Ritrovato studente scomparso dall'Aquila

È stato ritrovato ieri sera nella zona di Tivoli, in provincia di Roma, lo studente milanese scomparso la settimana scorsa dall’Aquila, dove era iscritto alla facoltà di ingegneria. Ettore Grassi è vivo e sta bene. Già ieri nel tardo pomeriggio il prefetto di Fermo, Emilia Zarrilli, aveva comunicato la sospensione delle ricerche dopo le prime indagini: le tracce dei pagamenti effettuati con il suo bancomat hanno confermato infatti l’ipotesi dell’allontanamento volontario del 26enne.

Dopo il ritrovamento della sua Opel avvenuto venerdì scorso lungo la statale Adriatica in località Tre Camini di Campofilone, nel Fermano, l’allarme era stato lanciato dai genitori sabato sera. Immediatamente sono scattate le ricerche in zona, ma il monitoraggio dei prelievi prelievi del bancomat del ragazzo ha ben presto consegnato agli inquirenti i dettagli dei suoi spostamenti.

Domenica mattina infatti Ettore avrebbe pagato il conto di un albergo ad Ancona, dove si sarebbe recato con i mezzi pubblici una volta abbandonata l’automobile. Per pernottare si sarebbe registrato nella struttura ricettiva mostrando i propri documenti di identità. Ieri mattina invece avrebbe pagato un agriturismo a Tivoli dove nel primo pomeriggio avrebbe anche prelevato dei contanti ad uno sportello bancomat. Ricerche sospese dunque nel fermano, per quello che si è confermato un allontanamento volontario: una delle ipotesi avvalorate fin da subito anche in considerazione della telefonata fatta ai genitori.

Proprio a Tivoli infatti il giovane è stato ritrovato ieri sera, presto l’incontro con i familiari. Un finale fortunatamente diverso rispetto alla storia di Roberto Straccia, un precedente tragico molto vicino nel tempo e nello spazio che ha sicuramente contribuito a incrementare l’ansia di queste ultime ore per la sorte di Ettore Grassi, così come alla pronta convocazione dell’unità di crisi, prevista dal protocollo tra prefetture e forze di polizia sulle persone scomparse. Restano da capire i motivi dell’allontanamento del ragazzo, che comunque in questi giorni ha dimostrato di non volersi nascondere.