Valle platani villa Borghese

Diventerà un vero e proprio museo la Valle degli antichi platani di Villa Borghese a Roma. Dal seicento, quando sono stati piantati, i platani arricchiscono i giardini della villa romana. Il progetto di un museo dei platani, nasce da una collaborazione stretta tra il Dipartimento XII del Comune di Roma, Acea Ato 2 Spa e l’Università degli Studi della Tuscia, che grazie al contributo di docenti e ingegneri si è presa a cuore lo sviluppo di questa futura area adibita a museo.

Secondo Repubblica.it, che riporta la notizia, il progetto prevede la costruzione di un “Museo all’aria aperta” dove le opere esposte sono gli stessi platani orientali secolari famosi in tutta Europa e protagonisti tra l’altro di uno scontro, che da due anni contrappone da un lato l’Acea e dall’altro le associazioni ambientaliste schierate contro lo scavo di un acquedotto.

Il progetto del Museo all’aperto portato avanti dall’Università della Tuscia, prevede la ricostruzione di un habitat selvaggio, così come è raffigurato nei disegni di Savino da Montepulciano, il giardiniere del Cardinale Borghese il quale impiantò i platani. Il cuore del progetto prevede inoltre di ricavare dai platani giganti dei discendenti diretti, così da ricostituire l’impianto originale fatto un tempo di 48 alberi intorno ad una vasca lunga 160 metri.