Università: ma quanto costa?

da | Apr 2022 | Offerta formativa, Università | 0 commenti

L’Università è un privilegio al quale ogni studente dovrebbe poter accedere. Il periodo universitario è uno dei più belli per ogni studente: le lezioni durante il giorno, le pause caffè, i gruppi di studio, lo studio in biblioteca sono gli artefici del bagaglio di ricordi che lo studente si porterà dietro a vita. Vivere la vita universitaria segna il percorso lavorativo della persona: è il primo vero momento in cui si è soli con un obiettivo ben preciso e tutti gli ostacoli intono, in primis tra tutti la paura di non farcela.

Quando parliamo di privilegio non ci andiamo giù pesante perché l’università è per molti ragazzi ancora un percorso inaccessibile per diversi motivi socio- economici. Chi ha il vantaggio di poter accedere all’università deve avere la consapevolezza che sta accedendo a un servizio prestigioso in cui oltre al tempo si investe del denaro.

In questo articolo andremo a vedere infondo al costo dell’investimento universitario e valuteremo le possibili alternative per affrontare l’università.

La borsa di studio

Iniziamo col dire che molte università mettono a disposizione delle borse di studio, i termini di accesso alle borse di studio variano di Università in Università, e tutti i criteri vengono stabiliti dai Bandi di Concorso. In generale i criteri sono selezionati da fattori economici e di meritocrazia, che in altre parole significa: reddito basso e media alta.

Vincere una borsa di studio vuol dire essere esonerati dalle tasse di iscrizione e di frequenza agli anni di corso e la vincita di una cifra utile per il sostenimento all’università. Possono beneficiare di borse di studio studenti universitari, assegnisti di ricerca, ma anche neolaureati e studenti delle scuole superiori. I posti sono limitati e l’accesso a una borsa di studio non è una certezza, tutto dipende dal concorso e dai concorrenti. È però sicuramente il miglior aiuto in ambito economico che uno studente può auspicare.

Costi dell’università

Le Università non hanno dei costi fissi, non si può determinare a priori il costo complessivo dell’Università e ora spieghiamo il perché.

Quando parliamo di Costi dell’università dobbiamo analizzare:

  • le tasse annuali
  • vitto, alloggio e spostamenti
  • materiale per lo studio: libri e dispense

Tasse annuali, vitto, alloggio e materiale didattico

Secondo la media di Life1 la media nazionale è del costo dell’università statali di 541,30 euro per le fasce più basse fino a 2193,39 euro per la fascia massima. Per quanto riguarda gli atenei telematici i costi oscillano tra i 3.000€ e i 5.900€ ad anno accademico. Analizzando le diverse tipologie di università si constata che per quanto riguarda gli atenei statali il costo è previsto di anno in anno con una prima retta annuale fissa e la seconda variabile a seconda del reddito.

Gli Atenei online propongono invece una cifra complessiva per gli anni del corso di Laurea e cifra rateizzabile poi nel tempo, il vantaggio è quello di sapere già prima dell’iscrizione il costo complessivo dell’università. A questa cifra non ci sarà da aggiungere il costo per il vitto, per l’alloggio e per il materiale didattico, in quanto è solitamente fornito dall’università.

Diverso discorso è per l’università statale che spesso non lascia possibilità di scelta e ha la frequenza obbligatoria, il che significa aggiungere alle quote di iscrizione la spesa per il viaggio, per il vitto e in alcuni casi anche di alloggio. Queste spese sono quotidiane e variano in primis dalla località geografica, dai kilometri di spostamento e dalle opzioni di residenza. Inutile dire che più il collage è di prestigio e più le spese da sostenere saranno alte.

La comodità da non sottovalutare delle università telematiche è la possibilità di studiare dove e quando si vuole, anche a casa propria in città, in montagna immersi nel verde o al mare. Non è necessario spostarsi perché la frequenza è possibile accedendo al pc e si azzerano i costi di vita universitaria.

Quando si sceglie l’università è bene pensare a tutti questi elementi e ponderare la scelta.

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram

0 commenti