sentito dire che i professori dell’E-campus della facoltà di psicologia sono quasi tutti della Cattolica, quindi la preparazione è ottima, mentre quelli di ingegneria hanno addirittura aperto blog per denunciare la situazione che a detta loro sarebbe insostenibile.
    Io “ci andrei piano” con la voglia di iscriversi in un’open university inglese, perché da quello che mi risulta per studiare all’estero bisogna essere qualificati e nella maggior parte dei casi avere almeno un diploma di livello C2 (lo riescono a conseguire solo 500 persone all’anno e corrisponde all’inglese di un madrelingua istruito).
    Io sono alla Marconi che è l’unica università ad aver risposto chiaro e tondo alla Gelmini: da noi non si chiude perché siamo in regola.
    Come detto prima ci sono università “telematiche” serie e meno serie.

  331. Ciao raga,
    io sto guardando alla possibilita di iscrivermi alla Open university in Inghilterra ed eventualmente andare a Bristol o a Londra a dare alcuni esami. La decisione la sto maturando in quanto mi sembra che in Italia ci siano ancora troppi dubbi sulla standardizzazione della qualita… e magari in Inghilterra stanno un po piu’ avanti. Poi posso anche studiare in Inglese, che mi aiuta un casino con il lavoro.

  332. Ciao Daniele,
    io sto per sicrivermi ad e-campus…ma prima stavo facendo delle indagini…vorrei un consiglio da te e magari se puoi…spiegarmi come mai non hai più intenzione di proseguire da loro…
    L’ UniMarconi è meglio perchè?
    ti ringrazio se vorrai rispondermi

  333. Ciao Dino,
    una telematica mediamente si può aggirare da un minimo di 1900/2000 euro ad un massimo, in alcuni casi, anche di 4000 euro. Io sono iscritto a E-Campus da un anno e pagai 2500 euro. Quest’anno non intenderò rinnovare da loro (e, per la mia esperienza, mi sento vivamente di sconsigliarla) ma so che hanno aumentato a 3000 mi pare, se non 3500.
    Per ora sto avviando la procedura di trasferimento alla UniMarconi, il costo mi pare stia sui 2000-2200.

  334. Beh non è proprio così.
    Il Governo sta per dare una bella ripassata dopo la quale probabilmente rimarranno la Marconi e poche altre (UniSu, UniTelma, E-Campus, UniNettuno quasi sicuramente, per le altre non do un soldo bucato).
    Un piccolo appunto personale: ricordiamoci che le “telematiche” sono università private, riconosciute, che danno lauree con pieno valore legale.
    Ricordiamoci anche che tante altre università si stanno rifacendo all’E-learning: Tor Vergata, Bicocca, la Cattolica e molte altre.

  335. Ciao Roberta.
    Stai tranquilla perchè le univeristà telematiche ormai stanno diventando una solida realtà anche qui in Italia. All’estero già lo sono, basta che ti fai un giro sul web per rendertene conto di persona. Nessuno potrà mai toglierti una laurea già acquisita. Al momento si parla solo di un maggior controllo su alcune università telematiche soprattutto per il fatto che vi sono alcune che pullulano di corsi con pochissimi iscritti. Affidati a quelle più note e vedrai che non avrai spiacevoli sorprese. Io personalmente sono iscritto alla facoltà di Giurisprudenza della Telematica PEGASO ormai da un anno e mi trovo ottimamente. Nessuno ti regala nulla, però studiare è molto più semplice: non hai vincoli di orari per seguire il corso, i docenti ti preparano delle sintesi scritte in formato PDF di ogni lezione che segui online, ci sono i test di autovalutazione che ti permettono di capire se sei in grado o meno di affrontare con serenità i vari esami, il tutor ti segue attentamente ed è sempre pronto ad aiutarti quando più ne hai bisogno, inoltre si forma una vera e propria classe virtuale grazie allo strumento del forum. Gli esami sono in presenza, ma se hai ben seguito il percorso di studi non hai problemi a superarli. Quindi, visto che sei costretta a lavorare e studiare, io mi sento di consigliarti l’università telematica. Ciao e in bocca al lupo.

