Home News Cronaca Statale di Milano: un codice etico contro l’omofobia

Statale di Milano: un codice etico contro l’omofobia

1
Uno studente gay vittima di violenza alla statale di milano

A breve a tutti i lavoratori dell’Università Statale di Milano sarà fornito un codice etico di comportamento da controfirmare per poter prestare i propri servizi all’interno dell’ateneo.

Il documento non è ancora stato completato, ma così è stato deliberato dal Senato accademico che si è trovato a dover gestire un episodio di omofobia ad opera di uno dei ragazzi che si occupano della manutenzione, nei confronti di uno studente di Biologia. A seguito della denuncia del giovane, il Senato ha così incaricato l’ufficio legale di individuare il responsabile, e il comitato delle pari opportunità di studiare “una risposta educativa” all’accaduto.

L’episodio è accaduto meno di un mese fa: Giacomo, 19enne, stava appendendo volantini che promuovevano un cineforum gay nella sede dell’ateneo di via Celoria, quando un ragazzo lo ha attaccato insultandolo e inneggiando alla violenza: “Voi siete la feccia dell’umanità, per voi non c’è posto”. Grazie alla presenza di testimoni all’accaduto, si è così ribadito al fatto che a insultare Giacomo non era stato uno studente, ma un giovane lavoratore dell’azienda che fa manutenzione.

“Purtroppo i manifesti delle nostre iniziative vengono quasi sempre strappati – dice Saverio Romani, un portavoce alla Statale di Milano che difende la vittima dell’accaduto – e spesso veniamo insultati in modo plateale, tanto che stiamo discutendo se fare ronde in università, armandoci di telecamera. Il problema è che molti hanno paura di denunciare“.

Considerato l’episodio e tali dichiarazioni, la Statale, oltre a dotarsi di un codice etico che obbligherà i lavoratori a rispettare i valori dell’ateneo, ha anche deciso che aprirà uno sportello online “contro ogni discriminazione”: un indirizzo mail a cui poter segnalare anche in forma anonima, episodi di intolleranza.

Ti interessa fare carriera e trovare subito lavoro?

I metodi tradizionali sono ormai superati e devi sempre stare al passo del mercato per ottenere il lavoro che meriti.

Cosa ti serve per fare una carriera da urlo e trovare subito lavoro? Luca te lo racconta in questo breve webinar.

Queste sono solo 3 strategie innovative di cui si discuterà:

  • Strategia #1 - Come identificare il percorso giusto e non sprecare tempo
  • Strategia #2 - Come fregare l´ATS e indicizzare il tuo profilo per attrarre le aziende
  • Strategia #3 - Come usare il networking per trovare lavoro e sviluppare la tua carriera

Prenota il tuo posto al FREE WEBINAR LIVE prima che finiscano.

1 commento

  1. Frequento l’Università Statale di Milano e sinceramente non ho mai visto così tanti gay felici e tranquilli di non venire discriminati, come quelli che ho visto all’ateneo in Piazza del Perdono .
    Ne ho visti che si baciano, che vanno mano nella mano, che si scambiano effusioni.. per carità ognuno è libero di fare ciò che vuole e loro esprimono giustamente la loro libertà.. ma parlare di omofobia sinceramente mi sembra davvero troppo .
    Trovo molto strumentale e finalizzato a ben altro un codice etico contro l’omofobia .
    Semmai le discriminazioni sono ben altre , c’è una dittatura all’interno dell’università, un PENSIERO UNICO che non può e non DEVE essere toccato .
    Vorrei vedere cosa mi accadrebbe se un giorno entrassi in università col cartello “W L’OMOFOBIA!” (ovviamente la mia è un’estremizzazione spero di non venire frainteso)… beh penso che dopo quattro o cinque passi verrei prima insultato e poi buttato fuori a calci e a spintoni…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui