da universita milano allarme aspiranti matricole impreparate in matematica

Ah, la matematica! Secondo le università di Milano, la materia che per molti è una vera e propria bestia nera fin dai primi anni di scuola, è quella nella quale le aspiranti matricole che si presentano ai test di ammissione sono più impreparate. In particolare, le maggiori lacune si evidenziano in algebra e aritmetica, ma – a quanto pare – gli studenti non sono molto ferrati neppure in scienze. Così, per correre ai ripari, gli atenei lanciano tutta una serie di corsi e pre-corsi.

A quanto pare, la matematica è il tallone d’Achille di uno studente su due e questo costringe le università ad organizzarsi per sopperire alle carenze che da molti sono imputate alla qualità del lavoro svolto durante le scuole superiori. Alla Bicocca di Milano, ad esempio, ci sono diversi corsi – con varie modalità didattiche – pensati proprio per venire incontro alle aspiranti matricole che sono impreparate in aritmetica, algebra, geometria o analisi matematica. Anche perché aumenta sempre più la percentuale dei corsi di laurea a numero chiuso e molti di quelli che non lo sono prevedono comunque lo svolgimento di un test di valutazione della preparazione iniziale (VPI).

Secondo quanto dichiarato al quotidiano La Repubblica dal presidente della Scuola di Economia e Statistica dell’Università di Milano-Bicocca, Massimo Saita, le aspiranti matricole maggiormente impreparate in matematica sarebbero quelle provenienti dagli istituti tecnici, mentre il livello di preparazione sarebbe mediamente più alto tra coloro che hanno frequentato il liceo scientifico o il classico.

Per colmare nel più breve tempo possibile le lacune degli studenti, il Dipartimento di Scienze della Bicocca organizza, ad esempio, pre-corsi intensivi: tre ore al giorno, dal 16 al 27 Settembre, durante le quali dedicarsi al ripasso e svolgere esercizi insieme ai docenti. E per chi non riuscisse a superare la parte di matematica del test di valutazione è previsto anche un ulteriore corso da Ottobre a Dicembre. Anche la tecnologia, poi, viene in aiuto delle aspiranti matricole che se la cavano male con i numeri. Per esempio, sempre alla Bicocca, ci sono anche corsi in modalità e-learning, come quello organizzato dal Dipartimento di Matematica e applicazioni: online dal 1 Agosto e con assistenza telematica a disposizione degli studenti.

Non è la prima volta che viene denunciata la scarsa preparazione dei neodiplomati non solo in matematica, ma più in generale in tutte le materie scientifiche, e il problema – che si estende assai oltre le università milanesi – secondo alcuni renderebbe addirittura impossibile fare didattica.