Home Bandi Sicilia, 258 posti come collaboratore sanitario-infermiere

Sicilia, 258 posti come collaboratore sanitario-infermiere

3

Concorso per laureati: a chi è rivolto

Si è aperto il bando di concorso pubblico per titoli, per la copertura di 258 posti di collaboratore professionale sanitario-infermiere per il bacino della Sicilia Occidentale nelle Aziende Sanitarie ricadenti nelle provincie di Palermo, Trapani, Agrigento e Caltanissetta. Al concorso possono presentare domanda tutti coloro in possesso di un diploma di laurea nella professione sanitaria di infermiere ovvero diplomi e attestati riconosciuti equipollenti al diploma di laurea, ai fini dell’esercizio dell’attività professionale.

Come e quando presentare la domanda

La presentazione della domanda deve avvenire esclusivamente per via telematica, compilando l’apposito modulo messo a disposizione dal sito della Regione Sicilia. La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro il 7 febbraio 2011. I candidati devono indicare nella domanda l’opzione per una provincia del bacino.

I titoli e la graduatoria

La selezione avviene in base ai titoli posseduti dai candidati. Per la valutazione dei titoli sono previsti 30 punti così ripartititi: 18 – titoli di carriera, 4 – titoli accademici e di studio, 2 – pubblicazioni e titoli scientifici, 6 – curriculum formativo e professionale. I criteri per la valutazione sono dettagliatamente descritti sul bando di concorso. La graduatoria è formulata sulla base del punteggio complessivo riportato da ciascun candidato, risultante dalla somma dei punteggi conseguiti nei titoli di carriera, nei titoli accademici e di studio, nelle pubblicazioni e nel curriculum formativo e professionale.

Bando di concorso.

3 Commenti

  1. sono d’accordo con voi anche a me è successa la stessa cosa ed aspetto ancora. Spero che dopo tanti sacrifici per andare e venire da Palermo a fare l’incaricato è il precario non ci freghino per l’ennesima volta.

  2. questo concorso si doveva fare x esame…no che molti come me il 30 aprile dovranno interrompere il proprio incarico x far spazio a gente che avrà solo l’anzianità ma che in pratica sa far poco

  3. Questo concorso era stato bandito per avvantaggiare i precari che per anni hanno servito le varie aziende coprendo i vuoti di personale, o almeno lo pensavo, ma visto come è articolato sarà utile soprattutto a persone che sono di ruolo fuori e lo sfrutteranno per avvicinarsi nel proprio paese d’origine, ma mi chiedo, non bastava la mobilità per questo? visto che già la metà dei posti vacanti nelle piante organiche è stata riservata alla mobilità? evidentemente no perchè chi ha fatto la scelta a suo tempo di andare fuori e prendersi il ruolo, si è sottoposto a più sacrifici rispetto a chi è rimasto in questa terra maledetta a fare il precario per anni, voglio ricordare che qui non si fanno i concorsi con la stessa frequenza del nord, e qualora si decide di bandirne uno,si presentano migiaia di concorrenti per dei posti minimi e poi magari viene anche bloccato per anni, vedi quello per 72 posti della usl n° 9 di Trapani. Grazie per lo sfogo, parla una ex precaria, disoccupata e non stabilizzata a tempo debito perchè non rientrata nei circa 70 assunti con questa modalità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento qui
Inserisci il tuo nome qui