luminos auto solare universita di stanford

Dagli Stati Uniti arriva Luminos, un’auto solare molto avanzata, per la cui realizzazione bisogna rendere merito a un gruppo di studenti dell’Università di Stanford, in California. Per costruirla ci sono voluti più di due anni tra pianificazione, progettazione, raccolta fondi, logistica, costruzione e collaudo. L’auto, che rappresenta l’undicesimo modello a energia solare realizzato nell’ambito dello Stanford Solar Car Project e parteciperà al World Solar Challenge 2013, è “meravigliosamente semplice nel design e nella costruzione, testata – spiega il professor Wesley Ford, team director di questo gioiellino tecnologico – per essere il veicolo più affidabile ed efficiente nella storia della nostra squadra”.

Luminos è il più recente prototipo di auto solare progettato e realizzato dall’Università di Stanford per partecipare alla popolare competizione per veicoli di questo tipo, che prevede un percorso di oltre 3.200 chilometri e si svolge in Australia. I presupposti per raggiungere un buon traguardo, quest’anno, sembrano esserci: “I progressi ottenuti con l’undicesimo esemplare di Luminos – dichiara Wesley Ford – ispirano fiducia nelle prospettive del nostro team al World Solar Challenge 2013. Abbiamo fatto grandi progressi anche se nel percorso della ricerca non si arriva mai alla parola fine”.

La nuova auto solare progettata e costruita dal team dell’Università di Stanford presenta una carrozzeria piuttosto leggera, che nasconde importanti innovazioni tecnologiche. Tra queste, dei potenti motori elettrici di propulsione, installati su ogni ruota anteriore. Per avere un’efficienza superiore a quelli della concorrenza, tali motori sono stati sottoposti a intensi test. Al contempo, l’apparato di propulsione utilizza delle celle solari al silicio monocristallino, che garantiscono una delle più alte efficienze di conversione per la produzione di energia tra quelle disponibili oggi nel mondo.

Luminos è, inoltre, ricoperta da uno strato antiriflesso progettato dalla 3M per garantire ottime proprietà aerodinamiche, mentre il profilo della carrozzeria vanta un coefficiente di resistenza aerodinamica ottimale. Durante i test effettuati in galleria del vento, questa nuova carrozzeria ha superato i valori ottimali del modello precedente, pur essendo costruita con standard di robustezza superiori in modo da affrontare senza danni o disagi le asperità del paesaggio australiano. Infine, anche l’impianto elettrico, di questo prototipo di auto solare è risultato essere piuttosto efficace, duraturo e affidabile in qualsiasi condizione.