Susanna Camusso

Studenti e ricercatori precari scendono per un giorno dai tetti per partecipare alla manifestazione della Cgil a Roma, durante la quale Susanna Camusso, neo segretaria del più grande sindacato italiano, ha riservato alla riforma dell’università una parte considerevole  del suo intervento.

Camusso ha definito ingiusta la riforma che martedì tornerà alla Camera per essere licenziata, chiedendo al ministro Gelmini, che a suo dire con i tagli a università e ricerca crea un debito ai ragazzi, di ritirare il provvedimento per aprire un confronto. “Così si costruisce un futuro” ha detto la leader sindacale dopo aver invitato la titolare dell’Istruzione a non fare appelli su Youtube.

Anche il segretario del Pd Pierluigi Bersani chiede la sospensione dell’esame alla Camera e l’apertura di un tavolo per modificare il provvedimento. Nelle stesse ore, durante una visita all’Università di Lecce, il presidente della Camera Gianfranco Fini ha invece sostenuto che la riforma è una delle cose migliori della legislatura e sarebbe un errore bloccarla.