Studentessa università Brasile

Dietrofront dell’università brasiliana che ha espulso la ventenne Geysi Villa Nova Arruda il 6 novembre scorso, perchè colpevole di avere indossato un abito rosa troppo succinto. Il Rettore dell’università privata Bandeirante (Uniban), ha così revocato la misura presa dal Consiglio universitario nei confronti della studentessa.

Il Ministero dell’Istruzione aveva dato 10 giorni di tempo all’università, per giustificare l’accaduto.

Intanto una protesta si è estesa in poco tempo, grazie alla diffusione del video della ragazza ai telegiornali e talk show brasiliani dove ha potuto raccontare la sua umiliazione per essere stata espulsa dall’università.

Un pubblico ministero del tribunale di San Paolo ha anche annunciato l’apertura di un’inchiesta a favore della ragazza, per stabilire le circostanze che hanno portato alla sua espulsione.