Spagna universita cucina

Aprirà a San Sebastian nei Paesi Baschi la prima università di studi culinari “scientifici”.

Si è avviato ufficialmente il progetto di costruzione dell’edificio che ospiterà il Basque Culinary Center, la facoltà di Scienze gastronomiche e culinarie e un Centro di Ricerche e Innovazione.

Secondo le previsioni l’università dedicata all’arte culinaria avrà il suo nuovo edificio per settembre 2011. La struttura dell’edificio non poteva non fare riferimento al tema della cucina e così gli architetti hanno pensato di progettare un edificio che nella sua forma ricorda una pila di piatti stilizzata.

L’università offrirà una laurea quadriennale ma soprattutto l’obbiettivo è la formazione e la ricerca, l’innovazione e il trasferimento di conoscenza e tecnologia nelle diverse aree delle scienze gastronomiche. A caratterizzare il piano formativo dedicato ai futuri chef di tutto il mondo, sono le diverse tecniche insegnate, come quelle di Ferran Adria del famoso ristorante El Bulli, conosciuto per la sua capacità di mescolare i gusti naturali con agenti chimici, dando vita a quella che viene definita gastronomia molecolare, attraverso cui si tenta di trasformare la cucina da disciplina empirica a vera e propria scienza.

Per finanziare l’università di studi culinari, sono previsti investimenti di 7 milioni di euro da parte del governo centrale, altri da parte dell’esecutivo regionale e 1 milione a carico della Provincia di Guipuzcoa.

Nel centro di ricerca e sviluppo della facoltà di gastronomia verranno sviluppate, per quanto riguarda il piano formativo, sei linee guida: educazione e abitudini alimentari, responsabilità sociale alimentare, tendenze di alimentazione, innovazione nella gestione d’azienda del settore, sviluppo di tecnologie associate ed elaborazione, presentazione e conservazione degli alimenti.

I primi corsi di laurea per chef dovrebbero iniziare nel 2011.