premiazione_nokia

Carmen Bonuomo, Elena Martiradonna, Maria Costantina Mormando dell’Università degli Studi di Foggia sono le vincitrici del Nokia University Program 2011, che Universita.it ha incontrato in occasione dell’evento finale a cui sono arrivate con il progetto E-School, che hanno pensato con l’obiettivo di migliorare il rapporto tra scuola e famiglia.

Non solo, le tre studentesse sono anche le prime partecipanti dell’Università di Foggia alla competition annuale di Nokia, e a chi gli dice che le donne sono meno sensibili alla tecnologia, possono controbattere con orgoglio e con un progetto concreto realizzato da un team interamente femminile, che vedrà sviluppata l’applicazione dai team Nokia.

Perché avete deciso di partecipare al Nup?
Perché, sulla spinta del prof. Giuseppe Calabrese, abbiamo visto nel NUP un’ottima occasione per mettere in pratica i nostri studi. L’idea di prendere parte ad una competizione, di partecipare ad un concorso nazionale, ha mosso in noi grande entusiasmo e ha fatto sì che ognuno desse il proprio contributo, mettendo in campo le proprie conoscenze e capacità. Il Nokia University Program ci è sembrato il modo migliore per metterci in gioco per la prima volta e per mostrare che lìuniversità è fatta anche di grandi opportunità come questa.

Perché credete che E-school sia un progetto innovativo?
La vera innovazione consiste nel rendere fruibile sul mobile un sistema che, in qualche modo, è già presente nel web attraverso i registri on-line e che raggiunge la sua massima efficacia attraverso questa applicazione pratica e easy. E-school è alla portata di tutti e mette in contatto ruoli spesso convergenti tra di loro, facilita la comunicazione ed in più consente di portare il sistema scolastico ad un livello più innovativo.

Cosa rispondete a chi pensa che le donne siano meno sensibili alle tecnologie?
Con questo progetto abbiamo dimostrato come, al contrario, la sensibilità femminile possa sviluppare tecnologie sempre più vicine alle esigenze dei vari utenti. È la stessa sensibilità femminile che porta le donne a valutare ogni situazione nei minimi dettagli. Possiamo sembrare poco pratiche nell’approccio alle nuove tecnologie ma, in realtà, davanti ad una sfida ci mettiamo in gioco sfruttando le nostre doti e riuscendo ad ottenere buoni risultati.

Quali sono i vostri profili?
Siamo tre studentesse della Facoltà di Economia di 25 anni e frequentiamo la Laurea Magistrale in Marketing Management.

Quali sono i vostri obiettivi professionali?
I nostri obiettivi riguardano chiaramente il campo del marketing, speriamo di raggiungere posizioni di rilevo che ci permettano di mettere in pratica le competenze acquisite nell’arco degli studi.