  336. Ciao ragazzi, perdonate la mia ignoranza sulla questione, ma prima di una settimana fa non ero a conoscenza della realtà delle università telematiche. Considerando che studio e lavoro conciliare le 2 cose per me sta diventando un impresa impossibile,passare ad un’ università telematica sarebbe per me la soluzione migliore.
    Ho solo una domanda: quali sono i rischi? Alcuni amici hanno detto di aver sentito notizie ai tg non molto positive. E’ vero che forse verranno abolite? (no pechè se mi iscrivo e poi mi revocano la laurea posso anche spararmi!!!) Perchè c’è questo tipo di problema dato che è tutto perfettamente legale? Ovviamente potrebbe essere anche che i miei amici non abbiano capito un ca…di cio’ che hanno sentito… 😉
    Spero sappiate darmi una mano , perchè a giorni devo prendere una decisione!
    Grazie mille!

  337. pienamente d’accordo con daniele.
    anche io sono reduce da una prima esperienza presso l’università degli studi di pisa e poi causa impegni di lavoro (fortunatamente!!!) sono dovuto passare ad una on line (nel mio caso unimarconi) e devo dire che sono soddisfattissimo sia della qualità che della maodalità in cui avviene la fruizione dei servizi.
    non nascondo che al momento dell’iscrizione le perplessità ed i dubbi erano molti, ma come ho già detto ora sono molto felice della scelta.
    mi fa molto arrabbiare il giudizio dato così senza alcun fondamento ne esperienza diretta da persone ignoranti (non in termini di conoscenze, ma di pensiero)che sostengono che l’ università telematica è facile e gli esami si possano superare senza troppi sforzi. anche io avevo già dato diversi esami a pisa, ho studiato per completamento di corsi a parma ed a bari e assicuro che il livello di preparazione necessario per sostenere un esame è il solito.
    ricordo poi tutti gli scandali di matrice sessuale degli ultimi anni in delle blasonate università dove per passare un esame la preparazione era l’ultima cosa da guardare….qusto per dire che il marcio può essere ovunque non dipende certo dal fatto se una università sia on line o no, dipende dalla qualità delle persone che ci lavorano.
    vorrei ricordare per concludere il vantaggio che queste università on line rappresentano per tutte le persone portatrici di handicap con difficoltà di spostamento, o tutti coloro che vivono in posti mal collegti alla città universitaria e non possono permettersi l’appartamento pagato dal papi.

    ciao a tutti!!!!
    sapere aude

  338. Jolly,
    frequento un’università telematica da circa un anno, dopo aver lasciato la illustrissima facoltà di Economia dell’universita tor vergata di Roma perché avendo iniziato a lavorare mi veniva negata, da parte di alcuni docenti, anche la possibilità di avere le soluzione delle eserictazioni svolte in aula dagli assistenti e alla mia richiesta di averne copia mi veniva risposto “l’università è per chi frequenta!”. Peccato che la mia facoltà non era e non è a numero chiuso (altra idiozia del mondo italiano) e mi veniva tolto questo diritto solo perché, per un motivo o per un altro, che oltretutto non dovevo a nessun docente, ho iniziato a lavorare durante gli studi. Bè, il lavoro fortunatamente è proseguito bene ed ora la laurea mi aiuterebbe a portare avanti la mia carriera ma mi vedevo negata la possibilità di avere il materiale da quella che da circa 7 anni è al terzo posto in classifica del Censis come migliore delle facoltà italiane. La mia è stata una scelta dura ma costretta dal sistema quella di rivolgermi ad una università telematica e ti assicuro, l’impegno e lo svolgimento dell’esame non è stato meno facile della mia vecchia università pubblica nella quale avevo già sostenuto più della metà degli esami.

  339. ben vengano le università telematiche, sono comode per chi non può andare, perchè magari lavora un una classica e vecchia università fisica edifici a volte fatiscenti che non cambiano aspetto per lo più da quando sono stati creati , dagli anni 30 in giù

  340. Vista la facilità a superare gli esami in alcune università telematiche forse è meglio così.

    Quanto meno dovrebbero essere molto più regolamentate e assicurare un alto livello di istruzione. Ora non è così.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui