iUniFg

Se negli Stati Uniti Apple è entrato in maniera pervasiva nei college con i suoi programmi mirati alle università e agli studenti, in Italia prosegue l’operazione di “alfabetizzazione californiana” degli atenei, attraverso l’utilizzo di iTunes U che permette di caricare videolezioni gratuite e podcast, e lo sviluppo di applicazioni per cellulari.

Nell’ambito dell’iPhone Developer University Program, l’ateneo di Foggia ha elaborato un’applicazione mobile al servizio degli studenti chiamata “iUnifg”, realizzata per dispositivi mobili iOs e Android, che consente di prenotare facilmente gli esami e avere in ogni momento accesso semplice e immediato ai propri dati di carriera, quindi a voti, programmi didattici e orari delle lezioni.

Si tratta della prima applicazione mobile per gli studenti dell’ateneo foggiano, e segue l’esempio della strada intrapresa a giugno dello scorso anno dall’Università di Bologna, che aderendo al programma Apple ha dato la possibilità ai docenti di creare una squadra di lavoro per realizzare e testare le applicazioni grazie a strumenti sofisticati di sviluppo e debug grafico.

L’iPhone Developer University Program è un programma gratuito dedicato alle università che intendono introdurre lo sviluppo di applicazioni iPhone nell’attività didattica e di ricerca, e nell’ateneo pugliese, in cui il programma è stato promosso da Crescenzio Gallo, responsabile scientifico del laboratorio per l’analisi quantitativa dei dati del dipartimento di Scienze economiche, ci sarà quindi la possibilità di installare le applicazioni direttamente su iPhone, iPod e iPad.

Il programma di sviluppo è stato presentato da Apple nel 2008 per le università statunitensi, con l’obiettivo di consentire a chiunque di lavorare senza nessun onere allo sviluppo di applicazioni per iPhone e iPod, distribuibili, perché no, anche su App Store, il negozio virtuale di applicazioni per i dispositivi Apple.