test d'ammissione a Medicina 2017

Scuole specializzazione mediche, ecco il bando: 6.363 borse disponibili. Prove a partire dal 28 luglio

da | Mag 2015 | News | 0 commenti

Con quasi un mese di ritardo rispetto alla data annunciata dal ministro Giannini, che aveva parlato del 30 aprile, è stato pubblicato il bando per l’ammissione alle scuole di specializzazione mediche 2015. Le borse disponibili per le tre aree (Medica, Chirurgica e dei Servizi clinici) sono in totale 6.363, di cui 6mila statali, 334 regionali e 29 concesse da altri enti pubblici o privati. Le prove di selezione si svolgeranno dal 28 al 31 luglio prossimi e non mancano le polemiche per via della prossimità – giudicata eccessiva dalle associazioni degli studenti – tra la pubblicazione del bando e le date delle prove stesse.

I test si terranno secondo il seguente calendario: il 28 luglio si svolgerà la prima prova, comune a tutti, il 29 sarà la volta della prova per le scuole di area Medica, il 30 di quella per l’area Chirurgica e il 31 di quella per l’area dei Servizi clinici. Tutte le prove inizieranno alle ore 11.00. Per partecipare alla selezione per l’accesso alle scuole di specializzazione mediche 2015 occorre iscriversi attraverso la procedura online che sarà aperta mercoledì 3 giugno e si chiuderà alle ore 13 di martedì 23 giugno. Come accaduto già nel 2o14, ciascun candidato potrà concorrere per un massimo di tre tipologie di scuola, appartenenti a non più di due aree, indicando le sedi in ordine di preferenza.

Le prove per l’ammissione alle scuole di specializzazione mediche 2015 saranno nazionali e consisteranno in 110 domande, di cui 70 comuni a tutti i candidati, 30 comuni a ciascuna area e 10 specifiche per la tipologia di scuola. La novità di quest’anno è che i 70 quesiti comuni faranno maggiore riferimento alla formazione clinica del percorso di laurea e che è stato ridotto il tempo a disposizione per rispondere. Per favorire una maggiore selettività, i candidati avranno a disposizione:

  • 100 minuti per i 70 quesiti della prova comune a tutti;
  • 50 minuti per i 30 quesiti comuni a ciascuna area;
  • 20 minuti per i 10 quesiti specifici per la tipologia di scuola.

La valutazione delle risposte avverrà secondo i seguenti criteri:

  • per i quesiti comuni a tutti e quelli comuni a ciascuna area, sarà assegnato 1 punto a ogni risposta esatta, 0 a ogni risposta non data e ne saranno tolti 0,30 per ogni risposta errata;
  • per i 10 quesiti specifici per tipologia di scuola saranno attribuiti 2 punti a ciascuna risposta esatta, 0 a quelle non date e -0,60 a ciascuna di quelle errate.

Il bando per l’accesso alle scuole di specializzazione mediche 2015 fissa come data per l’ultimo scorrimento delle graduatorie il 20 ottobre prossimo, mentre per l’inizio delle attività didattiche si è scelto come termine il 1° novembre, in linea con l’avvio dell’anno accademico.

Rispetto ai posti disponibili per le scuole di specializzazione mediche 2015, il ministro Giannini ha rivendicato con orgoglio l’incremento di 1.000 unità delle borse statali, ma questo aumento non è servito a evitare le usuali polemiche. I contratti a disposizione, infatti, rimangono ancora al di sotto del numero dei laureati. Se il MIUR ha mantenuto l’impegno di aumentare le borse, altrettanto non si può dire per quello di abbreviare di un anno i percorsi di specializzazione, la cui realizzazione è per il momento rimandata.

FacebookTwitterEmailWhatsAppLinkedInTelegram
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments