copertina tesi laurea

Come si realizza la copertina della tesi di laurea? Se vi state ponendo questa domanda avete già scritto la vostra tesi ed è arrivato il momento di confezionarla prima del giorno della presentazione. La copertina è anche la prima pagina che compone la vostra tesi di laurea e, pertanto, è la prima cosa che guarderà chi la sfoglierà.

E’ necessario che la copertina sia chiara, ordinata e corretta e che presenti in poche righe tutte le informazioni di cui il lettore ha bisogno.

Quali sono, dunque, le informazioni che una copertina deve fornire a chi sta leggendo la vostra tesi di laurea? Innanzitutto, l’università presso la quale si sta conseguendo la laurea, seguita dalla facoltà e dal corso di laurea di appartenenza. Dunque, il titolo della tesi di laurea seguito dal nome del candidato (il vostro), del relatore della tesi (non dimenticate di inserirlo anche nei ringraziamenti della tesi di laurea) e opzionalmente, del correlatore e l’anno accademico in corso.

La parte alta della copertina della tesi di laurea verrà occupata dal nome dell’università. Se preferite, potete riprodurlo insieme al logo che contraddistingue la vostra università. Immediatamente sotto andrà inserito il nome della facoltà, seguito dal nome del corso di laurea. Quest’ultimo viene di solito scritto con un carattere più piccolo dei precedenti, oppure in corsivo.

Nella parte centrale della copertina, in una posizione di rilievo, va il titolo della tesi che può occupare anche più righe. Più in basso, andranno inseriti sulla stessa riga i nomi del candidato (allineato a sinistra) e del relatore (allineato a destra). Sotto al nome del relatore può essere indicato, facoltativamente, il nome del correlatore. Infine, in basso al centro va il riferimento all’anno accademico in cui state discutendo la tesi.

Qui di seguito trovate un fac-simile della copertina della tesi di laurea che vi mostra in che modo organizzare queste informazioni. Non esistono delle regole universali per cui, a meno che non sia la vostra università ad imporvelo, potete variare l’uso del grassetto o del corsivo come preferite. L’importante è che nell’insieme, la vostra copertina della tesi di laurea non risulti appesantita, ma chiara e leggibile.

Per ultimo, controllate bene che non vi siano errori di battitura, sembra banale ma capita spesso e verrebbe sicuramente notato a discapito della qualità del lavoro!

Fac-simile-copertina-tesi-laurea