sondaggio universita crisi giovani

sondaggio universita crisi giovani

C’è crisi e crisi, ma quella degli ultimi due anni sembra essere caduta  soprattutto sulle spalle dei giovani, che dopo la laurea si trovano sbarrato l’accesso ad una carriera con la “C” maiuscola, vale a dire la possibilità di avere un buon contratto di lavoro, con una retribuzione dignitosa. Ma soprattutto l’opportunità di svolgere un’attività coerente con il percorso di studi appena terminato.

Cosa dovrebbe fare, allora, l’università per attutire il peso della crisi sui giovani? Dopo lo sconfortante quadro emerso dall’ultimo rapporto di Almalaurea sulla condizione occupazionale dei laureati, lo chiediamo ai lettori di Universita.it con un sondaggio.

Cosa dovrebbe fare l'università per attutire il peso della crisi sui giovani?

Stipulare accordi con le aziende affinché vengano selezionati i laureati più meritevoli (34%)

Promuovere solo le esperienze di stage effettivamente utili ad un inserimento nel mondo del lavoro (32%)

Dare meno spazio a percorsi iper-specialistici che non sono richiesti dall'attuale mercato del lavoro (23%)

Agevolare gli studenti fuori corso, perché se il lavoro non c'è è inutile affrettarsi per la laurea (11%)