Pale eoliche

Può esistere un’economia che si fondi sul rispetto dell’ambiente e della persona? Il rinnovamento può fondare su questo connubio? Per rispondere a queste domande si incontreranno venerdì 26 e sabato 27 presso l’aula magna della facoltà di Scienze politiche dell’Università di Siena i rappresentanti di alcune realtà  che già da tempo sperimentano pratiche di “eco-economia”.

“Vogliamo avviare un percorso di riflessione che generi una nuova visione collettiva, in cui le esigenze delle persone, dell’economia e dell’ecosistema non siano più divise e affrontate separatamente ma costruttivamente e con partecipazione” spiegano gli organizzatori di “UnicaMente, dialoghi tra economia ed ecologia”, la due giorni che vedrà a confronto alcune delle realtà più attive oggi in Italia: le esperienze di acquisto solidale, di Decrescita felice, di stop al consumo dei territori, di sovranità alimentare, delle Città di transizione e di ArcipelagoScec.

“UnicaMente – prosegue la nota – nasce dalla convinzione che il cammino per un’economia che ponga al centro le esigenze dell’essere umano è lo stesso che può riportare la società ad essere in armonia con l’ambiente e che per essere intrapreso necessita di una rigenerazione delle fondamenta societarie e della capacità delle persone di sognare e agire insieme“.

A discuterne saranno Domenico Finiguerra, sindaco di Cassinetta Lugagnano, punta di diamante dei movimenti che hanno dato vita a Stop al consumo di territori; Alberto Zoratti, della Cooperativa Fair, esperto dei Distretti di economia solidale; Daniel Tarozzi, del Movimento della decrescita felice; Cristiano Bottone, esponente delle Città di transizione ed esperto di “picchi energetici”; Luigi Doria dell’Università Bocconi, esperto monetario e parte del progetto “Fondazione per la moneta di dono“; Sergio Marelli,  presidente del Comitato italiano per la sovranità alimentare; Giorgio Mallarino, presidente di Federabitazione della Liguria e bio-architetto e Pierluigi Paoletti, analista finanziario, presidente del Coordinamento nazionale di ArcipelagoScec.