scontri fuan collettivi torino università

Nonostante il divieto di volantinaggio politico in ateneo, tensioni e violenza sembrano non voler abbandonare l’Università di Torino, dove stamattina si sono verificati nuovi scontri tra gli studenti del Fuan e quelli dei Collettivi universitari autonomi.

Teatro degli scontri è stato ancora l’ingresso di Palazzo Nuovo, sede della Facoltà di Lettere, dove diverse decine di studenti delle fazioni politiche opposte si sono spintonati, costringendo le forze dell’ordine a intervenire per disperdere i due gruppi.

Proprio come per gli scontri dell’ultima settimana, il motivo della rissa sarebbe stato ancora una volta il volantinaggio organizzato dal Fuan all’esterno di Palazzo Nuovo per le elezioni universitarie.

La ricostruzione dei fatti secondo le forze dell’ordine spiega che i giovani del Fuan avrebbero cercato di entrare nell’Università per riunirsi in un’aula concessa dal Rettore, e gli autonomi avrebbero bloccato l’ingresso.

Ne sarebbe seguita una contrapposizione a suon di insulti, pugni e spintoni, placata solo dall’intervento delle forze dell’ordine, che avrebbero effettuato una carica di alleggerimento.

I giovani del Fuan sarebbero quindi entrati nell’università per raggiungere l’aula, mentre i ragazzi dei Collettivi avrebbero continuato a contestare con slogan di protesta.