Home News Cronaca L’università alla manifestazione Cgil: “pagano sempre i soliti”

L’università alla manifestazione Cgil: “pagano sempre i soliti”

0
manifestazione cgil 12 giugno

Una quota importante quella degli universitari alla manifestazione indetta da Cgil lo scorso 12 giugno contro la manovra varata dal Governo Berlusconi, centinaia e centinai di studenti su circa 25 mila partecipanti secondo i fati della Questura, hanno infatti presidiato le file della protesta al grido di “pagano sempre i soliti”.

“Una presenza importante – ha dichiarato ad Apcom Giorgio Paterna, coordinatore dell’Unione degli universitari alla manifestazione del 12 giugno – perché testimonia il malessere per delle scelte che il governo deve assolutamente rivedere”.

Studenti da tutta Italia ed in particolar modo dalle Regioni del centro hanno infatti giudicato il provvedimento “iniquo” perché a pagare le spese di questa crisi e dei tagli comunque necessari sarebbero proprio le fasce più deboli e simbolo chiave della crescita del Paese. “Il nostro futuro è stato già fortemente messo in discussione dalla legge 133 e dalla riforma Gelmini – ha insistito il coordinatore – ed ora c’è anche questa manovra che massacra ulteriormente l’università: i nuovi provvedimenti del governo verranno perfino sganciate borse di studio dal reddito”.

Intanto, dopo la settimana di contestazioni dal 17 al 22 maggio presso tutti gli Atenei italiani per opporsi al ddl Gelmini, i docenti, ricercatori, personale amministrativo e studenti hanno deciso di proclamare una nuova protesta per il prossimo 1 luglio, questo l’oggetto di un comunicato congiunto firmato da Adi, Adu, Andu, Apu, Cga, Cipur-Confsal-Snals, Cisal, Cisl-Università, Cnru, Cnu, Confsal-Cisapuni, Flc-Cgil, Link-Coordinamento Universitario e tutte le altre sigle che sostengono la categoria universitaria. Le associazioni annunciano che richiederanno un incontro con il Presidente del Consiglio per “Il ripristino del Ffo rispetto al 2008; la conservazione presso le Università delle intere retribuzioni per cessazione e l’eliminazione della sospensione degli aumenti della docenza”, proseguendo con una nuova ondata di mobilitazioni.

Ti interessa fare carriera e trovare subito lavoro?

I metodi tradizionali sono ormai superati e devi sempre stare al passo del mercato per ottenere il lavoro che meriti.

Cosa ti serve per fare una carriera da urlo e trovare subito lavoro? Luca te lo racconta in questo breve webinar.

Queste sono solo 3 strategie innovative di cui si discuterà:

  • Strategia #1 - Come identificare il percorso giusto e non sprecare tempo
  • Strategia #2 - Come fregare l´ATS e indicizzare il tuo profilo per attrarre le aziende
  • Strategia #3 - Come usare il networking per trovare lavoro e sviluppare la tua carriera

Prenota il tuo posto al FREE WEBINAR LIVE prima che finiscano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui