universita firenze progetto biocombustibili

Il CREAR, Centro interdipartimentale di ricerca per le energie alternative e rinnovabili dell’Università di Firenze parteciperà a Bioliquids-chp, il progetto europeo per la ricerca dei biocombustibili di nuova generazione.

Il progetto di ricerca Bioliquids-chp rappresenta la prima, importantissima, iniziativa di cooperazione tra l’Europa e la Russia nel settore dei biocombustibili, giocando anche un ruolo fondamentale sia per la protezione dell’ambiente che per la cooperazione internazionale.

Coordinato dall’olandese BTG, il progetto di ricerca Bioliquids-chp avrà una durata biennale (dal 2010 al 2011) si avvarrà della collaborazione dei diversi gruppi di ricerca dei settori tecnico e chimico.

In particolare, le attività di ricerca saranno focalizzate al miglioramento dell’olio di pirolisi, un biocombustibile liquido di nuova generazione, prodotto tramite un processo termochimico che ne rende però vischiosa la consistenza, rendendolo difficilmente utilizzabile.

Nell’ambito di Bioliquids-chp, il CREAR si occuperà anche di studiare le modifiche delle tecnologie di conversione energetica, testando una nuova e promettente microturbina a gas per l’utilizzo dei vari biocombustibili studiati nel progetto.