regole per mantenere buoni propositi per anno nuovo

Come riuscire a mantenere i buoni propositi che tutti facciamo per l’anno nuovo, dallo smettere di fumare al mettersi a dieta? Una missione difficile, ma non impossibile. Secondo William Manard, professore del Department of Family and Community Medicine dell’Università di Saint Louis, basta seguire sei semplici regole.

Per prima cosa, stop agli obiettivi evidentemente fuori portata e poco ragionevoli. Perché, spiega il professor Manard, se non siamo in grado di mantenere quanto ci siamo prefissati, probabilmente ci scoraggeremo e getteremo la spugna. Largo invece a quei risultati, magari meno ambiziosi, che sappiamo di poter raggiungere. Per riuscire a mantenere i buoni propositi per l’anno nuovo Manard dice sì alla to do list. Per evitare dispersioni, amnesie e dimenticanze freudiane, è benvenuta una lista di cose da fare e obiettivi da raggiungere. Con voci da spuntare, orgogliosamente, a missione compiuta.

La terza regola fondamentale è prenderci un po’ di tempo per noi stessi e per le cose che ci piacciono, un elemento chiave per ridurre quello stress che la vita quotidiana finisce per causare. Quindi, oltre a lavoro, studio e quant’altro, ritagliamo qualche momento tutto per noi. Senza sentirci in colpa.  E riserviamo un po’ di tempo anche per le relazioni e i rapporti interpersonali. Da coltivare con cura, come una pianta che germoglia.

Un’altra regola per mantenere i buoni propositi per l’anno nuovo è un buon riposo. Otto, o addirittura nove, le ore di sonno di cui necessitiamo ogni giorno. Pena stress, fame e minore produttività. E, per dormire meglio, è preferibile non fare attività stimolanti prima di coricarsi: largo, invece, a quelle più rilassanti, come la meditazione o la lettura di un buon libro.

Infine, per aumentare il benessere bisogna dire addio alla pigrizia: l’esercizio fisico è importante non solo per il corpo, ma anche per la mente. Grazie alle famose endorfine che si liberano nel nostro cervello. Quindi, anche quest’anno inseriamo un po’ di movimento tra i nostri buoni propositi per l’anno nuovo, e manteniamolo: ci farà stare meglio. Il risultato? Saremo soddisfatti e felici, promette Manard. Appuntamento per i bilanci? Al prossimo Capodanno.