orientale napoli occupata contro israele

orientale napoli occupata contro israele

Niente lezioni ieri a Palazzo Giusso, sede dell’Università Orientale di Napoli, occupato da alcuni studenti per denunciare i crimini di Israele e dimostrare solidarietà al popolo palestinese.

Gli studenti dell’ateneo campano non sono rimasti indifferenti alla tragedia avvenuta nella notte tra il 30 e il 31 maggio scorsi in Medio Oriente, dove un commando di israeliani ha attaccato una nave carica di volontari – la Freedom Flotilla– che portava aiuti umanitari a Gaza. Un bilancio di almeno 9 morti e quasi trenta feriti.

“Chiuso per lutto”, recitava lo striscione appeso al Palazzo dell’Università occupata, e ancora “Israele uccide, l’indifferenza pure“, e poi “Vita, terra e libertà per il popolo palestinese”.

Il gruppo di studenti che ha organizzato la protesta, ha invitato chiunque senta sdegno per il massacro accaduto, a mobilitarsi contro le violenze di Israele e a partecipare al corteo che ci sarà venerdì pomeriggio, sempre a Napoli.