università sannio stato agitazione ingegneria

università sannio stato agitazione ingegneria

Studenti al fianco di docenti e ricercatori proclamano lo stato di agitazione all‘Università del Sannio, facoltà di Ingegneria, nonostante questo stia comportando la sospensione degli esami. A scriverlo in una nota proprio loro, gli studenti universitari di Benevento. La riforma e i tagli porteranno solo ulteriore precarietà nella ricerca e svalutazione della cultura, scrivono, in un momento di crisi in cui invece sarebbero proprio questi i valori  su cui far leva.

Stanchi, offesi, indignati consapevoli. Così si sono definiti gli studenti dell’ateneo campano chiedendo di vivere il presente con il diritto a costruirsi un futuro.

Intanto, tre assemblee sono state indette per lunedì, martedì e mercoledì prossimi nelle facoltà di Economia, Giurisprudenza e Biologia. Ad essere invitate sono tutte le facoltà dell’ateneo, ma anche tutti gli atenei italiani “perché sia unanime il grido contro chi sta mercificando la cultura e il diritto di tutti all’istruzione” scrivono gli studenti di Ingegneria dell’ateneo di Benevento.

Intanto sono diversi gli atenei che stanno protestando contro la manovra finanziaria e la riforma, ai settemila ricercatori che hanno aderito allo sciopero della didattica, nelle ultime settimane si sono aggiunti i docenti che stanno sospendendo esami e lauree. È di due giorni fa la notizia dello sciopero dei docenti a Lettere alla Sapienza.