università verona infinitamente 2010

Da oggi e fino a domenica 31 ci sarà la seconda edizione del Festival Infinitamente, organizzato dall’Università di Verona e dedicato alla conoscenza nelle sue molteplici sfaccettature.

Ventinove tavole rotonde e otto laboratori aperti a tutti, a cui prenderanno parte esperti e ricercatori di altre università italiane e straniere. Al centro della rassegna il valore della ricerca per l’università e per la società intera.

I temi affrontati saranno molteplici: dalla mente al linguaggio, dall’anima alla matematica, dall’informatica alla robotica, dalla genialità umana alle intelligenze artificiali, dalla storia della coscienza alle nuove frontiere delle neuroscienze.

Un programma ricco di appuntamenti, tavole rotonde, laboratori e proiezioni, che include anche una mostra dedicata a Leonardo Da Vinci e un concerto conclusivo.

Tra i relatori ci saranno i filosofi Remo Bodei dell’Università della California e Emanuele Severino, Lamberto Maffei presidente dell’Accademia dei Lincei, Edoardo Boncinelli del San Raffaele di Milano e Andrea Soddu del Coma Science Group dell’Università belga di Liegi. “Gli ospiti provenienti da altre università saranno 30 – spiegano gli organizzatori – gli altri saranno docenti dell’ateneo veronese che vanta una scuola di eccellenza per le Neuroscienze”.

Per i dettagli si può consultare direttamente il programma del festival.