professioni green

Cosa si aspetta la grande maggioranza delle aziende dai giovani laureati? Quali saranno i profili su cui puntare da qui a 5 anni?

Come già abbiamo riportato in un approfondimento sui profili occupazioni più competitivi, secondo Almalaurea il 97% dei neolaureati magistrali in Medicina ha possibilità concrete di trovare una occupazione stabile a tre anni dalla laurea, seguiti dagli studenti qualificati in discipline economico-finanziarie (85 per cento), architettura e ingegneri.

Ma in termini di prospettive e di esigenze del mercato del lavoro, la lista non è affatto completa. Secondo manager e responsabili di risorse umane intervistate dal Corriere, il settore green ha senza dubbio il primato. Energy manager, sustainibility manager, ovvero specialisti sulle tematiche delle energie rinnovabili, Energy auditor specializzato in certificazione di bilanci degli impianti energetici saranno solo alcune tra le figure piùr richieste dalle aziende da qui al 2017.

Per il settore umanistico non mancano le novità. Gestire la reputazione delle aziende e dei marchi sui social network più diffusi è già oggi una abilità molto richiesta, che si traduce nella ricerca in forte aumento di social media manager, community manager e così via.

Buone notizie anche per i settori disciplinari legati a economia e legge. In forte sviluppo infatti tutte quelle professionalità legate al diritto d’autore, alla tutela della Proprietà industriale e intellettuale con focus sull’internet, una figura destinata a una notevole domanda considerato soprattutto le recenti evoluzioni del panorama normativo.