università, eventi rimandati causa eruzione

università, eventi rimandati causa eruzione

Incontri rimandati a causa dell’eruzione del vulcano islandese.

Succede all’Università di Bologna e all’Università di Parma, che nelle ultime ore si sono viste costrette ad annullare due importanti eventi internazionali proprio per la grande nube nera che sta bloccando i voli in tutta Europa impedendo agli invitati di arrivare a destinazione.

A quanto pare il vulcano, risvegliatosi un mese fa dopo circa 200 anni di quiete, sta creando non pochi disagi, ultimo fra tutti l’annullamento di importanti appuntamenti universitari, da destinare a data da definire.

Intanto è già successo all’ Università di Parma, dove è stato annullato il convegno “Il sistema europeo dei brevetti”, in programma per mercoledì 21 aprile, proprio perché uno dei relatori principali – l’Ing. Capostagno – è impossibilitato a raggiungere l’Italia “per le note difficoltà al traffico aereo”.

Identica la decisione difronte a cui si è trovato l’Alma Mater, che ha rinviato a da definire la conferenza internazionale dell’Associazione delle università europee (Eua) dedicata alle sfide finanziarie degli atenei. L’incontro intitolato “Towards Financially Sustainable Universities” era previsto per questa settimana all’interno della facoltà di Agraria di Bologna, ma alla fine l’ateneo ha deciso di rinviare. “La decisione è stata presa dagli organizzatori ieri pomeriggio, a causa della crisi dei trasporti dovuta all’eruzione del vulcano islandese Eyjafjollajokull – spiega l’ateneo in una nota -. Il rinvio è volto ad assicurare a tutti gli ospiti l’effettiva possibilità di prendere parte all’iniziativa”.