Home News Ricerca universitaria Maltempo a giugno, l’Università spiega perché

Maltempo a giugno, l’Università spiega perché

0
maltempo giugno 2010

Maltempo a giugno? Tutto nella norma. Lo fa sapere l‘Osservatorio Geofisico del Dipartimento di Ingegneria dei Materiali e dell’Ambiente dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

Le piogge di questi giorni, spiegano gli esperti dell’Osservatorio d’ateneo, sono ormai frequenti nel mese di giugno. In questo periodo fu tanta la pioggia nel 2009, e ancor di più nel 2008. Più insolito invece il freddo, con la temperatura che non scendeva così dal 1995.

La temperatura massima registrata domenica 20 giugno, spiega l’osservatorio universitario, era ben 11 gradi sotto la media stagionale, e pari a 15.7°C. La minima registrata nello stesso giorno, pari a 13.5°C, è comunque 5 gradi sotto la media.

Le piogge di questi giorni, spiegano gli esperti dell’Università di Modena, sono dovute “alla depressione tirrenica ‘Gundrun’, simile in tutto e per tutto alle depressioni nevose invernali”. Un evento insolito per un mese estivo come giugno, sicuramente, ma che non comporta record di nessun tipo: “Le osservazioni oggettive ci indicano che l’eccezione di un tempo è ormai la regola di oggi – spiega Luca Lombroso dell’Osservatorio -, 121.5 mm caddero nel giugno 2007 e 153.7 nel 2008, notevoli anche i 76.4 dello scorso anno”.

Insomma, per il maltempo non c’è da preoccuparsi. Anche perché, rassicura l’Università, a fine giugno sarà di nuovo la volta di ondate di caldo.

L’unica preoccupazione resta proprio quella climatica: all’eruzione del vulcano islandese e al disastro nel Golfo del Messico, infatti, bisogna aggiungere che il pianeta quest’anno ha registrato il maggio più caldo da quando esistono i termometri, spiega l’Osservatorio universitario, che ricorda anche: “al Polo Nord i ghiacciai sono ai minimi storici per estensione”.

Ti interessa fare carriera e trovare subito lavoro?

I metodi tradizionali sono ormai superati e devi sempre stare al passo del mercato per ottenere il lavoro che meriti.

Cosa ti serve per fare una carriera da urlo e trovare subito lavoro? Luca te lo racconta in questo breve webinar.

Queste sono solo 3 strategie innovative di cui si discuterà:

  • Strategia #1 - Come identificare il percorso giusto e non sprecare tempo
  • Strategia #2 - Come fregare l´ATS e indicizzare il tuo profilo per attrarre le aziende
  • Strategia #3 - Come usare il networking per trovare lavoro e sviluppare la tua carriera

Prenota il tuo posto al FREE WEBINAR LIVE prima che finiscano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui