excel

Una nuova idea imprenditoriale deve risolvere un problema delle persone per avere successo. Il caso di Bay Gross, studente “geek” di Yale lo conferma in pieno. La sua idea geniale nasce per caso, per gioco, e ha poi riunito migliaia di utenti incuriositi e con lo stesso problema.

Come fare a controllare Facebook a lavoro, o all’università? Senza però rischiare il licenziamento o la bocciatura a un corso? Semplice, camuffando il social dietro le mentite spoglie di un difficilissimo e “produttivo” file Excel. Di fronte a un foglio di calcolo, spiega Bay divertito, nessuno dubiterebbe della dedizione al lavoro.

Bay, parlando al telefono con una sua amica che non poteva controllare gli aggiornamenti del suo profilo Facebook se non dopo l’orario di lavoro o in pausa pranzo, ha riagganciato e ha subito messo in moto le sue doti informatiche. Non sarà un hacker come quelli che hanno assaltato gli atenei italiani, ma in meno di un giorno è stato in grado di creare lo “spaventapasseri” social, ovvero un foglio di calcolo che contiene e aggrega tutti i propri amici, gli aggiornamenti, lo spazio per pubblicare post e tutti i tasti funzione per i vari “like” e “condividi”.

La trovata si chiama, e non poteva essere diversamente, “hardlywork.in“: inserendo i propri dati nelle tabelle appaiono tutti i nomi degli amici, visualizzati come righe e colonne nel foglio di lavoro. Ma non basta, per contraffare ancora meglio, l’excel ha un aspetto del tutto “lavorativo” con frasi tipiche dei contesti aziendali e di business, per sviare anche il più malizioso dei capi.

Altre all’aspetto divertente dell’applicazione, c’è anche da registrare il suo successo. In pochissime ore infatti il suo sito ha raggiunto circa 1.000 visitatori unici al giorno, che sta incrementando grazie alla notizia rimbalzata sulla stampa specializzata internazionale a cui Bay si è rivolto via mail dicendo: “missione compiuta”.