condom all'università in francia

condom all'università in francia

Preservativi a 20 centesimi direttamente in facoltà. È quanto avverrà nel 2010 in Francia, dove sono in arrivo mille distributori automatici da installare negli atenei e nei pressi delle residenze studentesche.

“Sortez couverts”, uscite coperti, è il nome del progetto a cui ieri il governo francese ha aderito firmando un protocollo d’intesa con le università. L’iniziativa è stata lanciata da un’associazione attiva nella prevenzione dell’Aids a pochi giorni dalla giornata mondiale della lotta a questa malattia. Il motivo principale dell’operazione, è proprio la prevenzione.

Il ministro francese dell’Istruzione superiore e della Ricerca, Valérie Pécresse, ha spiegato che in Francia l’utilizzo del preservativo è inferiore a quello degli altri paesi europei. Con la distribuzione di condom supereconomici nelle facoltà francesi, però, la prevenzione sarà davvero a portata di mano.

Per rendere accessibile ai giovani la prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse, l’operazione a cui ha aderito il governo francese non si basa soltanto su una localizzazione capillare dei distributori. Fondamentale è infatti anche l’abbassamento del prezzo di gran lunga inferiore a quello di mercato, circa un quinto se si pensa che un pacchetto da dieci preservativi costa dagli otto ai dodici euro.

Non è l’unico caso in cui il governo francese si è dimostrato sensibile al problema della prevenzione nei luoghi della formazione. Nel 2006 c’era stato l’ampliamento di un’iniziativa sperimentale per la distribuzione di preservativi nei licei. Questa, in ogni caso, è la prima volta per le università.