universita salento centro integrazione studenti disabili

Accoglienza, informazione e orientamento. Ecco ciò che offre il “Centro per l’integrazione” dell’Università del Salento, affinché gli studenti disabili possano essere alla pari degli altri. Il servizio è stato inserito nell’Area studenti ed è coordinato dal capo Ufficio del Diritto allo studio, mentre a gestirlo sono due funzionarie e quattro impiegate, tre operanti a Lecce e una nella Cittadella della ricerca a Mesagne. Inoltre, in certe occasioni vi collaborano anche operatori del Servizio civile e alcuni vincitori di borse di studio.

I servizi erogati sono diversi: dal trasporto – che prevede due autisti e un assistente di pulmino – all’accompagnamento da e per i plessi universitari, dagli esami personalizzati per i test d’ingresso ai servizi specifici per studenti non vedenti, dalla consulenza amministrativa all’assistenza didattica. In ogni caso, il centro istituito presso l’Università del Salento non intende sostituirsi agli studenti disabili nel disbrigo delle varie pratiche universitarie, bensì favorirne la piena integrazione, soprattutto nella più delicata fase iniziale. Oltretutto, l’attenzione rivolta a questa categoria di ragazzi può contribuire a cambiare profondamente l’approccio didattico generale, con grande vantaggio per tutti gli altri studenti.

Gli operatori del “Centro per l’integrazione” dell’Università del Salento, oltre ad aiutare le aspiranti matricole disabili nella prenotazione dei test d’ingresso, si occupano anche di concordare con i docenti le modalità tecnico-pratiche con cui sostenerli, in modo che sia tenuto in considerazione il tipo di invalidità da cui sono affetti. Così, ad esempio, chi non riesce a scrivere potrà contare su un assistente alla scrittura, mentre chi non vede potrà utilizzare testi in Braille. Dal canto loro, i docenti cercano di adottare le soluzioni migliori per rendere produttive le pratiche didattiche e permetter di sostenere le diverse forme di verifica allo stesso livello degli altri allievi.

Al fine di superare eventuali momenti di blocco o difficoltà sul fronte degli studi universitari, il “Centro per l’integrazione” mette a disposizione dello studente con disabilità pure un servizio di counseling, in modo tale che possa recuperare la serenità necessaria per superare gli esami e utilizzare al meglio le proprie risorse personali. Poi c’è la relazione d’aiuto in ambito sessuologico, offerta grazie al supporto del personale della Asl di Lecce. Infine, si presta molta attenzione nel curare il rapporto studente-docente, tenendo conto anche del quadro complessivo delle relazioni con gli altri iscritti.