10.000 studenti a San Pietro

Saranno circa 10.000 gli studenti degli atenei romani che presenzieranno al tradizionale incontro della comunità universitaria capitolina con il papa, per la recita solenne dei Vespri in programma oggi alle 17.30 nella Basilica di San Pietro. Non solo studenti, all’incontro con  Benedetto XVI parteciperanno anche ministri e rettori, mentre per l’occasione arriverà dalla Spagna l’icona mariana della “Sedes Sapientiae” che ha accompagnato la Giornata mondiale della Gioventù a Madrid.

Tra le autorità del mondo accademico sarà presente a San Pietro il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Francesco Profumo. Nella doppia veste di ministro e rettore sarà presente anche Lorenzo Ornaghi, ministro dei Beni culturali e rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Con loro, rettori e autorità accademiche degli atenei romani e dei centri di ricerca.

Il pontefice sarà accolto dal cardinale vicario Agostino Vallini, insieme ai giovani universitari presenti, mentre sono previsti due saluti al papa: il primo da parte di Massimo Egidi, rettore della Luiss-Guido Carli, mentre il secondo sarà letto da una studentessa di Medicina della Sapienza.

L’annuale momento di preghiera che coinvolge studenti e vertici degli atenei romani sarà dedicato al tema “Il tuo volto Signore io cerco. La questione di Dio oggi” e sarà il culmine delle cerimonie per il ventennale dell’istituzione dell’Ufficio diocesano per la pastorale universitaria, voluto da Giovanni Paolo II nel 1991. Anche la colonna sonora della cerimonia vedrà il coinvolgimento dei giovani studenti romani con il Coro interuniversitario e l’orchestra del Conservatorio di Santa Cecilia, insieme ai cori delle cappellanie.

Un fil rouge legherà inoltre la celebrazione presenziata dagli studenti romani ad un più grande evento che ha coinvolto ragazzi da tutta Europa, ovvero la Giornata mondiale della Gioventù a Madrid. Per l’occasione arriverà infatti dalla Spagna l’icona mariana della “Sedes Sapientiae” che passerà dalle mani della delegazione universitaria spagnola a quella della Sapienza, da dove inizierà la “Peregrinatio Mariae” nelle cappellanie universitarie della Capitale, che si concluderà con il Simposio internazionale dei docenti universitari in programma a Roma dal 21 al 23 giugno 2012.