international university network

international university network

Si chiama “International University Network” ed è stato appena presentato alla stampa. Si tratta di una rete di accademie di tutto il mondo che collaboreranno a progetti di ricerca comuni partendo dall’idea che è necessario valorizzare le relazioni tra atenei nella didattica e nella ricerca.

Il progetto è stato pensato dal Centro Alti Studi sulla Lotta al Terrorismo e alla Violenza Politica, e ha coinvolto nel giro di due mesi circa venti università di tutto il mondo, soprattutto europee.

“La ragione metodologica che ci ha portato ad unire diverse capacità e competenze scientifiche all’interno di un unico network risiede nella convinzione dell’importanza di un approccio multidisciplinare-integrato alla risoluzione del problema scientifico” spiega Alfredo D’Ascoli Graziano, del Centro Alti Studi sulla Lotta al Terrorismo e alla Violenza Politica. In questo modo sarà possibile scambiare knowhow tra università, ricercatori e docenti.

“Il primo obiettivo del network – spiega sempre Alfredo D’Ascoli Graziano – è quello di partecipare ad un bando europeo per sviluppare un lavoro di ricerca ed analisi sulle possibili correlazioni tra sicurezza, clima ed inquinamento in un Habitat Urbano. Il progetto prevederà come area di sperimentazione tutte le capitali degli stati che costituiscono la Comunità Europea, avrà una durata di tre anni e vedrà coinvolti gruppi di lavoro provenienti da tutta Europa”.

Un progetto ambizioso quello del network universitario internazionale, che tuttavia è ancora all’inizio perché addirittura non esiste nemmeno un sito web dedicato.

Tra le università al momento coinvolte nel progetto ci sono soprattutto accademie dell’est Europa: Università La Sapienza di Roma, University of Leeds, University of Huddersfield, University of Lincoln, Keele University, Queens University Belfast, University of Belgrade, Technical University of Košice, University Transilvania Din Braşov, University of Pardubice, Università Pegaso, Technical University of Lodz, University of Zenica (Bosnia and Herzegovina), University of Spalato (Croazia), Novi Sad University (Serbia), University of Split (Croatia), University of Baja Luka (Bosnia and Herzegovina), Spark Bosnia University, University of Moldova, Al al.Bayt University (Jordan), German Jordan University, College of Engineering, The British University in Egypt.